NEWS in archivio marzo 2010
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/03/2010


Colloque International - L’Acinema à partir de Jean-François Lyotard

1 - 2 marzo 2010, Paris
Lundi 1er et mardi 2 mars 2010, dans l’Auditorium de l’Institut national de l’histoire de l’art (INHA), Paris, se tiendrà le Colloque International “L’Acinema à partir de Jean-François Lyotard”. L’Acinéma : ce titre donné à l’article de Jean-François Lyotard publié en 1973 inaugure une approche singulière dans laquelle le cinéma n’est pas abordé dans sa globalité mais dans sa spécificité radicale de sa relation fondatrice et paradoxale au(x) mouvement(s). Au sein du cinéma, l’Acinéma. Cette réflexion se nourrit aussi d’une expérimentation menée collectivement avec les premières formes électroniques du médium cinéma, dont résulte un film “L’Autre Scène”. Jean-François Lyotard manifeste une aptitude innovante adoptant un dispositif original dans “Tribune sans tribun” pour sa présence télévisuelle et devenant lui-même réalisateur pour “A Blanc, à propos d’une série”. Ces oeuvres, des documents rares et d’autres inédits sont ici présentés en relation avec des contributions portant sur les notions lyotardiennes fondamentales d’Acinéma et de Figural. Info: e-mail: cinedoc@wanadoo.fr - www.univ-paris8.fr - programma.pdf

VI RUN Rassegna Urbanistica Nazionale

1 - 14 marzo 2010, Matera
L’Istituto Nazionale di Urbanistica promuove e organizza la VI Rassegna Urbanistica Nazionale a Matera, dall’1 al 6 marzo 2010 (con prosecuzione della Mostra nella settimana successiva). La RUN è un evento che con cadenza quinquennale costituisce appuntamento nazionale di dibattito, riflessione e di scambio di esperienze per studiosi, amministratori, tecnici, progettisti e operatori impegnati nel governo del territorio. La VI RUN, dopo le prime due rassegne di Stresa (1984), Ferrara (1989) e le tre successive edizioni svoltesi a Venezia (1994, 1999, 2004), è organizzata per la prima volta nel Meridione del Paese, a Matera, città con caratteristiche urbane eccezionali, dichiarata patrimonio dell’Unesco. La VI RUN è un appuntamento molto atteso e l’iniziativa dell’INU è stata accolta con entusiasmo dalla Regione Basilicata che ne sostiene efficacemente l’organizzazione. Come è tradizione delle precedenti RUN, anche la VI è articolata in parti fra loro integrate: La Mostra, con l’esposizione di piani, progetti, programmi e politiche; Le Sessioni di approfondimento e dibattito i cui temi di discussione traggono spunto dai casi esposti nella Mostra; I Convegni, gli Eventi collaterali e i Colloqui della RUN. La RUN rappresenta una periodica manifestazione culturale ed istituzionale unica nel panorama nazionale i cui esiti, come nelle edizioni passate, non mancheranno di riflettersi sull’urbanistica italiana: nella pratica della pianificazione e progettazione del territorio e delle città; nella pubblica amministrazione e nelle sedi della decisione politica, nelle Università. Amministratori e operatori, professionisti e studiosi delle nostre città e territori, si troveranno nell’ambiente straordinario del centro storico di Matera per valutare gli esiti della pianificazione e delle progettualità per il governo del territorio sviluppatisi negli ultimi 5 anni e, contemporaneamente, per delineare gli scenari e i percorsi che caratterizzeranno il territorio nei prossimi anni, alla luce dei mutamenti conseguenti e resi necessari dalla grave crisi economica globale e locale. Info: tel +39 0835 337220 fax +39 0835 240198 - www.rassegnaurbanisticanazionale.it

Shadow Casters - Trilogy of Togetherness_ Explicit Contents

Shadow Casters are launching a new theatre project TRILOGY OF TOGETHERNESS, which will be realised in the course of 2010 as a co-production of 3 theatres: - EXPLICIT CONTENTS – Zagreb Youth Theatre / Zagreb (March 1, 2010) | - EVOLUTION: MASTER CLASS – Atelje 212 / Belgrade (July 1, 2010) | - MALE/ FEMALE-FEMALE/ MALE – Theatre &TD (Culture of Change) / Zagreb (November 18, 2010) | Is it possible in just a few hours of sharing the joint space and time of a theatre event to evolve from a community of “courteous strangers” into a true community of people with all their differences yet united in the same passion? Is it possible to sing “La vie en rose” and “Paint it Black” together, creating a third song and a new colour? Those and many other questions are dealt with in EXPLICIT CONTENTS, a theatrical journey during which everybody – performers and audience likewise – has a chance to choose their own roles and place in the community but all with the same goal: to create a “perfect performance”. EXPLICIT CONTENTS is a politically correct performance (social event) that equally offends everybody and/or leaves them indifferent. In dealing with community, even the theatre one, this is the staging of an encounter with manifold consequences of which some may even be predicted. The theatre community is the embodiment of convention; Shadow Casters investigate how far the audience is ready to go in fulfilling this convention and following its rules. Author of concept: Boris Bakal; Directed by: Boris Bakal and Katarina Pejovic; Dramaturgs: Boris Bakal, Katarina Pejovic, Stanko Juzbasic; Performers: actors of Zagreb Youth Theatre. The project was financially supported by City Office of Education, Culture and Sports and the Ministry of Culture of the Republic of Croatia. Ticket reservations at: tel +385 (0)1 4640262 fax +385 (0)1 4616123 e-mail: lana.klingor@zekaem.hr - bacaci_sjenki@europe.com - http://shadowcasters.blogspot.com

2/03/2010


Sensi Contemporanei 2010 - Qualità Italia

Il 2 marzo 2010 alle ore 9.30, presso il Palazzo Viceconte, Matera, nell’ambito della VI Rassegna Urbanistica Nazionale di Matera, si svolgerà il seminario “Sensi Contemporanei - Qualità Italia. Progetti e concorsi per la qualità dell’architettura nelle regioni del Sud Italia”, nel corso del quale verranno illustrati i risultati complessivi del programma Qualità Italia e gli esiti dei tredici concorsi di architettura banditi da amministrazioni pubbliche in centri urbani grandi e piccoli del Sud Italia. Uno spazio particolare verrà riservato al concorso bandito dal Comune di Matera per la realizzazione di un ‘giardino urbano con infrastrutture ipogee’. Al termine del seminario è prevista la presentazione del tema di concorso con la premiazione ufficiale del progetto vincitore e dei progetti menzionati. Seguirà, presso gli Ipogei di piazza S. Francesco, l’inaugurazione della mostra con tutti i progetti. Promosso da: Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee, Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica. Info: www.sensicontemporanei.it

3/03/2010


Prémio Nacional de Arquitectura Paisagista 2010

[deadline: 3/03/2010]
O Prémio Nacional de Arquitectura Paisagista tem por objectivo promover o reconhecimento público do trabalho de arquitectos paisagistas portugueses. O Prémio é promovido pelo Jornal Arquitecturas, uma publicação do Grupo ABOUT MEDIA. O prémio é dirigido a arquitectos paisagistas de nacionalidade portuguesa com diploma reconhecido pela Associação Portuguesa dos Arquitectos Paisagistas (APAP) ou a uma equipa, em que figure pelo menos um arquitecto paisagista, coordenada por um arquitecto paisagista. No caso de se tratar de uma equipa de uma Câmara Municipal, Junta de Freguesia, ou outra, o prémio é atribuído à entidade, sob a forma de uma placa distintiva, e ao arquitecto paisagista indicado pela mesma, sob a forma de um troféu. Podem candidatar-se ao Prémio Nacional de Arquitectura Paisagista obras de arquitectura paisagista, executadas em Portugal Continental ou nos Arquipélagos da Madeira e dos Açores, nos últimos 5 anos. As obras candidatas não podem ter sido anteriormente galardoadas com outros prémios. A participação no prémio implica, da parte de todos os concorrentes, a aceitação incondicional do presente regulamento. Info: tel +351 21 8844142 e-mail: pjap@parqpaisagista.about.pt - www.parqpaisagista.about.pt

Derrick De Kerckhove - New Italian (media) Epic: Comunità e transmedialità

Il 3 marzo alle ore 18, presso la NABA, Spazio Elastico, in via Darwin 20, a Milano, si terrà la conferenza aperta al pubblico di Derrick De Kerckhove “New Italian (media) Epic: Comunità e transmedialità”. Ogni opera della “New Media Epic” vive potenzialmente avvolta in una nube pressoché infinita di rimandi, spin-off e narrazioni “laterali”: percorsi interattivi realizzati dal pubblico, fumetti, disegni e illustrazioni, canzoni, collegamenti ipertestuali, addirittura giochi in rete, giochi di ruolo, e altri contributi “dal basso” alla natura aperta e cangiante dell’opera, e al mondo che vive in essa. Questa nuova forma di narrazione è una nuova ‘letteratura’ che propende alla transmedialità, a esorbitare dai contorni dell’audiovisvo lineare o dell’opera digitale per proseguire il viaggio in altre forme, multimediali e multimodali, grazie a comunità di persone che interagiscono e creano insieme. Derrick de Kerckhove è il direttore del Programma McLuhan in Cultura e Tecnologia ed autore di “La pelle della Cultura” e de “L’Intelligenza Connessa” (”The Skin of Culture” and “Connected Intelligence”) e Professore Universitario nel Dipartimento di lingua francese all’Università di Toronto. Attualmente è docente presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II dove è titolare degli insegnamenti di “Metodi e analisi delle fonti in rete”, “Sociologia della cultura digitale” e di “Sociologia dell’arte digitale”. De Kerckhove ha offerto seminari di intelligenza connessa in tutto il mondo, e ora offre questo approccio innovativo alle aziende commerciali, ai governi ed alle università per aiutare piccoli gruppi a pensare assieme in una via disciplinata ed efficace mentre utilizzano le tecnologie digitali. La conferenza fa parte del programma ”Thepicnetwork”, ideato da Francesco Monico e Maurizio Bortolotti, che modereranno l’incontro. Sarà possibile seguire l’incontro connettendosi al link http://www.naba.it/live.php (la conferenza in NABA presso Spazio Elastico si terrà in italiano, mentre lo streaming sarà tradotto in inglese). Info: tel 02 973721 e-mail: ufficiostampa@naba.it - www.naba.it

