NEWS in archivio dicembre 2011
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/12/2011


bbcc EXPO 2011 – XV Salone dei Beni e delle Attività Culturali e del Restauro

1 - 3 dicembre 2011, Venezia
La XV edizione del Salone dei beni e delle attività culturali e del restauro si presenta ricca di novità. Molte le realtà estere coinvolte a partire dall’Algeria che partecipa come Paese Ospite con la presenza del Ministro della cultura Khalida Toumi e un ricco programma di mostre ed attività, dalla Libia, con alcuni approfondimenti e la presentazione di progetti operativi, in essere prima dello scoppio del conflitto, sui siti di Cyrene, Sabratha, Leptis Magna e Tolemaide e dal Giappone, con un convegno internazionale incentrato sulle affinità e le contrapposizioni del Paesaggio, italiano e giapponese, come cultura e valore di un territorio. Restando sul versante internazionale, anche quest’anno si rinnova la collaborazione con il Metadistretto Veneto dei Beni Culturali grazie al quale il bbcc EXPO sbarca in terra d’Oriente riuscendo a convogliare l’interesse su di un Paese influente come la Cina per illustrare le molteplici opportunità del Sol Levante per le aziende italiane. Dal globale al locale con la collaborazione stretta con la città dell’Aquila, il cui territorio è rimasto duramente colpito dal sisma del 6 aprile 2009. “Venezia per l’Aquila” è uno degli eventi di maggior spessore della nuova edizione con la presentazione di rilevanti progetti di recupero effettuati nella frazione di Bagno Grande e il coinvolgimento diretto delle istituzioni aquilane. Sempre tra le novità la decisione di accorpare sotto un unico contenitore i diversi spunti che caratterizzano i Beni Culturali con la creazione di 3 macrosezioni: una dedicata al Restauro con la VII edizione di Restaura©, un’altra rivolta ai Servizi per i Beni culturali e il Turismo culturale, e la terza incentrata sull’Information Comunication Technology; con l’obiettivo di razionalizzare e approfondire in maniera significativa ogni area tematica. Info: www.bbccexpo.it

Re-Cycle. Strategie per l’architettura, la città e il pianeta

1 dicembre 2011 - 29 aprile 2012, Roma
La pratica del riciclo come “uno dei massimi generatori di innovazione creativa”. E’ RE-CYCLE. Strategie per l’architettura, la città e il pianeta, la grande mostra che il MAXXI Architettura, diretto da Margherita Guccione, dedica all’architettura del terzo millennio e ai suoi autori più innovativi. Curata da Pippo Ciorra, senior curator del MAXXI Architettura, insieme con l’intero staff curatoriale del museo di architettura (Elena Motisi, Alexandra Kaspar, Alessio Rosati) e con un comitato scientifico internazionale composto da Reinier de Graaf, Sara Marini, Mosè Ricci, Jean-Philippe Vassal e Paola Viganò. In mostra al MAXXI (nella piazza esterna, al piano terra e nelle gallerie del primo piano) ci sono oltre 80 opere tra disegni, modelli, progetti di architettura, urbanistica e paesaggio, in dialogo continuo con opere di artisti, designer, video maker, con ampi sconfinamenti verso produzioni musicali e televisive. La mostra si espande all’esterno del museo con due installazioni site specific: il progetto Maloca dei designer brasiliani Fernando e Humberto Campana (che giovedì 1 Dicembre incontreranno il pubblico in occasione di MAXXIinWeb, ore 21, ingresso libero) e il padiglione officina roma in materiale riciclato del collettivo tedesco raumlaborberlin, entrambi realizzati “in diretta” nei giorni precedenti l’inaugurazione. Nella sala Carlo Scarpa, al piano terra, la mostra fotografica Permanent Error di Pieter Hugo (Johannesburg 1976, vincitore del World Press Photo 2006), a cura di Francesca Fabiani: 27 scatti che raccontano attraverso ritratti inquietanti un’apocalittica, enorme discarica tecnologica in Ghana. Pieter Hugo incontrerà il pubblico del museo mercoledì 30 Novembre, alle ore 18:00, al MAXXI B.A.S.E. (ingresso libero). Info: www.fondazionemaxxi.it

Milano Work in Progress #4

1 dicembre 2011 - 13 gennaio 2012, Milano
SPAZIOFMGPERL’ARCHITETTURA inaugura il quarto appuntamento della rassegna MILANO WORK IN PROGRESS a cura di Luca Molinari e Simona Galateo. La mostra presenta quattro progetti virtuosi di architettura pubblica e privata appena completati o in fase di realizzazione: la stazione della metropolitana di Loreto di Gambardellarchitetti, Parallelo - progettato da Mario Cucinella Architects per il settore terziario - e il recupero di due edifici residenziali firmati da Filippo Taidelli e da Antonio Citterio con Patricia Viel and Partners. “Secondo le stime di Assimpredil-Ance da qui al 2016 sono previsti quasi tre milioni di metri quadri di residenziale, a testimoniare che Milano sta cambiando, progressivamente e inesorabilmente. Non solo attraverso i grandi progetti e le grandi opere pubbliche ma anche nei suoi dettagli quotidiani, dalla stazione della metropolitana alla casa, all’ufficio” commenta Luca Molinari. Info: www.spaziofmg.com

