NEWS in archivio febbraio 2011
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/02/2011


The Living City Design Competition: Visualizing the Future of Civilization

[deadline: 1/02/2011]
The International Living Building Institute℠, in partnership with the National Trust for Historic Preservation, invites the world’s most talented and daring designers, planners, artists and animators to create a new global vision: a breathtaking, compelling model for the future of civilization. Unleash the power of your imagination to envision a city capable of thriving through the centuries. Only when we have clearly envisioned the future we must create, will we have the courage to light “the Possible’s slow fuse”. Our Living City Design℠ Competition is grounded in our belief that we already have the technical tools and collective wisdom we need to achieve true sustainability. But before we can bring our cities into balance with the ecosystems they inhabit, we must understand what that balance would look like. This is where you come in. Each Living City Design℠ Competition team will envision a city that meets all of the Imperatives of the Living Building Challenge℠ 2.0, including its specific requirements for density, shading, urban agriculture, transportation, energy and water use. The end result must be rooted in solid ecological and architectural principles and explicitly aligned with the Living Building Challenge 2.0. Like the Living Building Challenge itself, any Living City Design℠ visualization must address the lived experience of the city’s inhabitants. The beauty of the city and its sustainability must be visible throughout the urban ecosystem. Each entry must thoroughly incorporate the rules of the Living Building Challenge 2.0 document, and as a result must: - Demonstrate a rich street life based on pedestrians and public transportation | - Demonstrate new green city infrastructure for water and waste | - Demonstrate a net zero energy and water community | - Demonstrate agriculture imbedded into the community | Info: e-mail: competition@ilbi.org - www.ilbi.org

7/02/2011


Premio del Paesaggio COE 2011_ risultati

Carbonia Landscape Machine è il titolo del progetto che rappresenterà il nostro Paese alla seconda edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa. La procedura di selezione della candidatura italiana, organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) svolta nel corso del 2010 con la collaborazione di ACMA Centro di Architettura, ha visto la partecipazione di 95 interventi presentati da altrettante amministrazioni pubbliche italiane su circa 7000 ingressi nel sito e più di 300 preiscrizioni. Il progetto di Carbonia, consegnato a Strasburgo entro il 31 dicembre scorso, secondo quanto previsto dal regolamento del Premio, rappresenta il risultato di complesso coordinato delle politiche necessarie al rilancio dell’insieme del territorio messe in atto dall’amministrazione comunale, dal recupero e conversione della Miniera di Serbariu, fino al restauro e rigenerazione del patrimonio architettonico della città di fondazione moderna di Carbonia, che si pone in tal modo come esempio di interpretazione ampia e completa dei principi della Convenzione, declinata nei diversi aspetti delle politiche culturali, sociali, ambientali. La numerosa partecipazione riscontrata nella fase di selezione dimostra che, al di là delle eccellenze emerse, esiste un diffuso senso di responsabilità delle pubbliche amministrazioni che si esplicita in progetti, piani paesaggistici, azioni politiche sul territorio, spesso molto complessi e poco visibili che permettono il permanere degli elementi strutturanti la storia del paesaggio italiano. Una azione continua di tutela e valorizzazione del territorio che spesso viene poco compresa e sottovalutata dalle stesse collettività locali. L’organizzazione biennale del premio permette al Ministero non solo di individuare, premiare e promuovere i modelli progettuali innovativi ma di valutare la chiave territoriale con cui si interpreta l’applicazione della Convenzione e delle normative redatte presenti nel Codice dei Beni Culturali in seguito alla ratifica operata in Italia a partire dal 2006. Nei prossimi mesi una apposita commissione di esperti si riunirà a Strasburgo per valutare le candidature pervenute dai diversi paesi europei. Info: www.premiopaesaggio.it