5/03/2010


Cominciamo…dalla strada. Nuove scene di strada

Il 5 marzo 2010 alle ore 18.30, presso la Galleria di Architettura “come se”, in via dei Bruzi 4-6, Roma, si terrà il progetto “Cominciamo…dalla strada. Nuove scene di strada”. Nuove scene di strada è un progetto pilota, che sarà realizzato a San Lorenzo, su via dei Bruzi, la strada antistante la Galleria. Il progetto è sperimentale perchè saranno utilizzati materiali innovativi sostenibili come gli asfalti antismog e le resine colorate ecologiche. In questo primo incontro, sarà presentato il progetto e l’azienda specializzata in asfalti e resine ecologici che ci illustrerà la loro ricerca, le numerose applicazioni e, soprattutto, sarà un momento importante per capire come sviluppare insieme il progetto. L’idea, nasce dallo spirito di collaborazione che si è creato tra il III Municipio, le attività e le associazioni presenti sulla strada, i residenti ed alcune aziende dei vari settori dell’edilizia. La serata proseguirà con una sfilata di moda, dove saranno presentati gli accessori, i gioielli e gli elementi di design realizzati da Sevla Sejdic interamente realizzati con camera d’aria copertoni, cerchioni di automobili e cinture di sicurezza riciclati. Insomma, per un giorno e non solo, la strada torna a diventare protagonista della nostra scena urbana. (Rosetta Angelini). Info: tel +39 06 44360248 e-mail: info@comese.me.it - www.comese.me.it

Studi sul Campo. Il paesaggio lagunare dello Stagno del Calich

La Facoltà di Architettura di Alghero organizza due giornate di studio con gli architetti paesaggisti Anuradha Mathur e Dilip da Cunha dal titolo “Studi sul Campo. Il paesaggio lagunare dello Stagno del Calich”. La laguna dello stagno del Calich rappresenta un ecosistema particolarmente sensibile oltre che parte importante dell’ecosistema più grande del Parco Regionale di Porto Conte. Il sistema lagunare è stato fortemente trasformato e parzialmente compromesso dalla pressione antropica locale negli anni, grazie a logiche dovute a esigenze economiche e logistiche connesse alle necessità turistiche e necessità igieniche locali oltre che dell’intero sistema depurativo della Nurra. Per tali ragioni il sistema lagunare risulta sempre più compromesso col passare del tempo anche se pare a tutt’oggi sopportare la pressione antropica che lo attanaglia. L’esperienza dei due giorni intensivi sarà improntata attorno a un lavoro sul campo che permetterà di esplorare profondamente le fragilità del sistema lagunare del Calich da punti di vista differenti. Grazie all’utilizzo di differenti tecniche di lettura del territorio si andranno finalizzando le azioni spese, verso il raggiungimento di una via metodologica, al fine di appropriarsi di una lettura dei (attraverso il rinvenimento di) segni naturali e innaturali (dovuti a pressione antropica), tracce sul campo e semiologia sulla cartografia. Il tutto al fine della comprensione di come il paesaggio lagunare sia cambiato nel corso degli anni e dall’inizio dello scorso secolo in particolare. Attraverso i due intensi giorni di lavoro i partecipanti con gli insegnanti attraverseranno in lungo e largo il paesaggio lagunare dello stagno del Calich fruendo l’emergenza e l’estensione di un unico paesaggio, trasformando l’ordinario nello straordinario. Programma:
- 05/03/2010_ h. 11-19_ Introduzione ai modi dell’attraversamento/lavoro sul campo. Triangolazione, rilievo fotografico, restituzione.
- 06/03/2010_ h. 9-19_ Revisione e restituzione dei lavori.
Info e iscrizioni: tel 3274590507 e-mail: mmlu@uniss.it - www.architettura.uniss.it/mmlu - www.architettura.uniss.it

Sguardi Altrove Film Festival 2010

5 – 14 marzo 2010, Milano
Prende il via la 17. edizione di Sguardi Altrove Film Festival. Il cinema e le espressività artistiche femminili, declinate nei linguaggi più diversi, sono i protagonisti delle dieci giornate targate 2010. Dopo il successo dell’anno scorso, testimoniato dall’affluenza di oltre 12 mila spettatori, il Festival si allarga: diverse e numerose le istituzioni e i luoghi prestigiosi (Triennale Bovisa, Palazzo delle Stelline, Fabbrica del Vapore, oltre alle sale cinematografiche Spazio Oberdan e Gnomo Milano Cinema) che ospitano le proposte del Festival. Nuove anche le partnership con Trieste Contemporanea e Festival dell’Umbria. Le sezioni, e in particolare i tre concorsi, testimoniano la vitalità del giovane cinema italiano e delle cinematografie meno conosciute provenienti dal Latinoamerica, dal Medioriente e dall’oriente. Tra queste proposte molte le anteprime assolute. Un focus particolare è dedicato alla Cina con MADE IN CHINA: mostre, installazioni, workshop e videoarte alla Triennale Bovisa e alla Fabbrica del Vapore che ospitano anche seminari formativi e laboratori artistico espressivi. In continuità con le altre edizioni, riprendendo i temi indicati dall’Unione Europea che definisce il 2010 Anno Europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale, la diciassettesima edizione di Sguardi Altrove ha come cuore pulsante l’attenzione dedicata ai problemi del lavoro, alla sua perdita, al lavoro minorile e a quello clandestino. Info: 02 75778712 - e-mail: info@sguardialtrove.it - www.sguardialtrove.it - programma.pdf

Premio La Convivialità Urbana 2009_ mostra

5 - 19 marzo 2010, Napoli
Nell’ambito di una sperimentazione sull’architettura partecipata l’Associazione Napolicreativa, d’intesa con la I Municipalità di Napoli, ha bandito un premio per la riqualificazione di Piazza San Luigi a Posillipo. Tra tutti i 50 progetti pervenuti conformi, una giuria tecnica, ne ha selezionato 8 per esporli in mostra al PAN dove potranno essere votati dal pubblico. Tutti gli altri saranno pubblicati sul sito internet www.laconvivialitaurbana.it dove gareggeranno per un premio di consolazione a votazione solo telematica. Lo scopo è quello di aprire un dibattito tra professionisti del settore, istituzioni e cittadini sulla qualità di vita negli spazi urbani. Venerdì, 19 marzo, il presidente della I Municipalità Fabio Chiosi premierà il progetto più votato. Interverranno alla manifestazione, anche il Presidente dell’Ordine degli Architetti, Gennaro Polichetti, e l’assessore all’urbanistica della Provincia di Napoli Aniello Palumbo, in rappresentanza delle istituzioni che hanno patrocinato l’evento. Info: tel +39 081 7958604/05 fax +39 081 7958660 e-mail: info@palazzoartinapoli.net - www.palazzoartinapoli.net

6/03/2010


Shirin Neshat - Donne senza uomini

Il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna è lieto di ospitare sabato 6 marzo 2010 alle ore 18 Shirin Neshat, artista di primo piano della scena mondiale. L’incontro, aperto al pubblico, è primo di una serie che proseguirà in altri musei e gallerie quali il MADRE di Napoli, il MACRO di Roma, Lo Schermo dell’Arte di Firenze e Marco Noire Contemporary Art di Torino. L’artista iraniana (Qazvin, Iran, 1957), autrice di video-installazioni a tema politico e sociale insignite di numerosi riconoscimenti, tra cui il Leone d’Oro alla Biennale di Venezia del 1999, parlerà del proprio lavoro, soffermandosi in particolare sul suo esordio cinematografico con il film Donne senza uomini. L’incontro si terrà nella Sala conferenze del museo con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Presenterà Gianfranco Maraniello, direttore del MAMbo. Alle ore 20.00 il lungometraggio, che ha visto Shirin Neshat premiata con il Leone d’argento per la regia all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, sarà presentato in anteprima al Cinema Lumiére (via Azzo Gardino 65), a cura della Cineteca di Bologna (iniziativa aperta al pubblico, al normale prezzo del biglietto). Introdurrà la stessa Neshat, con la partecipazione di Elettra Stamboulis e Gianluca Costantini. La conferenza e l’anteprima si svolgono grazie alla collaborazione con BIM DISTRIBUZIONE. Donne senza uomini, un film di Shirin Neshat con la collaborazione di Shoja Azari (Zanan-e Bedun-e Mardan, Germania-Austria-Francia/2009) tratta della terribile estate del 1953 e del golpe che pose le basi per la Rivoluzione Islamica del 1979. La pellicola è ispirata al romanzo di stampo realista-magico di Shahrnush Parsipur, alla quale è stato chiesto di partecipare al film come attrice. All’autrice il libro costò il carcere già alla sua prima uscita nel 1989 e che in Iran è tuttora bandito. […] Info: tel +39 051 6496611 fax +39 051 6496600 e-mail: info@mambo-bologna.org - www.mambo-bologna.org