2/12/2011


Premio Tesi di Laurea - MOSLO in Brianza. Verso una mobilità sostenibile

[deadline: 2/12/2011]
Nell’ambito del progetto MOSLO - MObilità Sostenibile in LOmbardia- presentato dalla Consulta Regionale Lombarda al Concorso “Expo dei Territori: Verso il 2015”, l’Ordine degli Architetti, P. P. e C. della provincia di Monza e della Brianza ha avviato un processo di analisi ed approfondimento delle tematiche legate alle infrastrutture ferroviarie presenti sul territorio di Monza e Brianza e alla loro possibilità di sviluppo ed intersezione con percorsi ciclopedonali, turistici, enogastronomici esistenti da potenziare e promuovere in modo organico e sinergico. Da questa analisi è emerso, quale ambito particolarmente degno di attenzione e approfondimento per le sue peculiarità storico - culturali - artistiche - paesistiche, il territorio caratterizzato dalla infrastruttura ferroviaria MONZA - MOLTENO - OGGIONO. Con l’obiettivo di creare le basi per una riflessione più approfondita sulla mobilità sostenibile, legata al tema della valorizzazione di questa tratta ferroviaria e alla riqualificazione del territorio circostante, caratterizzato anche dal Parco della Valle del Lambro, la Fondazione dell’Ordine degli Architetti, P. P. e C. della provincia di Monza e della Brianza, bandisce il premio Tesi di Laurea MOSLO IN BRIANZA.VERSO UNA MOBILITA’ SOSTENIBILE. Info: www.ordinearchitetti.mb.it

FOGLI - Performance di Arte Contemporanea

2 - 3 dicembre 2011, Roma
Si terrà presso la Galleria di Architettura “come se”, in via dei Bruzi 4/6, Roma, la performance di arte contemporanea FOGLI, che mette insieme Danza, Architettura, Fotografia, Pittura e Musica. Si tratta di un progetto che si ispira all’idea di chair (carne) del filosofo Maurice Merleau-Ponty, attraverso la metafora del foglio, pensato come superficie tridimensionale che legge il visibile nella piega e nella spaccatura per guardarne il diritto e il rovescio, l’interno e l’esterno. I fogli della carne espongono la stratigrafia di un essere poroso che lascia vedere la carne della carne, l’altro del sé, l’invisibile del visibile. Una struttura tubolare continua, che ricorda il paradosso di Möbius, ‘solleva’ dallo spazio geometrico un campo d’attraversamento curvo, risultato simbolico di una torsione compositiva che accoglie la verticalità, la profondità e lo slittamento dello spazio/tempo estetico. Sulla superficie scomposta dei fogli, le immagini fotografiche si aprono a un’istanza ‘de-rappresentativa’: sequenze di vita urbana, fogli di mondo, alternati a ‘blocchi’ architettonici, decostruiscono la frontalità, accompagnando lo sguardo nel risvolto dell’icona. Nel rovescio dei fogli, in una visibilità di filigrana, la fotografia disegna l’ombra della luce. Grandi tele dipinte richiamano scenari contemporanei di una carne tormentata. Esse declinano l’aspetto pittorico della chair, coagulando un orizzonte totalizzante, simultaneo darsi di passato e presente, che fonda e precede le singole figure. Il corpo è parte di questi percorsi aesthetici, una “parte totale”, come una lastra a doppia faccia. Esso scava il gesto per muovere la chair nel tentativo di far vedere la tensione tra l’organico e il disorganico, alla ricerca di un movimento che ‘non è mero spostamento di luogo. Artisti: Katia Di Rienzo, coreografa e danza | Massimo Cappellani, fotografia | Roberto Biondi, struttura architettonica | Vincenzo Pennacchi, tele pittoriche | Info: www.comese.me.it - programma.pdf

OPEN - conferenze di Enric Batlle e Martin Rein-Cano

Il 2 dicembre 2011 alle ore 16 e 18, presso la Facoltà di Architettura, Università Roma Tre, aula Urbano VIII, in via Madonna dei Monti 40, a Roma, OPEN - Corso di Perfezionamento in Progettazione dei Parchi e dello Spazio Pubblico dell’Università Roma Tre e LUS - Living Urban Scape hanno il piacere di ospitare le due conferenze: Enric Batlle - Il giardino della metropoli | Martin Rein-Cano - Personal Public Space | Intervengono: Daniela Colafranceschi e Anna Lambertini. Info: http://paesaggioroma3.blogspot.com - www.livingurbanscape.org