8/02/2011


Architettura Proibita

L’8 febbraio 2011 alle ore 10, presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Catania (Largo Paisiello, 5), si terrà la presentazione dell’iniziativa “Architettura proibita, San Berillo si riveste di bellezza”. Si chiama così il laboratorio di idee pensato dall’Associazione culturale Reba Project Space e subito sposato dall’Ordine degli Architetti di Catania, con l’obiettivo di una riprogettazione e riqualificazione architettonica del paesaggio urbano e, nello specifico, di rivalutazione delle peculiarità artistiche del quartiere di San Berillo a Catania. Tutti i dettagli saranno esposti in conferenza stampa dal presidente dell’Ordine Luigi Longhitano, dal vice presidente aggiunto Paola Pennisi e dal presidente di Reba e coordinatore dell’iniziativa, Renato Basile. L’ambizione di sostituire la parola “degrado” con “creatività” ha portato l’architetto Basile a concepire un dialogo tra arte e architettura, un laboratorio concettuale dove ognuno può liberamente esprimersi. Un’iniziativa patrocinata dal Comune di Catania, in cui hanno fortemente creduto l’Ordine degli Architetti etnei e la “cantantessa” Carmen Consoli con la sua casa discografica Narciso Records: il progetto si rivolge a un pubblico ampio che contribuirà con la propria creatività alla nascita del primo Parco Artistico della Città di Catania. Da regolamento saranno dieci le sezioni (architettura, musica, teatro, letteratura, pittura, scultura, moda, cucina, artigianato, fotografia) alle quali gli artisti potranno aderire gratuitamente. I partecipanti sono chiamati a realizzare un’opera che descriva ed esalti le bellezze artistiche e architettoniche del quartiere di San Berillo. Le creazioni saranno esposte all’interno dei locali Reba, o qualora fosse possibile, per le stesse vie del quartiere, dopo essere state scrupolosamente valutate da una giuria specialistica. Info: www.ordinearchitetticatania.it

11/02/2011


Michelangelo Architetto a Milano

11 febbraio - 19 giugno 2011
La città di Milano rende omaggio al Genio del Rinascimento con due grandi mostre: Michelangelo Architetto e L’Ultimo Michelangelo. Per cinque mesi, da febbraio a giugno, il genio di Michelangelo Buonarroti sarà al centro di due importanti iniziative espositive allestite al Castello Sforzesco di Milano, promosse dal Comune di Milano - Cultura, dal Castello Sforzesco, da Palazzo Reale e dall’Associazione MetaMorfosi, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lombardia e della Provincia di Milano. La prima, in programma dall’11 febbraio all’8 maggio 2011, dal titolo Michelangelo Architetto, curata da Pietro Ruschi, nasce da un progetto di Casa Buonarroti che presenta oltre 50 disegni suddivisi secondo i temi di riferimento - dall’edilizia civile a quella religiosa, alle fortificazioni - attentamente selezionati al fine di cercare, nella semplicità di uno schizzo o nella complessa stratificazione di un elaborato di presentazione, i riflessi del percorso ideale di Michelangelo, del suo modo di progettare e di realizzare l’architettura: si tratta, evidentemente, di progetti celeberrimi, ma talora incompiuti se non addirittura mai realizzati come quello per a basilica di San Giovanni dei Fiorentini a Roma. Nell’occasione sono stati realizzati in 3D alcuni dei grandi progetti michelangioleschi. La seconda, L’ultimo Michelangelo, che nasce da un’idea del Castello Sforzesco e che è curata da Alessandro Rovetta, raccoglierà dal 18 marzo al 19 giugno 2011 intorno all’estremo e incompiuto capolavoro di Michelangelo, la Pietà Rondanini, l’ultima produzione artistica e letteraria del Buonarroti. Verranno presentati prevalentemente disegni, tra i più importanti del catalogo michelangiolesco, in gran parte databili agli ultimi decenni di vita, dove si osserva un profondo mutamento delle scelte figurative e tecniche del maestro, tese a un luminismo di straordinaria intensità fisica e spirituale che trovano nella Pietà il riscontro e l’esito scultoreo più suggestivo. Info: www.milanocastello.it - www.mostramichelangelo.com

15/02/2011


Mediapark: Ciudad Juárez

[deadline: 15/02/2011]
El XIII Concurso Arquine convoca a desarrollar ideas para la intervención arquitectónica en una zona emblemática de la ciudad: un Media Park, orientado a la juventud, que contribuya a romper el escenario de violencia y frustración, al detonar el polígono semi abandonado de la Zona PRONAF (Programa Nacional Fron-terizo), creado en 1961. Los proyectos deberán generar un ámbito para la convivencia libre y segura, que sea a la vez un espacio de cultura y aprendizaje. Los referentes inmediatos de la convoca-toria podrían ser, en sus respectivos contextos, los parques-biblioteca de Medellín o el Media Lab del M.I.T. Emplazada en la frontera con los Estados Unidos, la dualidad cultural de Ciudad Juárez constituye un auténtico caso de estudio de ciudad bicéfala, con su contraparte especular, El Paso. Se trata de un contexto con una fuerte segregación socio-econó-mica de una población mayoritariamente joven, donde el fuerte dinamismo económico, ligado a una gran industria ensambladora, está permeado por la violencia y la inseguridad. Su situación geográfica estratégica le confiere tantas ventajas como obstáculos, siendo una extensa mancha urbana de baja densidad, derivada de un proceso de expansión acelerado y de la ausencia de elementos de centralidad urbana. Info: http://arquine.com

