NEWS in archivio novembre 2012
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/11/2012


Viaemili@docfest 2012

1 - 4 novembre 2012, Modena
L’edizione 2012 di Viaemili@docfest si conferma come un appuntamento di promozione del cinema documentario di rilevanza nazionale. Saranno infatti presentate a Modena in anteprima opere di autori affermati e apprezzati dal pubblico del cinema documentario, che rappresenta indiscutibilmente uno dei filoni più creativi e vitali del cinema italiano purtroppo ancora poco valorizzato dalla distribuzione cinematografica. Il programma di Viaemili@docfest 2012 si sviluppa anche lungo due altre direttrici di lavoro: la narrazione del territorio e la difesa della memoria storica. Il sisma che ha colpito così drammaticamente l’Emilia è stato fatto oggetto di indagine: la raccolta di film “per ricordare e ripartire” tenta di dare una prima forma organizzata e d’insieme ai diversi modi attraverso i quali il terremoto è stato descritto. L’approfondimento di fatti e protagonisti della storia della Resistenza rappresenta, invece, un elemento del programma che permetterà a Viaemili@docfest di essere un luogo di confronto tra autori modenesi e il pubblico e un momento di incontro tra nuove generazioni e il cinema documentario. La progettazione partecipata, la tessitura di una rete tra autori, associazioni, istituti culturali e appassionati di cinema è un altro elemento che caratterizza Viaemili@docfest 2012. Info: www.modenaviaemiliadocfest.it

Trieste Immagina

1 - 2 dicembre 2012, Trieste
Si svolgerà nel piano rialzato del Magazzino 26 del Porto Vecchio di Trieste l’happening TRIESTE IMMAGINA. Bauhaus dei giovani: giocare con l’Arte nell’era postmunariana. Promosso dall’Associazione Gruppo Immagine nella ricorrenza dei suoi venticinque anni di attività in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni e le Attività Culturali e Paesaggistici del Friuli Venezia Giulia e la Regione Friuli Venezia Giulia - Assessorato alla Cultura, l’evento prevede due intere giornate di meeting, tavole rotonde e laboratori attorno al tema dell’Arte quale motore di sviluppo di una coscienza culturale e sociale in grado di prefigurare nuovi scenari ad alta sostenibilità economica, artistica, sociale e ambientale. Coerentemente con l’approccio didattico sviluppato in venticinque anni di attività che nella didattica munariana – fu proprio Bruno Munari ad inaugurare nel 1987 l’Associazione - affonda le radici, Gruppo Immagine intende promuovere in quest’occasione un intenso scambio di idee, proposte, riflessioni sull’evoluzione che il concetto di giocare con l’Arte ha subito in questi ultimi anni in rapporto alla continua evoluzione della pedagogia e della psicologia dell’età evolutiva e ancora più in generale in rapporto ai cambiamenti socio–economici in atto nella società contemporanea. A questo scopo sono stati chiamati a portare il loro contributo nomi del calibro di Michelangelo Pistoletto per Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, Riccardo Dalisi, Miroslava Hajek, Mario Pieroni di RAM radioartemobile, Maria Rosa Sossai, Coca Frigerio, Sabrina Zannier, Milica Gilas, Fabio Turchini, Laura Safred, Tiziano Agostini, Fulvio Dell’Agnese e molti altri che – partendo da spunti tematici quali l’Arte relazionale, collettiva, virtuale quale esperienza coinvolgente, esporranno la loro personale visione forgiata sull’esperienza e la pratica artistica declinate nei rispettivi ambiti professionali. Info: triesteimmagina.wordpress.com

2/11/2012


El arte del video

2 - 7 novembre 2012, Roma
Si presenta a Roma alla Reale Accademia di Spagna “El arte del video (1965-1990). Proiezioni e discussioni sulla videoarte”, programma sull’arte video realizzato dalla televisione spagnola alla fine degli anni Ottanta a cura di Jose Ramon Perez Ornia. Una autentica antologia di 25 anni della storia della videoarte nella quale sono presentate 175 dichiarazioni di artisti e studiosi europei e americani, estratte dalle 116 interviste realizzate. Saranno Proiettate durante la settimana opere originali commissionate ad artisti di vari paesi, rappresentativi della storia della videoarte: Nam June Paik e Wolf Vostell, Woody e Steina Vasulka, Gary Hill, Bill Viola, Jean Paul Fargier, Zbig Rybczynski, Jean-Luc Godard, Robert Wilson, Marina Abramovic e Charles Atlas, Stefaan Decostere, Marcel Odenbach, Rebecca Allen e Antoni Muntadas. Tutte queste opere sono contenute in ogni puntata del programma. Evento a cura di Valentina Valentini e Maia Giacobbe Borelli. Info: www.raer.it

3/11/2012


Florens 2012

3 - 11 novembre 2012, Firenze
“Cultura, qualità della vita”, questo il titolo di Florens 2012 - Biennale Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali, che si offre come piattaforma per unire le organizzazioni e i soggetti che condividono la visione che le prospettive durature di crescita economica dovranno essere saldamente fondate sul rilancio della cultura. Florens 2012 si focalizzerà sulla centralità della produzione culturale, esaminando il legame con il territorio, il valore delle tradizioni da reinterpretare e rinnovare nell’artigianato e nelle arti tutte, la necessità di rafforzare l’identità culturale, tutelando il paesaggio rurale e urbano, la creatività per la qualità sociale, ossia lo sviluppo delle innovazioni tecnologiche per migliorare gli stili di vita. Su questi temi Florens 2012 chiama a raccolta a Firenze tutti i soggetti pubblici e privati, istituzioni culturali, fondazioni bancarie, imprese e associazioni, i principali operatori nazionali e internazionali dei diversi ambiti dell’economia culturale per elaborare idee e proposte innovative, per proporre ed esporre le proprie attività in uno scambio produttivo. Un laboratorio internazionale che mette a confronto teatri d’opera, festival di approfondimento culturale e del cinema, la ricerca scientifica ed universitaria, l’editoria e le riviste d’arte, le industrie creative – dalla moda all’agroalimentare – e l’artigianato, le fiere d’arte e di antiquariato, i musei e le esperienze più innovative di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e di quello paesaggistico, le tecnologie per l’arte e quelle per l’ambiente e le smart cities. Info: www.fondazioneflorens.it

5/11/2012


TAM-TAM, una nuova scuola

[deadline: 5/11/2012]
Apre a Milano la scuola chiamata TAM-TAM, una scuola di eccellenza e totalmente gratuita che si occupa di attività visive. Nasce da un’idea di Alessandro Mendini, Riccardo Dalisi e il direttore didattico Alessandro Guerriero. La sede principale della scuola è ospitata a Milano alla NABA. Chiunque può accedere alla scuola e i laboratori hanno durata variabile. Ogni maestro decide in modo autonomo il tema del suo intervento. I primi maestri sono: Maurizio Cattelan, Maurizio Corrado, Beppe Finessi, Duilio Forte, Anna Galtarossa, Anna Gili, Franco La Cecla, Francesca Alfano Miglietti, Marcello Morandini, Mauro Panzeri, Lorenzo Palmeri, Gianni Pettena, Mario Piazza, Marco Poma, Franco Raggi, Franco Summa, Massimo Giacon. Una scuola sperimantale e originale, insomma, pronta a gettarsi nell’affollato campo della didattica. Le iscrizioni alla selezione sono aperte e possono essere inoltrate fino al 31 dicembre all’indirizzo mail: casting@tam-tam-tam.org. Per l’ammissione è previsto un colloquio propedeutico di idoneità denominato “D-Factor”, che si terrà presso la Triennale di Milano in data in via di definizione. Chi supererà la selezione avrà accesso alla didattica e si impegnerà a ricambiare la gratuità del dono che questa esperienza costituisce dedicando alcune ore ad una delle associazioni senza fine di lucro che la scuola vorrà suggerire. Le attività di TAM-TAM sono coordinate dall’omonima associazione culturale di promozione sociale senza fini di lucro, fondata da Alessandro Guerriero, Margherita Sigillò, Giacomo Ghidelli e Cesare Castelli. Info: www.domusweb.it - blog.naba.it - tamtamtamblog.wordpress.com

6/11/2012


ArteFilm - Conferenze e documentari d’arte

6 - 27 novembre 2012, Milano
Alla Galleria San Fedele di Milano prende il via ArteFilm, una rassegna di documentari e conferenze su temi di arte antica e contemporanea. Si tratta di un momento d’incontro e di confronto in cui è possibile discutere sullo status dell’arte di oggi. L’ingresso è gratuito. Il ciclo è realizzato con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività culturali ed in collaborazione con Cinehollywood. A cura di Andrea dall’Asta SJ. Programma:
- 06/11 - h 18.15_ La Nascita della prospettiva
- 13/11 - h 18.15_ Piero della Francesca “Il sogno della diagonale”
- 20/11 - h 18.15_ Il Rinascimento tra arte, architettura e potere. L’impatto dell’Umanesimo nelle arti figurative
- 27/11 - h 18.15_ Il Rinascimento tra arte, architettura e potere. Le città rinascimentali
Info: www.sanfedele.net

7/11/2012


Off & Pop. Cinema sperimentale in Italia: ‘60 – ’90

7 - 15 novembre 2012, Torino e Ivrea
Il CSC-Cineteca Nazionale, l’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa e il Museo Nazionale del Cinema presentano la rassegna Off&Pop dedicata al cinema sperimentale italiano dagli anni ’60 agli anni ’80, a cura di Annamaria Licciardello e Sergio Toffetti. La rassegna ricostruisce la nascita del cinema sperimentale italiano a partire dalla metà degli anni ’60, quando, influenzati dal New American Cinema, giovani cineasti muovono contro il sistema produttivo degli spettacoli di mercato, per reinventare un cinema strettamente connesso ai loro desideri e ai loro sogni, spingendosi, come Paolo Gioli, fino a sovvertire la stessa tecnica, attraverso la realizzazione di film senza la macchina da presa o espandendo l’immagine al di fuori dello schermo come Tonino De Bernardi. La rassegna, che riscopre autentiche “rarità” come il cartone animato realizzato da Pino Pascali per un film industriale nel 1967 o i primi film di Anna Lajolo e Guido Lombardi, si chiude idealmente presentando la versione restaurata dalla Cineteca Nazionale di Anna di Alberto Grifi e Massimo Sarchielli: è il 1972 e la speranza della rivolta sta per cedere il campo al mito della rivoluzione. Le proiezioni si terranno in vari spazi tra Torino e Ivrea, coinvolgendo il Cinema Massimo e la Bibliomediateca del Museo Nazionale del Cinema, il Circolo dei Lettori e la sede di Ivrea dell’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa. Info: www.museocinema.it