7/03/2010


Non totalmente immemori, né completamente nudi

7 - 14 marzo | 27 marzo - 6 aprile 2010, Monfalcone (Go)
La Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone presenta, domenica 7 marzo 2010, il progetto Non totalmente immemori, Né completamente nudi, in occasione delle manifestazioni per la Festa della Donna, organizzate dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Monfalcone. Abbandonarsi al flusso del racconto secondo una sensibilità premoderna, da cui muove il riferimento del titolo tratto da un frammento del celebre poeta romantico William Wordsworth, è quello che la rassegna tenta di focalizzare: l’importanza del dato temporale nella formulazione dell’opera d’arte sia da un punto di vista processuale (con l’impiego di determinate prassi operative come il cucito, l’intreccio, il fare manuale) che mnemonico (con la pratica della catalogazione e dell’archiviazione dei documenti). In questa prospettiva vi è un recupero dell’elemento esperienziale dell’artista attraverso una operatività lenta e circostanziata, il tempo diventa la causa e l’effetto, diventa la materia stessa dell’opera d’arte. Da un punto di vista espositivo l’appuntamento si connota in due fasi distinte, Né completamente nudi (a modern romantic tale) inaugura il 7 marzo in occasione della festa della Donna, e rimarrà aperta al pubblico fino al 14 marzo. Questa prima fase presenta opere che riscrivono attraverso l’arte le coordinate della manualità tessile, rubando le materie prime, ispirazioni, tecniche di filatura e intreccio. Nuovi usi per vecchie funzioni: le regole manuali diventano soluzioni visive sperimentali, che affondano le radici nella tradizione. E l’opera d’arte diventa effige del fare, ridiventa lavoro, pazienza e diligente applicazione. La lista degli artisti include: Ludwik Gatti, Paolo Gonzato (foto), Magdalena Grenda, Eva Holubikova, Dacia Manto, Deepa Panchamina, Anna Pieta, Agne Raceviciute, Anila Rubiku, Yeasun Shin, Ljudmilla Socci, Sabrina Torelli, Caterina Vigano’, Laura Zicari | Il 27 marzo verrà inaugurata la seconda fase, Non totalmente immemori: 11 giovani artisti, esporranno le loro opere, nelle quali la memoria a volte viene espressa come studio del tempo perduto, in altri casi come perpetuazione di una parte della propria esistenza - l’infanzia, l’adolescenza - o manifestazione della memoria collettiva, fino a diventare recupero e archiviazione di oggetti e situazioni. La lista degli artisti include: Riccardo Baruzzi, Chiara Camoni, Cristian Chironi, Andrea Dojmi, Tomaso De Luca, Petra Feriancova, Renato Leotta, Valerio Nicolai, Moira Ricci (foto), Sara Saini, Giulio Squillacciotti. Info: tel 0481 494369 fax 0481 44480 e-mail: galleria@comune.monfalcone.go.it - www.galleriamonfalcone.it

8/03/2010


Only for Women 2010 - Concorso Internazionale di Design

[deadline: 8/03/2010]
Area Declic lancia la 2. edizione del concorso riservato esclusivamente alle donne designer: possono partecipare studentesse e professioniste che abbiano compiuto i 22 anni. Non c’è limite d’età. Si chiede di progettare una COLLEZIONE di SEDUTE per ESTERNI: poltroncina e divanetto / chaise longue e lettino bordo piscina / sedia (con e senza bracciolo) e sgabello. Si chiede di trovare proposte innovative e soluzioni in grado di ridurre l’impatto ambientale nella loro produzione, uso e smaltimento. E’ lasciata libera la scelta dei materiali, ma sarà tenuta in considerazione la prossimità dei progetti alla tipologia estetica e produttiva dell’azienda promotrice Area Declic (ferro o alluminio abbinati a plastica, legno, intrecci). Le linee guida per la progettazione sono: 1 - Selezione dei materiali: minimizzare la presenza di sostanze tossiche | incorporare materiali riciclabili/riciclati nel prodotto | ridurre la quantità e le tipologie di materiali utilizzati | impiegare materiali compatibili tra loro in fase di riciclo | 2 - Produzione: ridurre la quantità di rifiuti | 3 - Trasporto: minimizzare il packaging | usare un sistema di imballo riutilizzabile | 4 - Manutenzione: facilitare l’accesso alle parti per la loro sostituzione e per la loro manutenzione | 5 - Disassemblaggio: facilitare lo smontaggio dei componenti | Premi: - 1° classificata: 1.500,00 € | - 2° classificata: 1.000,00 € | - 3° classificata: 500,00 € | www.areadeclic.com - bando.pdf

10/03/2010


Recupero e valorizzazione dell’archivio iconografico IACP

10 marzo - 10 aprile 2010, Roma
Il 10 marzo 2010 alle ore 9.30, per la prima volta nella sua storia, l’ATER del Comune di Roma apre al pubblico il suo storico e straordinario archivio iconografico. Per l’occasione, presso l’Accademia Nazionale di San Luca, si terrà il convegno “Recupero e valorizzazione dell’archivio iconografico IACP”, in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica del Lazio e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione Lazio Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport e dell’Accademia Nazionale di San Luca. Il convegno mette in evidenza l’importanza del recupero e della valorizzazione di fonti documentarie senza pari per la conoscenza dello sviluppo urbanistico ed architettonico della Capitale, permettendo così agli studiosi e agli storici di svolgere un’opera di alto valore intellettuale attraverso la consultazione delle fonti in un archivio storico riorganizzato e reso fruibile. Contestualmente al convegno, nel pomeriggio, verrà inaugurata la mostra che, fino al 10 aprile 2010, darà la possibilità ai visitatori di visionare una selezione di disegni originali e materiale documentario dei primi 50 anni di vita dello IACP. Il Convegno e la mostra rappresentano il primo passo di un’imponente operazione di catalogazione avviata in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica per il Lazio. L’archivio, composto di oltre 35.000 tavole tra lucidi, copie eliografiche, lastre, fotografie, oltre ad una notevole quantità di materiale amministrativo, rappresenta un patrimonio di inestimabile valore, che mette in luce il ruolo determinante dello IACP nello sviluppo dell’architettura e della società romana. L’operazione di censimento, riordinamento e restauro permetterà di ripercorrere la storia della capitale dal 1903 (anno di Fondazione dell’ICP - Istituto Case Popolari) fino agli anni ‘50, mostrando i mutamenti di stile architettonico, i diversi modi di interpretare i volumi e gli spazi comuni destinati agli inquilini. Info: tel 06 68842122 - www.aterroma.it

12/03/2010


8e Grand prix européen de l’urbanisme 2009- 2010

[deadline: 12/03/2010]
L’ECTP-CEU vous invite à être candidat au Huitième Grand Prix Européen de l’Urbanisme 2009-2010. Le Grand Prix Européen de l’Urbanisme organisé par le Conseil Européen des Urbanistes, a vocation de distinguer les politiques urbaines, les opérations, ou les projets de développement qui contribuent à améliorer la qualité de vie dans les régions urbaines
et rurales en Europe. Les objectifs du Grand Prix sont : - Présenter au grand-public, et aux urbanistes professionnels en particulier, des actions et des projets de développement exemplaires et innovants qui ont pour effet d’améliorer la qualité de vie des citoyens dans chaque pays d’Europe, aussi bien sur le plan social et économique qu’environnemental | - Illustrer et commenter les idées, les avis et la Vision de l’ECTP-CEU sur le futur des villes et des régions d’Europe qu’il exprime dans la Nouvelle Charte d’Athènes 2003, notamment par la mise en pratique des conditions favorables à la promotion d’un développement durable | - Montrer le champ très vaste des actions d’urbanisme aujourd’hui ; tout autant dans la régénération et le renouvellement urbains, l’économie et les loisirs, les transports et les déplacements, que dans le renforcement de la cohésion sociale et économique et de l’identité culturelle, pour n’en citer que quelques-uns. | - Démontrer clairement les avantages des processus de participation du public, conçus et animés par les urbanistes professionnels d’aujourd’hui; notamment, comment la coopération entre les acteurs du développement, les autorités locales, les institutions spécialisées, et les citoyens concernés peut déclencher par synergie des résultats favorables à tous les participants | - Démontrer l’importance croissante du concept de “cohésion territoriale” et expliquer par des programmes, plans, concepts et meilleures méthodes comment les travaux des urbanistes et autres responsables du développement spatial dépassent les frontières pour formuler des stratégies communes pour résoudre les problèmes dans un monde interconnecté | L’envergure des sujets qui peuvent être présentés à la candidature comprend aussi bien des plans officiels que des études ou des politiques, ou des projets spécifiques de participation de communautés d’habitants que des opérations d’urbanisme, que ce soit aux niveaux transnational, national, régional, ou local. Les thèmes et les sujets sont choisis librement. Les thèmes n’ont pas besoin d’être considérés comme « européens » par leur envergure. Info: www.ceu-ectp.eu

13/03/2010


A Sonic Square for Florence: The AS contribution to a square rediscovery

Saturday, March 13th, 2010, at the Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze, a conference will be held to introduce a very fine project: the architectural, visual, acoustic and sonic redevelopment of the square Piazza della Vittoria in Florence. The project is the result of a successful co-operation between the Architecture studio Poltecnica (in charge for the architectural design), VIE EN.RO.SE engeneering (the acoustic analysis and design) and Architettura Sonora/Applied Acoustics ( in charge for the sound diffusion project and the city noise masking software design): all the partners accepted to join the project in order to create an overall harmonic and integrated planning strategy for the full renovation of the square. The project is the result of an innovative methodology carried out in data collection and in soundscape analysis, along with the collection of opinions and impressions from ordinary people who daily live the square. The project shows a solution that could adequately meet the requirements of both the specific, physical and environment needs of the site, combined with the wishes stated by the inhabitants themselves. Within the conference, Lorenzo Brusci will illustrate the contribution of Architettura Sonora in the redevelopment of the square. He’ll show how A.S. can reinvent and rewrite the experience of the human habitat through a special sound experience design. Architettura Sonora plays actually a significant role within the wider re-qualification project. The rebirth of the square go through the application of A.S.’ sound modules and the interactive and automated sound diffusion of original music compositions designed and produced by Lorenzo Brusci and his A.S.’s sound design team (Simone Conforti is the music software designer in charge for the final release of A.S.’ Automated Soundscape Generation system, a software able to produce an interactive ‘noise masking’ effect in an urban context). The sound modules A.S. will be integrated in the natural and architectural environments, enhancing their relational characters. At the same time, the site specific multichannel compositions will be based on accurate field recording sessions and historical analysis. The sound module is bound to the specific environmental acoustic characteristics of Piazza della Vittoria itself, therefore it will be changing and adaptive, as changing and adaptive is the habitability of this particular living context. The sound diffusion system proposed is totally immersive and it’s able to follow the dynamics of the human relationships developing in this architectural context. Info: www.architetturasonora.com

