NEWS in archivio gennaio 2013
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

2/01/2013


gira[sole:sonnen]blume

8 - 12 gennaio 2013, Bolzano >[deadline: 2/01/2013]
Si terrà a Bolzano il workshop di architettura “gira[sole:sonnen]blume”, aperto a studenti, laureandi e laureati in architettura. Il tema del workshop è il riassetto di un isolato a ridosso del centro storico di Bolzano che comprende, oltre ad alcune residenze, due scuole materne “Girasole” e “Kofler”, la scuola elementare “Goethe”, il centro giovanile “Vintola”, gli uffici dell’anagrafe del comune di Bolzano. Il comune e la provincia hanno programmato di ricollocare in quest’isolato anche la scuola media “von Aufschnaiter” ed hanno elaborato una bozza di disegno urbanistico che tra l’altro comporta la cancellazione di un’importante area verde attrezzata, l’unico parco giochi a nord del centro storico di Bolzano. Il workshop nasce da 9sqm un coordinamento di famiglie del quartiere ed è parte di un percorso di resistenza e di affermazione del ruolo dei cittadini nella trasformazione della città, soprattutto se questo ha a che vedere con il progetto dello spazio pubblico. Il workshop ha l’obiettivo di elaborare soluzioni alternative a quelle proposte dalle amministrazioni pubbliche. Info: gssbworkshop.wordpress.com

8/01/2013


Rem Koolhaas direttore della Biennale Architettura di Venezia 2014

Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, si è riunito oggi nella sede di Ca’ Giustinian e, dopo aver ringraziato e aver espresso la sua gratitudine a David Chipperfield per gli ottimi risultati conseguiti con la 13. Mostra Internazionale di Architettura, ha nominato Rem Koolhaas Direttore del Settore Architettura, con lo specifico incarico di curare la 14. Mostra Internazionale di Architettura che si terrà nel 2014. Al termine del CdA, il Presidente Paolo Baratta ha dichiarato: “Le Mostre di Architettura della Biennale sono via via cresciute d’importanza e il mondo ce lo riconosce, ed è di per sé significativo che a questa prossima Biennale si possa impegnare Rem Koolhaas, una delle maggiori personalità tra gli architetti del nostro tempo, che ha impostato tutta la sua attività su un’intensa ricerca e che, celebrità riconosciuta, accetta ora di mettersi in gioco per un ulteriore esercizio di ricerca e, perché no, di ripensamento”. Da parte sua Rem Koolhaas ha affermato: “Vogliamo dare uno sguardo nuovo agli elementi fondamentali dell’architettura - utilizzati da qualsiasi architetto, ovunque e in qualsiasi momento - per vedere se siamo in grado di scoprire qualcosa di nuovo sull’architettura”. La 14. Biennale Architettura si svolgerà dal 7 giugno al 23 novembre 2014. Info: www.labiennale.org

11/01/2013


Anna Pontel - ORSA. 8 m³ di aria confezionata

11 gennaio - 28 febbraio 2013, Trieste
L’11 gennaio 2013 alle ore 18 inaugura la personale dell’artista Anna Pontel nello spazio LeoLab di Giovanni Panizon in via Dei Leo 6/A a Trieste. In mostra fino al 28 febbraio ORSA - 8 m³ di aria confezionata. L’ORSA è realizzata in tessuto non tessuto cucito a macchina, fili di cotone, piombini da pesca. Già esposta nel maggio 2012 nel giardino del castello di Cordovado, i fili di cotone che la reggono erano lì tesi tra gli alberi. Anche al LeoLab l’ORSA si relaziona con lo spazio che la contiene sostenendola, ma qui sembra anche trovare riparo per l’inverno, per il suo letargo. Un letargo come tempo necessario alla rielaborazione. Il corpo dell’animale è leggero eppure potente nel suo attacco a terra. Animale come l’altro, anzi l’altra a cui restituire spazi di libertà, di territorio, di nutrimento. Mostra a cura di Paola Spampinato. Info: e-mail: paolaspampi@libero.it - www.annapontel.com

Building Seagram de Phyllis Lambert

Le Centre Canadien d’Architecture a le plaisir d’annoncer la publication de Building Seagram, de Phyllis Lambert, directeur fondateur et président du conseil des fiduciaires du CCA. Publié par Yale University Press, le livre sortira en Amérique du Nord en avril 2013 et le mois suivant en Europe et dans le reste du monde. Madame Lambert, à l’âge de 27 ans, menait une vie d’artiste à Paris lorsque son père Samuel Bronfman, fondateur de la distillerie Seagram, la chargea de la recherche d’un architecte pour le siège de sa compagnie à New York. Elle décida alors d’engager le pionnier de l’architecture moderne Mies van der Rohe (1886-1969), en collaboration avec Philip Johnson (1906-2005). Achevé en 1958, le Seagram Building – 38 étages d’élégance de bronze et de verre en retrait sur Park Avenue, à New York – est incontestablement un symbole de l’architecture du XXe siècle. À elle seule, en tant que soutien et directeur de la planification du projet, Phyllis Lambert a changé la face de l’architecture urbaine américaine. “Building Seagram représente ce que j’ai toujours mis au coeur de ma pratique: l’architecture en tant que phénomène socio-économique majeur dans la société.”, explique Phyllis Lambert. Aboutissement de plus d’une décennie de recherches, Building Seagram de Phyllis Lambert se lit comme l’histoire, non seulement de ce bâtiment important mais de la culture du design d’aprèsguerre, notamment le rôle qu’a joué le mécénat d’entreprise dans la promotion immobilière et l’importance de ce projet dans l’évolution de la législation sur le patrimoine (landmark) et le zonage à New York. Info: www.cca.qc.ca