Urbanpromo 2012

7 - 10 novembre 2012, Bologna
Torna l’appuntamento con Urbanpromo, evento culturale di riferimento sui temi della rigenerazione urbana e del marketing territoriale. La IX edizione di Urbanpromo si svolge a Bologna, tra Palazzo d’Accursio, Salaborsa e Urban Center Bologna. Fittissimo il programma di convegni, seminari e workshop organizzati e promossi da Enti, Università, Associazioni, Ordini professionali, Imprese. Urbanpromo è luogo privilegiato per: - rappresentare le buone pratiche di pubbliche amministrazioni e di operatori privati | - promuovere l’innovazione nel governo del territorio | - aprire nuove prospettive al partenariato pubblico privato | - sviluppare l’integrazione di competenze e di saperi qualificati | Urbanpromo offre la possibilità di un aggiornamento avanzato ad Amministratori, operatori economici, professionisti, ricercatori sulle questioni di maggior rilievo del panorama italiano e internazionale. Info: www.urbanpromo.it

8/11/2012


Conferenze di architettura contemporanea

8 - 29 novembre 2012, Milano
Si terranno nel mese di novembre 2012, ore 17, presso l’Aula Rogers, in via Ampère 2, Campus Leonardo, le quattro ‘Conferenze di architettura contemporanea’ organizzate dalla Scuola di Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano, in collaborazione con la Fondazione Sto-Stiftung. Programma:
- 08/11_ Ian Ritchie di Ian Ritchie Architects
- 14/11_ Odile Decq di Odile Decq Benoît Cornette architectes urbanistes
- 22/11_ Patrik Schumacher di Zaha Hadid Architects
- 29/11_ Benedetta Tagliabue di Miralles Tagliabue EMBT
La partecipazione è libera previa registrazione. Info: www.polimi.it

FINIS URBIS? - Giuliano Gresleri_ Città europea e globalizzazione

Giovedì 8 novembre 2012 alle ore 19.30 nell’Aula magna dell’Accademia di architettura di Mendrisio, Palazzo Canavée, in via Canavée 5, si terrà la conferenza di Giuliano Gresleri “Città europea e globalizzazione”, nell’ambito di ‘FINIS URBIS?’. La conferenza verrà preceduta dalla proiezione del cortometraggio “Pasolini e…’La forma della Città’”, 1974 con la presenza di Anna Zanoli. *[Giuliano Gresleri (Bologna, 1938) architetto, è professore ordinario di Storia dell’Architettura all’Università di Bologna ed è stato Visiting Professor presso la Scuola di Architettura del New York Institute of Technology. Già Commissario della XVII Triennale di Milano è stato membro del consiglio della Fondation Le Corbusier di Parigi (1978-2008) ed è Membro del Consiglio di presidenza della Fondazione Eleen Gray di Cap Martin. È tra i fondatori e capo redattore della rivista Parametro (1974-84). Con Jose Oubrerie ha diretto i lavori per la ricostruzione del Padiglione de “L’Esprit Nouveau” a Bologna (1977). I suoi lavori sono stati pubblicati su numerose riviste tre le quali Casabella, Ottagono, A+U, Parametro, L’Architecture d’Aujourd’hui. È autore di celebri opere su Le Corbusier e sull’architettura italiana degli anni Trenta tra le quali ricordiamo: L’Esprit Nouveau, costruzione e ricostruzione di un prototipo dell’Architettura Moderna (Electa, Milano, 1976), Carnets du Voyage d’Orient (Electa, Milano,1987), Le Corbusier il “Linguaggio delle pietre” (Marsilio, Venezia, 1988), Alvar Aalto il Baltico e il Mediterraneo (Marsilio, Venezia, 1992), L’Architettura italiana d’Oltremare (Marsilio, Venezia, 1993)]. Info: www.arc.usi.ch

Lettera Internazionale n. 113 - Il bosco tra natura e cultura

Giovedì 8 novembre 2012 alle ore 17 a Treviso, nell’auditorium della Fondazione Benetton Studi Ricerche, ci sarà la presentazione al pubblico del numero 113 di “Lettera Internazionale”, un numero dedicato al bosco, tra natura e cultura, esempio di bio-diversità secondo “un’antropologia della natura” o, se si vuole, uno “spazio odologico” da governare come bene comune. Per un “arcipelago del comune”. Ne parleranno con Isabella Panfido (giornalista e poeta): Carmen Añón (paesaggista, Univer­sità di Madrid), Biancamaria Bruno (direttrice di «Lettera Internazionale»), Dario Gentili (fi­losofo, Università di Roma Tre), Domenico Luciani (coordinatore del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino), Marco Tamaro (direttore della Fondazione), José Tito Rojo (botanico, Università di Granada), Anna Zoppellari (francesista, Università di Trieste), altri autori e i componenti del comitato scientifico studi e ricerche per il paesaggio della Fondazione. Il numero è frutto della collaborazione editoriale tra rivista e la Fondazione Benetton Studi Ricerche che, nel 1990, ha istituito il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino per promuovere ogni anno «una campagna di attenzioni verso un luogo particolarmente denso di valori di natura, di memoria e di invenzione». Nel 2012, il Premio è stato attribuito al Bosco di Sant’Antonio che, da secoli, è il punto di riferimento ambientale, politico, economico, culturale e sentimentale della comunità di Pescocostanzo, in Abruzzo. Info: www.fbsr.it - www.letterainternazionale.it

Programmare l’arte. Olivetti e le neoavanguardie cinetiche

8 novembre 2012 - 3 marzo 2013, Milano
Programmare l’arte riprende, a cinquant’anni di distanza, l’esposizione che ebbe luogo nel 1962 nei negozi Olivetti di Milano e Venezia e che fu curata da Bruno Munari. L’edizione del Museo del Novecento, dopo la tappa veneziana allestita presso il Negozio Olivetti di proprietà del FAI (30 agosto- 28 ottobre 2012), oltre a presentare una selezione di opere di Bruno Munari, Enzo Mari, Getullio Alviani, del Gruppo N (Biasi, Chiggio, Costa) e del Gruppo T (Anceschi, Boriani, Colombo, De Vecchi, Varisco) – del quale il museo espone permanentemente oggetti cinetici e ambienti – offre una selezione di materiali d’archivio, fotografie, testi e manifesti dell’epoca e due filmati. Ricordare a cinquant’anni di distanza la mostra che diede a questi artisti rilievo nazionale, e non solo, significa riflettere sulle possibilità di ricerca che l’Arte Programmata e Cinetica ha aperto nel dopoguerra non solo in campo strettamente artistico, ma abbracciando grafica, architettura e design e spingendosi fino al confronto con le nuove tecnologie. Info: www.museodelnovecento.org

9/11/2012


Concorso internazionale Padiglione Archivo

[deadline: 9/11/2012]
Lo spazio Archivo Diseño y Arquitectura, da poco inaugurato a Città del Messico, in collaborazione con Domus e la sua edizione locale Domus México, lancia un concorso aperto a designer e architetti internazionali, invitati a disegnare un padiglione temporaneo di uso pubblico. Il progetto selezionato sarà costruito all’interno del giardino di Archivo, con l’obiettivo di trasformarne lo spazio attraverso idee innovative in grado di attivare dinamiche sociali nel quartiere. Situato accanto alla Casa Studio Luis Barragán, Archivo è parte di un nuovo circuito culturale intriso di storia. Considerando il contesto, il progetto del padiglione dovrà rappresentare la sede ideale per due distinte tipologie di utenti: la comunità del design e i residenti. Costruendo il progetto vincitore, Archivo Diseño y Arquitectura punta proprio a creare un dialogo tra il nuovo spazio e il bacino di visitatori provenienti dalle vicine istituzioni culturali, la Galleria d’Arte Contemporanea LAVORO e la Casa Studio Luis Barragán. Il concorso per il Padiglione Archivo vuole rispondere in maniera diretta alla mancanza di vita pubblica nel quartiere. Con questo presupposto, la nuova struttura dovrà contribuire a innescare tali dinamiche attraverso le potenzialità della sua programmazione architettonica. Info: www.domusweb.it

Disorder - Torino/Milano/Marsiglia

9 novembre - 22 dicembre 2012, Torino, Milano, Marsiglia
All’interno di un percorso d’indagine legato al Mediterraneo, alle nuove generazioni ed alle pratiche artistiche contemporanee, il Comune di Milano e l’associazione internazionale BJCEM presentano dal 14 Novembre al 14 Dicembre, Disorder, un progetto di laboratori, residenze, performance ed esposizioni che coinvolgeranno diverse realtà locali ed un gruppo di trenta artisti internazionali. In questo modo il Comune di Milano, membro fondatore dell’associazione Bjcem, avvia un percorso di interventi ed iniziative che, anche in vista dell’Expo del 2015, rivolge una particolare attenzione al futuro e allo sviluppo dell’area del Mediterraneo. Curato da Marco Trulli e Claudio Zecchi, il progetto Disorder viene ospitato alla Fabbrica del Vapore e vede la collaborazione dell’Associazione FDVLAB e dei laboratori della Fabbrica del Vapore, tra cui Careof DOCVA. Inoltre sono previsti incontri e seminari con il coinvolgimento tra gli altri delle associazioni di Esterni, Arci Milano ed Art Kitchen. Un tentativo quindi di creare una piattaforma di dialogo e scambio che intreccia il piano delle reti locali con quello delle reti internazionali. Il progetto è nato in occasione della partecipazione di BJCEM a WEYA, World Event Young Artists, evento che si è svolto a settembre 2012 a Nottingham e durante il quale sono stati presentati oltre 100 artisti, alcuni dei quali hanno ideato e realizzato un lavoro ad hoc per Disorder. BJCEM ha poi deciso di proseguire il dialogo sul Mediterraneo facendo di Disorder un percorso che oltre a Milano prevede un’anteprima a Torino in occasione della fiera The Others (9-11 novembre) e un evento a Marsiglia ad Espace Culture lungo la famosa Canébiere (16 novembre - 22 dicembre). Info: www.bjcem.org - dis0rd3r.wordpress.com - www.prundercover.com

