NEWS in archivio maggio 2012
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

2/05/2012


Docucity 2012 - Festival/Rassegna di Cinema Documentario

2 - 4 maggio 2012, Milano
La terza edizione del Festival Docucity, che giunge a chiusura della consueta serie di giornate tematiche che si sono svolte tra novembre 2011 e aprile 2012 presso diverse sedi dell’Università, presenterà 11 film documentari italiani in concorso oltre a eventi e proiezioni speciali. La manifestazione avrà luogo come ogni anno presso l’Aula Magna del Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione dell’Università degli Studi di Milano a Sesto San Giovanni, dove per tre pomeriggi (ore 14.00 – 19.00) si svolgeranno le proiezioni degli 11 film documentari finalisti della III edizione del Concorso, alla presenza della Giuria degli Studenti. Una programmazione parallela avrà luogo, nelle fasce pomeridiane e serali (ore 14.00 – 24.00), presso la Mediateca Santa Teresa in Via della Moscova 28 a Milano dove si terranno anteprime, presentazioni, incontri e dove verrano riproiettati alcuni dei migliori documentari delle edizioni passate. Tutte le iniziative sono aperte al pubblico e gratuite. Info e programma: www.docucity.unimi.it

AmatelA. Trasmissione radiofonica sull’Architettura #23

Puntata del 2 maggio 2012, ore 19 circa sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100] o in streaming sul sito www.radioprimarete.it. Questa settimana parliamo di: Il paesaggio come risorsa. Ospiti della puntata: Arch. Luigi Centola dello studio Centola&Associati, col quale parleremo dei progetti: BIOVALLO_Dal Restauro del Paesaggio a una nuova Economia Verde | WATERPOWER_Renewal Strategy for the Mulini Valley, Amalfi & Scala | Arch. Andrea Nastri, col quale ci sposteremo nella fantastica Capri. E poi ancora le rubriche informative su mostre, conferenze, lavoro e concorsi. Il premio in palio questa settimana per chi avrà indovinato la chiesa misteriosa in cui si trova l’ amica Giò sarà un libro gentilmente offerto dal nostro partner Guida Capua Ex Libris di Palazzo Lanza. In più il nostro sponsor tecnico archphoto mette in palio la versione cartacea della sua rivista digitale [Visita il sito www.archphoto.it]. Infine Ilios Editore mette in palio per gli ascoltatori di AmatelA alcuni testi estratti dalla collana “Letture di Architettura”. Potete intervenire in diretta con domande e pareri oppure partecipare al nostro gioco scrivendo all’indirizzo mail radioamatela@gmail.com, oppure inviando sms al numero 3389948576. Per tutte le informazioni sulla trasmissione, gli aggiornamenti e l’archivio delle puntate precedenti visitate il sito ufficiale di AmatelA all’indirizzo www.amatela.it

Antonio Angelillo - Tre città: Lisbona, Barcellona, Milano

2 - 31 maggio 2012, Cagliari
Martedì 2 maggio 2012 inizierà il ciclo di lezioni tenute da Antonio Angelillo sul confronto tra i piani e i progetti di tre importanti città europee: Lisbona, Barcellona, Milano. Tre città. Tre capoluoghi di aree metropolitane a confronto; città le cui amministrazioni hanno diversamente affrontato la progressiva perdita del loro ruolo industriale. Attraverso la lettura dei piani e dei grandi progetti che le hanno riconfigurate è possibile trarre un bilancio sulle politiche urbane degli ultimi trent’anni e sul contributo della cultura progettuale nella costruzione della città europea contemporanea. Il ciclo si concluderà a giugno con un convegno internazionale al quale parteciperanno i politici e i progettisti di queste città. Queste lezioni proseguono l’offerta formativa per l’anno accademico 2011-2012 della scuola di dottorato, iniziata con il seminario di Giorgio Grassi nel mese di aprile. Ciclo di lezioni di Antonio Angelillo per la Scuola di Dottorato dell’Università di Cagliari, Facoltà di Architettura: 2 maggio 2012 (Lisbona); 16 maggio (Barcellona); 31 maggio (Milano). Ore 16.00, Aula seminari, Palazzo Cuglia, terzo piano, via Santa Croce 67, Cagliari. Info: http://people.unica.it - www.antonioangelillo.it

Lotus 149 - Lotus in the fields. L’agricoltura urbana

Il 2 maggio 2012 alle ore 18.30, presso la Triennale di Milano, si terrà la conferenza di presentazione del nuovo numero della rivista Lotus International, dedicato all’Agricoltura urbana. L’espressione “agricoltura urbana” designa il diffondersi in molte città di aree coltivate da city farmer che distribuiscono i frutti della terra da loro lavorata nelle vicinanze delle zone di produzione. Il movimento nato per rispondere a un insieme di esigenze reali è diventato un fenomeno globale ed è presente in forma organizzata in diverse città: da Mumbai, a Pechino, Londra, New York, Detroit, San Paolo, Rosario, Vancouver, Tokyo, San Francisco, ecc. Il movimento dell’urban farming con la sua produzione di cibo, i suoi intenti educativi, l’idea di costruire situazioni sostenibili ha trovato stimoli per attecchire in tante città e metropoli essendo strettamente integrato con l’ecosistema urbano. Per la più parte sono i poveri e le donne che, lavorando in piccole fattorie situate in localizzazioni intra ed extra-urbane, alimentano questo movimento politico-culturale e con i loro ambienti agricoli creano nuovi paesaggi. Interverranno: Claudio De Albertis, Presidente della Triennale di Milano; Pierluigi Nicolin, Direttore di Lotus; Stefano Boeri, Assessore alla Cultura del Comune di Milano; Paolo Deganello, Architetto; Silvano Petrosino, Filosofo; Ermanno Olmi, Regista. Info: www.triennale.it

3/05/2012


Biennale Architettura - Luca Zevi nominato curatore del Padiglione Italia

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali rende noto che, a seguito delle idee progettuali presentate da dieci personalità del mondo dell’architettura contemporanea e della loro attenta valutazione comparativa, l’incarico di curare il Padiglione Italia della 13.ma edizione della Mostra Internazionale d’Architettura organizzata dalla Fondazione la Biennale di Venezia sarà affidato all’architetto Luca Zevi. Il Ministro, Prof. Lorenzo Ornaghi, esprimendo vivo compiacimento per l’alta qualità della maggior parte delle proposte progettuali, si è dichiarato assai soddisfatto della scelta e convinto che Luca Zevi rappresenterà in modo innovativo e significativo il tema dell’architettura italiana contemporanea in rapporto allo sviluppo, alla sostenibilità ambientale e al rispetto del territorio. Nei prossimi giorni si terrà una conferenza stampa nella quale il curatore incaricato illustrerà il suo progetto. Info: www.labiennale.org

Maurizio Lazzarato - La fabbrica dell’uomo indebitato

“La successione delle crisi finanziarie ha fatto violentemente emergere una figura soggettiva che era già presente, ma che oggi ormai investe l’insieme dello spazio pubblico: la figura dell’«uomo indebitato».” Con queste parole inizia La fabbrica dell’uomo indebitato, il nuovo libro di Maurizio Lazzarato edito da DeriveApprodi, già tradotto in otto lingue. Il libro sarà presentato giovedì 3 maggio 2012 alle ore 18.00 presso l’Aula Spazio Elastico di NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano – con un’open lecture promossa dal Dipartimento di Arti Visive, Performative e Multimediali NABA. Durante l’incontro, introdotto da Marco Scotini, con gli interventi dell’economista Christian Marazzi e dell’editore Sergio Bianchi, Maurizio Lazzarato, sociologo e filosofo, analizzerà alcuni aspetti della condizione neoliberista responsabile della crisi attuale. Un fenomeno che, come nota Lazzarato, testimonia anche il fallimento del modello “fordista” fondato “sull’impiego a vita, un tempo unicamente dedicato al lavoro, il ruolo della famiglia e la sua divisione patriarcale dei ruoli”. In questo scenario la nozione di “uomo indebitato” rappresenta un imprescindibile strumento per decifrare la condizione di “debito permanente” alla base del nostro sistema sociale. Info: www.naba.it

Bauhaus: Art as Life

3 maggio - 12 agosto 2012, London
Barbican Art Gallery in London presents the exhibitions Bauhaus: Art as Life. The biggest Bauhaus exhibition in the UK in over 40 years presents the modern world’s most famous art school. From expressionist beginnings to a pioneering model uniting art and technology, this London exhibition presents the Bauhaus’ utopian vision to change society in the aftermath of the First World War. Bauhaus: Art as Life explores the diverse artistic production that made up its turbulent fourteen-year history and delves into the subjects at the heart of the school: art, culture, life, politics and society, and the changing technology of the age. Bauhaus: Art as Life will feature a rich array of painting, sculpture, design, architecture, film, photography, textiles, ceramics, theatre and installation. Exemplar works from such Bauhaus Masters as Josef and Anni Albers, Marianne Brandt, Marcel Breuer, Walter Gropius, Johannes Itten, Wassily Kandinsky, Paul Klee, Hannes Meyer, László Moholy-Nagy, Oskar Schlemmer, Ludwig Mies van der Rohe and Gunta Stölzl, will be presented alongside works by lesser-known Bauhaus artists and students. The Bauhaus: Art as Life public programme also brings to London a host of workshops, talks, films and performances as well as a major Creative Learning initiative for the Bauhaus exhibition, the Art School Lab, an intensive two-week summer school held at the Barbican and led by leading practitioners from all artistic backgrounds. Bauhaus: Art as Life is an extremely popular exhibition and as a result you may be asked to wait for entry during busy periods. Info: www.barbican.org.uk

4/05/2012


Terra Ri-genera Città

Il 4 maggio 2012 alle ore 9, a Palazzo Reale, Milano, si terrà il convegno Terra Ri-genera Città - Il ruolo strutturale della neo-agricoltura per la rigenerazione della città e del territorio. Agricoltori, associazioni del territorio, cittadini organizzati in gruppi di acquisto, operatori dei mercati contadini, discutono le loro esperienze e progetti sociali intorno allo stesso tavolo con le istituzioni per inaugurare un percorso di interazione tra cittadinanza attiva e amministrazione pubblica, sollecitando una nuova economia che parta dal ruolo primario dell’agricoltura. Il convegno porterà l’esperienza e i saperi della cittadinanza attiva nell’ambito della settimana “Expo days”, promossa dal Comune di Milano e da Expo 2015 S.p.a., che a partire dal 30 aprile, contribuirà ad affrontare in città le tematiche legate a Expo. L’evento vuole essere il segnale di partenza di un percorso di interazione efficace tra la amministrazione comunale e i soggetti attivi e progettuali della società civile sul tema di rilancio del valore territoriale della neo-agricoltura urbana e peri-urbana in alternativa al valore immobiliare. Si tratta di avviare un percorso che vada oltre la difesa normativa dei territori agricoli puntando all’attivazione di progetti che vedano la collaborazione tra cittadinanza attiva e politiche pubbliche. L’obiettivo è la rigenerazione di questo nuovo valore territoriale, mediante lo sviluppo delle piene potenzialità di una attività primaria che produce cibo di qualità ecologica e locale e governa i cicli ambientali, come matrice di una rinnovata alleanza tra la città e la campagna. Info: http://produrreterritorio.wordpress.com - Facebook