12/01/2013


Palazzo Te allo specchio

13 gennaio - 10 febbraio 2013, Mantova
A Mantova, presso la Sala Polivalente di Palazzo Te sabato 12 gennaio 2013 alle ore 17 si inaugura la mostra “Palazzo Te allo specchio: quale futuro per i beni architettonici? Progettare tra fotografia-digitale-rilievo per la valorizzazione del patrimonio”. L’esposizione è allestita nelle Fruttiere del palazzo. I rilievi di Palazzo Te, condotti all’interno del Laboratorio del Rilievo e Progetto Città di Mantova afferente il Polo territoriale mantovano del Politecnico di Milano (diretto da Alessandro Bianchi), sono il risultato di otto anni di ricerca basata sul rilievo materiale del patrimonio architettonico del territorio dei Gonzaga. Lo sviluppo delle tecniche digitali per il progetto si fonda su un attento studio della fotografia di Luigi Ghirri e della sua personale rappresentazione del paesaggio della pianura Padana. Gli ampliamenti, i restauri e le manutenzioni di 500 anni di storia hanno prodotto l’immagine di Palazzo Te oggi, e il rilievo presentato vuole essere la fotografia aperta al giudizio dei posteri, di chi giudicherà domani le nostre azioni presenti, al di là dei preconcetti che opacizzano la nostra sfera di cristallo. Questa mostra intende aprire una porta verso il futuro nella progettazione architettonica, dove l’organizzazione di eventi potrebbe costituire un volano per il marketing dell’architettura storica italiana e del mondo, divenendo principale motore di fundraising per il restauro dei beni. Giovedì 7 Febbraio, presso la sala Polivalente di Palazzo Te, si terrà un convegno relativo alle tematiche afferenti la mostra. Info: www.centropalazzote.it

Corto Reale. Gli anni del documentario italiano

Rai Educational diretta da Silvia Calandrelli, presenta Corto Reale un programma di Giuseppe Giannotti, Giuliana Mancini, Enrico Salvatori, Davide Savelli, con la consulenza di Marco Bertozzi in onda dal 12 gennaio 2013, ogni sabato alle 17.00 e ogni domenica alle 18.00 su Rai Storia - Digitale terrestre e TivùSat. Corto Reale è un programma sui documentari prodotti negli anni del dopoguerra, una messe di cortometraggi che cercavano di raccontare i cambiamenti dell’Italia in corsa, dalla ricostruzione sino agli anni della contestazione. Una storia duplice, al tempo stesso sociale e filmica, antropologica e cinematografica. Un programma su un cinema spesso sottostimato, in bilico fra esigenze governative, diktat produttivi, libertà espressive. Film trascurati dalle storie del cinema e ora riscoperti, che divennero importante palestra per i migliori registi italiani. Visibile nel web su Rai Storia: www.raistoria.rai.it

15/01/2013


Incontro con Luigi Snozzi e Pierino Selmoni - fra architettura e arte

>[rinviato a data da definirsi]
Primo appuntamento del 2013 all’i2a-istituto internazionale di architettura di Vico Morcote con l’architetto Luigi Snozzi e lo scultore Pierino Selmoni in un incontro pubblico che si terrà martedì 15 gennaio 2013 alle ore 20.30. Tema della serata, indetta nel solco del dibattito che mette in relazione produzione architettonica e creazione artistica, l’analisi del delicato equilibrio che si instaura fra progettista e artista quando entrambi, lavorando alla realizzazione di un’opera, cercano di cogliere le giuste proporzioni tra forme, luce e spazio architettonico. L’incontro sarà moderato da Gaia Regazzoni Jäggli, storica dell’arte. Info: www.i2a.ch

16/01/2013


Biennale dello Spazio Pubblico 2013

16 - 19 maggio 2013, Roma
Prosegue il percorso della Biennale dello Spazio Pubblico che, giunta alla 2. edizione, terrà il suo evento conclusivo a Roma dal 16 al 19 maggio. La Biennale, promossa e organizzata dall’Istituto Nazionale di Urbanistica, vede, oltre ai partner della precedente edizione come la Facoltà di architettura Roma 3, l’Ordine degli Architetti di Roma e la Casa dell’architettura, nuovi partner di prestigio come Cittalia - ANCI, Il Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, Legambiente, Inarch. La Biennale tiene fede all’ambizioso impegno che aveva preso due anni fa: diventare osservatorio permanente e privilegiato da cui poter diffondere esempi positivi, stimolare il dibattito, intercettare le buone pratiche in Italia e all’estero. Alla Casa dell’architettura di piazza Manfredo Fanti e nei locali della Facoltà di architettura dell’Università di Roma Tre (all’ex Mattatoio) si incontreranno e parteciperanno alla mostra e ai workshop progettisti, amministratori, docenti, studiosi italiani e stranieri, studenti ma soprattutto semplici cittadini desiderosi di apprendere i metodi e le possibilità per creare o riqualificare gli spazi urbani di tutti, le strade, le piazze, i parchi e i luoghi di incontro che spesso le amministrazioni pubbliche, a causa delle ristrettezze finanziarie, non riescono a valorizzare e manutenere nel modo giusto. Uno slogan caratterizza questa edizione: “Prove di città”, con il quale si vuole sottolineare da un lato la necessità di ripristinare, a fronte di fenomeni di incontrollata dispersione urbana, i valori propri della città e dall’altro affermare la necessità di fornire strumenti operativi concreti per la rigenerazione urbana. Info: www.biennalespaziopubblico.it