Concorso di idee “TrEttari”_ premiazione e mostra

Venerdì 9 novembre 2012 alle ore 15.30, a Villa Remmert di Ciriè (To) saranno presentati e premiati i progetti che si sono qualificati ai primi tre posti nel concorso di idee promosso dall’Amministrazione Comunale di Cirié con l’intento di valorizzare il sistema di spazi verdi presenti nel centro cittadino. Interverranno i rappresentanti del Comune di Cirié, della Regione Piemonte e della Fondazione OAT. È prevista la presenza dei progettisti vincitori. La premiazione sarà l’occasione per mettere in luce le prospettive di attuazione dell’idea vincitrice nelle linee guida specifiche per la valorizzazione degli spazi verdi urbani con carattere storico, implementate nella fase conclusiva della progettazione del nuovo Piano Regolatore Generale di Ciriè, attraverso l’intervento di rappresentanti dell’Amministrazione Comunale. Al termine della premiazione sarà inaugurata sempre all’interno di Villa Remmert, già sede dei lavori della Commissione giudicatrice, la mostra gratuita (visitabile per tutto il week-end) che raccoglie i 49 progetti che sono stati presentati al concorso di idee “TrEttari”. Info: www.to.archiworld.it

Festival Internazionale del Film di Roma 2012

9 - 17 novembre 2012, Roma
La 7. edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si svolgerà all’Auditorium Parco della Musica. La Selezione Ufficiale del Festival Internazionale del Film di Roma è formata da un Concorso internazionale, un Fuori Concorso che ospita proiezioni di gala del 2012, la linea di concorso CinemaXXI, dedicata alle nuove correnti del cinema mondiale senza distinzione di genere e durata, e Prospettive Italia che intende fare il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema italiano. Sezione autonoma e parallela, Alice nella città organizzerà, secondo un proprio regolamento, una rassegna di film per ragazzi. Info: www.romacinemafest.it

Festival Image de ville 2012

9 - 11 novembre 2012, Aix-en-Provence | 16 novembre 2012, Paris
Du 9 au 11 novembre à Aix-en-Provence et ses environs se déroulera la 10ème édition du festival IMAGE DE VILLE qui, comme chaque année, réunit les univers du cinéma, de l’architecture et de l’aménagement urbain. 3 jours de projections, 70 films présentés, des rencontres avec des invités venus du cinéma, de l’architecture, de l’urbanisme, de la sociologie ou de la philosophie autour de la thématique La ville, ma muse. Pour sa 10ème édition, le festival Image de ville questionne la métamorphose de la ville à l’œuvre sous nos yeux. Un temps qui appelle avant tout invention et créativité. Pour dessiner les nouveaux territoires de notre condition urbaine. Pour repenser nos valeurs urbaines et imaginer une nouvelle urbanité. Un temps qui ouvre le champ de nouveaux possibles, de nouveaux échanges. Une nouvelle occasion de réunir des artistes d’horizons très divers et continuer à confronter les points de vues et les modes d’expressions. Vendredi 16 novembre 2012 dans le cadre du partenariat initié il y a cinq ans, la Cité de l’architecture et du patrimoine de Paris accueille la clôture de la 10ème édition du festival Image de ville. Info: www.imagedeville.org - www.citechaillot.fr

10/11/2012


WOMEN IN FLUXUS & Other Experimental Tales

10 novembre -10 febbraio 2012, Reggio Emilia
FLUXUS, movimento nato nei primi anni ’60, rivendica l’intrinseca artisticità dei gesti più comuni ed elementari e promuove lo sconfinamento dell’atto creativo nel flusso della vita quotidiana, in nome di un’arte totale che predilige come ambiti elettivi d’espressione soprattutto la musica, la danza, la poesia, il teatro e la performance. A Fluxus parteciparono, come raramente accade nella storia dell’arte, diverse donne, artiste provenienti da luoghi e percorsi disparati. Ed è proprio da questa angolazione, ampliata ad una ricostruzione genealogica dell’intero percorso artistico, che la mostra WOMEN IN FLUXUS & Other Experimental Tales - promossa dalla Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia - intende raccontare la storia e la filosofia Fluxus. Due saranno i percorsi tematici di lettura proposti dall’esposizione: da un lato l’aspetto (proto)concettuale del fenomeno sperimentale, già implicito nel termine ‘Concept Art’ coniato da Henry Flynt che prese corpo nei concerti di Musica Antiqua et Nova (s)coordinati da George Maciunas nella AG Gallery (New York, 1961); dall’altro, la selezione di opere di artiste che indaga(ro)no, parallelamente all’implicita critica al sistema dell’arte, nuovi concetti di identità considerando il ruolo e pertanto l’immagine femminile come prodotti dalla realtà sociale e culturale - identità non più solo scritte, ma anche scriventi, in senso linguistico e performativo. Info: www.palazzomagnani.it

The seller, the publisher and the artist - Franco Vaccari

Il 10 novembre 2012 alle ore 18, presso la sede di A plus A Centro Espositivo Sloveno di Venezia, dopo la curatrice americana Cornelia Lauf, co-fondatrice di Three Star Books, tocca ora all’artista Franco Vaccari prendere la parola in occasione delle conferenze dedicate al libro d’artista organizzate da A plus A Centro Espositivo Sloveno insieme alla casa editrice indipendente Automatic Books in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari e il Comune di Venezia. Nato a Modena nel 1935, autore complesso e poliedrico, Franco Vaccari nel corso degli ultimi cinquant’anni ha spaziato dalla fotografia al video fino alle opere di poesia visiva e i libri d’ artista, nel classico bianco e nero, del 1965/1968 su cui si concentrerà in occasione della conferenza. Quello di Vaccari è un ritorno a Venezia, città dove è iniziata la sua sfolgorante carriera artistica, nel 1967 con l’inaugurazione della sua prima mostra personale presso la Galleria dell’Elefante e poi con il trionfo nel 1972 del suo primo intervento nel padiglione Italia della Biennale dal titolo “Esposizione in tempo reale n. 4: Lascia su queste pareti una traccia fotografica del tuo passaggio” con cui ottiene il primo riconoscimento internazionale. Pur avendo scelto come mezzo privilegiato la macchina fotografica, Vaccari ha utilizzato la forma del libro non solo come supporto espressivo ma come vero e proprio oggetto artistico, cercando costantemente di far scivolare il proprio lavoro al di fuori delle gallerie e dei musei, verso l’incontro con lo spettatore. Info: www.aplusa.it

L’Ivrea di Adriano Olivetti e il futuro di un’eredità

Sabato 10 novembre 2012 dalle ore 10.30 si terrà - nell’ambito del ciclo di incontri promossi all’interno del Padiglione Italia dall’INARCH - l’incontro “L’Ivrea di Adriano Olivetti e il futuro di un’eredità. Un’architettura moderna candidata a sito UNESCO”. Mancano due settimane alla chiusura della 13. Mostra Internazionale di Architettura e all’interno del Padiglione Italia, l’INARCH ha promosso un ciclo di incontri di approfondimento delle tematiche della mostra “Le Quattro Stagioni. Architetture del Made in Italy da Adriano Olivetti alla Green Economy” che apre proprio con la sezione dedicata a Adriano Olivetti. L’incontro mira ad approfondire degli aspetti della visione olivettiana, ancora molto attuali, nonchè la sua eredità. Interverranno, tra gli altri, Laura Olivetti, Presidente della Fondazione Adriano Olivetti; Adele Cesi, Ufficio Patrimonio Unesco; Carlo Della Pepa, Sindaco di Ivrea; Patrizia Bonifazio, responsabile scientifico del progetto di candidatura Unesco di Ivrea; Amerigo Restucci, Rettore IUAV, Furio Colombo. Info: www.fondazioneadrianolivetti.it - www.padiglioneitaliabiennale.it

13/11/2012


Lontano da dove. Uno sguardo sulla scena artistica sarda contemporanea

14 - 29 novembre 2012, Roma
Inaugura il 13 novembre 2012 alle ore 18 gli spazi degli atelier e delle cisterne de La Pelanda di Roma ospitano “Lontano da dove. Uno sguardo sulla scena artistica sarda contemporanea”, una mostra collettiva di otto giovani artisti nati in Sardegna che testimoniano la vivacità della produzione artistica dell’isola. L’evento, voluto e organizzato dall’associazione dei sardi di Roma “Il Gremio” attraverso il Gruppo giovani, è curato da Maria Rosa Sossai. Dalle opere di AZ.Namusn.Art, Giulia Casula, Cristian Chironi, Marco Lampis, Pietro Mele, Stefano Serusi, Carlo Spiga e Rachele Sotgiu emerge una produzione in linea con altri contesti, architettonici, mediatici, letterari, filosofici, vicini agli studi antropologici e alle scienze sociali, con interlocutori appartenenti ad aree contigue a quella delle arti visive. Nell’era della globalizzazione e della diaspora non è importante l’appartenenza a una singola geografia territoriale quanto piuttosto trovarsi in sintonia con un nomadismo concettuale che rispecchi di volta in volta i processi esistenziali e creativi, cosicché se in dei lavori prevale la memoria delle origini, in altri prendono corpo le suggestioni del luogo dove si risiede o dei tragitti percorsi. La poetessa Antonella Anedda produrrà un lavoro pensato appositamente per l’occasione. Info: lontanodadove.tumblr.com