Ivan Catalano - Luoghi di vita

2 - 20 dicembre 2011, Torino
Inaugura presso l’associazione bin11, in via Belfiore 22/a, Torino, la mostra fotografica di Ivan Catalano “Luoghi di vita”. Ho cambiato diverse volte casa e mi è rimasto poco e niente dei luoghi dove ho vissuto. Riflettendoci, mi sono chiesto: dove va a finire ciò che è stato? Che cosa rimane di quanto è stato vissuto? Che cosa resta di ciò che ci circonda ogni giorno? Così è nata l’idea di fotografare, in sequenze parallele, due case: la casa dei miei genitori ad Enna dove sono nato e cresciuto, e la casa di Torino dove ora convivo con degli studenti. Il senso perduto dei luoghi viene ritrovato e riproposto tramite i simboli della vita quotidiana, i quali descrivono le identità delle persone che hanno vissuto e vivono questi luoghi. I simboli evidenziano anche la presenza di due mondi, quello della tradizione, rappresentato dalla vita familiare, e quello, si potrebbe dire, della modernità, rappresentato dalla vita studentesca. Fotografare per dettagli ciò che appare dell’intimo di ciascuno e che al contempo ci rappresenta e ci identifica, mi ha inoltre permesso di creare un collegamento tra il mondo interno e quello esterno. Soggiogati dal mondo delle immagini, dimentichiamo facilmente le piccole cose che ci circondano. Con Luoghi di vita ho voluto restituire valore a quelle piccole cose, cercando di concretizzare un pensiero di Aldo Rossi, secondo cui “i luoghi sono più forti delle persone, la scena fissa è più forte delle vicende umane”. Info: www.bin11.it

3/12/2011


Dal degrado alla bellezza

[deadline: 3/12/2011]
Il Consorzio Agrorinasce, l’Università Federico II Facoltà di Architettura Cattedra di progettazione architettonica, la Facoltà di Ingegneria della SUN, Cattedra di composizione architettonica, e i Comuni di Casal di Principe, Casapesenna, San Cipriano d’Aversa e S. Maria La Fossa, bandiscono un concorso di idee finalizzato all’acquisizione di una proposta ideativa per il recupero di beni immobili confiscati alla camorra, di immobili comunali in disuso e di aree urbane da riqualificare nei comuni sopra indicati. Ciascuno dei quattro Comuni banditori ha individuato nel territorio di propria pertinenza un immobile confiscato alla camorra, un immobile comunale in disuso o un’area da riqualificare o su cui realizzare una costruzione ex novo. I partecipanti al concorso dovranno presentare una proposta ideativa, nella forma più idonea alla sua corretta rappresentazione, di trasformazione dell’immobile e dell’area rispondendo alle richieste di ciascun Comune in cui ricade il bene. Le richieste dei Comuni e le indicazioni di progetto saranno reperibili su tutti i siti indicati nel presente bando. Ciascun candidato, all’atto della propria iscrizione al concorso, dovrà indicare il Comune o i Comuni in relazione al cui bene intende presentare la/e propria/e proposta/e ideativa/e. Per ciascun Comune potrà essere presentata una sola proposta ideativa da ciascun candidato. Il concorso è aperto ed è diviso in due sezioni: - Sezione professionisti | - Sezione studenti delle facoltà di Architettura ed Ingegneria Edile | Durante l’espletamento del concorso saranno organizzati dei seminari finalizzati all’approfondimento delle linee-guida della progettazione. Info: www.agrorinasce.org

5/12/2011


Master in Architettura del Paesaggio UPC/ACMA 2011-2012_ incontri

Lunedì 5 dicembre 2011 alle ore 10, presso la sede di ACMA Centro di Architettura, in via Conte Rosso 34, Milano, si terrà un incontro con i partecipanti e interessati al Master UPC/ACMA 2011-2012, a cura di Antonio Angelillo. Giunto quest’anno alla quarta edizione, il Master in Architettura del Paesaggio è nato da un progetto formativo congiunto della UPC di Barcellona e di ACMA Centro di Architettura di Milano con l’obiettivo di offrire un programma modulare composto da singoli workshop e seminari di progettazione che per l’attualità dei temi trattati e per l’esperienza internazionale dei docenti invitati è divenuto rapidamente un riferimento nel dibattito europeo dell’architettura del paesaggio. La frequenza al master universitario di secondo livello (1500 ore di cui 750 frontali, 60 crediti CFU/ 75 ETCS) o dei singoli moduli, analoghi a quelli realizzati dal 1983 in Catalogna, prevede il rilascio di un titolo della Fondazione UPC di Barcellona (riconosciuto dalla EFLA), titolo legato ai più autorevoli programmi formativi europei del settore. E’ possibile inviare domanda di ammissione all’edizione del master 2011/12 fino a esaurimento dei posti disponibili. Le scadenze di iscrizione possono essere soggette a modifiche nel caso in cui siano vincolate alla richiesta di borse di studio (es Regione Sardegna, Calabria, ecc). Per ulteriori dettagli contattare la segreteria. Direttori: Jordi Bellmunt (Barcellona) João Nunes (Lisbona) Antonio Angelillo (Milano). Sedi attività: Milano, Barcellona, Lisbona. Info: tel +39 02 70639293 fax +39 02 70639761 e-mail: acma@acmaweb.com - www.acmaweb.com - www.masterpaesaggio.it