17/01/2013


Trieste Film Festival 2013

17 - 23 gennaio 2013, Trieste
Trieste Film Festival, organizzato dall’associazione Alpe Adria Cinema, è giunto alla sua 24. edizione. La manifestazione è dedicata alle cinematografie dell’Europa centro-orientale, con un programma costituito mediamente da 130 titoli in anteprima nazionale. Anche nel 2013 il cartellone prevede quattro sezioni competitive - lungometraggi, cortometraggi, documentari e un concorso, Zone di cinema, espressamente dedicato alle produzioni e ai registi del Friuli Venezia Giulia - ai cui vincitori verrà attribuito rispettivamente il premio Trieste, il premio Alpe Adria Cinema, il premio Fondazione Mediterraneo e il premio Zone di Cinema. Inoltre, le sezioni non competitive Muri del Suono, panoramica di film a tematica musicale, e Eastweek - nuovi talenti, grandi maestri che accoglie nelle giornate del Festival gli studenti delle Scuole di cinema dell’area cui vengono dedicati incontri di formazione e masterclass. Progetto rivolto ai professionisti del settore - organizzato dal Fondo Audiovisivo FVG in collaborazione con Trieste Film Festival - è WHEN EAST MEETS WEST. Trieste Cross-border Meeting che prevede tre giorni dedicati a produttori, broadcaster, mercati, fondi regionali italiani e dell’Europa centro-orientale. L’iniziativa è affiancata dagli Italian Screenings, finalizzati a dare un’opportunità di visibilità e promozione ai lungometraggi italiani indipendenti, sia di fiction che documentari, che ricercano una distribuzione internazionale e che non sono ancora stati distribuiti nelle sale italiane. Infine il Premio Corso Salani, creato in ricordo del cineasta scomparso, è destinato a un regista italiano il cui progetto indipendente sia in fase di lavorazione e necessiti di risorse produttive e finanziarie per essere portato a termine. Info: www.triestefilmfestival.it

18/01/2013


Audiovisioni digitali. Video e ricerca artistica oggi

Venerdì 18 e sabato 19 gennaio 2013 il MACRO di Roma presenta Audiovisioni digitali - video e ricerca artistica oggi, due giornate di conferenze, incontri e proiezioni dedicate alla videoarte in digitale, in collaborazione con l’associazione C.A.R.M.A. – Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate e con la partecipazione di UnDo.Net - network di artisti, curatori e operatori del settore. Programma:
- 18 gennaio, Sala Cinema, ore 18_ Presentazione del libro e DVD La videoarte nel mondo del software, a cura Lino Strangis. Partecipano all’incontro: Giacomo Ravesi, ricercatore e critico di arti audiovisive; Saverio Verini, redazione MACRO; i critici Marco Maria Gazzano, Lorenzo Taiuti, Valentino Catricalà e Mariagrazia Costantino, l’artista Alessandro Amaducci.
- 19 gennaio, Sala Cinema, ore 11-22_ Giornata interamente dedicata alle proiezioni, con: le opere contenute nel DVD La videoarte nel mondo del software; le nuove produzioni dei videoartisti Alessandro Amaducci, Piero Chiariello, Igor Imhoff e Lino Strangis, a cura di Le Momo Electronique; una selezione di opere dall’archivio online ArHub.it (progetto ideato e condotto da UnDo.Net), a cura di Giovanni Viceconte.
Info: www.museomacro.org - www.carmaweb.org

Moment – Le Corbusier’s Secret Laboratory

18 gennaio - 18 aprile 2013, Stockholm
Moderna Museet is making room for Le Corbusier and the first exhibition in Northern Europe covering his entire oeuvre. We all know that Le Corbusier is the most important architect of the 20th century, but comparatively few are aware that he was also a practising artist. The exhibition Moment – Le Corbusier’s Secret Laboratory is a unique opportunity to discover the full range of his output - with rarely-shown sculptures and paintings that shed new light on his most famous projects. The exhibition has five different themes. Each part deals with a vital step in Le Corbusier’s output: his purist paintings and the 1920s villas; his rediscovery of common values in the 1930s; his search for artistic synthesis after 1945; and the complex retrospection in his later works. Special attention will be given to Le Corbusier’s Swedish connections. His proposal for the urban plan for Lower Norrmalm in Stockholm (1933) and the museum he designed for the Ahrenberg collection (1962) are compared to related plans and projects. Moment – Le Corbusier’s Secret Laboratory comprises a variety of media and formats. The 200 works include paintings, landscape drawings, still-lifes, portraits, sculptures, textiles, architectural drawings, building and urban planning models, books and photographs. Info: www.modernamuseet.se

19/01/2013


Open Mind Roma - Allan Wexler

Sabato 19 gennaio 2013 alle ore 18.30, la Galleria di Architettura “come se” di Roma, presenta il 1. appuntamento del ciclo Open Mind Roma, un evento che vedrà protagonista l’artista e architetto newyorkese Allan Wexler, organizzato da Open City Roma. Allan Wexler parlerà del labile confine tra le discipline e specificatamente tra le opere d’arte figurative e le opere d’arte applicata, nella breve lecture dal titolo “On the Fine Art of Applied Art”. Da 30 anni l’artista indaga l’interazione tra funzione, desiderio ed invenzione, tradotti nel progetto attraverso un continuo sfocamento tra scultura ed architettura. Info: www.openhouseroma.org - www.comese.me.it

23/01/2013


“Profughi a Cinecittà” a Venezia

Mercoledì 23 gennaio 2013 alle 17 e alle 18, alla Casa del Cinema di Venezia, sarà proiettato il documentario “Profughi a Cinecittà” di Marco Bertozzi, scritto con Noa Steimatsky. Il film, Nastro d’argento 2012 – Premio speciale per film coprodotti e distribuiti dall’Istituto Luce Cinecittà, con il patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), è prodotto da Cinecittà Luce e Vivo film - in collaborazione con Cinecittà Studios e Roma Lazio Film Commission, con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali – Direzione generale per il cinema. Si tratta di un film sull’incredibile trasformazione subita da Cinecittà negli anni fra il 1944 e il 1950, quando divenne il più grande campo profughi di Roma. Tra le migliaia di sfollati si trovavano ebrei scampati ai campi di concentramento, sopravissuti ai bombardamenti di Roma e di Monte Cassino, esuli dall’Istria e dalla Dalmazia, figli dei coloni italiani in Libia… Una allegoria dei nostri tempi, in cui gli spazi della finzione cinematografica divennero luoghi di vite scampate al massacro. Sino alla ripresa delle attività cinematografiche, nel 1950, quando migliaia di profughi si trovarono a fare le comparse nel mitico “Quo Vadis”… Info: www.comune.venezia.it