ABC : MTL - Un Autoportrait de Montréal

13 novembre 2012 - 31 marzo 2013, Montréal (Canada)
Le Centre Canadien d’Architecture (CCA) présente ABC : MTL, une initiative ouverte et continue pour laquelle des personnes et des collectifs ont été invités à produire un portrait pluriel du Montréal d’aujourd’hui. Le résultat est un atlas, un bricolage, une collection de stratégies et d’interventions variées permettant de comprendre Montréal. ABC : MTL est un abécédaire urbain et une plateforme ouverte cartographiant la ville contemporaine de façons multiples et au travers de différentes techniques. Plus de 90 contributions comprenant des photographies, des vidéoclips, des sculptures, des installations, des dessins, des maquettes, des performances, des ateliers, des conférences ont été choisis parmi les propositions soumises lors de l’appel à projet ouvert jusqu’à la fin de l’exposition. Ces contributions forment dès à présent un lexique de la ville qui a vu naître le CCA, reflétant les talents créateurs de la ville. Info: www.cca.qc.ca

15/11/2012


Self Made Urbanism - Peripheries of a Cosmopolitan City_ workshop

15 - 18 novembre 2012, Roma
Si terrà a Roma il workshop “Self Made Urbanism - Peripheries of a Cosmopolitan City”, organizzato da NGBK (Neue Gesellschaft für Bildende Kunst) Berlin, in collaborazione con metroZones e SMU-research, col supporto del Goethe Institut Rom. “Via Casilina traverses the southeast of Rome from Porta Maggiore (right behind Termini Central Station) to the rural outskirts of the city and beyond. Its youth gangs, adjacent quarters and public housing schemes were a preferred location for Neorealist filmmaking; Pier Paolo Pasolini shot “Accatone” and “Mama Roma” here. Alongside the street different habitats line up: Remnants of shacks build beneath the antique aqueducts, Roma settlements that have forcibly been vacated recently and ample self build quarters. The exhibition Self Made Urbanism projects the urban axis of Via Casilina across the NGBK gallery space focussing on some of its nodal points but also extends and pursues its links to Europe and beyond to the Global South. In focusing on the periphery of Rome the exhibition looks at processes of “informality” as a laboratory of people’s initiatives, social struggles and political negotiations. Taking the example of Via Casilina we will debate the right to the city, processes of appropriation and the self-made formation of urban spaces”. Workshop organization team: Jochen Becker, Carlo Cellamare, Christian Hanussek, Alessandro Lanzetta, Antonella Perin, Susanna Perin (SMU-research). Info: http://smu-research.net - programma.pdf

Paris Photo 2012

15 - 18 novembre 2012, Paris
Pour sa 16ème édition, Paris Photo accueille, sous la Nef du Grand Palais, 151 exposants (128 galeries et 23 éditeurs) provenant de 22 pays, témoignant de la vitalité de la scène photographique mondiale. Une sélection toujours plus exigeante mettant l’accent sur la diversité et la qualité des artistes et des œuvres présentées par les galeristes. Ce panorama unique s’accompagne d’une programmation ambitieuse. Les expositions «Acquisitions Récentes», «Collection Privée» et «Livre ouvert», celles des partenaires et les évènements associés. La foire sera rythmée par des signatures de livres, la remise du Paris Photo – Aperture Foundation Photobook Awards 2012 et les prises de paroles des intervenants de la Plateforme dont Hilla Becher, Rem Koolhaas ou David Lynch. Ce dernier a par ailleurs sélectionné dans la Foire une centaine de photographies. Son choix se présente sous la forme d’un livre: Paris Photo vu par David Lynch et d’un parcours au sein de 
la Foire à retrouver sur notre application mobile. Une édition riche et exigeante complétée par la programmation de nos partenaires. Une édition d’envergure en résonnance avec le foisonnement photographique du mois de novembre à Paris. En attendant de découvrir la première édition de Paris Photo Los Angeles, du 25 au 28 avril 2013. Info: www.parisphoto.com

16/11/2012


Gabriele Basilico. Leggere le fotografie in 12 lezioni

Venerdi 16 novembre 2012 alle ore 18.30, presso la Civica Raccolta Stampe Bertarelli, Castello Sforzesco, in Piazza Castello a Milano, Abitare e Rizzoli invitano alla presentazione del volume “Gabriele Basilico. Leggere le fotografie in 12 lezioni”. Con: Gabriele Basilico, fotografo | Stefano Boeri, assessore alla cultura del Comune di Milano | Stefano Chiodi, critico | Mario Piazza, direttore di Abitare | Dal corso di fotografia pubblicato a puntate su “Abitare” un compendio della visione poetica di uno dei più grandi fotografi italiani. Basilico racconta il suo lavoro in un libro che è insieme un saggio sulla fotografia, un racconto di vita e una lettura della sua produzione. Le dieci lezioni pubblicate su “Abitare” sono arricchite in questo volume da altre due lezioni inedite e da un saggio di Stefano Chiodi sulla fotografia di architettura. Info: www.bertarelli.org

London Dialogues

Venerdì 16 novembre 2012 presso il PAC-Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano, si terrà una conversazione tra Stefano Boeri e Hans Ulrich Obrist sul libro “London Dialogues” di Hans Ulrich Obrist e Rem Koolhaas, edito da Skira. Modera Luca Molinari. Il volume propone una serie di dialoghi derivanti dalla prima “leggendaria” maratona della Serpentine Gallery (tenutasi per 24 ore tra il 28 e il 29 luglio del 2006), durante la quale Hans Ulrich Obrist e Rem Koolhaas hanno intervistato alcuni dei protagonisti più innovativi della scena architettonica, politica, letteraria, musicale ed artistica britannica (tra cui Brian Eno, Zaha Hadid, Peter Cook, Ron Arad, Doris Lessing, Damien Hirst, Gilbert e George). Scenografia delle interviste, un particolare contesto architettonico: il padiglione realizzato nel 2006 da Rem Koolhaas e Cecil Balmond con la collaborazione di Arup, un anfiteatro sovrastato da un grande baldacchino ovoidale in movimento. Aprendo questo spazio al pubblico, la galleria ha avviato un dialogo sulla città di Londra, indagata nelle sue mille sfaccettature dal punto di vista di sessantasei professionisti dell’industria culturale, dando luogo a una vera e propria ricerca in fieri sull’identità della città attraverso riflessioni di carattere architettonico, artistico, filosofico. Info: www.comune.milano.it/pac

In the Wintry Thicket of Metropolitan Civilization

16 novembre - 12 gennaio 2013, Bolzano
ar/ge kunst Galerie Museum di Bolzano presenta la mostra “In the Wintry Thicket of Metropolitan Civilization” a cura di Luigi Fassi. L’esposizione prende il titolo da un omonimo passaggio contenuto in ‘The Culture of Cities’ il primo libro di Lewis Mumford, pubblicato nel 1938. Le analisi appassionate di Mumford univano la forza della militanza a quella della lucidità teorica, nel tentativo di ripensare l’urbanistica come una pratica profondamente umanistica, capace di guidare la progettazione delle città a partire da un insieme di valori civili e progressisti. The Culture of Cities è così la formulazione di un insieme di progetti e speranze declinate nel concreto di una pratica progettuale volta a rivolgere l’attenzione sulle città come centri decisivi del vivere civile nel mondo del XX secolo e del futuro prossimo. La mostra raccoglie le esperienze artistiche di cinque artisti di diversi continenti che hanno riflettuto nel loro lavoro su temi legati all’urbanesimo e alla storia degli inurbamenti metropolitani. Tra il passato recente e un futuro immaginato, le opere riverberano liberamente l’enigmatico senso del titolo che nelle intenzioni di Mumford esprimeva un allarme, ma al tempo stesso l’urgenza di uno sprone a rinnovare lo spazio abitativo dell’uomo a partire dal suo luogo di aggregazione e condivisione da sempre più importante e decisivo: quello delle città. Artisti: Yin-Ju Chen & James T. Hong, Basim Magdy, Mores McWreath, Pietro Mele, Camilo Yáñez. Info: www.argekunst.it

17/11/2012


96ma Collettiva Giovani Artisti Fondazione Bevilacqua La Masa

[deadline: 17/11/2012]
La Fondazione Bevilacqua La Masa indice un bando per l’assegnazione a dodici giovani artisti meritevoli di uno spazio a Venezia presso il complesso dei SS. Cosma e Damiano alla Giudecca o presso Palazzo Carminati a San Stae, da adibire a studio per la durata di un anno. La partecipazione al bando di concorso è aperta ai residenti nel Triveneto o ivi domiciliati per motivi di studio, di età compresa tra i 18 e i 35 anni alla data di presentazione delle opere. Sono ammesse tutte le espressioni artistiche. Gli artisti partecipanti dovranno presentare personalmente le proprie opere nei giorni giovedì 15, venerdì 16 e sabato 17 novembre 2012 (orario 10.00-18.00). Le opere saranno valutate da una giuria qualificata composta da artisti, galleristi e curatori e presieduta dal Presidente della Fondazione; i lavori selezionati saranno esposti in mostra nella Galleria di Piazza San Marco dal 22 dicembre 2012 al 20 gennaio 2013. Agli artisti ritenuti più meritevoli saranno inoltre assegnate 3 borse di studio del valore di 3.000 e 2.000 euro. Borse di studio che daranno la possibilità agli artisti vincitori di presentarsi al pubblico alla fine 2013 con una mostra personale sempre organizzata negli spazi della Bevilacqua La Masa. Info: www.bevilacqualamasa.it