6/12/2011


Premio Arte Laguna 2011-12

[deadline: 6/12/2011]
Il Premio Arte Laguna dà il via alla sua sesta edizione e lo fa nella cornice della Terrazza Paradiso ai Giardini della Biennale. A poco più di due mesi dalla chiusura dell’importante collettiva all’Arsenale di Venezia si apre oggi, nel fermento dei primi giorni della 54. Biennale d’Arte, una nuova stagione di iscrizioni per gli artisti provenienti da tutto il mondo. La dotazione complessiva raggiunge quest’anno, tra premi in denaro e premi speciali, 150.000 euro, con l’ambizioso obiettivo di crescita nel corso dei prossimi mesi grazie all’inserimento di nuovi premi speciali e collaborazioni. Il Premio mantiene il tema libero e le cinque sezioni di concorso: pittura, scultura e installazione, arte fotografica, video arte e animazione, performing art. Come di consueto la giuria internazionale, presieduta dal critico Igor Zanti, è stata rinnovata quasi completamente e vede presenti: Alessio Antoniolli - direttore Gasworks di Londra | Chiara Barbieri - direttore pubblicazioni della Collezione Peggy Guggenheim | Gabriella Belli - direttrice MART, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto | Ilaria Bonacossa - curatrice indipendente | Bartomeu Marì - direttore MACBA, Museo di Arte Contemporanea di Barcellona | Kanchi Mehta – curatrice del Padiglione Indiano alla Biennale di Praga | Ludovico Pratesi - direttore del Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro | Maria Savarese - curatrice indipendente PAN, Palazzo delle Arti di Napoli | Ralf Schmitt - direttore di Preview Berlin, la fiera dell’arte emergente | Alma Zevi - critico d’arte | Le iscrizioni chiuderanno il 30 novembre per le iscrizioni via posta e il 6 dicembre per le iscrizioni on-line. Info: www.premioartelaguna.it

Architetti e Architetture 2011

Il 6 dicembre 2011 alle ore 18.00, presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, in Corso Galileo Ferraris 266, Torino, avrà luogo un evento a cura dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Torino. La manifestazione Architetti e Architetture di quest’anno, oltre al riconoscimento agli iscritti che compiono i 50 anni di laurea (è il 13esimo anno di questo premio dell’Ordine degli Architetti di Torino), conferirà il titolo Cultori dell’Architettura (al suo sesto anno), a chi si è distinto per aver promosso, sostenuto e perseguito la qualità del progetto. Il riconoscimento “alla carriera” per i 50 anni di laurea va agli architetti: Djahanguir Darvish-Kodjouri, Giorgio De Ferrari, Pompeo Fabbri, Emiliana Leone Tommasi, Enrico Lucci, Romano Martinetti, Sandro Sassone, Vittoria Valz Blin, compagni di corso, che hanno potuto contare sugli insegnamenti di grandi nomi locali come Ottorino Aloisio, Carlo Mollino, Roberto Gabetti, per citarne alcuni, ma che hanno poi svolto un diverso iter professionale. Il premio dell’Ordine degli Architetti di Torino Cultori dell’Architettura sarà assegnato alla redazione del settimanale “Progetti e Concorsi” (Giorgio Santilli con Massimo Frontiera, Paola Pierotti, Mauro Salerno e Valeria Uva) per la messa a punto della proposta di legge di iniziativa popolare per la qualità dell’architettura. La redazione del settimanale, da sempre impegnata in un’attività di informazione e critica di studi e progetti di architettura sul territorio, ha richiesto alcune modifiche al Codice degli appalti al fine di creare un vero mercato della progettazione, trasparente e aperto ai giovani e alle realtà più piccole. Info: www.to.archiworld.it

7/12/2011


AmatelA. Trasmissione radiofonica sull’Architettura #7

Puntata del 7 dicembre 2011, ore 19 circa sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100] o in streaming sul sito www.radioprimarete.it. Il tema della puntata di questa settimana sarà : I borghi dell’abbandono. Ospiti della puntata: Arch. Antonella Bozzi, sulla situazione di Apice vecchia | Fgp Studio - Arch. Flora e Arch. Giardiello, coordinatori della ricerca “L’Italia dei borghi dismessi” e l’arch. Vincenzo Tenore responsabile del progetto “Cantiere Comune” | Daniele Kihlgren, imprenditore che ha riportato in vita il borgo di S. Stefano di Sessanio (AQ) col suo progetto di albergo diffuso | E poi ancora le rubriche informative su mostre, conferenze, lavoro e concorsi. Il premio in palio questa settimana per chi avrà indovinato la chiesa misteriosa in cui si trova l’ amica Giò sarà un libro gentilmente offerto dal nostro partner Guida Capua Ex Libris di Palazzo Lanza, nell’ambito dell’ottava edizione del Capua il Luogo della Lingua Festival. In più il nostro sponsor tecnico archphoto mette in palio la versione cartacea della sua rivista digitale. Visita il sito www.archphoto.it. Potete intervenire in diretta con domande e pareri oppure per partecipare al nostro gioco scrivendo mail all’indirizzo radioamatela@gmail.com, oppure inviando sms al numero 3389948576. Se volete mandarci prima dell’inizio della puntata delle domande da girare ai nostri ospiti oppure se volete segnalare mostre, eventi o suggerire argomenti l’indirizzo a cui mandarle è radioamatela@gmail.com. Infine da questa settimana è online il sito ufficiale di AmatelA! Visitatelo all’indirizzo www.amatela.it. Ci troverete tutte le informazioni sulla trasmissione, gli aggiornamenti e l’archivio delle puntate precedenti! Puntata a cura di Giovanna De Lisi e Silvia Tartaglione, conducono Giovanna De Lisi, Silvia Tartaglione, Antonio Buonocore e Mariano Calazzo. Info: www.radioprimarete.it - www.amatela.it