International Film Festival Rotterdam 2013

23 gennaio - 3 febbraio 2013, Rotterdam
The International Film Festival Rotterdam (IFFR) is an annual film festival. The festival offers a window to the world, presenting a quirky and world-famous selection of recent new films and film-related visual arts. IFFR has no overall theme. However, there are several programme sections that recur every year, such as the Tiger Competitions for long and short films, Bright Future for upcoming filmmakers with first and second film projects, Spectrum and Signals. Each edition also contains a number of thematic sidebars. The festival’s Official Selection includes some 220 feature films and 320 short films out of 60 countries. Info: www.filmfestivalrotterdam.com

Effetto Venturi - Gianni Pettena

23 - 24 gennaio 2013, Milano
Giovedì 24 gennaio alle ore 18.30 Peep-Hole inaugura il nuovo ciclo di Effetto Venturi con una conferenza di Gianni Pettena al Museo del Novecento di Milano. Effetto Venturi è un programma di seminari e incontri sulle tematiche legate alla trasmissione del sapere artistico. Il titolo prende ispirazione dall’omonimo paradosso idrodinamico per il quale la velocità di un fluido in un condotto aumenta in corrispondenza delle strozzature: il principio fisico diventa una possibile metafora della dinamica che ogni artista mette in atto con il proprio lavoro di ricerca, di produzione e di trasmissione del sapere artistico alle generazioni di artisti più giovani. Alla prima stagione di Effetto Venturi focalizzata sulla realtà italiana, con contributi di Mario Airò, Stefano Arienti, Eva Marisaldi, Liliana Moro e Luca Vitone, segue adesso un nuovo ciclo ospitato dal Museo del Novecento che estende l’indagine alla situazione internazionale, con il coinvolgimento di quattro artisti che da anni partecipano attivamente alla trasmissione del sapere artistico attraverso la propria pratica di insegnamento e di ricerca maturata all’estero: Gianni Pettena, Giuseppe Gabellone, Piero Golia, Maurizio Nannucci. Ogni artista terrà un workshop a numero chiuso e un incontro con il pubblico allo scopo di esemplificare le diverse possibilità di trasmissione del know-how artistico. La conferenza di Gianni Pettena conclude due giornate di workshop sui temi dell’elaborazione spaziale non-funzionale e delle trasformazioni urbane temporanee. Info: www.museodelnovecento.org

24/01/2013


Master in Architettura del Paesaggio UPC/ACMA 2012-2013: incontri

ACMA Centro di Architettura organizza, presso la propria sede di Milano, una serie di incontri con i partecipanti e gli interessati al Master, a cura di Antonio Angelillo. Giunto quest’anno alla quinta edizione, il Master in Architettura del Paesaggio è nato da un progetto formativo congiunto della UPC di Barcellona e di ACMA Centro di Architettura di Milano con l’obiettivo di offrire un programma modulare composto da singoli workshop e seminari di progettazione che per l’attualità dei temi trattati e per l’esperienza internazionale dei docenti invitati è divenuto rapidamente un riferimento nel dibattito europeo dell’architettura del paesaggio. La frequenza al master universitario di secondo livello (2250 ore di cui 750 frontali, 90 crediti ETCS) o dei singoli moduli, analoghi a quelli realizzati dal 1983 in Catalogna, prevede il rilascio di un titolo della Fondazione UPC di Barcellona (riconosciuto dalla EFLA), titolo legato ai più autorevoli programmi formativi europei del settore. E’ possibile inviare domanda di ammissione all’edizione del master 2012/13 fino a esaurimento dei posti disponibili. Le scadenze di iscrizione possono essere soggette a modifiche nel caso in cui siano vincolate alla richiesta di borse di studio (es Regione Sardegna, Regione Sicilia, Calabria, ecc). Per ulteriori dettagli e per confermare la propria presenza, contattare la segreteria. Direttori: Jordi Bellmunt (Barcellona) João Nunes (Lisbona) Antonio Angelillo (Milano). Sedi attività: Milano, Barcellona, Lisbona. Programma:
- 24/01/2013 - h. 16.00_MILANO / JORDI BELLMUNT
- 11/02/2013 - h. 16.00_MILANO
- 19/03/2013 - h. 16.00_MILANO
- 16/04/2013 - h. 16.00_MILANO
- 28/05/2013 - h. 16.00_MILANO
Info: www.masterpaesaggio.it

Riccardo Dalisi - Progettare per il mondo reale

24 gennaio - 24 febbraio 2013, Napoli
Inaugura presso il PAN-Palazzo delle Arti di Napoli, la mostra-laboratorio di Riccardo Dalisi “Progettare per il mondo reale”. Documentare, attivare e valorizzare l’interazione fra architettura, arte, design e artigianato. Una selezione di oggetti, schizzi, disegni, fotografie tratti dallo sterminato e disordinato archivio di Riccardo Dalisi cerca di illuminare un percorso di ricerca più che cinquantennale, che ha intrecciato sempre ricerca teorica e sperimentazione sul campo, cultura accademica e fecondazione socio-antropologica, arte, architettura artigianato e disegno industriale. Il titolo della mostra antologica si ispira a un libro di Victor Papanek, che già nel 1975 segnalava la crisi del design e avviava una riflessione su etica, consumi e stili di vita, da ripensare e trasformare. Era una anticipazione profetica della visione che oggi portano avanti non solo economisti e filosofi, ma anche teologi e ricercatori di ogni ambito culturale. I temi che sinteticamente esemplificano la complessità del percorso di Dalisi sono stati individuati nella Ricerca, (architettura, ricerca universitaria, riflessione sulla decrescita), l’Opera buffa del design (caffettiera ed altre opere di design), il design Ultrapoverissimo (anticipazione del suo avvicinamento alle teorie della decrescita), la Luce (lumi, lampade e lampioni), la Sedia (dalla “tecnica povera” del periodo radicale alle ultime creazioni per l’industria del mobile come la sedia omaggio al premio Nobel per la Pace, José Ramos Horta, ex presidente di Timor Est). Un percorso scandito da un allestimento fantasioso, ma non casuale; non tanto la documentazione esaustiva quanto piuttosto le tracce di un percorso intellettuale e creativo: segnali e accenni che il visitatore, come chiede l’autore, completerà con le sue domande ed emozioni. Nel percorso espositivo una sala è stata destinata ad accogliere un laboratorio dell’”Università Volante”, ogni mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13. Le scuole interessate possono partecipare su prenotazione gratuitamente ai laboratori. Info: www.comune.napoli.it