15/03/2010


Cantiere Nervi: la costruzione di un’identità

10 - 11 novembre 2010, Parma/Bologna >[deadline: 15/03/2010]
In occasione del trentesimo anniversario dalla morte di Pier Luigi Nervi (1891-1979), C.S.A.C. Centro Studi e Archivio della Comunicazione e Parma Urban Center insieme all’Assessorato alla Cultura, all’Assessorato alle Politiche urbanistiche ed edilizie, all’Assessorato alle Politiche per le Attività motorie e sportive, all’Agenzia per la Qualità Urbana e Architettonica del Comune di Parma, a ER.acts - Studi sull’architettura, la città e il territorio/Emilia Romagna, alla Provincia di Parma, alla Regione Emilia Romagna, all´Università degli Studi di Parma, Facoltà di Architettura e Ingegneria, Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Ambiente e Architettura, all’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna - Polo Scientifico - didattico di Cesena Facoltà di Architettura “Aldo Rossi” e DAPT - Dipartimento di Architettura e Pianificazione Territoriale, all´Università degli Studi di Palermo, Dottorato in Progettazione Architettonica, al Centro Archivi MAXXI Architettura - MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, all’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Parma, all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Parma, al Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia di Parma, al Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Parma, all’Unione Parmense degli Industriali - Sezione Costruttori Edili, all’ANCE - Associazione Nazionale Costruttori Edili e a Legacoop Parma, organizzano un Convegno Internazionale di Studi dal titolo: “Cantiere Nervi: la costruzione di un’identità”. Il convegno prevede un doppio registro di partecipazione: comunicazioni a invito e selezione attraverso il call for papers. Le giornate saranno suddivise in due parti: la mattina sarà dedicata ad interventi di relatori invitati dal comitato scientifico, mentre nel pomeriggio sono previste presentazioni brevi (20 min.) dei saggi selezionati fra gli abstract ricevuti. Non sono previsti rimborsi per i relatori selezionati con i call for papers. Info: tel +39 0521 237478 fax +39 0521 347296 e-mail: segreteria@parmaurbancenter.it - www.parmaurbancenter.it

IOricicloTUricicli 2010

[deadline: 15/03/2010]
In occasione del FUORI SALONE 2010 - dal 13 al 19 aprile 2010 - Misuraca&Sammarro, in collaborazione con 13 RICREA, promuove un evento ispirato alla filosofia eco-design: IOricicloTUricicli mostra>evento per eco creativi. Un progetto che intende dare spazio alla ricerca e alla sperimentazione. Un laboratorio sul design contemporaneo, sull’arte, l’artigianato, l’architettura, la ricerca, attraverso una metodologia inedita: il riciclo di scarti industriali. Modus operandi da anni portato avanti dall’Azienda 13 Ricrea che si dedica completamente alla reinterpretazione di materiale destinato al disuso, all’abbandono e al macero. La filosofia di 13 Ricrea consiste nel considerare in maniera nuova il concetto di risorsa. Materie e materiali derivanti dal recupero sono fonti alle quali attingere per creare nuovi oggetti e disegnare nuovi progetti. I progetti realizzati hanno come obiettivo l’ecosostenibilità. In occasione del FUORI SALONE, evento eccellente nel campo del design l’idea di 13 RICREA è aprire un canale di dialogo con creativi, designer, studenti, scuole, artisti che vogliano partecipare ad un grande gioco CREATIVO: ioRICICLOtuRICICLI. Ai partecipanti sarà fornito un campione di materiale utilizzato da 13 RICREA per le proprie creazioni: scarti industriali di un’azienda che crea feltrini. Questo materiale, che da anni 13 RICREA utilizza nei modi più svariati per la creazioni di arredi, oggetti etc, sarà messo a disposizione dei creativi\partecipanti. I migliori progetti saranno messi in mostra nel corso del Fuori Salone in una location in zona Tortona. Questo progetto intende diventare un “passaparola” tra eco-creativi per diffondere sempre più l’importanza del recupero e del riutilizzo di materiali altrimenti destinati al macero. Tre i punti fermi di IOricicloTuricicili: creatività, design e eco sostenibilità. Info: www.misuracasammarro.it

16/03/2010


Costruire secondo natura

16 marzo - 2 aprile 2010, Milano
Il 16 marzo 2010 alle ore 18.30, presso lo SpazioFMG per l’Architettura di FMG Fabbrica Marmi e Graniti ed Iris Ceramica, in via Bergognone 27, a Milano, inaugura la mostra “Costruire secondo natura”, a cura di Luca Molinari e Simona Galateo. La mostra presenterà i progetti di quattro studi d’architettura italiani che si sono distinti nell’ambito dell’ecosostenibilità: ecoLogicStudio, deamicisarchitetti con porfiristudio, tamassociati, Iosa Ghini Associati. Dopo New Urban Ecologies (maggio 2008) la mostra “Costruire secondo natura” torna a proporre un tema di riflessione molto caro ad Iris e FMG: l’eco-sostenibilità, sia passiva sia attiva. “Costruire secondo natura”, infatti, è il concetto cardine attorno al quale da sempre ruotano tutta la produzione e tutte le attività che vedono costantemente impegnato il gruppo modenese, e vuole essere una riflessione sulle diverse modalità di intervento dell’architettura nel e per l’ambiente che ci circonda, ma soprattutto per noi stessi partendo dalle nostre stesse opere. I progetti dei quattro studi in mostra ci raccontano quattro modalità diverse e concrete di intervenire in altrettante realtà specifiche, quattro modalità contemporanee, innovative ed interessanti di guardare all’architettura ed al suo ruolo fondamentale nella trasformazione e gestione del territorio: - Il Light Wall House di ecoLogicStudio è un’abitazione privata a Torino con un innovativo e sofisticato sistema applicato alle pareti: cavità a spirale inserite nei muri, infatti, fanno da filtro con l’ambiente esterno e permettono di adattare luce e temperatura a seconda delle necessità | - Il “People Mover” progettato da Iosa Ghini Associati è una navetta su monorotaia che porterà i passeggeri dall’aeroporto di Bologna direttamente alla stazione centrale. Rappresenta un lungo nastro ecologico con pannelli fotovoltaici e zone verdi, ad equilibrare la sua presenza nel contesto che lo circonda | - Il Value Partners Headquarter di deamicisarchitetti e porfiristudio è un ex edificio industriale nella città di Milano convertito ad uso uffici e completamente pensato e realizzato con sistemi sostenibili di produzione e consumo dell’energia | - Il progetto “Container” di tamassociati in Sudan è nato per poter riciclare e riutilizzare la grande quantità di container che sostavano ai margini del cantiere del Salam Centre della NGO Emergency, utilizzandoli per realizzare le case del personale medico in servizio al centro | Il 24 marzo 2010 alle ore 18.30 si terrà un incontro con gli autori. Info: tel +39 02 894123702 fax +39 02 83202443 e-mail: pr@spaziofmg.com - www.spaziofmg.com

FilmForum 2010

16 - 24 marzo 2010, Udine e Gorizia
Con nove giorni densi di incontri, workshop, proiezioni, pubblicazioni, studi e premi di scrittura sul cinema e sulla sua evoluzione, dalle origini ai nuovi media, in cartellone dal 16 al 24 marzo a Udine e Gorizia riparte FilmForum, la manifestazione promossa dall’Università degli Studi di Udine, per la direzione artistica del docente e studioso Leonardo Quaresima, quest’anno al traguardo della sua XVII edizione. FilmForum è organizzato in collaborazione con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, la Fondazione CRUP, il Ministero per i Beni Culturali – Direzione Generale per il Cinema e la Fondazione CARIGO, il Comune e la Provincia di Udine, il Comune e la Provincia di Gorizia. La manifestazione si articola in una prima parte - Udine, 16/18 marzo - che impegnerà esperti di fama internazionale sul tema “Il canone cinematografico” nell’ambito del consueto Convegno Internazionale di Studi sul Cinema, integrato da proiezioni di primo piano sulla scena cinematografica: pellicole tratte quest’anno, in prima assoluta, dell’Archivio di Luigi Chiarini che, in chiave del tutto inedita si aprirà al pubblico e alla stampa. E in una seconda fase, la Spring School a Gorizia, dal 19 al 24 marzo, come sempre incentrata sul rapporto fra Cinema e arti visive contemporanee: un progetto che permetterà di indagare - attraverso workshop, proiezioni e incontri pubblici, sessioni di lavoro per studiosi ed esperti - i rapporti tra cinema e forme di animazione performativa, fra architettura e media art, fra animazione e fumetto, volgendo lo sguardo verso l’orizzonte dei videogames (filming the game/playing the film), del cinema d’archivio e dei found films, o ancora verso la pervasività dell’immaginario pornografico. A Gorizia è inoltre prevista la presenza di celebri artisti e video-artisti contemporanei, come il celebre illustratore Gipi, che sarà anche in scena con il suo ultimo spettacolo teatrale, o l’innovativo film-maker Gustav Deutsch, che presenterà a Gorizia il suo ultimo lavoro. E sempre a Gorizia evento speciale e memorabile sarà la proiezione, in anteprima nazionale, del primo film italiano realizzato su Second Life, “Vola vola”, a firma del regista Berardo Carboni, protagonista Alessandro Haber (e il suo avatar). Info: tel 040 762667 e-mail: ufficiostampa@volpesain.com - http://filmforum.uniud.it