Aberto Garutti. Didascalia

17 novembre 2012 - 3 febbraio 2013, Milano
Il PAC, Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano presenta la mostra “Aberto Garutti. Didascalia”, la prima retrospettiva dell’artista italiano tra i più rilevanti della scena artistica contemporanea. La mostra, curata da Paola Nicolin e Hans Ulrich Obrist, è un arcipelago di oltre 30 opere di differente natura: una serie di lavori storici, una nuova produzione concepita appositamente per il PAC, alcune riattivazioni di opere recenti e i modelli di progetti mai realizzati, sono raccolti in uno spazio istituzionale al fine di ricostruire il lavoro di Garutti attraverso le sue opere più significative. L’esposizione è attraversata da una molteplicità di linguaggi che vanno dalla fotografia alla scultura, dalla scrittura all’installazione, dal disegno al suono, dal video alla pittura, dalla conversazione all’insegnamento. Il percorso espositivo traccia così, per la prima volta, l’evoluzione spesso sorprendente della ricerca dell’artista dagli anni Settanta ad oggi. I lavori di Garutti sono opere in grado di innescare meccanismi di partecipazione e dialogare a più livelli con differenti tipologie di pubblico, così come con le istituzioni politiche ed economiche della città. Quella al PAC è dunque una mostra-paesaggio nella quale lo spettatore è invitato a costruire nuove relazioni e percorsi tra le opere, gli oggetti, le immagini e i frammenti in esposizione. L’artista ha presentato il progetto alla Serpentine Gallery di Londra domenica 14 ottobre, partecipando alla “Memory Marathon”: una sequenza di conferenze, performance e testimonianze curate da Hans Ulrich Obrist per l’istituzione inglese. Tutta la mostra è attraversata da uno degli elementi caratterizzanti il lavoro dell’artista, l’uso multiforme della didascalia come modalità di diffusione delle opere al pubblico e come meccanismo attivatore di relazioni tra lo spettatore e i contenuti dell’opera. Info: www.comune.milano.it

19/11/2012


L’Umanesimo industriale di Pirelli

19 novembre 2012 - 19 febbraio 2013, Milano
In occasione della XI Settimana della Cultura d’Impresa (19-25 novembre) promossa da Confindustria e da Museimpresa, la Fondazione Pirelli organizza una serie di iniziative a testimonianza dello sguardo costante di Pirelli, nei suoi 140 anni di attività, a favore del dialogo tra saperi differenti: la mostra “L’Umanesimo industriale di Pirelli” (lunedì 19 novembre, ore 19.00), la presentazione in DVD dei video d’archivio restaurati (mercoledì 21 novembre, ore 19.30), la pubblicazione online della rivista Pirelli, ancora oggi magazine di culto per grafici, artisti e intellettuali (venerdì 23 novembre, ore 9.30). E ancora visite guidate il sabato alla Fondazione Pirelli e al centro per l’arte contemporanea HangarBicocca e la domenica laboratori per bambini. La cultura d’impresa di Pirelli, basata sulla capacità di dialogo tra tecnologia, saperi umanistici e ricerca scientifica e di apertura ai vari aspetti delle attività culturali, ha portato la società a collaborare, negli anni, con i grandi nomi della grafica (Bob Noorda, Riccardo Manzi, Alessandro Mendini, Pino Tovaglia), della fotografia (Ugo Mulas, Gabriele Basilico, Annie Leibovitz) e dell’arte (Renato Guttuso, Bruno Munari) e a dare vita, dal 1948 al 1972, alla Rivista Pirelli su cui, nel corso di un dibattito culturale durato oltre due decenni, hanno scritto Giulio Carlo Argan, Dino Buzzati, Italo Calvino, Gillo Dorfles, Umberto Eco, Arrigo Levi, Eugenio Montale, Salvatore Quasimodo, Alberto Ronchey, Elio Vittorini e molti altri. E’ di oggi la scelta di rivalutare attraverso l’attività della Fondazione Pirelli, questo patrimonio storico del nostro paese e di metterlo a disposizione del pubblico, anche attraverso la sua completa digitalizzazione e la possibilità di consultazione on line sul sito. Info: www.fondazionepirelli.org

Gli anni Settanta e la fotografia in Italia

19 novembre 2012 - 21 gennaio 2013, Roma
L’Istitituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata, in collaborazione con il corso di Storia dell’Arte Contemporanea della prof.ssa Ilaria Schiaffini dell’Università “La Sapienza” di Roma, propongono il ciclo di conferenze “Gli anni Settanta e la fotografia in Italia: incontri d’autore”, a cura di Raffaella Perna. Periodo di radicali mutamenti sociali, politici ed estetici, gli anni Settanta rappresentano uno snodo cruciale per il rapporto tra arte e fotografia in Italia: in questo decennio si porta infatti a compimento quel processo di interazione tra i due ambiti, avviato già negli anni Sessanta, che produce la formazione di uno stimolante territorio di ricerca comune. Si assiste alla convergenza tra sperimentazioni artistiche e fotografiche, entrambe impegnate in ricerche analitiche tese a esplorare potenzialità e specificità del medium fotografico. Nello stesso tempo, l’aumento esponenziale dei caratteri di impermanenza dell’opera d’arte, concepita sempre più in termini immateriali, come processo, pensiero e informazione, determina una nuova funzione del fotografo, investito del delicato compito di documentare opere progettate appositamente per evolversi con il trascorrere del tempo, fino in molti casi a dissolversi del tutto: la documentazione fotografica viene a configurarsi sia come traccia residuale dell’azione artistica, sia come elemento a essa connaturato. In questo periodo la nascita di nuove pratiche fotografiche non riguarda soltanto il campo estetico, ma coinvolge strettamente gli ambiti sociali e politici: i fotografi s’interrogano sempre più spesso sul potere ideologico dell’immagine fotografica e sulle sue funzioni all’interno del contesto della comunicazione mass-mediatica. Incontri: Luca Patella, Massimo Piersanti, Piergiorgio Branzi, Franco Vaccari e Mario Cresci. Info: www.isfci.com

20/11/2012


Emanuele Piccardo - FANGO

Martedì 20 novembre 2012 alle ore 18 presso il Cinema Farnese Persol a Roma, si terrà la proiezione in anteprima nazionale del documentario di Emanuele Piccardo “FANGO”, sull’alluvione alle Cinque Terre in Liguria, vincitore dell’Award of Excellence Short Documentary del Los Angeles Movie Award 2012. Al termine della proiezione, alle ore 19, alla presenza dell’autore, seguirà una breve tavola rotonda sulle emergenze del territorio italiano coordinata da Giorgio Santilli de Il Sole24Ore. L’opera racconta l’inondazione che ha colpito Vernazza e Monterosso. L’obiettivo del film era quello di raccontare la tragedia, prima con i turisti spaventati che riprendono con gli smarthphone la furia dell’acqua, infondendo così una forte carica di tensione emotiva nello spettatore; poi, passata la tempesta, in un ipotetico day after, con le immagini di Vernazza, illuminata dal sole ma sepolta da centinaia di metri cubi di fango, che lentamente, grazie ai volontari, tenta di ritornare alla normalità. Così la cinepresa indugia nei carruggi e nelle strade, lungo la montagna completamente modificata, in uno scenario astratto dove gli unici rumori sono il vociare dei volontari ed i cingoli delle ruspe. Il lento ritorno alla normalità è rappresentato dalla sequenza sulla famiglia Gasparini di Riomaggiore, paese non colpito dall’alluvione, che, attraverso un pranzo, simbolo della fratellanza comunitaria, ci disvela le usanze e i riti ereditati dagli avi nella cura del paesaggio, nel ripristinare i muretti a secco crollati, nel continuare a piantare e raccogliere la vite. I Gasparini ci accompagnano in una dimensione altra a scoprire le Cinque Terre, a incontrare uno dei suoi figli più noti, Mario Andreoli, l’inventore del presepe luminoso sulla montagna di Manarola, realizzato con materiali riciclati, che conclude, così, il nostro viaggio. Info: www.cinemafarnese.eu - Facebook

WEST 8. Il progetto e la riqualificazione dello spazio pubblico

Martedì 20 novembre 2012 alle ore 18.45, all’auditorium della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, si terrà la terza conferenza organizzata da alessiostudio all’interno del ciclo di “d’Architettura - esempi di qualità” della stagione 2012/2013, con lo studio olandese WEST 8. Intervento di: Joris Weijts, Project Leader, Architect, Urban Designer | Introduce: Nicola Leonardi, Direttore di The Plan | con: Lorena Alessio, Architetto, fondatore e A.D. alessiostudio | West 8 urban design & landscape architecture illustrerà la situazione europea attraverso la descrizione di alcuni progetti e le informazioni più recenti che non sono mai state svelate al pubblico riguardo il progetto vincitore Governors Island a New York. West 8 è uno studio olandese con sede a Rotterdam, è formato da architetti paesaggisti e da urbanisti. In pochissimi anni è diventato uno dei più famosi studi del panorama internazionale realizzando numerosi progetti che comprendono piazze pubbliche, piani urbanistici, parchi e giardini. Info: www.alessiostudio.com

Emanuele Piccardo - FANGO_ proiezione anche a Torino

Sui temi del dissesto idrogeologico e sulla priorità assoluta che il Paese deve dare alle politiche di manutenzione, il CNA ha organizzato a Roma per martedì 20 novembre 2012 la presentazione di “Fango”, il documentario sull’alluvione delle Cinque Terre di Emanuele Piccardo. Il Consiglio OAT appoggia la linea proposta dal CNA e propone anche a Torino, in concomitanza con Roma, la proiezione del film documentario presso la propria sede (in via Giolitti 1, ore 21.00). Il comunicato stampa del Consiglio Nazionale Architetti che ha fatto seguito all’alluvione in Toscana (www.awn.it) chiede di porre fine a un modo di governare e legiferare “con la lente monocola dello spread e del debito” in favore di un urgente piano di salvaguardia del territorio. Il CNA ha deciso di modificare la sua linea di comportamento: non più moral suasion o proposte educate, ma la messa “in mora davanti all’opinione pubblica, al Parlamento e alle Corti di Giustizia nazionali e europee di chiunque non ottemperi al proprio dovere di avviare, subito, un piano di salvaguardia del territorio italiano e di rigenerazione sostenibile del patrimonio edilizio nazionale”. Info: www.to.archiworld.it

21/11/2012


Olivetti: spot, short, gulp!