Piero Gilardi_recent works 2008-2013

25 gennaio – 28 aprile 2013, Torino
Giovedì 24 gennaio 2013 alle ore 18, il PAV-Parco Arte Vivente di Torino inaugura l’Art Program 2013 sotto il segno dell’Internaturalità con la mostra Piero Gilardi_recent works 2008-2013. L’esposizione – come sottolinea il titolo – raccoglie i lavori realizzati dall’artista torinese negli ultimi cinque anni, a partire dalla nascita del PAV. Attraverso una selezione di installazioni, molte di queste inedite al pubblico italiano, la mostra vuole offrire una lettura critica del lavoro di Piero Gilardi dichiaratamente non in chiave ideologica e sociale, aspetti tuttavia importanti per un’indagine della sua ricerca che, solo di recente, è stata portata in luce nella mostra ‘Effetti Collaborativi’ presso il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea (2012). Senza dunque trascurare l’impegno costante dell’artista in attività di animazione politica, Recent works 2008-2013 indaga la figura, o meglio la persona di Piero Gilardi, nel suo essere “uomo e artista nel mondo”. Le opere prodotte in questo arco di tempo, da Aigues Tortes a Tiktaalik, Ipogea e la nuova Climate Change, analizzano principalmente la biosfera e molte delle problematiche attuali ad essa connesse. Si tratta di installazioni che innescano – con elementi ludici in chiave partecipativa – una riflessione circa le sempre più frequenti catastrofi ecologiche a cui l’umanità e le specie viventi sono sottoposte. E diventano, infine, opere che assumono un ruolo essenziale quali vettori narrativi di legami sociali e di comprensione del mondo che ci circonda. Info: www.parcoartevivente.it

25/01/2013


SetUp Contemporary Art Fair 2013

25 - 27 gennaio 2013, Bologna
Nasce a Bologna SetUp Contemporary Art Fair fiera d’arte contemporanea indipendente. La prima edizione si svolge nel capoluogo emiliano, presso l’Autostazione, dal 25 al 27 gennaio 2013, in concomitanza ad ArteFiera 2013. Ideata, organizzata e promossa da Simona Gavioli, Marco Aion Mangani e Alice Zannoni, Setup inserisce Bologna nel panorama internazionale delle città che da tempo ospitano, accanto alle proprie storiche fiere d’arte, manifestazioni analoghe incentrate sull’arte emergente. La scelta stessa del nome indica l’intenzione di proporre un arricchimento del sistema dell’arte tradizionale, sostenendo l’avvio di progetti espositivi e d’indagine realizzati da gallerie che vogliono rivolgere il proprio interesse all’arte emergente e che lanciano giovani talenti creativi. La particolarità di Setup sta nel suo format innovativo. Ogni galleria dovrà proporre il lavoro di un giovane artista emergente, under 35, sul quale ha già rivolto l’attenzione, ma con cui non ha mai precedentemente collaborato, presentandolo insieme agli artisti in organico con il supporto critico di un giovane curatore. Setup propone, dunque, di mettere in relazione le tre figure chiave del mondo dell’arte (artista, curatore-critico, gallerista) facendole collaborare anche in ambito fieristico, dove normalmente la sinergia è esclusa o non contemplata. A conclusione della rassegna, il comitato scientifico si trasformerà in giuria assegnando un premio al giovane artista emergente e uno alla galleria che l’ha proposto; la stessa si aggiudicherà uno spazio stand omaggio per la seconda edizione di Setup. Info: www.setupcontemporaryart.com

Arte Fiera | Art First 2013

25 - 28 gennaio 2013, Bologna
Sarà una nuova ARTE FIERA quella che accoglierà gli appassionati d’arte moderna e contemporanea a Bologna dal 25 al 28 gennaio 2013. Un’edizione, la trentasettesima, che confermerà Arte Fiera come la più importante e completa manifestazione per il sistema italiano dell’arte, un punto di osservazione privilegiato attraverso le proposte artistiche delle gallerie italiane e internazionali presenti. Le prime novità di Arte Fiera 2013 riguardano la direzione artistica dell’evento, affidata quest’anno a due direttori artistici Giorgio Verzotti e Claudio Spadoni che hanno indirizzato il profilo della manifestazione rispettivamente per l’arte contemporanea il primo e per l’arte moderna il secondo. Altra novità significativa della nuova Arte Fiera è ART CITY Bologna, il programma istituzionale nato dalla collaborazione tra Comune di Bologna e BolognaFiere coordinato dal Direttore di MAMbo e dell’Istituzione Bologna Musei, Gianfranco Maraniello. Con oltre 50 eventi tra mostre e iniziative culturali, ART CITY Bologna affianca la fiera ponendosi come un progetto unitario che mira alla valorizzazione e all’accessibilità del patrimonio artistico della città, rendendolo fruibile in maniera gratuita per i tanti visitatori di Arte Fiera. Arte Fiera 2013 intende riprendere e rilanciare un percorso per promuovere, sulla scena mondiale, la cultura visiva italiana, ampiamente riconosciuta e apprezzata, ridando forza anche alle strutture e ai protagonisti del sistema dell’arte italiano calato in un contesto ormai globalizzato. Il segno di questo nuovo progetto di Arte Fiera sarà dato dalla mostra STORIE ITALIANE, con le opere selezionate tra quelle presentate dalle Gallerie presenti ad Arte Fiera, e dalla nuova sezione SOLO SHOW, realizzata da Gallerie che propongono progetti espositivi focalizzati esclusivamente alle opere di un unico artista. Info: www.artefiera.bolognafiere.it