18/03/2010


Paesaggio zerO 2010

18 marzo - 21 maggio 2010, Moncaleri (To)
Al via “Paesaggio zerO 2010″, la II Biennale dell’Osservatorio del paesaggio dei parchi del Po e della collina torinese, un evento nato e organizzato dall’Ente Parco, diretto da Ippolito Ostellino, che inaugura il 18 Marzo a Cascina le Vallere, a Moncalieri, sede dell’Ente, per concludersi il 21 Maggio 2010. Si comincia con un seminario ed una mostra, a carattere scientifico, durante i quali verranno esposti i risultati delle ricerche dell’Osservatorio a partire da marzo 2009, si prosegue subito dopo con la seconda parte, in collaborazione con la scuola Holden, durante la quale un trekking letterario, aperto a tutti coloro i quali vorranno sperimentare un’esperienza unica da vivere attraverso la scrittura e il paesaggio, un laboratorio di narrazione per le scuole, ed infine una performance di danza afro contemporanea, permetteranno di coinvolgere il maggior numero di cittadini alla conoscenza del paesaggio fluviale e delle sue meravigliose zone limitrofe. Il 2010 è l’anno internazionale della Biodiversità e non a caso, il titolo di questa biennale è “RARITA’ NATURALI”, incentrata proprio sulla biodiversità e sulla fondamentale importanza della conoscenza degli aspetti ambientali del territorio lungo il fiume Po e le zone intorno ad esso. Il seminario del 18 marzo si concluderà con la presentazione della mostra Art Program - Diverse Forme Bellissime, doppia personale di Piero Gilardi e Francesco Monico, in corso al Parco Arte Vivente di Torino, a cura di Claudio Cravero. Alla presentazione intervengono Piero Gilardi, Gilles Clément e Brandon Ballengée. Info: tel 011 64880 e-mail: zero@paesaggiopocollina.it - http://zero.paesaggiopocollina.it

19/03/2010


Green Shed: Pandora Park Community Garden

[deadline: 19/03/2010]
In dense urban settings, community gardens are an invaluable public resource - they not only provide the opportunity for city dwellers to grow their own food, but they may also educate the wider community about organics, food security, and sustainability. Pandora Park Community Garden Society invites student and professional architects, landscape architects, builders, engineers, gardeners and designers of all kinds to take part in Green Shed: Pandora Park Community Garden Design Competition. The goal of this international competition is to generate buildable designs for a storage shed and outdoor common space for a new community garden that will showcase sustainable building strategies and materials. The winning design will be built by a team of volunteers over the summer of 2010. Pandora Park Community Garden is currently under development as part of the City of Vancouver’s 2010 in 2010 initiative - a project to create 2010 new community garden plots across the city. The competition encompasses the northwest corner of the garden, an area that has been reserved for public amenities including picnic facilities, storage for garden tools, a beehive, and a small fruit tree orchard. With stunning views of the north shore mountains and surrounding park and garden, the site offers the possibility to design a space for contemplation and congregation, in addition to serving the gardens needs for seating and storage. The primary objective is to demonstrate that natural, hand built, recycled, or otherwise sustainably produced building materials and technologies can be used in a contemporary aesthetic and community garden context. Entrants are therefore encouraged to use materials in innovative ways in the tradition of Samuel Mockbee’s Rural Studio. Materials may include, but are not limited to: rammed earth, cob, straw bale, reclaimed wood, offcut dimensional lumber, and salvaged materials from any source. A list of identified salvaged materials from local builders and suppliers is provided below. Eligibility_ The competition is open to all. There are no restrictions on team size or number of entries per team, although each entry requires a separate registration and entry fee. Cross-disciplinary collaboration is encouraged. Entry Fee. Early Registration $35. Standard Registration $50. Prizes: - First: Construction of Winning Design, Publication in SABMag, Cash Prize | - Second: Publication in SABMag, Cash Prize | - Third: Publication in SABMag, Cash Prize | Info: e-mail: info@greenshedcompetition.com - www.greenshedcompetition.com

GREENordEsT WEEK

19 - 26 marzo 2010, Mestre (Ve)
Durante la Settimana Europea dell’Energia Sostenibile, Trentino, Veneto e Friuli si scambiano esperienze e proposte per un nuovo concetto di sviluppo: un nuovo modello di rete tra comunità integrate sostenibili e sicure. Un appello alla politica perché si impegni di più e snellisca gli iter burocratici. 1500 giorni per completare l’iter autorizzativo nel caso di impianti industriali relativi alle energie rinnovabili: sono questi i tempi burocratici con i quali si scontra il mondo della green economy in Italia. Lungaggini che rischiano di scoraggiare anche le migliori intenzioni di sviluppo delle aziende “green”, in particolare nel Nordest. Il dato, fornito da Gabriella Chiellino di eAmbiente, è emerso il 17 marzo a Mestre nel corso della presentazione di GREENordEsT Week, gli eventi triveneti della Settimana Europea dell’energia sostenibile (Eusew 2010, la maggiore iniziativa di informazione della Comunità Europea sulle fonti alternative di energia): una nutrita e qualificata serie di iniziative che dal 19 al 26 marzo creerà una rete fra comunità integrate, sostenibili e sicure del Nordest. Dalla stalla che produce tanto biogas da poter fornire energia elettrica a duemila famiglie, allo sfruttamento dei piccoli corsi d’acqua dei consorzi di bonifica con mini impianti idroelettrici; dall’interporto di Padova, sui cui tetti si sta installando il più grande impianto fotovoltaico del mondo su copertura, all’ “abito ecologico” del Parco scientifico di Trieste, dal teleriscaldamento che a Riva del Garda sfrutta il calore emesso da aziende energivore, al territorio montano di Primiero e Vanoi, che si appresta a diventare “Oil free zone”; dalla sostenibilità dei rifugi alpini ai laboratori sull’idrogeno di Marghera. Sono più di quaranta le eccellenze trivenete della green economy che saranno raccontate, spiegate, messe in rete e, in alcuni casi, visitabili dai cittadini, nel corso di GREENordEsT Week. L’iniziativa europea avrà il Nordest fra i maggiori protagonisti: la green economy si può infatti già configurare come un motore di business e ambientale diverso e innovativo per territori sempre all’avanguardia e ora alle prese con una crisi senza precedenti. Gli eventi, promossi da Habitech Distretto Tecnologico Trentino per l’energia e l’ambiente, il portale Energheia Magazine, eAmbiente e Consorzio di Sviluppo Polesine con la collaborazione di Veneto Innovazione, Eurosportello Veneto di Unioncamere del Veneto ed Enea, godono del patrocinio della Regione del Veneto, della Provincia di Trento, nonché della collaborazione del Ministero dell’Ambiente e del sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia. Info: e-mail: eusew_nordest@energheiamagazine.eu - www.energheiamagazine.it - e-mail: comunicazione@dttn.it - www.dttn.it

21/03/2010


Las Vegas Studio: Images from the Archives of Robert Venturi and Denise Scott Brown

21 marzo - 20 giugno 2010, Los Angeles (USA)
In 1968, American architects Robert Venturi, Denise Scott Brown, and Steven Izenour, together with students from Yale University, made the city of Las Vegas the object of their study. Their findings, published in the 1972 book, Learning from Las Vegas, are legendary, extending the categories of the ordinary, the ugly, and the social into architecture. Offering great insight into the creation of this groundbreaking publication, Las Vegas Studio: Images from the Archives of Robert Venturi and Denise Scott Brown presents original research materials from the archives of Venturi Scott Brown Associates, including over 80 photographs and a selection of films shot during the authors’ research that were a crucial aspect of their architectural study. Las Vegas Studio: Images from the Archives of Robert Venturi and Denise Scott Brown is curated by Martino Stierli and Hilar Stadler in collaboration with artist Peter Fischli. MOCA’s presentation, organized by MOCA Curator Philipp Kaiser, follows presentations at Museum im Bellpark, Kriens, Switzerland; Deutsches Architekturmuseum, Frankfurt, Germany; and Yale School of Architecture, Connecticut. Las Vegas Studio: Images From the Archive of Robert Venturi and Denise Scott Brown is organized by The Museum im Bellpark, Kriens. MOCA’s presentation is made possible by endowment support from The Ron Burkle Endowment for Architecture and Design Programs. Generous support for MOCA Pacific Design Center is provided by Charles S. Cohen. Info: www.moca.org

23/03/2010


Serpentine Gallery Pavilion 2010_Jean Nouvel

In its 40th anniversary year, the Serpentine Gallery is delighted to announce that the 10th Serpentine Gallery Pavilion is being designed by world-renowned French architect Jean Nouvel. This year’s Pavilion is the 10th commission in the Gallery’s annual series, the world’s first and most ambitious architectural programme of its kind. It will be the architect’s first completed building in the UK. The Pavilion commission has become an international site for architectural experimentation and follows a long tradition of Pavilions by some of the world’s greatest architects. The immediacy of the commission – a maximum of six months from invitation to completion – provides a unique model worldwide. The design for the 2010 Pavilion is a contrast of lightweight materials and dramatic metal cantilevered structures. The entire design is rendered in a vivid red that, in a play of opposites, contrasts with the green of its park setting. In London the colour reflects the iconic British images of traditional telephone boxes, post boxes and London buses. The building consists of bold geometric forms, large retractable awnings and a freestanding wall that climbs 12m above the lawn, sloping at a gravity defying angle. It experiments with the idea of play in its incorporation of the French tradition of outdoor table-tennis. Striking glass, polycarbonate and fabric structures create a versatile system of interior and exterior spaces. The flexible auditoria will accommodate the Serpentine Gallery Park Nights and Marathon and the changing summer weather. The Pavilion will host the 5th Serpentine Gallery Marathon, The Marathon of Maps for the 21 Century. Maps have a powerful hold on our imaginations, defining our understanding of scale, space, time and ideas. Artists, writers, thinkers and scientists will present maps encompassing their experience of the world today. Info: tel +44 (0)20 74026075 fax +44 (0)20 74024103 - www.serpentinegallery.org - CS.pdf

