Astronave Torino-Turin Spaceship Company

6 ottobre 2007 - 6 gennaio 2007, Torino
Si inaugura al MIAAO - Museo Internazionale delle Arti Applicate Oggi, in via Maria Vittoria 5, a Torino, la mostra “Astronave Torino-Turin Spaceship Company”, fase di “decollo” verso Afterville, rassegna di manifestazioni ufficialmente collegate al prossimo Congresso Mondiale degli Architetti UIA Torino 2008, dedicate alle interferenze concettuali e figurative tra il pensiero progettuale e l’immaginario della fantascienza nel ‘900. Nella mostra, a cura di Enzo Biffi Gentili, Luisa Perlo e Undesign, sono ricostruite e documentate, per reperti e campioni, quattro tappe del trip di una Turin City Ship che si svolge tra gli anni ‘60 del XX e gli inizi del XXI secolo: - disegni e testi di architettura nucleare e di urbanistica spaziale degli anni ‘50 del ‘900 di Enzo Venturelli (Torino 1910-1996), interessantissimo e non abbastanza riconosciuto architetto espressionista e fantascientifico; - una curiosa iconografia astrale originata dalla rivista “Pianeta”, ovvero l’edizione italiana pubblicata a Torino della francese “Plan├Ęte” di Louis Pauwels, fenomeno culturale europeo degli anni ‘60, i cui contenuti hanno ispirato altre successive mitiche riviste come “Wired”; - macchine del tempo della Mutoid Waste Company come il Tempio metalmeccanico da loro eretto alla Cavallerizza Reale nel 2002 in una perturbante performance “metalmeccanica” in occasione delle Celebrazioni del Centenario dell’Esposizione Internazionale di Arte Decorativa Moderna di Torino del 1902; - disegni e modelli, tra science fiction e grotesque, prodotti da un attivissimo milieu torinese-internazionale di architetti-artisti come Marco Patrito autore della famosa multimedia graphic novel Sinkha e Tullio Rolandi, mago di rendering futuribili; di artieri come Michele Guaschino con i suoi mostri e German Impache con le sue astronavi; di eclettici come l’editore e autore Vittorio Pavesio e l’artigiano metropolitano Bruno Petronzi ecc. Info: tel +39 011 0702350 fax +39 011 0702352 e-mail: argh@miaao.org; www.miaao.org - TorinoCultura