Premio Fondazione Renzo Piano ad un giovane talento

[deadline: 15/02/2011]
La Fondazione Renzo Piano e l’Associazione Italiana di Architettura e Critica_ presS/Tfactory bandiscono la 1. edizione del Premio Fondazione Renzo Piano ad un giovane talento. Il concorso ha lo scopo di valorizzare l’architettura di qualità ideata dai giovani progettisti e di promuoverne la conoscenza. In particolare è finalizzato a premiare un’opera costruita, realizzata da un architetto italiano sotto i quaranta anni, in cui esigenze tecnologiche e costruttive siano coniugate ad un’innovativa e poetica ricerca spaziale. La partecipazione è gratuita e aperta ai progettisti e agli studi italiani che siano under 40. Lo studio si considera tale se ha una sede in Italia e almeno uno dei partner è italiano. Tutti i componenti dello studio devono essere nati dopo il 1/01/1971. Premi_ Il primo classificato riceverà un premio di 10.000 euro offerto dalla Fondazione Renzo Piano. Sono previste due menzioni speciali che riceveranno una targa. Info: www.presstletter.com

16/02/2011


Promuovere e proteggere il design

Al via il 16 febbraio 2011 il secondo appuntamento delle ‘Conversazioni di architettura’ con la tavola rotonda sul tema “Promuovere e Proteggere il design - Strategie e testimonianze per la valorizzazione dell’ingegno”. Le Conversazioni di Architettura, ideate e condotte dall’architetto Valentina Piscitelli dal 2001, riprendono nella nuova veste di colloqui tra addetti ai lavori nella suggestiva cornice della sala grande dell’Acquario romano, sede dell’Ordine degli Architetti di Roma. La tavola rotonda, ideata e curata insieme alla giornalista Monica Zerboni, affronta il tema della promozione e protezione del design. Un aspetto cruciale e controverso, eppure quanto mai attuale se si considera che anche il Comitato per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia gli dedicherà nei prossimi mesi alcune mostre e convegni. Come si promuove il design al tempo della crisi? Quali sono le politiche di valorizzazione dei prodotti italiani? E ancora: come si proteggono i frutti del proprio ingegno dal rischio di copia e di contraffazione? Sono questi alcuni degli argomenti che verranno affrontati durante la tavola rotonda promossa da SIB - Società Italiana Brevetti, in collaborazione con lo IED - Istituto Europeo di Design, la Fondazione Valore Italia, la Antonio Lupi Design S.p.A, l’ADI Lazio - Associazione per il Disegno Industriale delegazione Lazio e il Master in Ecodesign & Eco-innovazione presso la Scuola di Architettura e Design “E. Vittoria” dell’Università di Camerino. Nel corso dell’incontro verrà offerta una panoramica sullo “stato di salute” del design. Info: www.casadellarchitettura.it

17/02/2011


Serate di Architettura 2011 - Architetture di un mondo altro_ Emilio Caravatti

Le Serate di Architettura, promosse dalla Fondazione dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Monza e della Brianza, presentano celebri architetti, designer e paesaggisti testimoni della loro professionalità e dei loro progetti in un confronto diretto con cittadini, studenti, colleghi e amministratori. Attraverso l’esperienza di autorevoli protagonisti che hanno o hanno avuto un forte legame con la nostra provincia, si intende così promuovere e far conoscere, in tutte le possibili angolazioni, la complessità e poliedricità della figura e della professione di architetti, paesaggisti, conservatori, designer e pianificatori. «Architetture di un mondo altro» è il titolo scelto dall’architetto Emilio Caravatti, per il primo incontro-serata del 2011 che si terrà giovedì 17 febbraio 2011 alle ore 21 presso l’Auditorium Biblioteca Civica di Vimercate. Attraverso la lettura comparata di progettazioni in Italia e nel continente africano, la comunicazione si soffermerà sugli episodi di una esperienza professionale ed umana che, da latitudini lontane, svela punti di vista e sguardi anche sulla nostra società. Costruire una scuola per una piccola comunità di persone di un villaggio di savana, rivela bisogni profondi e primitivi. Il racconto di queste esperienze dirette manifesta l’inevitabile appartenenza del progetto di architettura ad un contesto sociale, e ne svela la necessità di comunicarlo e realizzarlo con semplicità. Utilizzo di materiali e tecniche appropriate in stretta collaborazione con la popolazione, sono alcune delle premesse del processo architettonico dentro cui il progetto pone le sue radici. Una riflessione, che ha segnato gli ultimi dieci anni di esperienza dello studio, sul come e perché praticare architettura anche in contesti solo apparentemente così marginali. Info: tel 039 2307447 fax 039 2326095 e-mail: segreteria@ordinearchitetti.mb.it - www.ordinearchitetti.mb.it