13/12/2011


XfafX festival - To design today_ giornata dedicata al design

Nell’ambito delle iniziative del festival XfafX To design today organizzate dalla Facoltà di Architettura di Ferrara, l’intera giornata del 13 dicembre 2011 sarà dedicata al Design. Alle ore 11.30 Luisa Bocchietto, presidente ADI, terrà la prolusione dell’anno accademico del Corso di Laurea in Design del Prodotto Industriale. La lezione sarà intitolata “Il Design come Visione” e analizzerà il ruolo disciplinare e professionale del designer in Italia sullo sfondo degli scenari culturali ed economici globali. Alle ore 15.00 si terrà la tavola rotonda dal titolo: “Comunicare il design italiano”, finalizzata ad analizzare le forme e i linguaggi del design Made in Italy in relazione agli scenari economici e professionali attuali e alle dinamiche comunicative della stampa tradizionale e dei nuovi media. Interveranno: Alfonso Acocella responsabile scientifico XfafX e presidente del Corso di Laurea di Design di Ferrara; Luisa Bocchietto presidente ADI; Stefano Casciani designer e critico del design; Beppe Finessi direttore della rivista “Inventario”, Antonio Paris, direttore della rivista “DIID - disegno industriale”; Marco Romanelli designer e critico del design. Coordinamento Davide Turrini. Info: www.materialdesign.it

Ri-Generare città - Cannatà&Fernandes Architectos LDA

Il 13 dicembre 2011 alle ore 17, presso Palazzo Nicotera, sala grande, a Lamezia Terme, il Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Catanzaro con il Dipartimento Cultura, Comunicazione e Informazione dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Catanzaro organizza un momento di incontro-dibattito sul tema Ri-Generare città. Un momento per i professionisti e il mondo politico per potersi confrontare con i protagonisti delle attuali trasformazioni urbane. All’incontro sarà presente Gianni Speranza - sindaco di Lamezia Terme, Biagio Cantisani - Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Catanzaro, Isidoro Pennisi - professore presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e Michele Cannatà - Studio Cannatà&Fernandes Architectos LDA. Info: www.archicz.it

15/12/2011


Concorso di Idee TrEttari

[deadline: 15/12/2011]
Il concorso di idee trEttari ha come oggetto un’area di poco più di tre ettari destinata a verde pubblico e collocata all’interno del centro urbano in posizione strategica per l’accesso alla città e ai suoi servizi. L’area in questione è costituita da tre ambiti di spazio pubblico sostanzialmente contigui ma oggi non funzionalmente connessi tra loro in modo organico. L’Ente banditore, mediante il concorso di idee trEttari, intende pervenire ad idee progettuali capaci di prevedere un processo di riqualificazione esteso ai parchi urbani in grado di valorizzarne le emergenze qualitative e, ponendoli a sistema, garantirne una migliore fruizione. L’intento è inoltre di pervenire a linee guida specifiche per la valorizzazione degli spazi verdi urbani con carattere storico, e pertanto l’idea vincitrice potrà costituire elemento implementante nella fase conclusiva della progettazione del nuovo Piano Regolatore Generale, attualmente in corso. La programmazione e il coordinamento del concorso sono affidati a professionisti della Fondazione OAT. Info: www.to.archiworld.it