MIA - Milano Image Art 2012

4 - 6 maggio 2012, Milano
MIA Fair, organizzata da DO.MO.ART Srl, è la prima fiera d’arte in Italia dedicata alla fotografia e alla video arte, e si terrà presso lo spazio espositivo di Superstudio Più, tra le location milanesi più note per manifestazioni dedicate all’arte, al design e alla moda. La prima edizione del 2011 di MIA Fair ha ottenuto risultati importanti, ospitando 230 espositori, tra cui 194 artisti italiani e internazionali, provenienti da oltre 20 paesi. MIA Fair è inoltre riuscita a catalizzare, oltre ogni previsione, una straordinaria attenzione di pubblico e di critica, raccogliendo in solo quattro giorni di programmazione un totale di circa 15.000 visitatori, di cui oltre 800 accrediti stampa. MIA Fair è concepita con una formula innovativa che abbraccia diversi aspetti: - un artista per ogni singolo stand, offrendo la possibilità di visitare tante piccole mostre, consentendo una migliore comprensione del lavoro dell’artista | - il catalogo è composto dall’insieme di tanti fascicoli, ciascuno per ogni stand, esaustivo nelle informazioni per ogni progetto presentato, raccogliendo i quali il visitatore potrà comporre il “suo” catalogo | Il ricco programma culturale previsto supporterà un collezionismo consapevole e la sezione sul libro fotografico permetterà di apprezzare gli straordinari esempi della piccola grande editoria che si occupa di questo settore. Info: www.miafair.it

5/05/2012


Beat Streuli - Immagini in movimento

6 maggio - 7 ottobre 2012, Milano
Inaugura sabato 5 maggio 2012, ore 17, in presenza dell’autore, la mostra dell’artista Beat Streuli “Immagini in movimento”, a cura di Roberta Valtorta. All’interno del grande progetto Art Around, il Museo di Fotografia Contemporanea presenta al pubblico italiano due progetti di Beat Streuli raccolti sotto il titolo Immagini in movimento. A partire dalle riprese, realizzate nell’autunno 2011 tra viale Zara, viale Fulvio Testi (Milano) e la città di Cinisello Balsamo, l’artista ha progettato per il centro storico di Cinisello un gigantesco billboard con grandi immagini di volti, che viene installato in preparazione della prossima apertura del nuovo Centro Culturale Pertini. Sia dal punto di vista architettonico che simbolico con questa installazione la città si apre a una nuova dimensione metropolitana della cultura, dell’informazione, dell’innovazione. All’interno del Museo di Fotografia Contemporanea viene invece presentata una mostra composta di cinque recentissime videoproiezioni realizzate da Beat Streuli tra il 2010 e il 2012. Nel loro insieme le cinque proiezioni, in parte sonore e in parte mute, creano un ambiente video di tono fortemente metropolitano, con masse di persone in movimento, volti, automobili in transito, particolari dell’ambiente urbano, in un sottile equilibrio tra immagine fissa e immagine in movimento più lento o più veloce, delicate dissolvenze, alternanza di figure, intermittenze, a comporre il ritmo pulsante della vita urbana. I due lavori di Beat Streuli – billboard e mostra – sono accompagnati da un importante volume, Beat Streuli. Public Works 1996-2011, pubblicato dall’editore jrp ringier di Zurigo, che raccoglie tutti i principali lavori di arte pubblica realizzati dall’artista. Info: www.mufoco.org

come se @ Open House 2012

5 - 6 maggio 2012, Roma
La Galleria di Architettura Come Se è stata selezionata tra i luoghi di alto interesse architettonico della città di Roma, aperti in occasione dell’importante manifestazione Open House Roma 2012. L’iniziativa, semplice ma rivoluzionaria, discende dall’organizzazione internazionale Open House Worldwide, con sede centrale a Londra, e si terrà per la prima volta nella capitale durante il weekend del 5 e 6 maggio, sotto la direzione dell’Arch. Leonardo Mayol. La manifestazione offre una stimolante rosa di eventi e visite guidate in cento siti di ogni epoca sul territorio capitolino, organizzati per aree omogenee percorribili a piedi o in bici. Per l’occasione gli spazi della Galleria Come Se saranno aperti al pubblico con la mostra Urban Green Line. Una infrastruttura ecologica tra passato e futuro - Proposte della Cattedra di Progettazione Architettonica, Facoltà di Architettura “La Sapienza” di Roma, Prof. Antonino Saggio. La mostra fa seguito al dibattito sulla UGL™ aperto da autori, architetti, politici e giornalisti durante la Conferenza alla Casa dell’Architettura di Roma dello scorso 27 marzo 2012 che ha visto, parallelamente, il lancio del relativo Fascicolo speciale della rivista internazionale L’Arca n. 278, marzo 2012. Info: www.comese.me.it

Roma Metropoli - Juan Navarro Baldeweg

Sabato 5 maggio 2012 alle ore 11.30, presso l’Auditorium del MAXXI, Roma, nell’ambito di Roma Metropoli si terrà la conferenza di Juan Navarro Baldeweg | Navarro Baldeweg Asociados dal titolo “Rinnovamento Biblioteca Hertziana”. Come trasformare un antico edificio nel cuore della Città Eterna in una biblioteca di domani? Il maestro spagnolo Juan Navarro Baldeweg, vincitore del concorso internazionale per il rinnovamento della Biblioteca Hertziana, racconta la costruzione della macchina barocca da lui ideata per illuminare la corte interna del cinquecentesco Palazzo Zuccari. Nelle gallerie gradonate, memoria e luce, mattone e vetro sono i protagonisti di uno tra i più sofisticati interventi nella Roma del XXI secolo. Intervengono: Margherita Guccione, Direttore MAXXI Architettura | Juan Navarro Baldeweg, Navarro Baldeweg Asociados | Elisabeth Kieven, Direttore Bibliotheca Hertziana | Info: www.fondazionemaxxi.it

9/05/2012


Diedrich-Gora. On site / Light volumes. Arte e paesaggio

9 - 13 maggio 2012, Milano
Nei momenti di incertezza economica, interventi minimi e puntuali, sostenuti a livello locale, sembrano una soluzione concreta per suscitare interesse nella trasformazione del paesaggio; interventi che, pur non pretendendo di risolvere su larga scala tutti i problemi strutturali in gioco, rivendicano come premesse iniziali l’appropriazione e la responsabilizzazione in loco. L’esperienza materiale consente un’immediata – e diretta – conoscenza dell’area e porta a una forma di comprensione del luogo diversa da quella derivata dal semplice studio di mappe e diagrammi. Il progetto deve necessariamente basarsi sull’esplorazione del luogo al fine di proporre interventi puntuali, volumi leggeri in grado di innescare un mutamento del paesaggio modesto e specifico del luogo: un lavoro di scultura del paesaggio attraverso volumi tettonici o volumi di luce, esperienze tattili o volumi concettuali. L’approccio creativo dell’analisi del luogo si basa quindi sulla formulazione di problematiche come narrazioni e sull’elaborazione di progetti come interventi leggeri strettamente legati ai contesti socio-culturali e geografici. ATTIVITA’/ PROGRAMMA_ Il workshop contempla una serie di apporti teorici giornalieri (lezioni dell’autore attinenti il tema) e si svilupperà in tre fasi pratiche: conoscenza ed interpretazione del luogo (visione dei materiali e dell’area); elaborazione del progetto (singolarmente o in gruppo); dibattito e presentazione delle proposte. ISCRIZIONI_ Il workshop fa parte del programma di Master in Architettura del Paesaggio e di Formazione Permanente della UPC di Barcellona/ACMA Milano. Si configura come un corso intensivo di perfezionamento ed aggiornamento rivolto a: diplomati, studenti e laureati nelle discipline di carattere tecnico-scientifico legate alla gestione del territorio (architettura, architettura del paesaggio, ingegneria, scienze ambientali, scienze naturali, scienze agrarie e forestali, beni culturali, antropologia, sociologia, urbanistica, scienze e politica del territorio ecc.). In particolare è indicato al personale, ai collaboratori e ai consulenti dei parchi e delle soprintendenze, agli studi professionali che operano nelle progettazione ambientale. Le iscrizioni verranno raccolte fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto. Info: www.masterpaesaggio.it

La biblioteca dell’architetto #2 - Enrico Arosio

Mercoledì 9 maggio 2012 alle ore 18, presso la sede dell’Ordine degli Architetti PPC di Genova, in Piazza San Matteo 18, nell’ambito di La biblioteca dell’architetto, si terrà l’incontro con Enrico Arosio che presenterà “Piccoli incontri con grandi architetti”, Skira editore 2012. Per quindici anni un giornalista dell’“Espresso” ha incontrato grandi architetti internazionali autori di opere che hanno trasformato l’identità delle città europee e americane: maestri della professione, ammirati e discussi, venerati come guru o al centro di controversie politiche e culturali. Un lungo viaggio a tappe per raccontarne la vita, le sfide, le affascinanti personalità, da Renzo Piano a Jacques Herzog, da Rem Koolhaas a Ettore Sottsass, ai progettisti giapponesi, olandesi, svizzeri: la crema del dibattito contemporaneo, vista da vicinissimo. Sullo sfondo, una galleria di studi e cantieri frenetici, di inaugurazioni e polemiche. E le città protagoniste delle profonde trasformazioni urbane di inizio secolo: Berlino e New York, Milano e Barcellona, Amsterdam e Parigi, Roma e Pechino… La biblioteca dell’architetto è una serie di incontri con autori di ricerche e pubblicazioni che hanno per soggetto l’architettura declinata in differenti modalità, attraverso un format basato sul dialogo tra autore, moderatore e pubblico con l’obiettivo di far entrare Genova nel dibattito architettonico nazionale. Un progetto di Ordine Architetti PPC di Genova e Archphoto.it. Info: www.ge.archiworld.it - Facebook

AmatelA. Trasmissione radiofonica sull’Architettura #24

Puntata del 9 maggio 2012, ore 19 circa sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100] o in streaming sul sito www.radioprimarete.it. Il tema della puntata di questa settimana sarà: Il salone del mobile 2012. Un report da quattro differenti punti di vista. Ospiti della puntata: arch. Caterina Loffredo | dott. Paolo Gargiulo | E poi ancora le rubriche informative su mostre, conferenze, lavoro e concorsi. Il premio in palio questa settimana per chi avrà indovinato la chiesa misteriosa in cui si trova l’ amica Giò sarà un libro gentilmente offerto dal nostro partner Guida Capua Ex Libris di Palazzo Lanza. In più il nostro sponsor tecnico archphoto mette in palio la versione cartacea della sua rivista digitale [Visita il sito www.archphoto.it]. Infine Ilios Editore mette in palio per gli ascoltatori di AmatelA alcuni testi estratti dalla collana “Letture di Architettura”. Potete intervenire in diretta con domande e pareri oppure partecipare al nostro gioco scrivendo all’indirizzo mail radioamatela@gmail.com, oppure inviando sms al numero 3389948576. Se volete mandarci prima dell’inizio della puntata domande per i nostri ospiti oppure se volete segnalare mostre, eventi o suggerire argomenti scrivete a radioamatela@gmail.com. E poi potete seguire la nostra pagina facebook amatela aggiornata con i temi trattati in trasmissione. Per tutte le informazioni sulla trasmissione, gli aggiornamenti e l’archivio delle puntate precedenti visitate il sito ufficiale di AmatelA all’indirizzo www.amatela.it