Young Architects Programs_ i vincitori

Un arcipelago verde di isole mobili nella piazza del MAXXI. E’ il progetto Whatami dello studio romano stARTT, vincitore della prima edizione di Yap Maxxi, il programma per la promozione della giovane architettura istituito a New York dal MoMa nel 2000 che, per la prima volta, quest’anno coinvolge il Maxxi. Due giurie con rappresentanti del MoMA e del Maxxi hanno selezionato in una rosa di cinque finalisti per ciascun museo sia il progetto vincitore per il Maxxi, sia quello della dodicesima edizione di Yap a New York: lo studio di Brooklyn Interboro Partners, con il progetto Holding Patterns. Entrambi i progetti saranno realizzati e inaugurati a giugno 2011, insieme ad una mostra dedicata a tutti i progetti finalisti. Yap (Young Architects Program) è rivolto a giovani progettisti (neolaureati, architetti, designer e artisti) ai quali offre l’opportunità di ideare e realizzare uno spazio temporaneo per eventi live estivi, nel grande cortile del MoMA PS1 a New York e nella piazza del Maxxi a Roma. I progetti, altamente innovativi, devono rispondere a linee guida orientate a temi ambientali, quali sostenibilità e riciclo. Info: www.adnkronos.com - www.fondazionemaxxi.it

22/02/2011


Chi comanda a Milano

Il 22 febbraio 2011 alle ore 21, presso la Casa della Cultura, in via Borgogna 3, a Milano, Il Giornale dell’Architettura presenta un’inchiesta esclusiva, pubblicata nel numero 91 di febbraio 2011 della rivista, dal titolo “Chi comanda a Milano”. Il giornale fa il punto sulle politiche territoriali e sui principali progetti di trasformazione in corso e in previsione. Milano sta vivendo profondi cambiamenti, governati da strategie di cui le elezioni amministrative di marzo potrebbero decretare o meno la conferma. La metropoli che cambia è osservata da svariati punti di vista: dalla strumentazione urbanistica che definisce i modi di governo del territorio, alle architetture che stanno prendendo forma nei diversi cantieri, alle politiche per il verde e la sostenibilità ambientale, fino all’intricata vicenda dell’Expo 2015. Ne emerge uno scenario caratterizzato da diverse criticità e questioni aperte, in parte legate alla deregulation in fatto di pianificazione urbanistica e territoriale che ha connotato gli ultimi anni. Con un protagonista quasi assoluto: il peso del mercato immobiliare (e di chi lo gestisce) nei processi decisionali a monte delle trasformazioni che oggi sono sotto gli occhi di tutti. Interverranno i curatori dell’inchiesta: Antonio Angelillo, Luca Beltrami Gadola, Claudio De Albertis, Mario De Gaspari, Luca Gibello, Vittorio Gregotti, Carlo Olmo, Ferruccio Sansa | e gli autori dei servizi: Cristina Bianchetti, Matteo Bolocan Goldstein, Federico Oliva. Info: www.ilgiornaledellarchitettura.com - www.casadellacultura.it - www.antonioangelillo.it