Lodovico Belgiojoso - La via del rifugio

25 gennaio - 2 marzo 2013, Torino
In occasione delle celebrazioni della Città di Torino per il Giorno della Memoria 2013, la Cattedra di Storia dell’arte contemporanea del Dipartimento di Studi Umanistici, prosegue con il secondo appuntamento del ciclo ‘Scritture disegnate in Biblioteca’, inaugurando, il 25 gennaio alle ore 11.30, presso la Biblioteca “Arturo Graf”, l’esposizione dei disegni realizzati dall’architetto Lodovico Barbiano di Belgiojoso durante la sua prigionia nel lager di Mauthausen-Gusen. La rassegna, avviata a fine 2012 con la monografica Tra norma e forma. Disegni di Franco Purini, propone un ciclo di mostre dedicate ai disegni di alcuni prestigiosi architetti del Novecento, accogliendo nelle sale della storica Biblioteca universitaria, quelle rare e preziose forme di moderne “scritture disegnate”. I 64 disegni, conservati dai figli di Belgiojoso – che ne permettono oggi l’esposizione-, furono realizzati su 49 foglietti di carta di fortuna, procurati al progettista da Germano Facetti durante il periodo di prigionia nel lager nazista; altri se ne aggiunsero al momento della Liberazione e del ritorno a Milano, nel giugno 1945. Sui foglietti, che conservò fino e oltre la sua liberazione, l’architetto fissò avvenimenti, spazi e particolari della vita da deportato che, in seguito, divennero tracce iconografiche per le sue memorie letterarie. Ancora una volta l’urgenza del segno grafico, precedendo la parola, diviene lo strumento più efficace per fissare l’accaduto nella memoria, per non perdere il dettaglio, per opporsi alla brutalità della mera sopravvivenza con un alto gesto di dignità umana. Info: www.unito.it

14. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia / Fundamentals

Il Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta, accompagnato dal Curatore della 14. Mostra Internazionale di Architettura, Rem Koolhaas, ha incontrato oggi a Ca’ Giustinian i rappresentanti di 40 Paesi partecipanti alla 14. Mostra, che si svolgerà dal 7 giugno al 23 novembre 2014 ai Giardini e all’Arsenale (vernice 5 e 6 giugno) nonché in vari luoghi di Venezia. Il tema scelto da Rem Koolhaas per la 14. Mostra Internazionale di Architettura è “Fundamentals”. Rem Koolhaas ha dichiarato: “Fundamentals sarà una Biennale sull’architettura, non sugli architetti. Dopo diverse Biennali dedicate alla celebrazione del contemporaneo, Fundamentals si concentrerà sulla storia - sugli inevitabili elementi di tutta l’architettura utilizzati da ogni architetto, in ogni tempo e in ogni luogo (la porta, il pavimento, il soffitto, etc.) e sull’evoluzione delle architetture nazionali negli ultimi 100 anni. In tre manifestazioni complementari - che si svolgeranno al Padiglione Centrale, all’Arsenale e nei Padiglioni Nazionali – questa retrospettiva darà luogo a una rinnovata comprensione della ricchezza del repertorio di fondamenti dell’architettura, che attualmente sembra essere esaurito. […] Info: www.labiennale.org

26/01/2013


NEEDS. Architetture nei Paesi in via di Sviluppo

26 - 31 gennaio 2013, Cagliari
Col patrocinio del Comune e della Provincia di Cagliari, dell’Associazione Nazionale Città della Terra Cruda e di KlimaHaus, verrà inaugurata il 26 gennaio 2013 presso il Lazzaretto, l’ottava tappa della mostra NEEDS. Architetture nei Paesi in via di Sviluppo. Nata da una pubblicazione di Salvatore Spataro, organizzata da “A.SE.CON - Amici Senza Confini ONG” e curata dall’Architetto Stefania Di Benedetto, la mostra verte sull’architettura del bisogno nei paesi emergenti. Inaugurerà l’evento la conferenza dal titolo “Il progetto dell’ascolto. Percepire i cambiamenti di ambiente e società”. Low-technology, autocostruzione, missione delle ONG, democrazia partecipata, didattica e comunicazione, bioedilizia, realizzazione di nuovi progetti sono alcuni dei temi affrontati dai relatori in questo incontro dedicato all’architettura sostenibile e alla salvaguardia ambientale. Info: www.metanoiastudio.com - www.ggaf.it

28/01/2013


Il paesaggio italiano del Novecento. Le bonifiche agrarie

DOCOMOMO Italia e la redazione di DOCOMOMO Italia giornale invitano alla giornata di studio “Il paesaggio italiano del Novecento. Le bonifiche agrarie” promossa in occasione della presentazione di “DOCOMOMO Italia giornale” n. 31, 2012. L’incontro si terrà presso la sede del MAXXI, negli spazi del MAXXI B.A.S.E. il giorno 28 gennaio 2013, dalle 9.30 alle 14.00. In Italia il patrimonio paesaggistico e architettonico delle bonifiche agricole rappresenta un lascito storico della modernità rilevantissimo in termini qualitativi e quantitativi. Determinata da un intenso ed esteso programma, la bonifica idraulica meccanica del secolo scorso - una gigantesca macchina territoriale dai complessi ingranaggi – ha dato origine, in molte aree di pianura e nelle zone costiere della penisola da sempre interessate da ristagni idrici, a paesaggi dalla sedimentata peculiarità identitaria e culturale; un patrimonio, di elementi eterogenei, individuabile tanto nelle architetture (idrovore, insediamenti urbani, singoli edifici, ponti…), che nei territori (rete idrografica, appoderamenti, infrastrutture viarie…). Oggi stringente si pone la domanda circa la gestione e la salvaguardia di questi paesaggi che hanno un indubbio valore culturale, memoriale e patrimoniale, oltre che un fondamentale valore ambientale e agricolo. Info: www.docomomoitalia.it - www.fondazionemaxxi.it