21 - 22 novembre 2012, Torino e Ivrea
L’Associazione Archivio Storico Olivetti, in collaborazione con l’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa e le Biblioteche Civiche Torinesi, propone la rassegna cinematografica “Olivetti: spot, short, gulp!”, inserita nell’ambito della XI Settimana della Cultura d’Impresa. La rassegna presenta spot e short pubblicitari Olivetti che testimoniano la qualità ed originalità del patrimonio filmico olivettiano. Oltre a spot e short, si proiettano alcuni documentari promozionali che si distinguono per l’innovativo linguaggio espressivo e visivo, come Macchina cerca forma (regia di Massimo Magrì, 1970) che si avvale del contributo artistico del designer Ettore Sottsass. L’iniziativa ha carattere di originalità ed eccezionalità per la qualità del patrimonio filmico olivettiano, e in particolare per la connotazione sperimentale e d’avanguardia della produzione di spot Olivetti degli anni Sessanta e Settanta. Oltre a spot e short, si proiettano alcuni documentari promozionali che si distinguono per l’innovativo linguaggio espressivo e visivo. La diversa durata dei filmati determina la maggiore o minore carica di comunicazione pubblicitaria: intensa negli spot e short, diluita nei documentari promozionali. Info: www.arcoliv.org

Lo schermo dell’arte Film Festival 2012

21 – 25 novembre 2012, Firenze
Giunto alla sua 5. edizione Lo Schermo dell’Arte Film Festival, diretto da Silvia Lucchesi, è un “progetto in movimento” unico in Italia e tra i pochi nel mondo che, con molteplici iniziative anche nel corso dell’anno, racconta ed analizza attraverso film, video, installazioni, presentazioni di libri, incontri e workshop, le complesse relazioni tra arte contemporanea e cinema. Nelle passate edizioni, tra i suoi ospiti ci sono stati artisti internazionali quali Libia Castro, Phil Collins Omer Fast, Alfredo Jaar, Mark Lewis, Shirin Neshat e Sarah Morris. Tra gli appuntamenti di questa edizione l’anteprima italiana del film “The Radiant” di Otolith Group, “Self made” della vincitrice del Turner Prize Gillian Wearing, il documentario “Thomas Ruff” di Ralph Goertz e tre film di Isaac Julien. Prima assoluta alla presenza degli artisti del film “Per troppo amore: Incompiuto siciliano” di Alterazioni Video, vincitore del Premio Lo schermo dell’arte Film Festival 2011. Vincitore del Premio dell’edizione 2012 è il progetto “Trilogia dello Sposo Divino” (titolo provvisorio) di Carlo Gabriele Tribbiòli in collaborazione con Giacomo Sponzilli e Gabriele Silli. Info: www.schermodellarte.org

22/11/2012


La Città senza nome | Foreste urbane

22 - 23 novembre 2012, Roma
Sono cambiate le regole del gioco: la città reclama una nuova visione strategica. Lo scenario metropolitano mostra oggi la spontaneità e il disordine della foresta. Ma anche la sua capacità di riprodursi e di espandersi, trovando sempre nuovi equilibri. Come farsi strada nel groviglio di funzioni e disfunzioni del nostro habitat quotidiano? Come esplorare, tra agguati e richiami, spazi vitali e zone d’ombra dell’attuale ecosistema urbano? Questi alcuni degli interrogativi lanciati dalla quarta edizione del Convegno internazionale di studio “La città senza nome | Foreste urbane” (Auditorium del Museo MAXXI – Roma) ideato dal Centro interdisciplinare di ricerca sul paesaggio contemporaneo, diretto da Fulvio Caldarelli e Maurizio Rossi, e dall’Associazione Italia 2020 guidata da Claudio Cipollini. Un appuntamento organizzato in collaborazione con il Museo MAXXI Architettura e con il contributo di Eurosky Tower, main sponsor dell’evento. Cinque parole chiave, cinque sessioni per afferare - con mano complessa - il paesaggio contemporaneo: gestire, vivere, produrre, muovere, sperimentare. L’approccio interdisciplinare e propositivo che ha sancito il successo delle precedenti edizioni del convegno, anche questa volta, promette di generare un cortocircuito di visioni apparentemente distanti ma capaci di sollecitare un nuovo sguardo sulle criticità dell’attuale scenario urbano e sulle possibili risposte progettuali. Info: www.cittasenzanome.org - www.fondazionemaxxi.it

23/11/2012


Open Design Italia 2012

23 - 25 novembre 2012, Venezia
Al via la terza edizione di Open Design Italia, concorso-mostra-mercato internazionale dedicata al design autoprodotto e di piccola serie, che approda quest’anno a Venezia 2019 – Salone Europeo della Cultura, in programma ai Magazzini Ligabue, sede dell’Università IUAV di Design e Arti. In tutto una settantina di progettisti presenti nelle diverse sezioni, provenienti da Italia, Germania, Francia, Argentina e Hong Kong, selezionati tra i 208 che hanno partecipato al bando lanciato nei mesi scorsi. Open Design Italia si pone come partner privilegiato nella promozione della collaborazione tra designer, imprese e artigiani del territorio, creando reti tra gli attori della filiera e stimolando la sostenibilità del ciclo produttivo. I progetti saranno valutati da una giuria internazionale - Aldo Cibic, Paolo Ulian, Stefano Micelli, Joerg Suermann, Michele Capuani, Alessandro Molinari, Marco Zito e Corrado Facco - che conferirà i premi Garagedesign, Ottagono e Open Design Italia. Info: www.opendesignitalia.net

Presentazione di Plug-in a Roma

Venerdì 23 novembre 2012 alle ore 19, la libreria d’arte di Roma Let’sArt presenta Plug–in laboratorio multidisciplinare e casa editrice. Plug-in si muove per la divulgazione dell’architettura e delle arti visive contemporanee promuovendo iniziative che coinvolgono direttamente il territorio e la popolazione. A Let’sArt si presenterà l’attività editoriale che nella rivista digitale Archphoto.it (www.archphoto.it) trova il suo epicentro e che è volta a diffondere la cultura architettonica attraverso uno sguardo multiplo e trasversale. In particolare si avrà la possibilità di conoscere le pubblicazioni che negli anni sono state realizzate, come ‘Lettera22′, un documentario su Adriano Olivetti, oppure ‘Utopia&Comunità. Antologia’ e la rivista ‘Archphoto 2.0′. Intervengono Emanuele Piccardo e Alessandro Lanzetta. Per approfondimenti: www.plugin-lab.it - Facebook

TFF - Torino Film Festival 2012

23 novembre - 1 dicembre 2012, Torino
Al via a Torino la 30. edizione di TFF - Torino Film Festival. La rassegna, per il quarto anno diretta da Gianni Amelio, presenta per il 2012 le consuete sezioni a concorso: il Concorso Nazionale Lungometraggi, TFFDoc, Italiana Corti, Spazio Torino. In programma ci sono bel 223 titoli fra film e cortometraggi e ad aprire il Festival ci sarà ‘Quartet’, l’attesissimo esordio alla regia di Dustin Hoffman. Una retrospettiva su Joseph Losey, l’assegnazione del Gran Premio Torino a Ken Loach ed Ettore Scola, la proiezione di Death Row, quattro episodi per la televisione sulla pena di morte realizzati da Werner Herzog si aggiungono ad altri momenti di grande cinema: Festa Mobile (con tutte le novità non ammesse al concorso), Rapporto Confindenziale sulle realtà emergenti a livello internazionale, Onde, TorinoFilmLab e molto altro. A completare l’offerta, il TFF insieme con UCCA (Unione Circoli Cinematrografici Arci) presenta una programma speciale, dal 17 ottobre al 26 novembre, il Moving TFF: anteprime, proiezioni, dibattiti, incontri sulla storia del Festival in giro per la città, raggiungendo anche zone periferiche e coinvolgendo cinema, spazi e locali normalmente non toccati dalla rassegna. Info: www.torinofilmfest.org

Ilenia Piccioni e Antonio Tiso - Cartoline dalla Calabria

23 novembre - 12 dicembre 2012, Torino
Inaugura presso gli spazi dell’Associazione ‘bin11′ a Torino, “Cartoline dalla Calabria”, di Ilenia Piccioni e Antonio Tiso, nell’ambito della rassegna fotografica ‘Reportage from Babylon – I linguaggi del reportage’ a cura di Giampiero Vietti, Valeriu Ceobanu e Ivan Catalano. Queste immagini, ingiallite come le vecchie cartoline, sembrano risalire a venti o trent’anni fa. Eppure sono state scattate negli ultimi due anni. Mostrano il calvario di una regione, la Calabria, dalle grandi potenzialità, eppure frenata nel suo sviluppo dalle maglie asfittiche della ‘Ndrangheta. Oggi la ‘Ndrangheta è la criminalità organizzata di successo per antonomasia. Controlla tutto lo smercio della droga in Europa, ha diversificato le sue attività come una multinazionale e traffica sia in armi sia in esseri umani con lo stesso successo. Il suo fatturato pare si attesti attorno al 2.9 per cento del Pil nazionale.Mentre le ‘Ndrine si arricchiscono la Calabria resta immobile, inchiodata agli ultimi posti degli indicatori economici su reddito e occupazione. L’imprenditoria pulita che ha soldi da investire scappa da queste terre. E’ la dimostrazione che le mafie non producono ricchezza, ma sono la condanna dei territori in cui operano, soffocati da degrado e sottosviluppo. Info: www.bin11.it

24/11/2012


Incontri del terzo luogo - workshop con Gilles Clément

24 - 27 novembre 2012, Lecce
Lecce diventa “la terza città” grazie all’iniziativa Incontri del terzo luogo, promossa dalle Manifatture Knos in collaborazione con LUA – Laboratorio Urbano Aperto, ExFadda, Gruppo IO e Università del Salento. La rassegna prende il via con un workshop della durata di tre giorni guidato dal filosofo e paesaggista francese Gilles Clément, teorico del terzo paesaggio. La prima tappa del percorso è dedicata alla sperimentazione del concetto di terzo paesaggio e alla riflessione sulle possibili destinazioni d’uso di tre luoghi: le cave di Borgo San Nicola, gli spazi esterni delle Manifatture Knos e la marina di San Cataldo, pensati come aree che possono essere curate con pochissimi interventi, lasciando spazio alla spontaneità, all’invenzione e all’innovazione. Si tratta, come suggerisce Clèment, di dare dignità politica all’indecisione. Il workshop è gratuito e aperto a tutti e sarà occasione per discutere del nuovo piano urbanistico generale che la città di Lecce sta per mettere in piedi. Le attività si concluderanno martedì 27 novembre alle 19.30 presso le Manifatture Knos con un incontro aperto, durante il quale si presenteranno i lavori svolti e si terrà un dibattito pubblico con Gilles Clément. Info: www.manifattureknos.org