24/03/2010


MAGNIFICHE VISIONI - Festival Permanente del Film Restaurato

Il Museo Nazionale del Cinema presenta mercoledì 24 marzo 2010 alle ore 20.45 nella sala 3 del Cinema Massimo, a Torino, il 5. appuntamento di MAGNIFICHE VISIONI. Festival Permanente del Film Restaurato. In programma il capolavoro di Don Siegel, Ispettore Callaghan: Il caso Scorpio è tuo!. Il film, primo della serie dedicata all’ispettore della polizia di San Francisco Harry Callahan, interpretato da Clint Eastwood e diretto da Don Siegel, è considerato una pietra miliare del genere cinematografico poliziesco, ed è liberamente tratto dalla vicenda del serial killer Zodiac che terrorizzò la baia di San Francisco tra la fine degli anni Sessanta e la fine degli anni Settanta. Il film sarà proiettato nella versione in 2K restaurata Warner Bros. La proiezione sarà introdotta dallo scrittore Marcello Fois, autore di numerosi romanzi, tra i quali ricordiamo Picta, Sempre caro e Memoria del vuoto, e il thriller di ambientazione poliziesca Dura Madre. Oltre che alla narrativa, Marcello Fois si dedica anche alla sceneggiatura, sia televisiva che cinematografica, e al teatro. MAGNIFICHE VISIONI. Festival Permanente del Film Restaurato propone due appuntamenti mensili con i capolavori del cinema, dall’età d’oro del cinema classico, spaziando dal muto fino alle nouvelles vagues degli anni ‘60 e oltre, in copie restaurate provenienti dalle più importanti cineteche di tutto il mondo. Tutti i film saranno presentati in versione originale con i sottotitoli in italiano, e ogni proiezione sarà introdotta da cineasti, critici o personalità del mondo della cultura e del cinema | Ispettore Callaghan: Il caso Scorpio è tuo! / Dirty Harry (Usa 1071, 102’, col., v.o. sott. it.) Copia restaurata da Warner Bros e proiettata in digitale 2K. L’ispettore Callaghan viene incaricato del caso Scorpio, killer psicopatico che minaccia l’intera città con omicidi raccapriccianti. A causa di una giustizia impotente, Callaghan decide di agire al di fuori della legalità per fermarlo. Regia Don Siegel. Sc.: Harry Julian Fink, Rita M. Fink, Dean Riesner; Fot.: Bruce Surtees; Int.: Clint Eastwood, Harry Guardino, Reni Santoni. Info: Veronica Geraci, tel +39 011 8138509 fax +39 011 8138558 e-mail: geraci@museocinema.it - www.museocinema.it

Aiap Cinema, la grafica per immagini

24 marzo - 8 giugno 2010, Milano
AIAP, Associazione Italiana progettazione per la comunicazione visiva, presenta la rassegna cinematografica “Aiap cinema, la grafica per immagini” che si inaugurerà martedì 24 marzo 2010 alle ore 20 presso la Galleria Aiap di via Amilcare Ponchielli 3, Milano con la prima milanese di “Armando Testa, povero ma moderno” il film di Pappi Corsicato, premiato a Venezia nella sezione Film & doc. Dopo la proiezione seguirà un dibattito tra Mario Piazza, Pappi Corsicato, il regista presente in sala, e un rappresentante della famiglia Testa. Il ciclo di proiezioni, a cura di Francesco E. Guida (Consigliere Nazionale AIAP e ricercatore al Politecnico di Milano) e Lorenzo Grazzani (Responsabile operativo del Centro di Documentazione sul Progetto Grafico di AIAP) verte su una serie di film che raccontano la grafica e i suoi protagonisti. Tra i film in programma: “Helvetica”, dedicato al carattere tipografico più popolare e diffuso al mondo (anche nella sua versione Arial, adattata per i PC); i ritratti di maestri del design grafico internazionale come Adrian Frutiger (designer di caratteri tipografici come l’Univers e l’OCR), Max Bill e Jan Bons; il ritratto-intervista di Saul Bass, autore di celebri sigle di apertura per film come “Vertigo”, “Exodus”, “Anatomia di un omicidio” o “Casinò”. Un ciclo che intende raccontare la grafica in modo inusuale, “pescando” realizzazioni da tutto il mondo (e prevalentemente in lingua inglese) per stimolare di volta in volta un dibattito sui temi della comunicazione visiva. Info: tel 02 29520590 fax 02 29512495 e-mail: aiap@aiap.it - www.aiap.it

Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali 2010

24 - 26 marzo 2010, Ferrara
Apre presso il quartiere fieristico di Ferrara la 17. edizione di Restauro – Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione dei Beni Culturali e Ambientali. L’appuntamento ferrarese affronta più ambiti: dal restauro del contemporaneo all’archeologia-restauri e recuperi, dal rapporto tra restauro, architettura e ambiente, al restauro dei grandi capolavori dell’arte, dalla conservazione dei manufatti tessili, lignei, opere in metallo, sino alla conservazione dei materiali fotografici. 258 aziende, italiane e non, presentano prodotti (materiali, attrezzature, tecnologie e strumentazioni di diagnostica), servizi e attività connessi al restauro dei beni artistici e storici. In fiera non mancano le associazioni, i centri di ricerca, gli Enti locali, e i servizi museali. Durante il salone si terranno 162 convegni, con la partecipazione di relatori ed esperti italiani ed internazionali. Quattro giornate ricche di eventi e approfondimenti promossi da Enti, Associazioni ed Aziende per discutere delle tematiche più attuali, per presentare le nuove tecnologie, le metodologie ed i risultati degli interventi di restauro più importanti. Il restauro architettonico è oggetto di studio sotto diversi punti di vista. Si va dal “Recupero e conservazione delle città italiane del Novecento”, con il caso studio di Latina sotto osservazione, ai “Nuovi ed innovativi strumenti per la gestione del patrimonio immobiliare di Annunciazione di Caravaggio” dopo il restauro valore storico artistico, tema trattato in un convegno che approfondisce il tema della conoscenza come tappa propedeutica per interventi di ristrutturazione su beni vincolati (come le dimore storiche). Proseguendo con il tema “Edifici storici: interventi di restauro sostenibile”, un convegno che focalizza l’attenzione sulla sostenibilità ambientale e la certificazione già operanti a livello internazionale. All’architettura museale sono infine dedicati due convegni. Il primo, intitolato “Costruendo il MUDI-La misura di Brunelleschi, il progetto culturale, il Museo” rappresenterà un’occasione per presentare lo sviluppo progettuale della prima fase di intervento all’Istituto degli Innocenti di Firenze. “Oltre il gradino” è invece il titolo di un convegno organizzato dall’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna che intende coniugare la disabilità ed i beni culturali oltre la diffusa concezione che costringe questo rapporto al superamento di una barriera, sia essa architettonica, percettiva o sensoriale. Alla conservazione degli oggetti d’arte e di design d’autore è dedicato uno specifico convegno dal titolo “Il Restauro dell’Oggetto, tra qualita e memoria”, cui partecipano, oltre ad esperti del settore, designers di fama internazionale. Info: www.salonedelrestauro.com

25/03/2010


Premio Impresa Ambiente 2010

[deadline: 25/03/2010]
Sono aperte le candidature per la 4. edizione del Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le imprese private e pubbliche che si siano distinte in un’ottica di Sviluppo Sostenibile, Rispetto Ambientale e Responsabilità Sociale. Il Premio, ‘porta d’accesso’ all’European Business Awards for the Environment - promosso dalla Commissione Europea (DG Ambiente) - si rivolge alle aziende che hanno fatto della politica verde una delle leve essenziali per essere competitive a livello nazionale ed europeo. L’edizione 2010 si svolge in partnership con Ecopolis, la manifestazione internazionale dedicata ai temi dell’ambiente urbano e della sostenibilità, promossa da Camera di Commercio di Roma e Fiera Roma con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e di Unioncamere, sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica. Il premio ha visto nelle scorse edizioni aziende eccellenti candidate con progetti e prodotti che contribuiscono concretamente a migliorare l’impatto economico, sociale e ambientale in Italia. Dalla plastica solubile in acqua e biodegradabile, ai giocattoli a base di amido di mais, dall’inchiostro con coloranti alimentari alla tegola solare che produce energia elettrica pulita, dal treno fotovoltaico alle mense a km-zero, il Premio ha portato alla ribalta progetti di grandi aziende, ma anche e soprattutto di piccoli imprenditori con un forte potenziale, guidati da una nuova filosofia del fare impresa. C’è, infatti, nel nostro Paese un grande fermento da parte delle imprese, che sempre più cercano di distinguersi sul mercato offrendo soluzioni che fanno della sostenibilità la carta ‘vincente’. Secondo i dati Eurispes (Rapporto Italia 2010) in Italiala Green Economy si attesta su un mercato da 10 mld di euro. Le imprese possono presentare la propria candidatura entro il 19 marzo 2010 per una o più delle 4 categorie: miglior gestione, miglior prodotto, miglior processo, migliore cooperazione internazionale. I progetti verranno valutati da una Giuria composta da esperti del settore ed esponenti del sistema produttivo e della ricerca, che assegnerà anche il “Premio Speciale Giovane Imprenditore per l’ambiente”, riconoscimento riservato a titolari o dirigenti d’impresa under 40 (già in gara per una delle quattro categorie), che si siano distinti per spiccate capacità imprenditoriali, innovazione ed attività di ricerca dedicate allo sviluppo ecosostenibile. Le imprese vincitrici verranno premiate nel corso della cerimonia che si terrà a Roma in occasione di Ecopolis, il 14 aprile 2010, e saranno ammesse di diritto alla prossima edizione dell’European Business Awards for the Environment, rappresentando le eccellenze italiane. Info: e-mail: info@premioimpresambiente.it - www.premioimpresambiente.it - www.rm.camcom.it