Lewis Baltz

9 maggio - 2 settembre 2012, Bonn (DE)
Kunstmuseum Bonn is showing the first retrospective in a German museum of an American photographer who today is legendary. Already in the early 1970s, Lewis Baltz, born 1945 in Newport Beach, California, arrived on the scene with photos that launched him as an essential groundbreaker on the way to (new) art photography. At the age of 26 with “Tract Houses”, Baltz had his first solo exhibition at the famous New York gallery of Leo Castelli, and remained within its program till the early 1990s. Baltz (as well as Hilla and Bernd Becher) took part in the 1975 epochal exhibition “New Topographics: Photographs of a Man-altered Landscape”. In view of his clear formal vocabulary, Baltz was initially seen as a documentarist. However, since 1986 and his residency in Paris and Venice, his photography has, at least at first glance, radically changed. Instead of a copious series of small-sized black-and-white photographs, large-scale color photography has since the 1990s replaced them. Nonetheless, thematically, the artist has remained true to himself. The subject is always the coming to terms with urban space, architecture, landscape and ecology, which allows Baltz to emerge as a subtle political artist far removed from eye-catching or confrontational tendencies. Info: www.kunstmuseum-bonn.de

10/05/2012


Lisa Diedrich + Monika Gora - On site/Light volumes

Giovedì 10 maggio 2012 alle ore 18, presso la Fondazione Falciola/Camplus Rubattino, via Caduti di Marcinelle 2, a Milano, si terrà la conferenza “On site/Light volumes” di Lisa Diedrich e Monika Gora, docenti del workshop di progettazione “On site / Light volumes. Arte e paesaggio” organizzato da ACMA Centro di Architettura. La conferenza fa parte dell’iniziativa “Il punto sul Paesaggio”, una serie di incontri aperti al pubblico con alcuni paesaggisti, docenti del Master in Architettura del Paesaggio UPC-ACMA con sede a Milano, interpreti delle principali esperienze internazionali: momento di scambio e confronto su tematiche sempre più attuali, non solo per tecnici e professionisti del settore ma anche per la crescita di una consapevolezza diffusa nella società che necessariamente condivide il patrimonio comune del paesaggio. Le conferenze del ciclo “Il punto sul Paesaggio”, ad ingresso libero, sono aperte al pubblico. Si richiede conferma di partecipazione via mail (acma@acmaweb.com). Info: www.masterpaesaggio.it

Capriccio Romano

10 maggio - 10 giugno 2012, Roma
Capriccio Romano è un’esposizione commissionata da Alex Susanna, direttore aggiunto dell’Istituto Ramón Llull e che nasce dalla collaborazione artistica tra l’architetto italiano Benedetta Tagliabue, responsabile dello studio Miralles Tagliabue EMBT di Barcellona, e l’artista catalano Jacint Todó che già in precedenza avevano lavorato diverse volte insieme. Proprio per questo l’esposizione che verrà ospitata dall’Accademia di Spagna a Roma si propone come un nuovo dialogo tra le opere di entrambi. Attraverso differenti istallazioni che occuperanno la sala delle mostre dell’Accademia l’emblematico Tempietto del Bramante si presenta come una reinterpretazione, costruita a partire da frammenti e capricciosi giochi di prospettive, di diverse architetture e spazi romani. Tra gli spazi romani che saranno rappresentati come in un libro Pop-up a scala umana si contano diversi luoghi emblematici della città eterna: i mercati Traianei, i Fori Imperiali, La Scala Regia del Vaticano, o la prospettiva del Borromini a Palazzo Spada tra gli altri. Un’esposizione che riunisce cioè in pochi metri autentici capricci architettonici di Roma guidati dal Tempietto di Bramante , primo monumento paradigmatico del Rinascimento. Attraverso questi collages fotografici tridimensionali di Tagliabue insieme con i dipinti di Todó si raggiunge la fusione tra il plastico e l’architettonico, che da come risultato una nuova visione dello spazio architettonico e del paesaggio contenuti nello spazio espositivo. Info: www.raer.it

11/05/2012


Fotografia Europea 2012

11 maggio - 24 giugno 2012, Reggio Emilia
L’esplorazione della vita comune – nella sua accezione più ampia, trasversale e sorprendente – è al centro della 7. edizione di Fotografia Europea, promossa dal Comune di Reggio Emilia con il supporto di numerosi partner e sponsor, in programma a Reggio Emilia dall’11 al 13 maggio, mentre le mostre resteranno aperte fino al 24 giugno. La rassegna, che nelle edizioni precedenti si è occupata di temi come il limite, la condizione urbana contemporanea, il corpo, il tempo, lo sguardo, e nel 2011 dei tre colori della bandiera, affronta quest’anno “Vita comune: immagini per la cittadinanza” attraverso quattro prospettive diverse, quattro percorsi, quattro interpretazioni, quattro suggestioni. La vita comune è così raccontata: - attraverso il suo incessante cambiamento | - tracciando la mappa dei luoghi comuni della convivenza | - inseguendo il richiamo della partecipazione | - sfidando le convenzioni e celebrando le differenze | Se le mostre rendono Reggio Emilia un’immensa e ramificata galleria fotografica - 250 sedi espositive, 400 fotografi coinvolti, 150 mostre nel circuito Off, 70 mostre collegate, 100 portfolio on line - con le più importanti location coinvolte per oltre un mese (dai Chiostri di San Pietro e San Domenico alla Galleria Parmeggiani, da Palazzo Casotti ai Musei Civici, dallo Spazio Gerra alla Sinagoga), sono i numerosi appuntamenti delle tre giornate inaugurali, da venerdì 11 a domenica 13 maggio, ad alzare il sipario sulla rassegna. Un programma di conferenze, incontri ed eventi dal vivo, che rispecchia la suddivisione tematica delle mostre, con cui Fotografia Europea propone un approccio multidisciplinare nel quale i protagonisti del mondo dell’arte e della cultura si incontrano e confrontano. Info: www.fotografiaeuropea.it

Bill Viola - Reflections

12 maggio - 28 ottobre 2012, Varese
Presentazione alla stampa della mostra, presente l’artista, venerdì 11 maggio 2012 ore 11.30. Il FAI - Fondo Ambiente Italiano rende omaggio all’artista internazionale simbolo della video art Bill Viola con la mostra Bill Viola. Reflections nella prestigiosa sede di Villa e Collezione Panza a Varese dal 12 maggio al 28 ottobre 2012. Le dodici videoinstallazioni in mostra documentano la ricerca artistica di Bill Viola dalla metà degli anni Settanta a oggi e sono state pensate e scelte dall’artista appositamente per Villa Panza, celebre nel mondo per la collezione d’arte contemporanea che Giuseppe Panza di Biumo vi ha raccolto a partire dagli anni ‘50. I lavori di Viola dialogheranno, quindi, in una “affinità elettiva” con l’humus della collezione di Giuseppe Panza, in un progetto che trasformerà lo spazio espositivo delle Scuderie e di un’ala del primo piano della Villa in un percorso di spiritualità, un viaggio tra luce, colore e misticismo. Info: www.fondoambiente.it

12/05/2012


Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino 2012

12 maggio - 1 luglio 2012, Treviso
La Giuria del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino ha deciso, all’unanimità, di dedicare la XXIII edizione (2012) al Bosco di Sant’Antonio, nelle montagne d’Abruzzo, nei dintorni di Pescocostanzo. A volo d’uccello appare come un arcipelago vegetale frastagliato e oblungo, esteso per circa due chilometri di lunghezza al fondo di una valle scavata dal ghiacciaio nei contrafforti sud-occidentali della Maiella. È articolato in varie parti la cui toponomastica, pur oscillando nel corso della storia, fa sempre riferimento a un “primo colle”, a un “secondo colle” e a una “difesa”. La superficie alberata di queste tre figure occupa un’area di un centinaio di ettari a un’altitudine tra i 1.280 e i 1.420 metri, ed è conterminata da una linea molto sinuosa ma ben definita, oltre la quale si aprono i terreni coltivati e presidiati dalle masserie. Il Bosco di Sant’Antonio ha forma, vita e misure peculiari di un pascolo alberato, di un bosco difesa, nettamente differenti da quelle di una foresta fitta e produttiva o di una boscaglia arbustiva. Il suo tessuto costitutivo, nonostante visibili zone spurie e carenze manutentive, è disegnato da una meravigliosa collezione di grandi alberi, per lo più faggi, molti dei quali vetusti, alcuni plurisecolari dotati di un corpo monumentale a candelabro. Sabato 12 maggio 2012 si terranno un seminario pubblico, la cerimonia di consegna del Premio e l’inaugurazione della mostra di documenti e immagini. Info: www.fbsr.it

a Luigi e Paola Ghirri. Fin dove può arrivare l’infinito?

13 maggio - 24 giugno 2012, Rubiera (Reggio Emilia)
Sabato 12 maggio 2012 alle ore 18, presso L’Ospitale, Rubiera (Reggio Emilia), inaugura la mostra “a Luigi e Paola Ghirri. Fin dove può arrivare l’infinito?”. Nell’autunno dello scorso anno alcuni amici di Luigi e Paola Ghirri, fra i quali Daniele De Lonti, Vittore Fossati, Gianni Leone, Beppe Sebaste e Roberta Valtorta, si riunirono attorno a Paola, gravemente malata, per manifestarle vicinanza ed affetto e in quella occasione le proposero di immaginare un’iniziativa per ricordare Luigi nel ventennale della sua scomparsa, avvenuta il 14 febbraio del 1992. Si pensò ad un’iniziativa semplice, da ospitare nella casa di Roncocesi, una volta terminato il restauro dopo l’incendio che l’aveva resa inagibile e dove lei sperava di tornare presto. Con l’improvvisa scomparsa di Paola, avvenuta l’8 novembre 2011, un mese dopo quell’incontro, il progetto iniziale cambiò diventando un omaggio anche alla sua memoria, oltre che a quella di Luigi. Questo tributo riunisce fotografie e parole di autori noti, di giovani e qualche volta solo di amici, uniti a Luigi e Paola Ghirri da un rapporto personale, oppure mediato dalle rispettive opere. Il progetto si è dunque definito in questi pochi mesi con la partecipazione di tutti coloro che hanno preso parte alla sua realizzazione, con una condivisione delle scelte fatte riguardo ai partecipanti e alla struttura della pubblicazione, con il coordinamento di Daniele De Lonti. La mostra ed il catalogo raccolgono quindi immagini di numerosi fotografi ed altrettanti brevi testi di scrittori, musicisti, intellettuali, amici che commentano o accompagnano una foto di Luigi Ghirri da loro scelta. Info: www.lineadiconfine.org - www.fotografiaeuropea.it

Abitare Minimo - una ricerca sull’essenzialità dell’abitare

12 maggio - 7 luglio 2012, Gallarate (Mi)
La mostra Abitare Minimo - una ricerca sull’essenzialità dell’abitare, a cura di Paolo Mestrinier e Massimiliano Spadoni, propone progetti di ricerca che si presentano come interventi minimi nell’ecosistema del paesaggio rimandando a un’idea di architettura in armonia con il territorio che la accoglie. Costruzioni a scala minore che si collegano al concetto di sostenibilità, sperimentando nuovi materiali e tecnologie e includendo la questione del corretto e graduale sviluppo economico-sociale. L’architettura minima è intesa come vero e proprio filone trasversale in grado di unire realtà culturali e sociali molto distanti tra loro, sulla soglia fra tradizione storica, manifestazioni “spontanee” e architettura contemporanea. I progetti esposti sono l’esempio di interventi leggeri sul territorio, dalle dimensioni ridotte e dagli spazi minimi. I lavori di ricerca in mostra si manifestano come interpretazioni significative e poetiche del paesaggio, nate dal luogo e con il luogo, espressioni della cultura materiale che li riceve. Abitare Minimo vuole essere un contenitore in grado di accogliere la ricerca sin qui svolta e catalizzare nuovi modelli nel panorama internazionale, professionale e accademico. La mostra mette a fuoco la dimensione abitativa minima, la misura più piccola da considerare nel rispetto delle esigenze basilari dell’abitare, attraverso l’esposizione di importanti progetti provenienti da studi di architettura e atenei internazionali. Sono esposti anche i risultati del concorso per architetti Under 40 “Abitare Minimo nelle Alpi” organizzato in collaborazione con il Distretto Culturale della ValCamonica e con il Parco dell’Adamello. Parte fondamentale della mostra è l’architettura “autocostruita” 45° NORD 8° EST, che suggerisce come l’autocostruzione sia un elemento chiave dell’idea di abitare minimo. Info: www.museomaga.it