23/02/2011


UrbaVerde 2011

23 - 25 febbraio 2011, Estoril (Portugal)
No Centro de Congressos do Estoril realiza-se a 7ª UrbaVerde – Feira das Cidades Sustentáveis, promovida pelo jornal arquitecturas, uma publicação do Grupo About Media, em parceria com a Câmara Municipal de Cascais. Ao longo dos seus três dias, a 7ª UrbaVerde constituirá um lugar de exposição e apresentação dos produtos, serviços e tecnologias das empresas que operam no mercado das cidades e, com especial enfoque, aquelas que contribuem para o desenvolvimento de cidades mais sustentáveis. A UrbaVerde, com a sua reconhecida qualidade formativa, será igualmente um local de partilha de conhecimentos, experiências, casos práticos de sucesso e estratégias, a nível nacional e internacional. A UrbaVerde, com a sua reconhecida qualidade formativa, será igualmente um local de partilha de conhecimentos, experiências, casos práticos de sucesso e estratégias, a nível nacional e internacional. O conjunto de iniciativas da 7ª UrbaVerde - Feira das Cidades Sustentáveis irá abordar as temáticas, questões práticas e soluções que vão de encontro ao quotidiano dos profissionais, decisores e técnicos de todo o sector das cidades: - 6ª Grande Conferência do Jornal Arquitecturas – Território de Futuro: Urbanismo e Política do Solo | - Encontro de Autarcas – Cidades Inteligentes, Sustentáveis e Criativas | - Espaço Know How – Das Empresas para os Profissionais | - Ciclo de Workshops UrbaVerde | - Call for Partners – Novas Marcas, Novos Negócios | Pelo oitavo ano consecutivo serão atribuídos os Prémios de Arquitectura Paisagista: - Prémio Jornal Arquitecturas / Vibeiras Jovem Arquitecto Paisagista | - Prémio Nacional de Arquitectura Paisagista | Info: www.jornalarquitecturas.com

25/02/2011


Nature/01 - Francesco Venezia

25 febbraio-30 aprile 2011, Roma
Con questo primo ciclo, il MAXXI Architettura intende sperimentare un diverso modo di intendere le mostre monografiche. Per raccontare gli indirizzi delle ricerche più avanzate dell’architettura contemporanea, i suoi differenti approcci e risposte ai grandi temi che caratterizzano la nostra epoca, si è scelta la via del confronto. Quattro mostre dedicate ad architetti contemporanei, dalle dimensioni contenute, agili nel loro apparato teorico ed espositivo, allestite nella stessa area del museo ma da curatori differenti e in stretta sequenza temporale, da intendersi come quattro distinti capitoli di un unico racconto, o meglio di un unico spaccato della complessa geografia del mondo architettonico contemporaneo. Nelle singole installazioni i quattro invitati avranno da un lato la possibilità di realizzare uno spazio specifico, capace di rappresentare loro stessi e il loro rapporto col tema NATURE, e dall’altro di esporre uno o più progetti della loro produzione legati a questo tema. Il ciclo inaugura con la mostra di Francesco Venezia, autorevole architetto italiano, che si confronta con lo spazio disegnato da Zaha Hadid proponendo una installazione che contiene in sè tutti gli elementi della sua architettura. Attraverso l’impiego attentamente calibrato degli elementi primari (acqua, luce, ferro), archetipi della sua ricerca, l’architetto campano ricrea la spazialità tipica dei suoi progetti. Info: www.fondazionemaxxi.it

28/02/2011


MIC My ideal City - Forma Urbis Futura

[deadline: 28/02/2011]
Università Iuav di Venezia launches a video production competition on the interpretation of the future townscape of the four cities of Trento, Copenhagen, Jerusalem, Lisbon, open to young artists and students of all Europe and Israel. Theme_ The competition aims to obtain videos able to provoke within the spectators the development of critical and creative consciousness regarding the shape and image of these four cities, inviting them to discover and imagine their possible and desirable future changes. The participants (students or amateurs, less than 31 years old) are invited to envision the future of one of the four mentioned cities, imagining a desired future city starting from the positive or negative factors they acknowledge in the current city. Jury_ The first phase of judgement will be held by four different juries which have the task to select the best 5 entries regarding each city (Trento, Copenhagen, Jerusalem, Lisbon). The 20 selected entries will be judged by a final jury of 5 members, chosen among Iuav professors, film directors, cinema critics and a representative of the Hangar Design Group: this jury will decide one first prize and at least three acknowledgements, one for each city. Prize_ For each city (Trento, Copenhagen, Jerusalem, Lisbon) 5 videos will be selected and published on the MIC website and will be projected in the MIC exhibitions and conferences. Within each city group, a winner will be chosen: the prize for these 4 winners will be a journey to visit the exhibition in one of the four cities. Info: www.myidealcity.eu