Architettura Memoria Trasformazione_ Vincenzo Latina

Il 25 marzo 2010 alle ore 14.30, presso il Politecnico di Milano, aula 02, in via Ampère 2, si terrà un seminario con l’architetto Vincenzo Latina dal titolo “Tracce e Architettura nell’isola di Ortigia”, organizzato dal Laboratorio Integrato del corso di laurea in “Progetto e riqualificazione dell’esistente”, in collaborazione con la rivista digitale di architettura Archphoto.it, nell’ambito del ciclo di incontri “Architettura Memoria Trasformazione” a cura di Andrea Canziani e Chiara Livraghi. I seminari dedicati al tema della memoria e del progetto nel patrimonio architettonico esistente si pongono l’obiettivo di mettere a confronto diversi punti di vista quali l’arte contemporanea, la fotografia, l’architettura e la storia. Vincenzo Latina è ricercatore universitario presso la Facoltà di Architettura di Siracusa. Alcuni suoi progetti realizzati nell’isola di Ortigia a Siracusa hanno ricevuto vari riconoscimenti nazionali ed internazionali: premio alla committenza di architettura “Il Principe e l’Architetto”; premio “Architetture di Pietra”; premio di architettura “Dedalo Minosse” e Premio Gubbio. Info: www.arch.polimi.it

Architetti e PGT - Dibattiti sul Piano del Governo del Territorio a Milano

Il 25 marzo 2010 alle ore 21.15 presso la sede della Fondazione dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, in via Solferino 7, si terrà l’incontro introduttivo del ciclo “Architetti e PGT - Dibattiti sul Piano del Governo del Territorio a Milano”. A oltre 30 anni dall’approvazione del PRG vigente, la discussione aperta in Consiglio Comunale per il nuovo Piano di Governo del Territorio di Milano impone a tutti i professionisti milanesi e lombardi un nuovo approccio operativo, l’acquisizione di un nuovo bagaglio di conoscenze e rappresenta una straordinaria occasione di riflessione sulle trasformazioni della città. Per introdurre ulteriori spunti di progettualità l’Ordine degli Architetti PPC di Milano promuove un ciclo di quattro incontri, discutendone alcune questioni nodali. Il primo incontro è di carattere preliminare: presenta gli elementi essenziali tecnici e culturali del nuovo piano e illustra la metodologia e gli obiettivi del ciclo di seminari organizzati. Sono stati invitati: - Carlo Masseroli, Comune di Milano | - Andrea Boschetti, (Metrogramma), progettista e consulente scientifico PGT | - Stefano Moroni, Politecnico di Milano | - Silvano Tintori, urbanista | Coordina: Daniela Volpi, Presidente Ordine Architetti P.P.C. della provincia di Milano | Seguono quattro incontri a tema organizzati in collaborazione con Immaginazioni. Info: tel 02 6253 4272 fax 02 6253 4209 e-mail: ufficio.stampa@ordinearchitetti.mi.it - www.ordinearchitetti.mi.it

Sostengo il sostenibile - design, architettura e comunicazione

25 - 27 marzo 2010, Terni
Si svolgerà presso il CAOS Centro Arti Opificio Siri di Terni, città sempre più sensibile alle tematiche trasversali dell’innovazione e della sostenibilità, l’iniziativa Sostengo il sostenibile, creata e curata dal progetto Hilac, che ha lo scopo di favorire la nascita di una consapevolezza rispetto all’uso sostenibile delle risorse e innescare, in primo luogo tra i giovani, quali nuovi consumatori e futuri attori nel mondo del lavoro. In collaborazione con Parettidesign, Gigli&P, Indisciplinarte, l’Associazione GATR, BCT e l’Associazione “Progetto…“, che con HILAC è partner ufficiale della campagna SEE (Sustainable Energy Europe Campaign) 2010, campagna europea di sostenibilità dell’energia gestita dall’Agenzia Esecutiva per la Competitività e l’Innovazione dell’Unione Europea. L’iniziativa sarà caratterizzata da seminari, convegni e workshop sui temi dell’efficienza energetica, del risparmio energetico e sulle fonti di energia rinnovabile, che ha come principale obiettivo quello di diffondere tra i Paesi Membri la nuova cultura legata allo sviluppo della sostenibilità. Sostengo il sostenibile, oltre ad essere un importante punto di partenza di un percorso quinquennale di diffusione culturale, di monitoraggio, di organizzazione di corsi di formazione, di bandi, di concorsi e di promozione di iniziative a sostegno di una cultura della sostenibilità, avrà come corpo centrale tre giornate di workshop che si svilupperanno sulle tematiche del design, dell’ architettura, della grafica e della comunicazione quali importanti ambiti di applicazione della “sostenibilità” e di fruizione diretta del cittadino. Tante saranno le offerte collegate ai workshop, da un convegno sui costi globali a incontri per studenti e alunni sul problema del risparmio energetico, dall’animazione a tema per bambini alle presentazioni di libri in BCT, dalle mostre di tesi di laurea e di pannelli esplicativi, alle installazioni di oggetti e “macchine”, dalle proiezioni di alcuni video tematici, alle consulenze di progettisti per un abitazione più sostenibile. Alla manifestazione parteciperanno in più anche importanti e famosi professionisti del settore, docenti dell’ISIA di Urbino, dello IED e della Sapienza di Roma. Le tre giornate di Terni si inseriscono all’interno della EU Sustainable Energy Week (EUSEW), settimana europea dell’energia sostenibile, che si svolgerà a Bruxelles e nelle maggiori città d’Europa, dal 22 al 26 marzo 2010. Info: tel 0744 285946 e-mail: info@sostengoilsostenibile.it - www.sostengoilsostenibile.it

26/03/2010


Magmart | video under volcano 2010

26 - 28 marzo 2010, Napoli
Giunto alla sua 5. edizione, Magmart | video under volcano, festival internazionale di videoarte, approda al PAN| Palazzo delle Arti Napoli, con una rassegna che presenta gli oltre 290 video partecipanti, la più vasta esposizione di videoarte mai vista a sud di Roma. Con una presenza crescente e qualificata di artisti italiani e campani (quai la metà del totale), accanto alla significativa partecipazione di artisti da tutto il mondo, il festival Magmart oltre a confermarsi uno dei più noti e partecipati festival internazionali di videoarte, consolida così il proprio ruolo di palestra e vetrina per la produzione videoartistica italiana, collocandosi a buon diritto come uno dei più interessanti snodi che interfacciano Napoli al mondo dell’arte e della cultura globale, e ponendosi anche (nella prospettiva del Forum Universale delle Culture che si terrà a Napoli nel 2013) come valido punto di partenza per l’apertura di un dialogo culturale tra la città ed il mondo. Con oltre 190 artisti, da Italia, Polonia, Germania, Spagna, Francia, Irlanda, Austria, Gran Bretagna, Croazia, Grecia, Slovacchia, Romania, Belgio, Serbia e Montenegro, Svizzera, Russia, Svezia, Olanda, Finlandia, Norvegia, Stati Uniti, Canada, Corea del Sud, Giappone, Brasile, Israele, Colombia, Turchia, Iraq, Nuova Zelanda, Australia, Filippine, ed un vastissimo network internazionale alle spalle, Magmart pratica già l’universalità dei linguaggi e delle culture. Raggruppati per area di provenienza, i video saranno proiettati nelle tre sale che ospiteranno il festival, dal pomeriggio di venerdi 26 alla mattina di domenica 28. Farà seguito, il 17 Aprile, la presentazione al CAM - Casoria Contemporary Art Museum dei 30 video selezionati dalla Giuria. Info: tel 081 7958600 fax 081 7958608 e-mail: info@palazzoartinapoli.net - www.magmart.it

MiArt 2010

26 - 29 marzo 2010, Milano
Apre la 15. edizione di MiArt, Fiera Internazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Milano nei padiglioni cittadini di fieramilanocity. Premessa principale nella definizione di MiArt è la qualità già affermata nella passata edizione e fermamente perseguita per le edizioni future attraverso una selezione scrupolosa e coerente. Obiettivo di MiArt, infatti, è il suo posizionamento tra le fiere d’arte più prestigiose al mondo, con un ruolo importantissimo nel panorama nazionale. […] Puntare sulla qualità ha fatto sì che anche nel 2010 importantissime gallerie abbiano scelto MiArt come la fiera italiana più strategica per il loro business. La rosa dei nomi, anche fra le new entry, diventa sempre più prestigiosa e autorevole, in nome di un cambiamento radicale della manifestazione che punta sull’eccellenza del mercato dell’arte attraverso la selezione rigida di gallerie di provata serietà e prestigio. Forte dei risultati ottenuti nel 2009, l’obiettivo rimane lo stesso: MiArt deve essere sinonimo di eccellenza artistica, luogo privilegiato di incontri culturali, piazza strategica di scambi. Le fiere costituiscono il territorio più neutrale per il mercato dell’arte: è qui che gli operatori del settore si incontrano creando fra loro concorrenza, caratteristica fondamentale per garantire equità di prezzi lontani da speculazioni. Queste garanzie, già lo scorso anno, in un momento in cui la crisi mondiale aveva toccato anche il mercato dell’arte, avevano fatto sì che MiArt generasse un volume di affari considerevole. E non c’è dubbio che la qualità rappresenti la migliore garanzia per un investimento sicuro. Questa è la strada che sarà ripercorsa anche nel 2010, portando a MiArt il top delle gallerie italiane e una selezione di quelle straniere. Per il futuro MiArt si dedicherà molto anche all’estero, forte dell’importante nucleo italiano che sta credendo in MiArt e che su questa fiera sta puntando per la propria visibilità e per il proprio business. Elevare la qualità degli espositori e far confluire sulla fiera un numero considerevole di grandi collezionisti italiani e internazionali: sono i punti fermi di questa e delle prossime edizioni. Nei quattro giorni di mostra MiArt offre l’occasione di ammirare opere importantissime dell’arte italiana e internazionale. Ricco il carnet di eventi speciali anche per il 2010 sia per le manifestazioni in fiera che fuori. Info: tel +39 02 48550489 e-mail: miart@fieramilano.it - www.miart.it