ArcDueCittà_ tavola rotonda presentazione n. 0

Il 15 dicembre 2011 alle ore 18, presso lo spazio mostre Guido Nardi del Politecnico di Milano, via Ampère 2, si terrà la tavola rotonda di ArcDueCittà, per il progetto del numero zero. Partecipano: Ernesto d’Alfonso, Giuseppe Boi, Maurizio Carones, Isotta Cortesi, Lorenzo Degli Esposti, Matteo Fraschini, Guido Morpurgo, Roberto Podda, Vito Redaelli, Ariela Rivetta, Andrea Vercellotti. Fin dal titolo si richiama la pubblicazione di ARC. Architettura, ricerca, composizione, che raccolse, a cavallo del 2000, la ricerca di punta dei giovani architetti italiani, dottori di ricerca di tutte le scuole d’architetura della penisola, impegnati negli studi pratici e teorici sulla città d’oggi. Nel riprendere la pubblicazione, in una nuova veste digitale e cartacea, riferita al progetto della città, si rivolge, oggi, a una generazione già impegnata nella professione di cui vuole promuovere il dialogo sui mezzi dell’architettura, per affrontare problemi sempre più ardui di struttura e d’immagine che paiono delegati ad una pratica separata dall’esperienza quotidiana. Si chiama ArcDueCittà per ribadire l’aspirazione all’eccellenza, benchè muova da un punto di vista normale. Affronta quindi “tutti” i temi della città nelle quattro sezioni che la compongono: Urban Design, Architectural and Egineering Design, Interior Design and Visual Art, Virtual Design; aprendo fin da subito l’esperienza italiana, al dialogo “globale” oggi coinvolto, con tutti i mezzi, nella ricerca di equilibrio tra microstorie e megaforme, povertà e sviluppo, culto della “natura” e umanesimo. Per promuovere il dialogo, ogni pagina della rivista rimanda al forum digitale, arcduecitta.forumfree.it, cosicché chiunque può interagire con gli autori sull’argomento di interesse e proporre su soggetti analoghi o contrari un proprio contributo. I contributi selezionati in un interscambio con i redattori saranno introdotti nella rivista andando così ad incrementarne le sezioni. A cadenza periodica sarà formalizzato un nuovo numero anche sulla base dei contributi pervenuti dal forum. Attraverso il sito www.arcduecitta.it è possibile scaricare i numeri on-line e accedere al forum e all’archivio.

Negativi: un’altra Milano tra letteratura e fotografia

Si terrà giovedì 15 dicembre 2011 presso l’Aula Rogers del Politecnico di Milano il seminario Negativi: un’altra Milano tra letteratura e fotografia. Il seminario vuole interrogarsi sulle forme e sui modi attraverso i quali le comunità milanesi abitano e hanno abitato la loro periferia. Gianni Biondillo, architetto e scrittore parlerà della Milano dove selvaggiamente, disperatamente, intensamente abitano i protagonisti dei suoi romanzi. Daniele Pennati, redattore di Milano Città Aperta presenterà i numeri della rivista di ricerca fotografica dedicata alla città e al contesto metropolitano. Il fotografo Giovanni Hanninen illustrerà un lavoro che è parte integrante dell’omonima ricerca del Diap coordinata da Massimo Bricoccoli e Paola Savoldi. Valerio Paolo Mosco, architetto e critico di architettura rifletterà sul progetto urbano implicito nella parabola del neorealismo. Christian Novak presenterà il volume Spazi aperti, un paesaggio per l’expo, scritto con Paolo Pileri e Alessandro Giacomel a conclusione di uno studio, promosso da Fondazione Cariplo e realizzato dal Diap. Info: www.arch.polimi.it

Change by Design_Fare for all

Il 15 dicembre 2011, dalle ore 16.00 alle 18.30 presso l’Aula 1V, Castello del Valentino, Viale Mattioli 39, a Torino, il Centro di Ricerca e Documentazione in Tecnologia Architettura e Città nei Paesi in Via di Sviluppo (CRD – PVS) del Politecnico di Torino propone un ciclo di seminari sulle Architetture nei Paesi in Via di Sviluppo, in cui il titolo “Bellezza e Parsimonia” vuole esprimere il filo conduttore con cui verranno esposti e discussi i progetti: il diritto alla bellezza che si deve esprimere attraverso l’attenzione al contesto ed alle risorse. Il primo appuntamento sarà ‘Change by Design_Fare for all’ che avrà come ospiti Riccardo Vannucci ed Erika Trabucco di FARESTUDIO. Moderatore Riccardo Balbo, School of the Built Environment, University of Salford, Manchester (UK). Info: www.polito.it

16/12/2011


Concorso “Arte, Patrimonio e Diritti Umani”

[deadline: 16/12/2011]
Connecting Cultures e Fondazione Ismu – Settore Educazione – Patrimonio e Intercultura sono lieti di annunciare il lancio della seconda edizione del concorso “Arte, Patrimonio e Diritti Umani” (titolo della prima edizione: “Lost in Translation. Arte e Intercultura”) per giovani artisti e istituzioni culturali. Grazie al sostegno della Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee (PaBAAC) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il concorso mette in palio un premio in denaro di 5.000 euro, che verrà versato direttamente all’artista o agli artisti vincitori per la realizzazione (in toto o in parte) del progetto selezionato. Il concorso si rivolge a giovani artisti tra i 18 e 35 anni - singolarmente o in gruppo - che propongono progetti nuovi ed originali da realizzare con la committenza di un’istituzione culturale e volti all’inclusione culturale dei “nuovi cittadini” in osservanza della Convenzione Unesco del 2005 per la protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali, ratificata anche dall’Italia. OBIETTIVI DEL CONCORSO_ Favorire la collaborazione fra artisti e istituzioni culturali nella realizzazione di progetti che promuovano il dialogo fra individui portatori di sensibilità culturali differenti in specifici contesti urbani o di comunità, generando consapevolezza e nuove relazioni | Promuovere l’utilizzazione dei linguaggi artistici e della creatività nella risoluzione di problematiche concret e legate al territorio grazie alla partecipazione di cittadini, comunità ed istituzioni | Porre maggiore enfasi sul riconoscimento delle politiche di empowerment e di inclusione culturale quali “prassi ordinaria” da parte di istituzioni radicate nel territorio quale fattore chiave di sostenibilità, continuità e capillarità degli interventi | Info: www.connectingcultures.info