4. edizione - Premio Paolo Costantini per la saggistica sulla fotografia

[deadline: 28/02/2011]
Al fine di promuovere la riflessione teorica e la ricerca storica e storiografica sulla fotografia e di favorire la circolazione di idee e di saperi necessari al dibattito contemporaneo e alla crescita della cultura fotografica e più in generale artistica in Italia, il Museo di Fotografia Contemporanea bandisce un premio per la saggistica sulla fotografia. Il premio, intitolato allo storico e critico della fotografia Paolo Costantini, è istituito con cadenza biennale e consiste nella pubblicazione integrale del lavoro del vincitore in un volume della collana Quaderni di Villa Ghirlanda. La partecipazione è riservata a saggi di taglio storico/critico sulla fotografia contemporanea che va dal secondo dopoguerra a oggi | caratteristiche: - il saggio deve essere inedito | - il testo deve essere redatto in lingua italiana | - l’elaborato deve avere caratteristiche di saggio; non deve trattarsi di tesi di laurea. Nel caso in cui la base di partenza del lavoro fosse una tesi di laurea, l’elaborato deve essere strutturato e proposto come saggio, dopo adeguata rielaborazione ed eliminazione di parti quali lunghe premesse, descrizioni, apparati tipici delle tesi di laurea | - la lunghezza massima è di 400 cartelle, comprese note, bibliografie e qualsiasi tipo di apparati | - il testo può essere corredato da un numero massimo di 30 tavole illustrate in b/n o a colori | Info: tel 02 6605661 fax 02 6181201 e-mail: premiocostantini@mufoco.org - www.mufoco.org - bando.pdf

Premio UIA Architecture & Children Golden Cubes Awards

[deadline: 28/02/2011]
Il Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori (Cnappc), bandisce per la prima volta l’edizione nazionale del premio che l’Unione Internazionale degli Architetti, organismo che nel mondo riunisce più di un milione e trecentomila architetti, dedica al tema della diffusione tra i giovani del valore sociale dell’architettura e dei processi attraverso i quali essa modella l’ambiente. Con l’istituzione del Premio il Cnappc intende incoraggiare e sostenere quanti nel nostro Paese contribuiscono a sensibilizzare i giovani alla creazione e all’uso intelligente dell’architettura sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Ciò al fine di contribuire alla formazione di cittadini responsabili, in grado di far ascoltare la propria voce e di influenzare le strategie politiche, economiche, sociali e culturali che sono alla base della realizzazione delle città e dell’ambiente edificato. Il Premio è rivolto a Scuole, Organizzazioni (Musei, Gallerie, Fondazioni, etc ) e ai Media (in quest’ultima categoria sono previsti due premi: uno per la produzione di articoli, libri, riviste; uno per la produzione di documentari, film, programmi TV) che dovranno presentare le proprie candidature entro il 28 febbraio 2011. Coloro che riceveranno il primo premio in ciascuna di queste categorie potranno partecipare alla fase internazionale del Premio. Info: www.awn.it

Liquid Cities & Temporary Identities. USA / Portugal / Colombia

[deadline: 28/02/2011]
International ArtExpo is selecting all interesting video/short.films to include in the next 2011 Exhibitions: - Liquid Cities & Temporary Identities at the Container Space located on the George Mason University Campus, Art & Design Building - Fairfax, USA (April 20, 2011) | - Liquid Cities & Temporary Identities at the FONLAD 07 in Wind Rose Culture Space - Montemor-o-Velho, Portugal (June 11, 2011) | - Liquid Cities & Temporary Identities at Festival Internacional de la Imagen in Auditorium Olympia - Manizales Caldas, Colombia (April 13-15, 2011) | The deadline for applications is February 28, 2011. The selections will be based on two main concepts. With the first section, Liquid Cities, we will present videos about contemporary cities, future cities and possible connections between videoarchitecture and videoart experimentations. The second section, Temporary Identities, will show videoart works based on the concept of contemporary identities, new technologies and body borders. The number of works with you can participate is unlimited. All works must be on DVD (PAL or NTSC), no matter what the original source medium. The maximum length of videos should be 10 minutes. Participation open to: professional artists, architects and designers, associate groups and studios. *[International ArtExpo is a not for profit organization that provides a significant forum for cultural dialogue between all artists from different cultures and countries. We depend on the support of you. ArtExpo is grateful to all of the institutions, corporations, and individuals who support our efforts. We work with a number of national and international galleries as well as publishers, museums, curators and writers from all over the world. We help artists through solo and group exhibitions, gallery representation, magazine reviews and advertisements, press releases, internet promotion, as well as various curatorial projects]. Info: www.lucacurci.com/artexpo

vai su>|news|