13/05/2012


Alternative/Milano - Monluè, fulcro di connessione di parchi lungo il Lambro

Domenica 13 maggio 2012 alle ore 11, presso la Fondazione Falciola/Camplus Rubattino, in via Caduti di Marcinelle 2, Milano, si terrà il dibattito “Monluè, fulcro di connessione di parchi lungo il Lambro” a conclusione del workshop di progettazione “LISA DIEDRICH-MONIKA GORA On site / Light volumes. Arte e paesaggio” organizzato da ACMA Centro di Architettura. La piccola ed antica abbazia di Monlué si trova oggigiorno costretta all’interno di fasci di infrastrutture dell’importante area logistica di Milano, tra l’aeroporto di Linate e la tangenziale Est che addirittura occlude la facciata della sua chiesa principale. Di questo gioiello dell’architettura romanica, la cui storia è connessa alle vie del Lambro e ai campi bonificati nella seconda metà del XIII secolo, rimangono solo parte della cascina e alcuni frammenti di edifici rurali sorti nelle adiacenze: un ristorante, case a ringhiera e un centro di accoglienza ricavato da una antica scuola… La realizzazione di un recente parco urbano, come risarcimento della perdita della sua dimensione rurale, ha proiettato Monluè tra i luoghi di svago più attrattivi dell’area metropolitana, ma il ruolo di cerniera del sistema dei parchi del Lambro viene tuttora negato a causa della dominante presenza delle barriere infrastrutturali che rendono difficoltosa l’accessibilità proprio a partire dagli stessi quartieri circostanti. L’ampliamento del parco comunale con l’acquisizione dell’area su cui insiste lo scheletro in cemento armato di un hotel mai portato a termine e ora in via di abbattimento sarà forse l’opportunità per restituire finalmente all’abbazia e al suo territorio una nuova e più riconoscibile connotazione paesaggistica. Il dibattito fa parte dell’iniziativa “Alternative Milano”, una serie di incontri aperti al pubblico in cui i protagonisti delle più rilevanti esperienze internazionali, esperti e tecnici, giovani paesaggisti e rappresentanti delle istituzioni locali discuteranno su proposte ed elaborazioni progettuali concrete al fine di coinvolgere la cittadinanza sulle scelte per il futuro migliore della città di Milano. I dibattiti del ciclo “Alternative Milano”, ad ingresso libero, sono aperti al pubblico. Si richiede conferma di partecipazione via mail (acma@acmaweb.com). Info: www.acmaweb.com

15/05/2012


Ritratti di città: Gerusalemme, due città parallele

15 - 16 maggio 2012, Venezia
In Aula Tafuri, Palazzo Badoer, a Venezia, si terrà la conferenza internazionale dedicata dalla Scuola di Dottorato Iuav di Venezia a Gerusalemme nell’ambito del progetto «Ritratti di Città». Dopo Pechino, San Pietroburgo, San Paolo e Istanbul, una città diversa da tutte le altre, dilaniata da «uno spazio conteso» fra culture, religioni e popoli. Che ruolo possono giocare la pianificazione e l’architettura? Sulla base di questa domanda si riuniscono a Venezia professionisti internazionali che scandaglieranno un tema complesso, doloroso, ma non impermeabile alla speranza che una convivenza pacifica sia possibile. La mattinata verterà soprattutto sulla parte architettonica, storica e sulla ricerca archeologica che tanta importanza ha avuto nella costruzione dell’identità della città. La seconda parte della giornata, invece, metterà a fuoco l’aspetto più sociologico e antropologico. Vale a dire: come le persone usano questo spazio conteso? Provano a spiegarlo due filmati: il video «No Man’s Land» di Muslala group (Israele) e il video «Stranger in my home» e «Jerusalem bride» di Sahera Derbas (Palestina). Sarà presente Moni Ovadia. Info: www.iuav.it

16/05/2012


Ieri, Oggi, Milano

16 maggio - 10 giugno 2012, Milano
Lo Spazio Oberdan della Provincia di Milano presenta una grande mostra dedicata alla città di Milano, promossa da Provincia di Milano/Assessorato alla Cultura e Museo di Fotografia Contemporanea, con il contributo di Regione Lombardia/Istruzione, Formazione e Cultura, in occasione di MIA/Milan Image Art Fair. 170 immagini dal secondo Dopoguerra ai giorni nostri, interamente tratte dalle collezioni del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo, realizzate da 27 autori italiani e stranieri: un articolato scenario capace di stimolare un’importante riflessione sui grandi mutamenti della città dal punto di vista urbanistico, socio-economico, culturale. La mostra è pensata in occasione di MIA/Milan Image Art Fair, con una preview nel Foyer dello Spazio Oberdan nei giorni della fiera (dal 3 al 6 maggio) per sottolineare il ruolo fondamentale svolto dalla fotografia nella crescita culturale della città di Milano. Le opere in mostra sono state selezionate da ben 13 fondi fotografici: Raccolta antologica, Federico Patellani, Lanfranco Colombo, Achille Sacconi, Enzo Nocera, Attilio del Comune, Mario Cattaneo, Paolo Gioli, Gabriele Basilico/Milano. Ritratti di fabbriche, Francesco Radino/Metrotranvia, Archivio dello Spazio, Milano senza confini, Idea di metropoli. Tra di esse vi sono capolavori di maestri della contemporaneità molto noti a livello internazionale, innovativi progetti di artisti di generazioni più giovani, oggi protagonisti dell’arte contemporanea, ricerche di importanti autori cardine della storia della fotografia italiana. Questi gli autori scelti: Marina Ballo Charmet, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Vincenzo Castella, Mario Cattaneo, Carla Cerati, Cesare Colombo, John Davies, Attilio Del Comune, Paola De Pietri, Paola Di Bello, Peter Fischli e David Weiss, Paolo Gioli, Paul Graham, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Uliano Lucas, Tancredi Mangano, Enzo Nocera, Studio Brogi, Federico Patellani, Tino Petrelli, Thomas Struth, Pio Tarantini, Massimo Vitali, Manfred Willmann. Info: www.provincia.milano.it

La biblioteca dell’architetto #3 - Gabriele Mina, Costruttori di Babele

Mercoledì 16 maggio 2012 alle ore 18, presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Genova, in Piazza San Matteo 18, si terrà la presentazione del libro di Gabriele Mina “Costruttori di Babele”, Eleuthera edizioni 2011. Interviene l’autore. Costruttori di Babele è una ricerca dedicata alle architetture fantastiche e agli universi irregolari, realizzati in Italia da misconosciuti artisti autodidatti che hanno consacrato decenni della loro vita alla costruzione di un’opera totale, un castello visionario,una folla di personaggi, un archivio di sassi… Una geografia anarchica, sempre in bilico fra accumulo e crollo, fatta di pietra, cemento, legno, materiali di recupero. L’archivio di questi “muratori dell’immaginario” si basa su un lavoro collettivo, proprio come la torre di Babele. L’iniziativa è presentata nell’ambito di La Biblioteca dell’architetto, un progetto dell’Ordine degli Architetti PPC di Genova e Archphoto.it, serie di incontri con autori di ricerche e pubblicazioni che hanno per soggetto l’architettura declinata in differenti modalità, attraverso un format basato sul dialogo tra autore, moderatore e pubblico con l’obiettivo di far entrare Genova nel dibattito architettonico nazionale. Info: www.ge.archiworld.it

AmatelA. Trasmissione radiofonica sull’Architettura #25

Puntata del 16 maggio 2012, ore 19 circa sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100] o in streaming sul sito www.radioprimarete.it. Il tema della puntata di questa settimana sarà: “Pompei, Ercolano, Oplonti. Viaggio attraverso i tre siti vesuviani, patrimonio dell’Umanità: dal fascino dell’archeologia reale all’innovazione dell’archeologia virtuale, alle strategie di sviluppo territoriale”. Ospiti della puntata: arch. Valerio Papaccio, Responsabile dell’Ufficio tecnico della Soprintendenza di Pompei | arch. Antonio Irlando, Presidente dell’Osservatorio Patrimonio Culturale | dott. Alfredo Annunziata, Assessore al turismo e forum dei giovani della città di Pompei | dott. Alfonso Gerardo Conforti, Consigliere con delega ai trasporti, parcheggi e flussi turistici della città di Pompei | dott.ssa Maria Paola Guidobaldi, Direttrice degli scavi di Ercolano | dott. Ciro Cacciola, Direttore Generale del MAV (Museo Archeologico Virtuale) di Ercolano | E poi ancora le rubriche informative su mostre, conferenze, lavoro e concorsi. Il premio in palio questa settimana per chi avrà indovinato la chiesa misteriosa in cui si trova l’ amica Giò sarà un libro gentilmente offerto dal nostro partner Guida Capua Ex Libris di Palazzo Lanza. In più il nostro sponsor tecnico archphoto mette in palio la versione cartacea della sua rivista digitale [Visita il sito www.archphoto.it]. Infine Ilios Editore mette in palio per gli ascoltatori di AmatelA alcuni testi estratti dalla collana “Letture di Architettura”. Potete intervenire in diretta con domande e pareri oppure partecipare al nostro gioco scrivendo all’indirizzo mail radioamatela@gmail.com, oppure inviando sms al numero 3389948576. Info: www.amatela.it

17/05/2012


Gerrit Rietveld – The Revolution of Space

17 maggio - 16 settembre 2012, Weil am Rhein (DE)
The Vitra Design Museum presents “Gerrit Rietveld – The Revolution of Space”. The Dutchman Gerrit Rietveld (1888-1964) was one of the most important designers and architects of the 20th century. Today his work is primarily associated with his two most famous designs, which have become icons of modernism: the Red-Blue Chair (1918/1923) and the Rietveld-Schröder House (1924). But this exhibition shows that Rietveld’s oeuvre contains many more facets that deserve to be rediscovered. Gerrit Rietveld, who was trained as a carpenter, was associated early on with the De Stijl movement and its central figures, Theo van Doesburg and Piet Mondrian. Beginning in 1918, his work reflects the artistic ideals of this group. Rietveld transformed objects and buildings into abstract compositions of lines and planes, mainly in black, white, grey and the primary colours yellow, red and blue. However, he initially developed his legendary Red-Blue Chair in 1918 without the striking colour scheme from which its name is derived – the coloured version dates from the year 1923. Rietveld’s first architectural project, the Rietveld-Schröder House, followed in 1924. It was commissioned by Truus Schröder, a widow who not only played a decisive role in the design of her house, but also provided essential impulses for subsequent works by Rietveld. Info: www.design-museum.de