Fausto Melotti

16 dicembre 2011 - 9 aprile del 2012, Napoli
Si inaugura presso il MADRE a Napoli una grande mostra antologica dedicata a Fausto Melotti a cura di Germano Celant e organizzata in collaborazione con l’Archivio Fausto Melotti. Riconosciuto da tempo, sia a livello nazionale che internazionale, come i suoi contemporanei Alexander Calder, Alberto Giacometti, Louise Bourgeois e Lucio Fontana, quale figura chiave nell’ambito della scultura moderna e contemporanea, Melotti si è contraddistinto per essere stato, sin dagli inizi degli anni trenta, tra i più significativi protagonisti del rinnovamento e dello sviluppo del linguaggio plastico e materico. La particolare capacità con cui l’artista è riuscito a coniugare la tradizione classica con gli interessi per le avanguardie europee, la conoscenza scientifica con una particolare sensibilità musicale, il talento scultoreo con quello di ceramista, la raffinata abilità letteraria e creatività poetica con la ricercatezza del disegnatore, sono tutte qualità che hanno contribuito ad affermarlo come uno dei talenti artistici più rilevanti del XXI secolo. Info: www.museomadre.it

17/12/2011


Fotografia del Giappone (1860-­1910). I capolavori

17 dicembre 2011 - 1 aprile 2012, Venezia
Arriva in Italia la mostra “Fotografia del Giappone (1860-­1910). I capolavori”. L’esposizione, in programma all’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti - Palazzo Franchetti di Venezia, propone oltre 150 fotografie (prevalentemente stampe all’albumina, acquerellate a mano) dei maggiori interpreti della seconda metà dell’Ottocento, provenienti da una collezione privata considerata la più grande raccolta del genere esistente al mondo, superiore anche a quella conservata all’Università di Nagasaki. Curata da Francesco Paolo Campione, direttore del Museo delle Culture di Lugano, e da Marco Fagioli, coprodotta dal Museo delle Culture di Lugano e Giunti Arte mostre musei (GAmm), cui si affianca, per l’appuntamento italiano, l’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, l’iniziativa presenta alcuni capolavori di uno dei più importanti capitoli della storia della fotografia, conducendo il visitatore a immergersi nelle diverse tematiche della cultura e dell’arte del Giappone, proprio nel periodo in cui, abbandonando un isolamento che durava da trecento anni, il Paese del Sol levante si apriva all’America e all’Europa, influenzando con le immagini e le espressioni della sua creatività il gusto dell’intero Occidente. Il percorso espositivo, organizzato per sezioni, indaga la rappresentazione del paesaggio e la natura “educata” dalla cultura, il gusto dell’esotismo e il profondo rapporto tra la fotografia e le stampe del ukiyo-­e, l’immagine della donna còlta nei molteplici aspetti della bellezza sublime, come in quello dei mestieri e delle attività della casa, della bottega e dei campi e della donna di piacere, ritratta nei quartieri a luci rosse chiamati “città senza notte”. O ancora, l’analisi degli stereotipi dell’immagine maschile, dai samurai ai bonzi, dai lottatori di sumo a tutti gli interpreti quotidiani di una realtà ideale che, talvolta, declina anche verso l’«anormalità» e il capriccio. Info: www.fotografiagiappone.it

18/12/2011


ÉCU - Festival Européen du Film Indépendant 2012

30 marzo - 1 aprile 2012, Paris >[deadline: 18/12/2011]
Le Festival Européen du Film Indépendant (ÉCU) confirme son engagement de rester au centre de la découverte et de la promotion des réalisateurs indépendants les plus talentueux à l’échelle internationale. ÉCU sélectionnera les réalisateurs dont les films font preuve de qualité, d’innovation et d’indépendance tant sur le fond que sur la forme. 13 catégories de film sont représentées dans le cadre de cette compétition hautement reconnue. Si l’objectif premier d’ÉCU est de présenter au public les meilleurs réalisateurs indépendants européens, il accueille également cinq autres catégories non européennes ouvertes aux réalisateurs indépendants américains, africains et asiatiques. Le Festival Européen du Film Indépendant (ÉCU) s’est affirmé comme une fantastique plateforme de lancement pour les réalisateurs indépendants du monde entier en présentant leurs films à un large public composé d’amateurs passionnés de cinéma recherchant une alternative aux offres des grands studios, mais aussi d’agents, de distributeurs et de producteurs renommés en quête de nouveaux projets et de talents potentiels. Plusieurs centaines de réalisateurs indépendants originaires du monde entier seront bien évidemment présents à Paris pour participer à l’ÉCU. À travers l’intérêt qu’il suscite dans la presse européenne et internationale, le festival est une fabuleuse opportunité pour les réalisateurs sélectionnés de se faire connaître et reconnaître. Les réalisateurs participants auront aussi l’opportunité de parler de leurs films lors de nos sessions « Rencontre avec les réalisateurs » qui se dérouleront tout au long du festival. Info: www.ecufilmfestival.com