30/01/2013


Florence Design Week 2013_ open call

20 - 26 maggio 2013, Firenze >[deadline: 30/01/2013]
Sono aperte le iscrizioni a Florence Design Week 2013 Crossing People, in programma dal 20 al 26 Maggio 2013 a Firenze. Il Festival si conferma come uno degli eventi culturali-espositivi più importanti nel panorama nazionale ed internazionale, in continuo sviluppo. Questa manifestazione è dedicata al Design in tutte le sue forme, all’arte e all’ingegno, intesi come strumenti di comunicazione e di valorizzazione della cultura e dell’identità di individui, aziende, paesi. Il tema del Festival è “Crossing People”, persone che si incontrano e si confrontano interagendo attraverso i vari linguaggi del design (graphic e visual, industrial, fashion, interior, music and food..); inoltre un ampio focus sull’artigianato contemporaneo per puntare sulla interdisciplinarità, la sostenibilità, l’interculturalità al fine di comunicare l’entità culturale delle varie realtà attive attraverso il design. Info: www.florencedesignweek.com

Intermediate Urban Design Landscape

30 gennaio - 3 febbraio 2013, Milano
SpazioFMGperl’Architettura di Milano ospita i 18 progetti realizzati per il concorso International University LAB Competition 2013 [IULC] “Intermediate Urban Design Landscape” promosso da GranitiFiandre con il Politecnico di Milano - Scuola del design (Spatial Design Team Work in collaborazione con la University of Brighton). Il concorso affronta il tema del progetto degli spazi urbani intermedi delle geografie contemporanee al fine di individuare concept di Spatial Design atti ad esplorare i nuovi percorsi di impiego per le innovative metodologie produttive delle grandi lastre in porcellanato MX 300×150 cm ed Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™. Gli studenti del corso di Spatial Design hanno quindi sviluppato nuovi concept di paesaggi urbani, progettati attraverso l’impiego intelligente della materia e il minor uso possibile di risorse ambientali. La giuria chiamata a selezionare i vincitori di ognuna delle tre categorie del concorso (Urban SCREENS Landscapes, Urban SOUNDS Landscapes, Urban TOOLS Landscapes) è composta da: Federica Minozzi (A.D., Gruppo Fiandre spa), Giovanna Piccinno (associate professor, Politecnico di Milano), Paolo Rosa (Studio Azzurro), Corinna Gardner (curator, V&A Museum-London), Luca Molinari (storico e critico di architettura, VIAPIRANESI), Andrea Boschetti (architetto, StudioMetrogramma), Matteo Poli (architetto, redattore ABITARE), Patrizia Pozzi (architetto paesaggista, studio LANDSCAPE DESIGN), David Poletti (architetto, Gruppo Fiandre spa). La giuria internazionale valuterà i progetti esposti allo SpazioFMGperl’Architettura il giorno stesso della premiazione-vernissage prevista il 30 gennaio alle 18.30. I vincitori potranno svolgere uno stage nella sede italiana del Gruppo Graniti Fiandre. Info: www.spaziofmg.com

Punti di vista sull’Architettura contemporanea

30 gennaio - 29 maggio 2013, Milano
La Fondazione dell’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Milano è lieta di presentare un nuovo ciclo di incontri dedicato all’approfondimento del lavoro e delle idee di 7 architetti di respiro internazionale. Ad ognuno dei 7 ospiti sarà affiancato un architetto milanese per qualche ragione a lui affine, che potrà proporre temi e approfondire spunti per il dibattito con l’autore. Ogni conferenza vedrà al tavolo dei relatori due architetti, l’ospite invitato e un interlocutore che avrà il compito di orientare la conversazione e guidare la discussione finale. Al termine del ciclo una tavola rotonda con i sette architetti locali per tentare un bilancio dei temi affrontati durante gli incontri. Questo ciclo di incontri è stato curato da Federico Tranfa. Gli appuntamenti:
_mercoledì 30 gennaio - Ricardo Bak Gordon | Enrico Molteni
_mercoledì 27 febbraio - Jonathan Sergison | Federico Tranfa
_mercoledì 6 marzo - Giacomo Borella | Francesco de Agostini
_mercoledì 20 marzo - Christoph Mayr Fingerle | Giovanna Borasi
_mercoledì 24 aprile - Kersten Geers | Andrea Zanderigo
_mercoledì 15 maggio - Pia Durisch e Aldo Nolli | Giorgio Santagostino
_mercoledì 29 maggio - Maria Giuseppina Grasso Cannizzo | Massimo Curzi
Le conferenze si tengono alle ore 21.15 presso la Sala conferenze dell’Ordine degli Architetti di Milano via Solferino 17, Milano. Info: fondazione.ordinearchitetti.mi.it

31/01/2013


PIARS - Premo Internazionale Arti Sonore 2012

[deadline: 31/01/2013]
Le Associazioni Culturali SoundEx e moorroom indicono la prima edizione del PIARS - Premo Internazionale Arti Sonore. PIARS è finalizzato alla produzione e alla promozione delle arti sonore a livello internazionale. Il premio è a tema libero ed è composto da 4 categorie: Sound Art - Musica Sperimentale - Acusmatica - Soundscapes. La giuria sarà composta da: Sound Art: Max Eastley (presidente), Robin Rimbaud, Taylor Deupree | Musica Sperimentale: David Toop (presidente), Gunter Muller, Rhodri Davies | Acusmatica: Lionel Marchetti (presidente), Christian Calon, Elio Martusciello | Soundscapes: Peter Cusack (presidente), Justin Bennett, Olivia Block | PIARS assegnerà al vincitore di ogni categoria un premio di € 500. Premio Label offerto da l’etichetta FRATTO9 che sceglierà un artista fra tutti i partecipanti per realizzare un CD con la sua etichetta. Il termine ultimo per l’invio delle opere è fissato per il 31 gennaio 2013. Info: www.piars.org