18/05/2012


Mediterranean Symposium

Lucien Kroll e Marcel Kalberer parteciperanno al MEDITERRANEAN SYMPOSIUM che si svolgerà a Bari, il 18 maggio 2012, mirato a sostenere la centralità del verde quale nuovo approccio ecologico alla progettazione, gestione e sviluppo economico del territorio. Il percorso della nuova architettura porta a una sinergia con il verde, l’agricoltura e l’alimentazione. Il convegno, con l’apporto di specialisti internazionalmente riconosciuti, punta l’attenzione su alcuni dei temi fondamentali per lo sviluppo reale delle città sostenibili, in particolare in ambiente mediterraneo. Mediterranean Symposium è l’evento centrale della tre giorni dedicata al rapporto fra verde e costruito, Primavera Mediterranea, che coinvolge Bari il 17, 18 e 19 maggio. Organizzazione: PromoVerde Puglia, Nemeton High Green Tech Magazine. In collaborazione con: Nemeton Network, Culturadelverde, Sistemi Editoriali. Info: www.nemetonmagazine.net

NAM Nuovo Archivio Multimediale

Venerdì 18 maggio 2012, alle ore 18, all’interno della Giornata Nazionale Archivi di Architettura, l’Accademia Nazionale di San Luca presenta il Nuovo Archivio Multimediale NAM, attraverso l’illustrazione del relativo portale web. Dopo i Saluti Guido Strazza, con il coordinamento di Francesco Moschini, intervengono Giorgio Nottoli, Ilaria Giannetti e Luca Porqueddu. Il costante impegno dell’Accademia Nazionale di San Luca nella conservazione e nella trasmissione del sapere artistico trova oggi un’ulteriore evoluzione nel progetto NAM nuovo archivio multimediale. Il progetto costituisce, in primo luogo, la volontà di testimoniare costantemente, l’opera degli Accademici - Pittori, Scultori, Architetti e Cultori, conservando e rendendo accessibile al pubblico una documentazione video-fotografica sulle ricerche scientifiche e artistiche che essi conducono, nonché la volontà di valorizzare le iniziative promosse dall’Accademia, rendendole disponibili per un pubblico più ampio attraverso la riproduzione video-fotografica. In secondo luogo, la nuova mediateca rappresenta il punto di partenza verso la costruzione di un archivio multimediale interamente dedicato alle arti e all’architettura, in grado di mettere in rete un più ampio numero di dati e documenti a livello nazionale e internazionale. Info: www.accademiasanluca.it - http://nam.accademiasanluca.eu

Seconda Giornata nazionale degli Archivi di Architettura

Venerdì 18 maggio 2012 avrà luogo in tutta Italia la Seconda Giornata nazionale degli Archivi di Architettura, l’evento annuale promosso da AAA/Italia che mira ad avvicinare l’architettura contemporanea ai cittadini. L’iniziativa è legata alla Giornata Internazionale dei Musei promossa dall’ICOM, dedicata quest’anno al tema Musei in un mondo che cambia. Nuove sfide, nuove ispirazioni. L’impegno di AAA/Italia sta nel diffondere la consapevolezza del valore della nostra storia più recente, un patrimonio particolarmente fragile. Dalle carte e dai disegni degli archivi di architettura di tutto il Paese si delinea un inedito Viaggio nell’Italia del secondo Novecento che ci accompagnerà in luoghi dimenticati o a rischio di cancellazione. Seguendo questo filo rosso, i musei e le istituzioni della rete nazionale di AAA/Italia apriranno al pubblico gratuitamente i loro spazi per presentare le proprie collezioni attraverso mostre, eventi e conferenze. Un programma multiforme che regalerà al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’architettura moderna e contemporanea italiana. Per l’occasione AAA/Italia ha affidato l’ideazione dell’immagine guida della Giornata nazionale degli Archivi di Architettura ad Italo Lupi designer di chiara fama a cui si devono anche il logo dell’Associazione e il suo bollettino. Anche quest’anno la Giornata Nazionale degli Archivi di Architettura è promossa da AAA/Italia d’intesa con MAXXI Architettura, con il sostegno della Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle arti, l’Architettura e l’Arte contemporanee e dalla Direzione Generale per gli Archivi. Info: www.aaa-italia.org

19/05/2012


Stato di necessità, l’urgenza di progettare il domani

19 maggio - 1 luglio 2012, Cittadella (Pd)
Viviamo un’epoca di profonda trasformazione, in continua fase di definizione, dove i cambiamenti non sono più “generazionali” ma annuali. E riguardano il nostro rapporto con il tempo, lo spazio e con la società, intesa in senso lato come l’“altro” da noi. E come per tutte le fasi di mutamento se da una parte il sentimento è quello della precarietà, della transitorietà e dell’incertezza, dall’altra altrettanto vivo è quello dell’urgenza di una scelta di fronte a un bivio, a una domanda proveniente dall’esterno. Trovandoci ormai da qualche tempo in questo “stato di necessità”, abbiamo senz’altro maturato un atteggiamento in qualche modo un po’ più disincantato e meno accademico della vita rispetto al recente passato. Dopo aver dedicato le prime iniziative al tema dell’abitare e del costruire sostenibile, Architettando affronta la questione dell’attualità del ruolo dell’architetto e dell’architettura in tempi odierni. STATO DI NECESSITA’ presenta gli esiti di una selezione nazionale che raccoglie alcuni interessanti progetti realizzati in Italia, ai quali si aggiunge una sezione di opere di prestigiosi studi internazionali, che contribuisce ad ampliare lo sguardo sul tema e sulle sue molteplici implicazioni. L’obiettivo che Architettando si è prefisso, forse un po’ ambizioso ma senza ombra di dubbio ispirato da un “critico” entusiasmo, non è solo quello di documentare ma di sollecitare domande e richieste che mettano in circolo nuove e diverse potenzialità. L’argomento verrà dibattuto in un ciclo di conferenze che coinvolgeranno esperti italiani in diversi ambiti, portando un contributo ed un confronto multidisciplinare per l’approfondimento del tema. Info: www.architettando.org

Architettura Incisa

19 maggio - 1 luglio 2012, Roma
Sabato 19 maggio 2012 a Roma l’Istituto Nazionale per la Grafica presenta la mostra Architettura Incisa, una collezione di oltre cento opere grafiche di architetti contemporanei (matrici incise all’acquaforte, stampe, bozzetti), quale frutto della seconda edizione del progetto Architettura Incisa. Sostenuto dalla Direzione generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il progetto culturale, attraverso una serie di incontri scientifici, di laboratori e la mostra, riprende e attualizza antiche modalità di presentazione dell’architettura, sull’esempio dei grandi architetti-incisori del Settecento presenti nelle collezioni dell’Istituto Nazionale per la Grafica. Agli architetti dell’era globale e del disegno informatico viene proposto un impegnativo percorso a ritroso, attraverso tecniche antiche e procedimenti rituali che impongono il recupero della manualità e del gesto che traccia il segno: sulla carta, poi sul rame, inciso all’acquaforte e a punta secca. Ideato e curato da Sandra Suatoni, Direttore della Stamperia dell’Istituto Nazionale per la Grafica, il progetto è pensato per più edizioni ed è rivolto ad architetti di fama internazionale ma anche a studenti delle Facoltà di Architettura. Info: www.grafica.beniculturali.it

10 anni di architettura pubblica e privata nel Salento

19 maggio - 23 settembre 2012, Monopoli (Ba)
Sarà inaugurata il prossimo 19 maggio 2012 alle 17:30 al Castello di Monopoli (Ba) la mostra “10 anni di architettura pubblica e privata nel Salento”. L’esposizione è promossa e realizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli, dall’Associazione Giovani Architetti della Provincia di Bari (Gab), dall’Osservatorio Provinciale Paesaggio Architettura Arte Salento, paaS, Osservatorio Urbanistico Teknè, Centro studi Punto a Sud Est, Associazione culturale Spazi Aperti, in un evento che rappresenta una delle anteprime del Festival dell’Architettura PUGLIARCH 2012 dal titolo Slow Architecture, che si terrà a Bari dal 20 al 23 settembre 2012. L’evento sarà preceduto da un tavolo di approfondimento a cui prenderanno parte il sindaco di Monopoli Emilio Romani, l’assessore alla Cultura del Comune di Monopoli Rosanna Perricci, il presidente dell’Ordine degli Architetti P. P. C. della Provincia di Bari Vincenzo Sinisi, il vice coordinatore Nazionale GiArch - Giovani Architetti Italiani Palma Librato, il Curatore della mostra Osservatorio paaS Alfredo Foresta, il Presidente di Ance Puglia Salvatore Matarrese, il Presidente Provincia di Lecce Antonio Maria Gabellone e le cui conclusioni saranno affidate all’Assessore alla Qualità del Territorio – Assetto del Territorio, Paesaggio, Aree Protette e Beni Culturali, Urbanistica, Politiche abitative, Biblioteche, Musei e Archivi Angela Barbanente. A seguire sarà presentato ufficialmente il Logo del Festival dell’Architettura, esito di un concorso bandito dall’Associazione Gab per coinvolgere giovani architetti nella costruzione di un evento di portata internazionale che vuole ritagliarsi un ruolo importante nel percorso di valorizzazione che la Puglia sta attraversando. Info: www.associazionegab.com

20/05/2012


Arte a Km0

1 - 22 luglio 2012, Invorio (No) >[deadline: 20/05/2012]
L’Associazione Big Bang presenta il nuovo progetto: Arte a Km0, una residenza pensata da artisti per artisti: la prima edizione si svolgerà dal 1 al 22 luglio 2012 ad Invorio (No). Il bando è aperto ad artisti under 35. La residenza Arte a Km0 si focalizza sul rapporto con un territorio ben definito, i boschi dell’alto vergante ed i laghi. Il paesaggio e la storia della zona caratterizzano questa residenza in modo definitivo. Non si tratta di una residenza in città come Milano o Roma, dove gli input arrivano dai musei, gallerie e determinati circuiti artistici, ma arriveranno dalla memoria del territorio e dal rapporto con la natura ed i giovani del posto. Normalmente l’artista crea nella solitudine del proprio atelier, ma poiché la nostra residenza è formativa, miriamo al confronto artistico e dialettico fra i giovani, per farli crescere nel confronto critico. I destinatari della nostra residenza formativa sono giovani ancora non inseriti nel mondo dell’arte che hanno bisogno di pensare al proprio lavoro ed al futuro in modo creativo. Arte a Km0 può essere inteso sia come punto di partenza per lo sviluppo ed il potenziamento delle singole capacità creative, che come strumento finalizzato a sostenere ed accompagnare il lavoro di giovani emergenti attraverso un programma di residenza d’artista, che prevede una successione di workshop con altri creativi, la partecipazione a laboratori per l’apprendimento di tecniche e la conoscenza di materiali; la creazione di un’opera, prodotto della condivisione e dello scambio. Attraverso il rapporto con gli artisti che attueranno come tutors, i giovani creativi saranno guidati nello sviluppo di nuove consapevolezze e nell’apprendimento di strumenti adatti sia allo sviluppo di nuove prospettive artistiche che all’inserimento del proprio lavoro nell’ambito dell’arte contemporanea. Info: www.bigbangprojects.org

6. edizione - Diogene Bivaccourbano

1 settembre - 30 ottobre 2012, Torino >[deadline: 20/05/2012]
Il gruppo Diogene presenta la 6. edizione del concorso internazionale per la residenza “Diogene Bivaccourbano” aperto a tutti gli artisti italiani e stranieri. Il progetto nasce da un gruppo di artisti che hanno avviato un percorso di riflessione e confronto sul ruolo dell’artista e sull’arte intesa come forma di conoscenza. In quest’ottica i componenti del gruppo hanno deciso di mettere se stessi a disposizione di altri artisti per attivare una collaborazione. L’artista selezionato sarà ospitato all’interno della carrozza dismessa di un tram posizionata in una rotonda stradale della città di Torino dove potrà vivere e lavorare tra il 1 Settembre e il 30 Ottobre 2012. Budget: fino a 5.500 euro (gettone presenza, copertura spese vitto, produzione del lavoro), piu’ spese di viaggio a/r. Il bando scade il 20 maggio. Info:

Concorso A.RE.S Film & Media Festival 2012

[deadline: 20/05/2012]
Sono aperte le iscrizioni al Concorso Internazionale della 4. edizione di A.RE.S Film & Media Festival, che avrà luogo a Siracusa nel mese di Luglio/Agosto 2012. Scopo precipuo del Festival è la promozione della cultura multimediale come veicolo di coesione sociale, attraverso la creazione di una rete aperta di sostegno capace di incentivare, aiutare e collegare le espressioni e le esperienze positive che in campo culturale e sociale possano diffondere i valori dell’innovazione, del pluralismo e del benessere collettivo. A.RE.S. Film & Media Festival si qualifica quindi come un intervento finalizzato ad includere soggetti ed idee per farne un laboratorio di creatività e di innovazione non soltanto artistica ma anche scientifica e sociologica. Comunicare con le immagini digitali pone i giovani e le persone in generale all’avanguardia della formazione culturale: l’uso delle nuove tecnologie associato all’esigenza di comunicare con un linguaggio moderno e facilmente divulgabile. L’iscrizione è gratuita ed aperta a tutti gli autori di provenienza italiana o straniera che abbiano raggiunto la maggiore età. Possono partecipare al concorso cortometraggi e lungometraggi realizzati dopo il 1 gennaio 2010. Sono accettate tutte le categorie, fatta eccezione per la fiction che non verrà presa in considerazione. A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, valgono le seguenti indicazioni: - documentari | - animazioni | - film sperimentali | - video arte | - video musicali | - film su architettura e design | Scadenza bando e chiusura iscrizioni: 20 maggio 2012. Info: www.aresfestival.it

21/05/2012


Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana 2012

[deadline: 21/05/2012]
La Triennale di Milano con il MiBAC-Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con MADE expo, bandisce la 4. edizione del premio “Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana”, evento con cadenza triennale che intende promuovere e riflettere sulle nuove e più interessanti opere costruite nel Paese e sui protagonisti che le hanno rese possibili. I Premi e le Menzioni verranno assegnati ad architetture progettate da professionisti italiani (architetti e ingegneri) e realizzate in Italia o all’estero nel periodo 2009 - 2011. Il Premio 2012 è ripartito in: Medaglia d’Oro all’Opera | Premio Speciale all’Opera Prima | Premio Speciale alla Committenza | Premio Speciale alla Ricerca | Sono, inoltre, previste sei Menzioni d’Onore relative ad altrettante sezioni del costruire: Nuovi Edifici | Parchi e Giardini | Infrastrutture | Riconversione e Restauro | Architettura ed Emergenza | Architettura, Progettazione e Futuro | Raccolta delle segnalazioni di opere architettoniche da parte degli esperti e delle auto- candidature da parte di singoli architetti/ingegneri o di gruppi di progettisti entro il 21 maggio 2012. Info: www.triennale.org/medagliadoro2012

Millepiani | Urban 4 - I situazionisti nella città

Lunedì 21 maggio 2012 alle ore 17.30, presso l’Aula Spazio Elastico – Edificio Amaranto, NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, si terrà la presentazione della rivista Millepiani | Urban 4 - I situazionisti nella città. Guy Debord, son art et son temps. Intervengono Marco Scotini, Tiziana Villani, Bert Theis, Rinaldo Censi. A cura del Dipartimento di Arti Visive, Performative e Multimediali NABA. Il movimento dell’Internazionale Situazionista si presenta come passaggio all’azione di una resistenza creativa il cui orizzonte più proprio è quello dell’urbano. Fra i diversi procedimenti situazionisti, la deriva si presenta come una tecnica del passaggio veloce attraverso svariati ambienti. Il concetto di deriva è indissolubilmente legato al riconoscere effetti di natura psicogeografica ed all’affermazione di un carattere ludico-costruttivo…“Internazionale Situazionista”, n. 2, Teoria della deriva, 1958. L’ambiente cui i situazionisti fanno riferimento è quello delle città dove si rischia l’impoverimento della vita, un ambiente mai neutrale, ma che ci trasforma e che noi trasformiamo. Le varianti possibili consistono allora nella creazione di situazioni, che devono confliggere con la frammentazione delle esistenze illusoriamente ricomposte dal regime delle immagini e dello spettacolo. Quanto mai attuale, quest’impostazione torna nell’oggi con il suo dirompente rimando ad un urbano esploso e proprio per questo assoggettato alle più diverse strategie di uniformazione e controllo, ma pur sempre ricco di alternative. Info: www.naba.it - www.millepiani.org/urban

22/05/2012


Florence Design Week 2012

22 - 27 maggio 2012, Firenze
Florence Design Week - International Design Festival torna a Firenze per la terza edizione, manifestazione dedicata al Design in tutte le sue forme, allʼarte e allʼingegno, intesi come strumenti di comunicazione e di valorizzazione della cultura e dell’identità locale in una visione globale. Il tema prescelto per la Kermesse 2012 è CONNECTING TIME, ovvero la connessione tra passato e futuro, tra linguaggio digitale e forma materica, ma anche connessione tra i diversi linguaggi dell’attualità creativa e imprenditoriale. Il Festival si conferma quindi come un appuntamento imperdibile per esperti del settore, professionisti, imprenditori, aziende, docenti, studenti, creativi italiani e stranieri che per l’occasione avranno a disposizione una serie di prestigiose locations diffuse nel centro cittadino e collegate attraverso itinerari inediti. Tra i nomi già confermati di autorevoli aziende e designer di spicco. Il Festival ha ottenuto nellʼanno 2011 l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed il riconoscimento di una medaglia da parte dello stesso e vede riconfermati anche questʼanno lʼAlto Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Patrocinio di Regione Toscana, della Provincia di Firenze, del Comune di Firenze e del Comune di Calenzano. Info: www.florencedesignweek.com

23/05/2012


Enric Batlle - Paesaggi dello sport. Progetto e fruizione

23 - 27 maggio 2012, Milano
Da quando lo sport è divenuto fenomeno di massa, la sua pratica ha modificato il senso attribuito dalle comunità locali ad interi territori. Ma se la realizzazione di impianti sportivi, a volte connessa a grandi eventi mediatici, ha offerto l’opportunità di riqualificare le aree più prossime ai maggiori centri urbani, la diffusione di sport che richiedono un maggior contatto con l’ambiente ha visto crescere la fruizione delle mete naturalistiche più ambite e l’esigenza di nuove attrezzature (piste ciclabili e da sci, parcheggi, servizi di appoggio, ecc.). Trekking, orienteering, volo a vela e cicloturismo sono solo alcuni esempi di una forma individuale o collettiva di vivere e accrescere la consapevolezza del paesaggio. Le manifestazioni non competitive e la pratica sportiva diffusa rafforzano il senso di appartenenza e di identificazione sociale con il luogo, generano legami tra persone e gruppi, concentrano opportunità di scambio e di commercio, rendono gli stili di vita più sani ed equilibrati con l’ambiente: una risorsa per il territorio cui la disciplina del paesaggio deve fornire risposte progettuali adeguate. ATTIVITA’/ PROGRAMMA Il_ workshop contempla una serie di apporti teorici giornalieri (lezioni dell’autore attinenti il tema) e si svilupperà in tre fasi pratiche: conoscenza ed interpretazione del luogo (visione dei materiali e dell’area; elaborazione del progetto (singolarmente o in gruppo); dibattito e presentazione delle proposte. ISCRIZIONI_ Il workshop fa parte del programma di Master in Architettura del Paesaggio e di Formazione Permanente della UPC di Barcellona/ACMA Milano. Si configura come un corso intensivo di perfezionamento ed aggiornamento rivolto a: diplomati, studenti e laureati nelle discipline di carattere tecnico-scientifico legate alla gestione del territorio (architettura, architettura del paesaggio, ingegneria, scienze ambientali, scienze naturali, scienze agrarie e forestali, beni culturali, antropologia, sociologia, urbanistica, scienze e politica del territorio ecc.). In particolare è indicato al personale, ai collaboratori e ai consulenti dei parchi e delle soprintendenze, agli studi professionali che operano nelle progettazione ambientale. Le iscrizioni verranno raccolte fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto. Info: www.masterpaesaggio.it

AmatelA. Trasmissione radiofonica sull’Architettura #26

Puntata del 23 maggio 2012, ore 19 circa sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100] o in streaming sul sito www.radioprimarete.it. Il tema della puntata di questa settimana sarà: Il Real Sito di Carditello: una Reggia all’asta. Interverranno i rappresentanti di alcune delle associazioni che hanno svolto un ruolo determinante nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul tema: Italia Nostra | Orange rEVOLution - Arch. Raffaella Forgione (Presidente) | LiberaMente Onda - Dott.ssa Maria Teresa Belardo (Presidente) | Agenda 21 - Dott.ssa Maria Teresa Belardo | Seguirà un intervento dell’architetto Davide Vargas nel quale presenterà il suo ultimo libro “Racconti di architettura” edito da Tullio Pironti Editore in uscita nelle libreria il prossimo 24 Maggio. E poi ancora le rubriche informative su mostre, conferenze, lavoro e concorsi. Il premio in palio questa settimana per chi avrà indovinato la chiesa misteriosa in cui si trova l’ amica Giò sarà un libro gentilmente offerto dal nostro partner Guida Capua Ex Libris di Palazzo Lanza. In più il nostro sponsor tecnico archphoto mette in palio la versione cartacea della sua rivista [visita il sito www.archphoto.it]. Infine Ilios Editore mette in palio per gli ascoltatori di AmatelA alcuni testi estratti dalla collana “Letture di Architettura”. Potete intervenire in diretta con domande e pareri oppure partecipare al nostro gioco scrivendo all’indirizzo mail radioamatela@gmail.com, oppure inviando sms al numero 3389948576. Info: www.amatela.it

24/05/2012


Enric Batlle - Il giardino della metropoli

Il 24 maggio 2012 alle ore 18, presso la Fondazione Falciola / Camplus Rubattino, in via Caduti di Marcinelle 2, a Milano, si terrà la conferenza di Enric Batlle “Il giardino della metropoli”, organizzata da ACMA Centro di architettura. La conferenza è all’interno del Workshop “Paesaggi dello sport: progetto e fruizione” e fa parte dell’iniziativa “Il punto sul Paesaggio”, una serie di incontri aperti al pubblico con alcuni paesaggisti, docenti del Master in Architettura del Paesaggio UPC-ACMA con sede a Milano, interpreti delle principali esperienze internazionali: momento di scambio e confronto su tematiche sempre più attuali, non solo per tecnici e professionisti del settore ma anche per la crescita di una consapevolezza diffusa nella società che necessariamente condivide il patrimonio comune del paesaggio. Le conferenze del ciclo “Il punto sul Paesaggio”, ad ingresso libero, sono aperte al pubblico. Si richiede conferma di partecipazione via mail (acma@acmaweb.com). Info: www.masterpaesaggio.it