AmatelA presenta AmatelaCampaniA

AmatelaCampaniA è una giornata d’arte e d’architettura promossa dal gruppo “AmatelA”- trasmissione radiofonica sull’architettura, che va in onda ogni mercoledì alle ore 19 sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100 FM] [Streaming www.radioprimarete.it]. Domenica 18 Dicembre 2011 dalle ore 18.00, nella splendida cornice di Palazzo Lanza di Capua, sede di Ex Libris-Guida Capua, sarà realizzata una puntata speciale dedicata all’antico edificio di impianto quattrocentesco inserito nell’elenco delle dimore storiche. Accanto alla diretta radiofonica, di cui l’architettura sarà protagonista, sono previsti molti altri momenti completamente dedicati al territorio, alla sua arte, alla sua musica, al suo teatro e ai suoi prodotti. Con l’intento di dar luce alle realtà che riteniamo essere rappresentative di un nuovo coraggio espressivo del nostro territorio, saranno esposti i lavori di artisti di ognuna delle province della Regione Campania. Inoltre ci sarà una lettura scenica da “Amate l’architettura” di Gio Ponti, a cura del Laboratorio teatrale permanente del Teatro Civico 14 di Caserta, con l’accompagnamento musicale dei Polvere di Dover. Info: www.amatela.it

19/12/2011


Roberto Burle Marx, l’inventeur des jardins tableaux

Espaces verts et arts des Jardins organise une conférence intitulée Roberto Burle Marx, l’inventeur des jardins tableaux le lundi 19 décembre 2011 à 19.30 (CIVA - Centre International pour la Ville, l’Architecture et le Paysage). Les conférenciers en sont Nathalie et Régis Devallée, tous deux diplômés de l’Ecole d’architecture de jardin et du paysage d’Anderlecht et passionnés par l’œuvre remarquable de Roberto Burle Marx. Parallèlement à cette activité, une exposition intitulée Burle Marx à Bruxelles sera également présentée. Cette exposition avait reçu, lors de sa première présentation en 1995, le soutien de l’Ambassade du Brésil en Belgique ainsi que de la Bibliothèque René Pechère. Info: www.civa.be

31/12/2011


Progetto Mediacritica 2012

[deadline: 31/12/2011]
Mediacritica si rivolge a studenti di critica, laureandi e laureati in materie cinematografiche, giovani critici, cinefili e praticanti del giornalismo cinematografico, con estensione alla critica tv, videogame, web. Il progetto è aperto a tutti, previa valutazione del curriculum da parte della direzione, fino a un massimo di 20 iscritti. Mediacritica viene organizzato dalla Mediateca di Gorizia, insieme al Palazzo del Cinema di Gorizia, composto da Università di Udine/Dams Gorizia, Associazione Culturale Sergio Amidei, in collaborazione con la rivista “Cinergie - Il cinema e le altre arti” e molte altre istituzioni. Mediacritica è allo stesso tempo un percorso di formazione (a), un progetto di scrittura (b), un’offerta di eventi cinematografici (c) | a._ Percorso di formazione: si prevede per gli iscritti la possibilità di partecipare a “Mediacritica Week”, che si terrà a Gorizia dall’1 al 4 febbraio 2012. Si tratta di un seminario residenziale intensivo a porte chiuse sulla critica cinematografica, con la presenza di critici professionisti, docenti di cinema, nonché di ospiti provenienti dal cinema italiano emergente | b._ Progetto di scrittura: i partecipanti, in seguito a “Mediacritica Week”, collaboreranno alla rivista di cinema on line www.mediacritica.it, coordinata da Roy Menarini. Gli iscritti si occuperanno di recensioni, saggi, approfondimenti, cronache dai festival, interviste, potendo contare sul lavoro di affinamento e di supervisione sul campo da parte del direttore e della redazione | c._ Offerta di eventi cinematografici: gli iscritti a Mediacritica parteciperanno poi con ingresso riservato al Film Forum 2012 (Udine/Gorizia), manifestazione internazionale dedicata al rapporto tra cinema e arti contemporanee, con convegni, conferenze, incontri e proiezioni (20-29 marzo 2012, Udine/Gorizia) e al XXXI Premio Internazionale alla Miglior Sceneggiatura Sergio Amidei (luglio 2012, date da confermare, 10 giorni di durata), festival di cinema dedicato al tema della scrittura per il cinema. Durante i due eventi si prevedono: incontri con ospiti, lezioni riservate agli iscritti con i coordinatori del corso, creazione e realizzazione di un daily critico/giornalistico sul festival, oltre che la prosecuzione del progetto Mediacritica, che continuerà comunque lungo tutto il percorso da febbraio a fine luglio. Info: e-mail: mediacritica@gmail.com - www.mediacritica.it - bando.pdf

vai su>|news|