Concorso per il Padiglione Italia Expo 2015

[deadline: 31/01/2013]
Expo 2015 S.p.A. ha bandito il concorso internazionale di progettazione a procedura aperta per la progettazione del Padiglione Italia per l’Esposizione Universale del 2015. L’intervento oggetto della progettazione si compone di 4 lotti rettangolari di 19,5 metri di larghezza e di diverse lunghezze affacciati sul Cardo e di un lotto di 59,5 x 67 metri in prossimità della Piazza d’Acqua che ospiterà il Palazzo Italia. L’insieme degli edifici del Cardo e di Palazzo Italia, nonché di tutti gli spazi che compongono il lotto oggetto del presente Concorso, verrà in seguito denominato “Padiglione Italia”. Il Palazzo Italia è un manufatto permanente, il quale, al termine dell’Evento Expo, diventerà uno spazio per la ricerca tecnologica, la formazione e l’educazione in campo scientifico I manufatti che costituiscono il Cardo, invece, sono edifici temporanei, che potrebbero poi essere smontati e riutilizzati mediante successiva ricollocazione in spazi pubblici della città al termine dell’evento espositivo. Il costo massimo preventivato per la realizzazione dei lavori da progettare è determinato in € 40.000.000,00, comprensivo degli oneri della sicurezza, IVA esclusa. Il Concorso è aperto agli Architetti e Ingegneri iscritti nei rispettivi Ordini professionali o registri professionali dei Paesi di appartenenza, autorizzati all’esercizio della professione. Info: www.expo2015.org - www.concorsopadiglioneitaliaexpo2015.com

Premio Tattarillo 2013

[deadline: 31/01/2013]
Il Premio Tattarillo è un concorso internazionale per tesi di laurea e di dottorato organizzato da Ingegneria Senza Frontiere – Firenze ONLUS in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Firenze in memoria di Tommaso Fiorentino, amico studente in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio presso l’Università degli Studi di Firenze venuto a mancare nel novembre 2003. L’obiettivo del Premio è favorire l’avvicinamento degli studenti e di tutto il mondo universitario ai temi della sostenibilità nel “Sud del Mondo”, cioè in tutte quelle realtà nelle quali un insieme di individui non ha accesso alle risorse necessarie per la propria realizzazione all’interno del contesto sociale di appartenenza. In particolare, tramite il Premio Tattarillo si vuole approfondire, rafforzare e divulgare il concetto di “tecnologia appropriata” come strumento per diffondere e trasferire la conoscenza tra i popoli al fine di promuovere modelli di sviluppo adeguati alla loro realtà socio-economica ed ambientale, per favorire la soddisfazione delle esigenze di una comunità derivanti dalla propria realtà socio-economica ed ambientale, per favorire l’incontro ed il confronto tra realtà diverse anche attraverso la discussione sulle scelte tecnologiche. Il concorso è aperto a studenti e dottorandi di ogni facoltà di sedi universitarie italiane e straniere. Le tesi partecipanti affrontano studi e/o applicazioni di tecnologie appropriate in contesti classificabili come Sud del Mondo. Info: www.isf-firenze.org

Gerhard Richter - Edizioni 1965-2012

31 gennaio 2013 - 21 aprile 2013, Torino
La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta le edizioni 1965 - 2012 di Gerhard Richter (Dresda, 1932), uno dei più importanti e acclamati artisti tedeschi del nostro tempo. Le edizioni fanno parte della Collezione Olbricht. L’artista è noto soprattutto per i suoi dipinti, ormai presenti nelle collezioni museali di tutto il mondo. Negli ultimi anni, tuttavia, sono le sue edizioni ad attirare sempre più spesso l’interesse di collezionisti, curatori di musei e appassionati d’arte. Il professor Thomas Olbricht colleziona le edizioni di Richter da oltre 20 anni, ed è riuscito ad acquisire la quasi-totalità (con una eccezione) delle edizioni di Gerhard Richter, con oltre 150 opere. La Olbricht Collection è quindi l’unica collezione privata al mondo che include quasi tutte le edizioni, dal 1964 a oggi. Le edizioni sono opere d’arte originali realizzate non come pezzi unici, ma in un certo numero di copie: stampe, edizioni fotografiche, dipinti, libri d’artista, manifesti e multipli (serie di oggetti tridimensionali). Gerhard Richter – Edizioni 1965-2012 viene presentata a Torino nell’ambito di uno scambio espositivo fra la Olbricht Collection e la collezione della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. La mostra è stata proposta al pubblico nella primavera del 2012 presso lo spazio me Collectors Room a Berlino. Nel 2014 la Collezione Sandretto Re Rebaudengo sarà ospite a Berlino. Info: www.fsrr.org

On Space Time Foam: una conversazione

Giovedì 31 gennaio 2013 alle ore 19 presso l’Hangar Bicocca a Milano, si terrà l’incontro On Space Time Foam: una conversazione con Joseph Grima, Bruno Latour, Andrea Lissoni, Molly Nesbit e Tomás Saraceno. On Space Time Foam, l’opera che l’artista Tomás Saraceno ha concepito e realizzato per HangarBicocca, trae ispirazione da una molteplicità di ambiti culturali e si presta a essere letta secondo differenti chiavi di lettura: visione delle possibili interrelazioni tra individui e società, metafora delle più avanzate teorie della fisica, architettura utopica che trasforma lo spazio, esperimento di psicologia sociale. Queste e altre possibili suggestioni sono lo spunto per un incontro aperto e multidisciplinare tra l’artista e alcuni studiosi che intorno all’opera di Saraceno hanno riflettuto con diversi approcci teorici: Joseph Grima, storico dell’architettura, curatore della Prima Biennale di Design di Istanbul e direttore di Domus; Bruno Latour, considerato attualmente il più importante filosofo e antropologo della scienza e tecnologia, fondatore del gruppo di studi multidisciplinari SPEAP (Experimental Program in Arts and Science) alla facoltà SciencePo di Parigi; Molly Nesbit, storica dell’arte e autrice di importanti saggi sulla cultura contemporanea in relazione alla società. Info: www.hangarbicocca.org

vai su>|news|