BSI Swiss Architectural Award 2012

Giunto quest’anno alla terza edizione, il premio internazionale di architettura BSI Swiss Architectural Award verrà assegnato il 20 settembre 2012, nel corso di una cerimonia ufficiale, presso l’Accademia di architettura di Mendrisio. Il premio, a cadenza biennale, promosso dal 2007 da BSI Architectural Foundation, con il patrocinio dell’Ufficio Federale della Cultura a Berna e dell’Accademia di architettura di Mendrisio (Università della Svizzera Italiana), e organizzato dall’Archivio del Moderno dell’Accademia di architettura, intende segnalare all’attenzione del pubblico giovani architetti di tutto il mondo, la cui opera contribuisce significativamente al dibattito e alla pratica architettonica contemporanee, dimostrando particolare sensibilità al contesto paesaggistico e ambientale. 26 candidati, provenienti da 12 paesi diversi, tra i quali verrà identificato il vincitore del premio: un riconoscimento di 100.000 CHF andato, nelle scorse edizioni, a Solano Benitez (Paraguay), e, nel 2010, a Diébédo Francis Kéré (Burkina Faso/Germania). Info: www.bsi-swissarchitecturalaward.ch

25/05/2012


Roma Contemporary

25 - 27 maggio 2012, Roma
Quinta edizione di Roma Contemporary, fiera internazionale d’arte contemporanea. Sono 66 le gallerie internazionali ospitate nello spazio di oltre 8.000 metri quadrati, articolato nei due padiglioni del MACRO Testaccio e nella Pelanda, con un progetto espositivo rinnovato e un ampio programma culturale dedicato a tendenze emergenti e temi d’attualità della scena artistica. La nuova denominazione della fiera Roma Contemporary e il progetto dell’immagine coordinata, a cura del giovane duo grafico svizzero Larissa Kasper & Rosario Florio, esprime interamente lo spirito di rinnovamento della manifestazione diretta da Roberto Casiraghi e organizzata da Revolution. Le due sezioni della fiera Out of Range, dedicata a 11 opere di grande formato allestite nel cortile del MACRO, e Start Up, che presenta 22 gallerie giovani nate dopo il 2007, sono curate rispettivamente da Chris Sharp e da Luca Cerizza. Info: www.macro.roma.museum

Future, Landscape. A changing exhibition

26 maggio – 31 agosto 2012, Venezia - Mestre
Inaugura venerdì 25 maggio 2012 alle ore 18 presso Forte Marghera, Venezia - Mestre | Padiglione 36, la mostra Future, Landscape. A changing exhibition, a cura di Riccardo Caldura con la collaborazione di Gianluca D’inca Levis, Guido Molinari e Paolo Toffoluti. Due termini semplicemente accostati, messi vicini l’un altro: futuro, paesaggio con quel tanto di estraneità che comporta l’uso di una lingua diversa rispetto a quella propria, soprattutto se si riferisce a due termini così densi di significati. Del futuro sembra ormai si possa parlare solo in termini globalizzati, e con una lingua adeguata al processo di globalizzazione, mentre con il termine paesaggio sembra si possa al massimo richiamare, rispetto al più neutro e ubiquitario landscape, una condizione ormai passata, legata al termine ‘paese’, termine che rischia di suonare oggi desueto sia per descrivere la scala relazionale microlocale quanto quella nazionale. Si può ancora, ai giorni nostri parlare di paese, e magari di genius loci, sentendo risuonarvi dentro l’origine etimologica derivante dal termine latino pagus – che stava ad indicare contrada e borgo, pieve e campagna -, considerando quali siano state le concrete conseguenze dell’aver concepito per decenni, come ci ricordava amaramente Rosario Assunto in un suo celebre studio, il paesaggio in termini di pura estensione spaziale? Eppure, dagli anni ’70 del secolo scorso, quando Assunto pubblicava il suo “Il paesaggio e l’estetica”, qualcosa sembra essere cambiato se ai nostri giorni, come vuole Gilles Clement, del paesaggio si viene ricomponendo una nuova, terza, condizione, che viene descritta nel suo “Manifesto del terzo paesaggio”. Condizione consapevolmente ibrida, e nondimeno vitale, dovuta alle pratiche di abbandono di modelli industriali, agricoli, turistici, ormai obsoleti, una condizione aperta piuttosto ad una nuova visione delle cose, grazie anche ad una diversa sensibilità generale. Info: www.parcodelcontemporaneo.it

Vivere alla Ponti

25 maggio - 9 giugno 2012, Roma
Molteni&C rinnova l’attenzione per i maestri dell’architettura e del design con un progetto di riedizione di arredi disegnati da Gio Ponti, il grande maestro del ‘900. Una collezione di mobili, alcuni prodotti solo per abitazioni private o per piccole serie, presentata in occasione del Salone del Mobile 2012, dopo un lungo percorso di ricerca e studio dei prototipi, grazie all’accordo firmato in esclusiva con gli eredi Ponti. La collezione, realizzata con la direzione artistica dello Studio Cerri&Associati, comprende arredi disegnati da Gio Ponti tra il 1935 e gli anni ’50. Dopo il successo di Milano, e in occasione di Roma Contemporary, il progetto dedicato a Gio Ponti arriva a Roma, ospite dello showroom Frattali, noto distributore della Capitale impegnato da sempre in iniziative volte alla diffusione del design. L’intera collezione di mobili e complementi è accompagnata dalla mostra “Vivere alla Ponti. Esperimenti di vita domestica e architetture per l’abitare e il lavoro”, un omaggio al design domestico di Gio Ponti e a una visione della modernità ancora attuale. Un racconto insieme intimo e professionale, accompagnato dalle lettere, dalle fotografie di famiglia e dai documenti video. Sabato 26 maggio alle ore 19, Roma Contemporary ospita al Macro Testaccio l’incontro “Gio Ponti, l’arte si innamora dell’industria. Progetti dagli archivi”, con la partecipazione di Margherita Guccione, direttore MAXXI Architettura, Fulvio Irace, storico dell’architettura, Franco Raggi, vicepresidente dell’Ordine degli Architetti di Milano, Francesca Molteni, muse factory of projects. Modera Umberto Croppi, Fondazione Valore Italia. Info: www.frattali.org

26/05/2012


cartabianca_roma

Inaugura sabato 26 maggio 2012 alle ore 18, presso il Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce, in via Jacopo Ruffini 3, Genova, la mostra “cartabianca_roma”, a cura di Nero, sguardo contemporaneo e Carla Subrizi. L’esposizione rientra nell’ambito del progetto ‘cartabianca’, a cura di Silvia Cini con la collaborazione di Francesca Serrati. Roma continua a rinnovarsi, è vitale, guarda e riguarda il passato ma senza nostalgia, ama le contraddizioni, è leggera e impegnata, è eterogenea, multiforme, plurale; sa fare a meno degli stereotipi, è insofferente alle mode e cerca ai margini, nei fuori-centro, alla periferia delle strade principali: il quarto appuntamento di cartabianca prova a restituire tutto questo. La mostra è pensata come un percorso da camminare per incontrare non tanto opere quanto frammenti di lavori, documentazioni o semplici citazioni: appunti di un quaderno in progress, per restituire una visione più progettuale e potenzialmente espandibile, attraverso altri e nuovi percorsi. Gli artisti presentati infatti non sono che una prima e trasversale selezione di quanto Roma – come luogo di formazione o provvisorio punto di transito – è in questo momento riguardo a ricerche artistiche e pratiche innovative. Artisti: Carola Bonfili, Tomaso De Luca, Francesco Fonassi, JBrock, Emiliano Maggi, Michele Manfellotto, Andrea Martinucci, Mastequoia, Matteo Nasini, Nicola Pecoraro, Luana Perilli, Marta Roberti, Gian Maria Tosatti, Angela Zurlo. Info: www.museidigenova.it - www.cartabiancaitalia.com

Italo Zannier. La sfida della Fotografia

26 maggio - 26 giugno 2012, Pordenone
Pordenone celebra il grande storico e critico della fotografia, a sua volta fotografo, di origini spilimberghesi, Italo Zannier, in occasione del suo ottantesimo compleanno. E lo fa con una mostra - promossa e organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pordenone con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Provincia di Pordenone unitamente al sostegno della Bcc Pordenonese – che si inaugura sabato 26 maggio 2012 alle ore 18, presenti i curatori Italo Zannier e Denis Curti, negli Spazi Espositivi di via Bertossi, polo di PArCo dedicato alla fotografia al design e al fumetto. L’esposizione “Italo Zannier. La sfida della Fotografia. Un inedito racconto per immagini” è strutturata come un percorso didattico per comprendere gli sviluppi e l’evoluzione della fotografia. In mostra ci saranno oltre trecento preziose fotografie e una cinquantina d’importanti volumi provenienti dalla nuova collezione di Italo Zannier, punto di riferimento sia a livello nazionale che internazionale, che attraversano l’evoluzione tecnologica, espressiva e culturale della fotografia dalle sue origini (1839) ai giorni nostri. Info: www.artemodernapordenone.it

27/05/2012


laboratòrio - workshop

giugno | luglio | agosto | settembre | ottobre 2012, Morani di Sopra, Savigno (Bo)
laboratòrio è un progetto collaborativo e conviviale, un luogo dove incrociare e sovrapporre competenze diverse portate da una molteplicità di partecipanti… Workshop e lectures, incontri e seminari, lezioni conversazioni e passeggiate e osservazioni, silenzi… E’ un modello di lavoro che distribuisce i pesi sui vari operatori coinvolti e che si allontana da una idea materiale di arte – quindi dalla galleria come sua piattaforma – privilegiando lo scambio di conoscenze immateriale e in continuo flusso. Il modello è quello del workshop in residenza, formula che integra tempi di lavoro e tempi di riposo e consente di costruire un rapporto di dialogo continuativo fra partecipanti e fra partecipanti e tutor. Le sistemazioni sono semplici e in spazi condivisi (3-4 persone). laboratòrio sollecita a operare in un contesto di condivisione che include anche l’aspetto economico: ogni laboratòrio raggiungerà l’autosufficienza grazie alle quote di partecipazione ogni singolo programma si svolgerà solo al raggiungimento della soglia minima di iscritti necessaria a garantirne la sostenibilità economica. La partecipazione alle attività promosse da laboratòrio è libera e non soggetta a selezioni o a presentazione di dossier e curricula; si può prendere parte a uno o più fra i programmi proposti. Info: http://laboratorioneon.wordpress.com - Facebook

28/05/2012


Adriano Olivetti. Memorie per la società del futuro

Il Communication Strategies Lab dell’Università di Firenze, in collaborazione con Odeon Firenze, organizza lunedì 28 maggio 2012 una giornata dedicata alla figura di Adriano Olivetti. Alle ore 16 presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Firenze (via Laura, 48 – aula A2) si svolgerà una tavola rotonda dal titolo “Adriano Olivetti. Memorie per la società del futuro” ad ingresso libero. Interverranno il prof. Carlo Sorrentino, Docente di Sociologia dei processi culturali e Delegato alla Comunicazione (Università di Firenze), Michele Fasano, regista produttore del documentario “In me non c’è che futuro… Ritratto di Adriano Olivetti”, la prof.ssa Patrizia Bonifazio, Docente di Storia urbana (Politecnico di Milano). Modererà il prof. Luca Toschi, Direttore del Communication Strategies Lab, Università di Firenze. Nel corso dell’evento saranno proiettati frammenti del documentario “In me non c’e’ che futuro… Ritratto di Adriano Olivetti”, prodotto e diretto da Michele Fasano (2011). Alle 20.30 presso Odeon Firenze in piazza Strozzi, proiezione dell’intero documentario alla presenza del regista. Info: www.comunicazionegenerativa.org

