Emanuele Fidone
POLO SERVIZI TURISTICI NELL'EX MERCATO DI ORTIGIA,SIRACUSA

 


Il progetto di recupero del mercato coperto di Siracusa, può essere preso a riferimento per gli interventi nei contesti storici delle nostre città dove il peso della storia è vincolante, non solo per il progettista ma anche per quegli attori che hanno potere di veto sul suo intervento, amministratori e soprintendenti. Il recupero consente di inserire, in quello che era il mercato, nuove funzioni di uso collettivo. L'intervento di Fidone si inserisce in una tipologia di recupero non conservativo e statico come avviene spesso nei centri storici, ma progettuale, inserendo un setto murario continuo lungo un lato del chiostro, interrotto dai tagli verticali vetrati che inquadrano le colonne. L'uso del vetro e del ferro arruginito nei serramenti verticali degli altri lati del chiostro e la tonalità calda dell'intonaco, contribuiscono a conferire una plasticità al manufatto modellata dalla luce. L'attenzione per il dettaglio costruttivo nell'incastro vetro-serramento-parete colloca l'opera di Fidone nell'ambito storiografico di Carlo Scarpa e Franco Albini.
Emanuele Piccardo

 

Relazione di progetto

L'intervento riguarda il recupero di un edificio costruito come mercato coperto alla fine dell'Ottocento, confinante ad Est con l'area archeologica del tempio dorico greco-arcaico dedicato ad Apollo.
L'edificio da destinarsi a polo di servizi turistici si articola su due livelli: un piano seminterrato con criptoportico e un piano sopraelevato che ruota attorno a una grande corte di 23x16 metri caratterizzata da un quadriportico con archi su colonne.
L'idea di enfatizzare la relazione visiva con l'adiacente area archeologica si concretizza nella definizione spaziale della nuova sala polivalente realizzata chiudendo parzialmente il lato Est del quadriportico con la creazione di un elemento divisorio definito da pannelli basculanti a struttura autoportante - con paramento esterno in cocciopesto - ed alti 'tagli' verticali finestrati che posti in asse con le colonne illuminano la sala e mettono in rapporto visuale diretto lo spazio interno con il quadriportico la copertura è suddivisa in tre curvature che con l'andamento a cannocchiale indirizzano lo sguardo verso l'area del tempio di Apollo, visibile dalle due grandi vetrate poste alla fine della sala.
Per la ridefinizione spaziale del lato Ovest sono stati demoliti i muri divisori non originari e quindi realizzate pareti vetrate di 6x13.30 metri che ripristinano la spazialità iniziale e mantengono una percezione visiva unitaria.
Ogni aspetto tecnologico è stato risolto con semplici soluzioni artigianali lasciando a vista le saldature e i vari segni di lavorazione. I materiali utilizzati sono: acciaio ossidato, vetro, legno mineralizzato, malta di cocciopesto, e gesso.
L'intervento sulle superfici lapidee ha seguito un criterio dettato dall'idea della continuità del tempo. Si è operato cercando di non ripristinare una superficie pseudonuova e levigata ma lasciando invece inalterata la consunzione del tempo e sostituendo solamente i conci che per la condizione di degrado erano staticamente instabili.
Emanuele Fidone

Emanuele Fidone web gallery

Polo servizi turistici nell'ex mercato coperto di Ortigia, Siracusa

progettazione e direzione lavori
Arch. Emanuele Fidone
con Ing. Giuseppe Barcio

committente
Comune di Siracusa - Assessorato per Ortigia
cronologia
1996
progetto

1997 - 2000
realizzazione

dati dimensionali
1530 mq.
superficie complessiva
1060 mc.
volume complessivo

Emanuele Fidone si laurea in Architettura presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1984. Dal 1986 svolge la professione di Architetto in forma autonoma con un proprio studio in Siracusa.
E' docente di progettazione architettonica presso l'Università degli Studi di Catania, Facoltà di Architettura sede di Siracusa.
Ha organizzato diverse mostre e convegni tra cui le giornate internazionali di studio "From the Italian Vernacular Villa to Schinkel to the Modern House" tenutasi a Siracusa nel giugno del 2002.
Tra i lavori principali: restauro del Ponte Vecchio di Ragusa(1992-1995); Centro di Servizi Turistici, ex mercato coperto di Siracusa (1996-2000).
Tra i progetti in corso di realizzazione: il completamento del recupero dell'ex convento quattrocentesco di S.Maria del Gesù a Modica (con Bruno Messina); casa a Conegliano Veneto.
I suoi lavori sono stati pubblicati su riviste nazionali e internazionali.

Bibliografia relativa al progetto:

Fulvio Irace, STILE ITALIANO, Emanuele Fidone a Modica e Siracusa - Ex mercato coperto Ortigia Siracusa, in "ABITARE" n.400 novembre 2000, Milano.

Luigi Prestinenza Puglisi, Riuso dell'ex mercato coperto di Ortigia, Siracusa di Emanuele Fidone, in <L'Industria delle Costruzioni>, n.356, Giugno 2001, Roma.

Marco Mulazzani (a cura di), Emanuele Fidone: polo servizi turistici nell'ex mercato coperto di Ortigia, Siracusa, in <CASABELLA - Almanacco, Giovani architetti italiani 2000-2001>, Electa, Milano 2001.


copyright Archphoto 2003- Emanuele Fidone