Glenn Gould - Cities

A 80 anni dalla nascita e 30 dalla scomparsa, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia dedica al pianista canadese Glenn Gould due settimane di eventi (dal 16 novembre al 2 dicembre 2012) per ripercorrere la storia dell’uomo, dell’artista, dello scrittore, dello sperimentatore. Alle celebrazioni partecipa anche il MAXXI che, per questa occasione, sabato 24 novembre alle ore 17.00 presenta al MAXXI B.A.S.E. Cities, cortometraggio sulla città di Toronto scritto nel 1979 da Glenn Gould e diretto da John McGreevy per una serie di documentari televisivi prodotti dalla tv canadese CBC (ingresso libero). Il filmato consentirà di scoprire un Glenn Gould inedito: autore televisivo, divulgatore, paesaggista. La proiezione è introdotta dal Prof. Lorenzo Pignatti Morano Di Custoza, che racconterà il rapporto tra il lavoro di Glenn Gould, le arti visive e l’architettura. Le questioni che Glenn Gould si pone relativamente all’architettura e più in generale alle arti visive del Canada sono legate alla repentina trasformazione, negli anni 60 e 70, del paesaggio urbano delle città canadesi in vere metropoli contemporanee, con architetture, infrastrutture e spazi di forte valenza modernista, tutto ciò all’interno di in un contesto culturale e sociale che sembrerebbe essere ostile ad una vera espressione di modernità. Toronto, la sua città, diventerà in quegli anni una delle città più moderne del Nord-America. Info: www.fondazionemaxxi.it

27/11/2012


Almanacco dell’Architetto

Un viaggio nell’architettura ideato da Renzo Piano, tra arte e tecnica del costruire. E’ l’opera “Almanacco dell’Architetto”, pubblicata da Proctor Edizioni e composta da due volumi, per un totale di 1.300 pagine e oltre 5.000 immagini. Un compendio realizzato con il contributo di nove autori, architetti e ingegneri, e la partecipazione di 400 studi di architettura che hanno fornito disegni, foto e progetti. Si tratta dunque di una sorta di manuale di storia e pratica dell’architettura contemporanea che parte dall’esperienza planetaria di Renzo Piano, uno degli architetti più noti e attivi a livello internazionale. Un viaggio che Renzo Piano ha deciso di intraprendere con il figlio Carlo, giornalista, in volo su un pallone aerostatico, “per vedere le cose dall’alto. Per vederle senza fretta e senza rumore”, come spiega lo stesso Renzo Piano nelle prime pagine del volume. “Un’avventura in mongolfiera alla scoperta degli edifici che ho fatto in tanti anni: Parigi, Berlino, Londra, poi Manhattan, San Francisco, Houston, Tokyo, Noumea, la chiesa di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, Roma, Basilea, Ronchamp…”. Il viaggio, raccontato in forma di dialogo tra Renzo e Carlo Piano, compone il primo volume (“Viaggi nell’architettura”) e sottolinea, con modalità letterarie, le caratteristiche progettuali e di realizzazione dei singoli interventi, illustrati da immagini, disegni e schizzi. Il secondo volume (“Costruire l’architettura”) raccoglie invece i contributi di nove autori, scelti fra i migliori esperti nazionali e internazionali nella tecnica del costruire, architetti e ingegneri indicati dallo stesso Renzo Piano, che approfondiscono tutte le fasi della costruzione: si parte dalla fondazione, si prosegue con la struttura in elevazione, l’involucro, la copertura, l’ambiente interno e gli impianti, fino all’ambiente esterno, in termini di paesaggio e di spazio urbano, senza dimenticare il tema della mobilità. Info: www.proctoredizioni.it

28/11/2012


Biocity. La Città intelligente 2012

14 - 15 dicembre 2012, Salerno >[deadline: 28/11/2012]
L’Associazione Culturale “effetti.collaterali” presenta la II edizione di “Biocity. La Città intelligente”, marchio registrato con il quale si intende creare e promuovere eventi ed iniziative di riflessione e di approfondimento nell’ottica della sostenibilità diffusa. Dopo il grande successo della I edizione, quest’anno Biocity ha rivolto la sua attenzione agli Ecoquartieri, habitat prestigiosi e naturali, la cui valorizzazione si basa sul principio della sostenibilità, dedicandogli un ciclo di conferenze con architetti di fama nazionale ed internazionale. L’obiettivo principale è dare una visione organica degli aspetti che entrano in gioco nella valutazione di sostenibilità del costruire, con un taglio pratico e multi-disciplinare. L’iniziativa permetterà, previa registrazione, di poter partecipare ad importanti lezioni sostenute da esperti italiani e stranieri impegnati concretamente ad investire e credere sempre più sull’economia verde. La registrazione comporta la partecipazione obbligatoria ai due giorni previsti nel programma. Non sono presenti costi di iscrizione. E’ consigliata la partecipazione a laureandi e laureati in Architettura o Ingegneria e professionisti del settore. Info: www.workshopbiocity.it

City Portraits / Ritratti di città - Mexico City

Mercoledì 28 novembre 2012 alle ore 9.30, presso Palazzo Badoer, aula Tafuri, San Polo 2468, Venezia, si terrà un nuovo appuntamento del ciclo di conferenze internazionali “City Portraits” dedicato a Città del Messico, promosso dalla Scuola di dottorato dell’Università IUAV di Venezia. Intervengono: Jorge Ambrosi | Juan Carlos Dall’Asta | Jose Castillo | Alberto Ferlenga | Giulia Mela | Francisco Pardo | Caterina Pregazzi | Ilaria Valente | A cura di: Caterina Pregazzi | La conferenza verrà trasmessa in live streaming. Info: www.iuav.it

Jimmie Durham - Streets of Rome and Other Stories

29 novembre 2012 - 10 febbraio 2013, Roma
Inaugura il 28 novembre alle ore 19 alla Sala Bianca del MACRO di Roma “Streets of Rome and Other Stories”, la prima grande personale in un museo pubblico italiano dedicata a Jimmie Durham. La mostra intende celebrare la lunga carriera di uno degli artisti più riconosciuti del panorama mondiale, offrendo al pubblico uno sguardo inedito e trasversale sull’universo poetico, formale e critico dell’artista in cui oggetti e materiali, riacquistando una forza primigenia e pre-verbale, diventano simboli di una nuova cosmogonia al limite tra natura, tecnologia e civiltà. L’esposizione, che si snoda fra installazioni, disegni e video, è stata ideata per raccogliere le opere più significative realizzate dall’artista negli ultimi dieci anni: muovendo dalla riflessione sul rapporto particolare intrecciato con Roma — dove Durham ha vissuto per cinque anni, dal 2007 al 2012 — e sulla rilevanza del ruolo che la Capitale ha ricoperto nella produzione più recente, il titolo della mostra è mutuato dall’opera La strada di Roma, presentata nel 2011 a MACRO Testaccio. In mostra sono esposti i lavori più importanti che l’artista ha ideato in questi anni. In occasione della mostra, Durham ha inoltre realizzato una grande opera concepita appositamente per gli spazi del MACRO, in dialogo con alcuni dei suoi lavori più recenti, testimonianza della sua propensione a lavorare con materiali trovati sul territorio. A cura di Bartolomeo Pietromarchi. Info: www.museomacro.org

Vivere l’Architettura VIII serie

Al via da mercoledì 28 novembre 2012 ogni mercoledì alle 22.30 sull’emittente RomaUno, l’ottava serie del programma “Vivere l’architettura” prodotto da FJFM produzioni audiovisive srl. Dodici nuove puntate dedicate al tema “Amiamo Roma?”. Tra le novità della stagione la collaborazione con “DO.CO.MO.MO. Italia onlus”, un network internazionale volto a promuovere la documentazione e la tutela del patrimonio dell’architettura moderna in Italia, che, insieme a Vivere l’architettura, persegue lo scopo di promuovere, divulgare e coordinare le attività di ricerca, studio, informazione e sperimentazione per quanto riguarda la tutela, la documentazione, la conservazione, il recupero ed il restauro del patrimonio edilizio e urbanistico moderno. Tra le novità introdotte in questa serie un nuovo metodo di documentazione della città attraverso la presenza nelle clip delle riprese aeree di Videoinvolo.com con Giuseppe Foderaro, regista del Drone. Dodici clip, introdotte dall’arch. Andrea Giunti, illustreranno i temi delle singole puntate poi approfondite nel talk show che analizzerà in profondità gli argomenti trattati. Confermata anche per questa serie la conduzione di Maria Agostinelli e la presenza in studio degli architetti Andrea Giunti e Silvio Luigi Riccobelli. La trasmissione ideata da Andrea Giunti, Valentina Piscitelli e Alessandra Colonna, con la consulenza di redazione di Marina Natoli e Stefania Pettinato, gode della regia in studio di Bruno Maurizi e per le clip della regia di Claudio Zaccaria. Info: www.fjfm.it

29/11/2012


David Chipperfield Architects - Thinking Past: due progetti affini

30 novembre 2012 - 25 gennaio 2013, Milano
Giovedì 29 novembre 2012, ore 18.30 presso lo SpazioFMGperl’Architettura inaugura la mostra “David Chipperfield Architects, Thinking Past: due progetti affini. I rivellini del Castello Sforzesco e la Barchessa di Villa da Porto Barbaran” a cura di Luca Molinari, Simona Galateo e David Chipperfield Architects Milano. Ricerca di continuità, tesa a un equilibrio di affinità tra le parti storiche e i nuovi interventi. Questa in sintesi l’idea di restauro di David Chipperfield, una delle più alte personalità dell’architettura contemporanea che il suo studio ha interpretato nei due progetti in mostra. Il progetto di recupero dei Rivellini del Castello Sforzesco fa parte del più ampio Piano Generale per il riallestimento museografico del monumentale complesso milanese conseguente al concorso vinto nel 2005 da Architetto Michele De Lucchi e David Chipperfield Architects. L’intento generale è quello di completare i volumi, demoliti durante il restauro condotto da Beltrami agli inizi del ’900. La Villa Veneta a Montorso Vicentino appartenne a Luigi Da Porto, autore della novella cinquecentesca Giulietta e Romeo che ispirò William Shakespeare e, una volta recuperata, la Barchessa diventerà la sede del Gruppo Cielo Venezia 1270. Realizzata in fasi distinte a partire dalla prima metà del Cinquecento la Villa ha raggiunto il suo massimo sviluppo nella prima metà dell’Ottocento per poi subire manomissioni, crolli e abbandoni che l’hanno portata fino allo stato di rudere. Info: www.spaziofmg.com