27/03/2010


Guido Guidi - Fiume07

27 marzo - 2 maggio 2010, Castelbasso (Te)
Inaugura il 27 marzo 2010 alle ore 18.30 preso la Fondazione Malvina Menegaz, (Palazzo Clemente), in via XXIV Maggio 28, a Castelbasso (TE) la mostra di Guido Guidi “Fiume07″, a cura di Francesco Zanot. La mostra presenta una serie inedita di immagini realizzate ai margini del fiume che scorre a poche centinaia di metri dall’abitazione dell’artista, il quale, in tal modo, aggiunge un ulteriore tassello alla ricerca sul proprio territorio che porta avanti dall’inizio della propria carriera. Fotografare, in questo senso, diviene sinonimo di abitare, e la macchina è lo strumento che consente di osservare, selezionare e collezionare ciò che fa parte dello spazio quotidiano. Inoltre, attraverso l’utilizzo di macchine fotografiche di medio e grande formato, la fotografia di Guidi si propone anche come un’indagine riflessiva sulla fotografia stessa, sul linguaggio messo in pratica per realizzarla, evidenziando via via i differenti elementi che ne costituiscono la grammatica. La mostra si avvale del nuovo Progetto Educazione, consistente in alcune iniziative dedicate ad un pubblico adulto, in percorsi educativi e laboratori didattici per le scuole e le famiglie, che hanno lo scopo di accompagnare ogni visitatore in modo piacevole e formativo all’incontro con l’opera d’arte. Info: tel 0861 508000 e-mail: info@fondazionemenegaz.it - www.fondazionemenegaz.it

30/03/2010


SANAA Wins 2010 Pritzker Architecture Prize

The Pritzer Architecture Prize, the profession’s most prestigious award, has been given to Kazuyo Sejima and Ryue Nishizawa, partners in the Tokyo–based architecture firm SANAA. In a citation that lauded the pair for their ability to create buildings where the “physical presence retreats and forms a sensuous background for people, objects, activities, and landscapes,” the jury noted that their architecture stands “in direct contrast with the bombastic and rhetorical.” Formed in 1995, SANAA’s projects have included the New Museum’s new building, the Toledo Museum of Art’s Glass Pavilion, and the 21st Century Museum of Contemporary Art in Kanazawa, Japan. The Pritzker jury, which included 1998 Pritzker winner Renzo Piano and seven other architects, wrote that SANAA’s buildings “never lose the natural and meaningful connection with their surroundings,” noting that the “New Museum in New York feels at home in the rough Bowery area of the city. The pair have maintained a busy architecture practice in recent years. Their new Rolex Learning Center in Lausanne, Switzerland, opened earlier this year, and they are currently at work designing a satellite branch of Paris’s Louvre museum for Lens, France. Sejima was also recently named director of the 2010 Venice Architecture Biennial, becoming the first woman to hold the position. Info: www.pritzkerprize.com

31/03/2010


ETNOFILMfest 2010

27 - 30 maggio 2010, Rovigo >[deadline: 31/03/2010]
L’ETNOFILMfest si propone come luogo d’incontro e di confronto per il cinema documentario etnografico che riflette su aspetti e manifestazioni delle culture e dei comportamenti umani. Scopo del festival è di promuovere la conoscenza e contribuire alla diffusione di documentari realizzati da giovani autori e ricercatori con particolare attenzione per quei film che esprimono temi e soggetti di grande attualità e che rappresentano momenti innovativi di ricerca linguistica e formale. L’idea di questo festival nasce con l’esigenza di proporre nuove categorie e diversi approcci al linguaggio della documentaristica. Un pretesto per avanzare una serie di ipotesi metodologiche sulla possibilità di trovare nuovi linguaggi che possano permettere di superare la dicotomia scientifico-artistico o binomi come brutto-rigoroso. La capacità di superare vecchi schemi ereditati da altre discipline saranno la sfida più importante per un profondo rinnovamento in linea con i nuovi linguaggi di questo inizio millennio. Un festival giovane ma con la ferma convinzione di poter diventare un punto di riferimento per coloro che tra molte difficoltà credono fortemente in questo linguaggio cinematografico. Due le sezioni: - documentario di interesse antropologico, prodotto da filmakers (dove il soggetto sia l’uomo nelle sue diverse attività culturali) | - documentario uomo - fiume, una sezione dedicata al rapporto dell’uomo con i corsi d’acqua. Il 3. ETNOFILMFEST si svolgerà a Rovigo nel mese di maggio 2010, per la durata di 4 giorni. I luoghi saranno scelti e valutati in collaborazione con l’Amministrazione locale. L’ETNOFILMFEST è organizzato dall’Associazione C.S.E. Centro Studi sull’Etnodramma. È sovvenzionato principalmente dalla Città di Rovigo, dalla Provincia di Rovigo e dalla Regione Veneto. A questi enti si aggiungono altre associazioni, organizzazioni, istituzioni e sponsor privati. Info: tel 328 6672328 e-mail: info@etnodramma.it - www.etnodramma.it - bando.pdf

Festival CinemAmbiente 2010

1 - 6 giugno 2010, Torino >[deadline: 31/03/2010]
Dopo 12 anni CinemAmbiente, il primo e più importante festival italiano dedicato alle tematiche ambientali, si sposta dall’autunno alla primavera per collegarsi ad un importante evento internazionale di sensibilizzazione sui temi dell’ecologia e della sostenibilità: la 13. edizione del Festival si terrà infatti in contemporanea con la Giornata Internazionale dell’Ambiente (1-6 giugno 2010). La scadenza per partecipare è fissata per il 15 marzo 2010. E’ aperto il bando per iscrivere i film all’edizione 2010. Invariate le sezioni competitive del Festival: Concorso Internazionale Documentari, Concorso Internazionale Cortometraggi, Concorso Documentari Italiani. Info: tel +39 011 8138860 fax +39 011 8138896 e-mail: festival@cinemambiente.it - www.cinemambiente.it - bando.pdf

One Prize. Mowing to Growing: Rethinking the American Lawn

[iscrizioni: 31/03/2010 | consegna: 30/04/2010]
The ONE Prize award is an international competition and it is open to everyone. The proposals can be for a real or speculative project, for one or more real sites, and located either in the U.S. or applicable to U.S. sites. Seeking architects, urban designers, planners, engineers, scientists, artists, students and individuals of all backgrounds: - How can we break the American love affair with the suburban lawn? | - Can green houses be incorporated in skyscrapers? | - What are the urban design strategies for food production in cities? | - Can food grow on rooftops, parking lots, building facades? | - What is required to remove foreclosure signs on lawns and convert them to gardens? | ELIGIBILITY_ Professionals and students of all fields are eligible to submit. However, there will be two separate categories of judging: one for professionals and college students and the second for high school students | PRIZE: - PROFESSIONALS: The winner will receive the ONE Prize of $10,000. The five finalists will receive prominent year-long exposure on the competition website; presentation of designs at the award ceremony and web symposium and will be featured in the media sponsors. The web symposium will provide a platform to match the finalists with leading experts in fields relevant to farming, urban agriculture, planning, market analysis and land use development | - HIGH SCHOOL STUDENTS: The winner will receive $1,000 cash award, prominent year-long exposure on competition website; presentation of designs at the award ceremony and web symposium and will be featured in the media sponsors | Info: www.oneprize.org

Sustainable Futures

31 marzo - 5 settembre 2010, London
This exhibition showcases a range of design and architecture projects that explore the most important issues associated with sustainability. Celebrated through a selection of pioneering and forward thinking design approaches, this exhibition places sustainable design centre stage, focusing on how design can lead the way and make a positive contribution towards a more sustainable future. Curated under five themes: Cities, Energy and Economies, Food, Materiality and the Creative Citizen, this exhibition will explore projects that are either in the market place or in development, including the Masdar Development hailed to be the world’s first carbon neutral city in Abu Dhabi designed by Fosters + Partners. Fashion designer Christopher Raeburn and his Digital Rainbow Collection which reuses Ministry of Defense parachute materials will be displayed alongside projects that have not yet been seen by a wider audience, including the Energy AWARE Clock designed by the Interactive Institute in Stockholm that monitors the energy consumption in a domestic household, Local River by Mathieu Lehanneur, a concept for a domestic ‘refrigerator-aquarium’ that breeds freshwater fish and grows herbs at the same time, and Yves Bèhar’s FUSE project for sportslifestyle brand PUMA which is set to revolutionise their packaging and distribution system.” Visitors will be encouraged to look at their own consumption habits and recognise the individual role they can play in embracing sustainability. The website CanDesignMakeaDifference.com will also enable visitors to engage with sustainable issues and share their opinions on sustainability. Info: tel +44 020 79408790 e-mail: info@designmuseum.org - www.designmuseum.org - CS.pdf

vai su>|news|