29/05/2012


Incontri di Fotografia #4 - Guido Guidi

Martedì 29 maggio 2012 alle ore 18.30, il MACRO - Museo d’Arte Contemporanea Roma presenta il quarto appuntamento di Incontri di Fotografia, a cura di Marco Delogu. Protagonista il fotografo Guido Guidi che parlerà del suo lavoro assieme al critico Francesco Zanot. Influenzato dal cinema neorealista e dall’arte concettuale Guidi concentra la sua ricerca sui paesaggi contemporanei italiani alterati dall’uomo, come gli ambienti rurali o le periferie delle città. Attraverso l’uso di un “grande formato”, crea una sequenza intensa che porta alla riflessione sul significato del paesaggio e della fotografia. Gli “Incontri di Fotografia” intendono avviare il progetto di un festival diffuso tutto l’anno e la creazione di una comunità che regolarmente si incontra in un contesto di dialogo e scambio. Il MACRO si pone così come luogo di riferimento per tutte le realtà che si interessano di fotografia in città. Inoltre, la collaborazione con i musei internazionali e con le Accademie straniere di cultura a Roma, vuole sottolineare il forte carattere internazionale di questo progetto di diffusione, contribuendo a trasformare Roma in un centro attivo e dinamico della fotografia contemporanea. Il programma 2012 degli incontri prevede una serie di appuntamenti a cadenza mensile con fotografi, curatori, direttori di musei e critici di fama mondiale che presenteranno il loro lavoro o esamineranno una tematica significativa e si confronteranno con le domande del pubblico. Info: www.macro.roma.museum

30/05/2012


Festival Architettura in Città 2012

30 maggio - 2 giugno 2012, Torino
Dopo il grande successo della prima edizione la scorsa estate, dal 30 maggio al 2 giugno 2012 “Architettura in Città” torna con un intenso programma di iniziative culturali a popolare spazi aperti e luoghi privati a Torino e nell’area metropolitana. Promosso dall’Ordine Architetti Torino e dalla Fondazione OAT, a differenza di altre simili manifestazioni in Italia e in Europa, il festival di Torino è un’occasione per avvicinare all’architettura il pubblico vasto attraverso la complicità di altre forme progettuali e artistiche. La particolarità del festival “Architettura in Città” è di non essere affatto una vetrina per i grandi nomi dell’architettura e di rivolgersi non tanto e non solo alla comunità degli architetti (docenti e studenti universitari compresi), quanto a chi abita, o si trova occasionalmente in città, per lavoro o per turismo. Il programma comprende al momento le proposte di oltre 30 soggetti culturali (amministrazioni pubbliche, enti e associazioni, organizzazioni di categoria e centri di formazione) per un calendario continuamente in progress che ha il proprio focus nel progetto e nella capacità di dare stimoli alla società urbana coinvolgendo i cittadini. L’Infopoint del festival avrà sede presso l’Archivio di Stato in Piazzetta Carlo Mollino e sarà inaugurato mercoledì 30 maggio alle ore 18, in concomitanza con l’apertura negli stessi spazi della mostra “Radical City” ovvero la città come spazio di sperimentazione delle teorie espresse dall’Architettura Radicale italiana nel decennio 1963 al 1973 (a cura di Emanuele Piccardo). Il festival “Architettura in Città” è inserito nel programma “Città visibili - Torino Smart Festival”. Info: www.to.archiworld.it - www.architetturaincitta.it

Innovazione, Intangibili, Territorio

Mercoledì 30 maggio 2012 alle ore 9.30, presso l’Accademia Nazionale dei Lincei, Palazzina dell’Auditorio, Roma, si terrà il convegno “Innovazione, Intangibili, Territorio”, promosso in occasione dei 50 anni della Fondazione Adriano Olivetti. Qual’è il ruolo e l’impegno delle imprese e delle istituzioni per lo sviluppo locale? Quali lezioni trarre dall’esperienza dei Poli di innovazione in Piemonte e da quella dei Tecnopoli in Emilia Romagna? Quali strategie per le imprese per crescere col sostegno delle politiche per l’innovazione a livello europeo, nazionale e regionale? A queste ed altre domande tenta di dare una risposta il convegno promosso dalla Fondazione Adriano Olivetti sul rapporto tra innovazione, intangibili e territorio: temi su cui sin dal 2008 la Fondazione sta lavorando con diversi progetti di ricerca caratterizzati da un approccio interdisciplinare che intreccia studi teorici e analisi sul campo. Al convegno interverranno rappresentanti di imprese, istituzioni, enti di ricerca e policy maker. Info: www.fondazioneadrianolivetti.it

Radical City - mostra sull’architettura radicale italiana

30 maggio - 30 giugno 2012, Torino
Radical city è il titolo della mostra visitabile nelle prestigiose sale dell’Archivio di Stato di Torino (Piazza Mollino 1), che si inserisce nell’ambito del Festival Architettura in Città (Torino e area metropolitana 30/5-2/6), di cui l’esposizione rappresenta l’evento centrale. Il tema affrontato è quello della città come spazio di sperimentazione delle teorie espresse dall’architettura radicale italiana, attiva dal 1963 al 1973, ad opera di Archizoom, Superstudio, UFO, Gianni Pettena, Ugo La Pietra, Pietro Derossi/Strum, 9999, Zziggurat. La mostra, curata Emanuele Piccardo, si pone l’obiettivo di riscrivere una pagina importante dell’architettura italiana, per molti anni trascurata dalla storia dell’architettura ufficiale, che ha influenzato le generazioni future di progettisti, da Zaha Hadid a Bernard Tschumi, da Rem Koolhaas a Winy Maas. La mostra è suddivisa in quattro aree tematiche: il contesto, la teoria, la piazza, la discoteca. In occasione della mostra Radical City nel mese di settembre 2012 si terrà presso il The Florence Institute of Design International un workshop tra gli studenti della scuola e gli architetti radicali, a cura di Lapo Binazzi ed Emanuele Piccardo. Un progetto di OAT - Ordine Architetti PPC di Torino e plug_in, con il sostegno di The Florence Institute of Design International. Media partner: archphoto.it. Info: www.florence-institute.com - architetturaradicale.blogspot.com - www.to.archiworld.it

AmàtelA. Trasmissione radiofonica sull’Architettura #27

Puntata del 30 maggio 2012, ore 19 circa sulle frequenze di Radio Prima Rete [Caserta 95.00 – Napoli 95.100] o in streaming sul sito www.radioprimarete.it. In occasione dell’ultima puntata della stagione, AmàtelA parla di AmàtelA: dal Programma Gioventù In Azione alle prossime iniziative. In compagnia di numerosi ospiti tracceremo le linee di questa edizione che volge al termine e parleremo degli appuntamenti estivi e dei progetti per la edizione #3. E poi ancora le rubriche informative su mostre, conferenze, lavoro e concorsi. Potete intervenire in diretta con domande e pareri oppure per partecipare al nostro gioco scrivendo mail all’indirizzo radioamatela@gmail.com, oppure inviando sms al numero 3389948576. Se volete mandarci prima dell’inizio della puntata delle domande da girare ai nostri ospiti oppure se volete segnalare mostre, eventi o suggerire argomenti l’indirizzo a cui mandarle è radioamatela@gmail.com. E poi potete seguire la nostra pagina facebook amatela aggiornata con i temi trattati in trasmissione. Info: www.amatela.it

31/05/2012


Trieste Contemporanea 2012 - Double Track

[deadline: 31/05/2012]
Il Comitato Trieste Contemporanea bandisce la 10. edizione del Concorso Internazionale di Design Trieste Contemporanea “Double Track” con l’obiettivo di far conoscere le espressioni più originali del design dei paesi dell’Europa centro orientale. L’iniziativa è promossa con il patrocinio dell’In.C.E. Iniziativa Centro Europea. In un mercato dei consumi densamente affollato, dove il design è dappertutto (e in nessun luogo) ci sono oggetti che appartengono a un passato recente di cui sono state perse le tracce. Sono oggetti anonimi o di uso quotidiano, in piccola serie o in produzione di massa. Con l’obiettivo di costruire un grande atlante della memoria dedicato al design anonimo dei Paesi dell’Europa centro orientale, per quest’edizione del concorso ai partecipanti è chiesto di individuare un oggetto di memoria, in grado di testimoniare un’abilità progettuale, semplice o complessa, comunque significativa. L’oggetto può essere un utensile per la casa, un arredo, ma anche strumenti e attrezzi professionali o piccoli elementi per edilizia. Ai partecipanti – una volta individuato l’oggetto – è chiesto di fotografarlo su fondo bianco, di tracciarne per iscritto una breve storia, di annotare le motivazioni della scelta e di procedere quindi a un progetto di riuso/ridefinizione, che può concretizzarsi in un semplice cambio di funzione o in un progetto di ready-made. Il concorso è aperto a tutti i progettisti nati nei paesi aderenti all’In.C.E. (Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia e Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Italia, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Serbia, Slovenia, Ucraina, Ungheria) e in Estonia, Germania, Lettonia, Lituania, Turchia. Info: www.triestecontemporanea.it

SIEFF 2012 - Open call

15 - 23 settembre 2012, Nuoro >[deadline: 31/05/2012]
Sono aperte le iscrizioni per il Sardinia International Ethnographic Film Festival (SIEFF), la Rassegna Internazionale di Cinema Etnografico organizzata dall’Istituto Superiore Etnografico della Sardegna, che avrà luogo a Nuoro in settembre. Questa edizione, che segna i trent’anni della Rassegna, oltre al concorso articolato nei consueti quattro premi, proporrà una serie di eventi dedicati alla storia della manifestazione con la presenza dei più importanti autori che negli anni hanno partecipato al Festival. Dal 2006 la Rassegna ha perso la sua tradizionale caratterizzazione monotematica incentrando il suo programma sulla selezione di documentari di recente realizzazione caratterizzati per la prospettiva etnoantropologica, con speciale attenzione verso quelle opere incentrate su temi riconducibili alla rappresentazione della contemporaneità. Le opere selezionate per il programma ufficiale concorreranno all’assegnazione dei seguenti premi: A. Premio “Grazia Deledda” per il miglior film | B. Premio per il miglior film prodotto e ambientato in paesi del Mediterraneo | C. Premio per il miglior film di autore sardo | D. Premio per il film più innovativo | Oltre ai film in concorso la Rassegna presenterà anche delle opere fuori concorso. Info: www.isresardegna.it

Costruire secondo natura #3

1 – 22 giugno 2012, Milano
Giovedì 31 maggio 2012 dalle ore 18.30 SpazioFMG di Milano ospita la mostra Costruire secondo natura #3 – Architetture recenti in Alto Adige 2006-2012. La mostra racchiude e racconta 36 interventi costruttivi semplici, ma tutti caratterizzati da piccole dimensioni, dalla capacità di mimetizzarsi e fondersi con il contesto, dalla continuità con il Genius Loci realizzati in questi ultimi anni nelle cinque valli dell’Alto Adige. Tutti progetti di qualità selezionati da una giuria internazionale composta da Flavio Albanese, Wolfgang Bachmann, Bettina Schlorhaufen, Annette Spiro e Vasa Petrovic. Architetture recenti in Alto Adige 2006-2012 è prodotta da Kunst Meran/Merano Arte in collaborazione con Fondazione Architettura Alto Adige. Concepita come una fluida e poetica narrazione per immagini, la mostra è un racconto polifonico: a cura di Flavio Albanese con asa studioalbanese, si avvale del contributo di ONLAB, laboratorio grafico berlinese specializzato in comunicazione del territorio, ed è supportato dai commenti visivi del videomaker Giuseppe Tedeschi, chiamato a descrivere la dimensione lirica del nuovo paesaggio dell’Alto Adige. Info: www.spaziofmg.com

vai su>|news|