Vienna e dintorni

30 novembre 2012 - 2 febbraio 2013, Milano
Inaugra il 29 novembre 2012 alle ore 18.30 presso il nuovo spazio della Galleria Giovanni Bonelli a Milano, la mostra “Vienna e dintorni. Abraham Hollein Peintner Pettena Pichler Sottsass”, a cura di Gianni Pettena. La mostra presenta opere di Raimund Abraham, Hans Hollein, Max Peintner, Gianni Pettena, Walter Pichler, Ettore Sottsass, sei architetti/artisti, personalità che hanno avuto percorsi dalle evoluzioni diverse, ma che contengono gli stessi elementi di attitudine all’osservazione e al racconto, e fanno dunque emergere sensibilità comuni. Vienna e dintorni è un’indagine su formazione, connessioni, strumenti, di artisti con una comune origine geografica e culturale (l’ampia area, comprendente anche il Trentino-Alto Adige, connotata culturalmente e geograficamente dall’amministrazione austroungarica fino al 1918) che ritrovano, in linguaggi e itinerari, un comune volere e sentire. I sei autori sono uniti dalla rivisitazione concettuale e linguistica di un ambito, quello del progetto, che nelle loro mani si amplia e si modifica in modo talmente significativo da influenzare anche l’arte e l’architettura d’oggi. Gli anni Sessanta e Settanta, periodo sul quale si focalizza la mostra, sono gli anni in cui la disciplina dell’architettura ha ricercato linguaggi e strategie per immaginare il futuro prossimo, per prevederlo, e prepararsi ad accoglierlo, in senso “realistico” e non visionario. La volontà era quella di andare oltre l’architettura, di affinare nuove forme espressive per progettare una “città invisibile”, concepita per il futuro in base alle intuizioni del presente. Info: www.bonelliarte.com

Piazza dell’Architettura 2012

29 novembre 2012 - 24 febbraio 2013, Trieste
Torna la manifestazione Piazza dell’Architettura organizzata dall’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Trieste in collaborazione con il Comune di Trieste e il Museo Revoltella. Il filo conduttore di questa nuova edizione è quello della rigenerazione urbana sostenibile. Edifici abbandonati, aree dismesse, vuoti urbani, rappresentano oggi, sia alla luce della crisi internazionale sia nell’ottica di uno sviluppo sostenibile ed equilibrato del territorio, quelle risorse ambientali e fisiche indispensabili cui le città possono e devono attingere al fine di ripensare il proprio ruolo e il proprio futuro. Un percorso, che si svolgerà interamente al Museo Revoltella, fatto di mostre (che proseguiranno fino al 24 febbraio 2013), incontri (dal 29 novembre al 2 dicembre) ed eventi collaterali (che animeranno il mese di dicembre) con l’obiettivo di aprire un dialogo con la comunità e quindi raccontare, spiegare, far emergere il ruolo civico dell’Architetto, attraverso il confronto con la città e i suoi cittadini su nuove modalità di gestione del territorio e di riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, nonché sulla qualità architettonica ed ambientale delle nostre città. Tematiche molto importanti in questo preciso momento storico, in grado di incidere anche sullo sviluppo economico del Paese, per migliorare la vita e il benessere individuale e collettivo dei cittadini. Info: piazzadellarchitettura.wordpress.com

30/11/2012


Un logo per la Fondazione Achillle Castiglioni

[deadline: 30/11/2012]
La Fondazione Achille Castiglioni invita tutti coloro che hanno tra i 18 e i 35 anni, italiani o stranieri che studiano o lavorano in Italia, a progettarne il LOGO, entro il 30 novembre 2012. Il progetto vincitore del concorso diventerà il logo ufficiale della Fondazione Achille Castiglioni. Il primo classificato sarà premiato con € 2.500 e una lampada disegnata da Achille Castiglioni per Flos. Le prime sei proposte classificate saranno visibili per due mesi presso lo Studio Museo Achille Castiglioni. La Giuria sarà composta da: - Italo Lupi, Presidente di giuria (Architetto e Graphic Designer) | - Silvana Annicchiarico (Direttore Triennale Design Museum) | - Pierluigi Cerri (Architetto e Graphic Designer, Cerri&Associati) | - Francesco Guerrera (Executive Creative Director presso TBWA\Italia) | - Aoi Kono Huber (Graphic Designer) | - Ornella Noorda (Graphic Designer) | - Un rappresentante della Fondazione Achille Castiglioni | Info: www.achillecastiglioni.it

Rencontres Internationales Paris/Berlin/Madrid 2012

30 novembre - 8 dicembre 2012, Paris
Du 30 novembre au 8 décembre 2012 à Paris, les Rencontres Internationales Paris/Berlin/Madrid créeront pendant 9 jours, au Palais de Tokyo et à la Gaîté lyrique, un espace de découverte et de réflexion entre nouveau cinéma et art contemporain en présence d’invités du monde entier. Plateforme unique en Europe notamment par sa dimension d’échanges entre les trois villes, les Rencontres Internationales proposent une ouverture rare sur la création audiovisuelle contemporaine : approches documentaires, fictions expérimentales, vidéos… La programmation des Rencontres Internationales est le fruit d’un travail de recherche approfondi et d’invitations à des artistes marquants du cinéma et de l’art contemporain. Info: www.art-action.org

Lo sguardo espanso

1 dicembre 2012 - 3 marzo 2013, Catanzaro
Verrà inaugurata a Catanzaro il 30 novembre 2012 alle ore 18 presso il Complesso Monumentale del S. Giovanni, la mostra dal titolo “Lo sguardo Espanso. Cinema d’artista italiano in mostra (1912-2012)”. Organizzata dal Comune di Catanzaro e dalla Fondazione Rocco Guglielmo, la retrospettiva avrà come obiettivo la ricostruzione della storia del cinema d’artista italiano attraverso l’indagine del lavoro di oltre cinquanta artisti selezionati dai curatori Bruno Di Marino, Andrea La Porta e Marco Meneguzzo. La ricostruzione storica partirà dai pionieristici lavori di Ginna e Corra, co-firmatari del Manifesto della cinematografia futurista del 1916, e arriverà alle opere più recenti di giovani autori contemporanei. Di mezzo le sperimentazioni di artisti oramai storicizzati come Angeli, Depero, Munari, Pascali, Patella, Schifano e altri. La mostra renderà omaggio anche a Mimmo Rotella. Al Maestro catanzarese, idealmente legato all’immaginario cinematografico, verrà dedicata una sala in cui saranno esposti alcuni suoi décollages. Le opere audiovisive degli artisti presenti in mostra verranno poste a confronto con fotografie, installazioni, disegni, dipinti, serigrafie, in un percorso dalle ambiziose finalità didattiche. Il progetto espositivo verrà infatti integrato da una rassegna di film, una serie di workshop, incontri con gli autori e da una giornata di studi. Info: www.fondazioneroccoguglielmo.it

Filmmaker - Festival Internazionale di Cinema 2012

30 novembre - 9 dicembre 2012, Milano
Al via Filmmaker, il primo festival in Italia a finanziare dei progetti cinematografici dal forte valore artistico, culturale e sociale realizzati da autori esordienti o quasi. A partire dalla prima edizione, tenuta a Milano nel 1980, sostiene la ricerca, la sperimentazione, l’innovazione nella produzione audiovisiva italiana. Più di ottanta tra film e video sono stati realizzati con il contributo di Filmmaker: tra questi le prime opere di Studio Azzurro, Silvio Soldini, Giovanni Maderna, Alina Marazzi, Michelangelo Frammartino, Antonio Bocola, Paolo Vari, Federico Rizzo, Francesco Gatti e Martina Parenti. Accanto al Concorso internazionale e alle sezioni Milanometropoli e Fuori Formato, tante le novità dell’edizione 2012. Nuovissimi sono: PASSION: ESORDI CINEMATOGRAFICI AL FEMMINILE | NUTRIMENTI TERRESTRI / NUTRIMENTI CELESTI | GIORNATA DEL FUTURO | La Retrospettiva è dedicata quest’anno al regista canadese ALLAN KING. Info: www.filmmakerfest.com

Smart Building in Torino Smart City 2012

30 novembre - 7 dicembre 2012, Torino
La Fondazione OAT, consapevole dell’importanza di intervenire sulla qualità del costruito per il raggiungimento dell’efficienza ambientale dei sistemi urbani, sta proseguendo le attività avviate nell’autunno del 2011 con Ordine Architetti, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, Collegio Costruttori, Unione Industriale, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Politecnico e Environment Park, in collaborazione con Città di Torino, Provincia di Torino e Regione Piemonte. Le riflessioni saranno incentrate sul building, quale elemento cardine per il perseguimento degli obiettivi 40-40-40 indicati dall’Unione Europea. Tecnici della Pubblica Amministrazione, ricercatori, professionisti, imprenditori, utenti finali e associazioni di categoria si confrontano con la tecnica del European Awareness Scenario Workshop – EASW, una metodologia adottata dalla Comunità Europea per promuovere pubblico dibattito, creare relazioni equilibrate tra società, tecnologia e ambiente e garantire uno sviluppo sostenibile in accordo con desideri e bisogni della comunità locale. Coordinati da un gruppo di facilitatori della discussione, i partecipanti individuano un set di azioni condivise, indicando soluzioni e responsabilità, per il raggiungimento degli obiettivi di Torino Smart City. Info: smartbuilding.oato.it

vai su>|news|