NEWS in archivio giugno 2012
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/06/2012


Serpentine Gallery Pavilion 2012 - Herzog & de Meuron + Ai Weiwei

1 giugno - 14 ottobre 2012, London
The Serpentine Gallery is proud to announce that Herzog & de Meuron and Ai Weiwei will create the 2012 Serpentine Gallery Pavilion. It will be the twelfth commission in the Gallery’s annual series, the world’s first and most ambitious architectural programme of its kind. The design team responsible for the celebrated Beijing National Stadium, which was built for the 2008 Olympic Games and won the prestigious RIBA Lubetkin Prize, will come together again in London in 2012 in a special development of the Serpentine’s acclaimed annual commission which will be presented as part of the London 2012 Festival, the culmination of the Cultural Olympiad. The Pavilion will be Herzog & de Meuron and Ai Weiwei’s first collaborative built structure in the UK. This year’s Pavilion will take visitors beneath the Serpentine’s lawn to explore the hidden history of its previous Pavilions. Eleven columns characterising each past Pavilion and a twelfth column will support a floating platform roof 1.5 metres above ground. Taking an archaeological approach, the architects have created a design that will inspire visitors to look beneath the surface of the park as well as back in time across the ghosts of the earlier structures. Info: www.serpentinegallery.org

Architettura contemporanea in Finlandia

2 - 24 giugno 2012, Torino
Come l’architettura e il design possono migliorare la qualità della vita e la realtà delle nostre città? Lo scopriamo attraverso Experience…Finland, l’evento culturale che propone numerose iniziative nell’ambito di architettura e design per conoscere la cultura finlandese e mostrare al pubblico come il design possa far parte della vita quotidiana ed essere usato come strumento per rendere le città più efficienti e funzionali. La presentazione dell’evento è occasione per festeggiare, nell’ambito del Festival Architettura in Città, la nomina di Helsinki Capitale Mondiale del Design nell’anno 2012. Per il Vernissage di venerdì 1° giugno è in programma alle ore 17.30 l’inaugurazione della mostra “Architettura contemporanea in Finlandia”, visitabile al Museo Regionale di Scienze Naturali, fino al 24 giugno. In mostra oltre alla nuova Kamppi Chapel of Silence di Helsinki, progettata dallo studio K2S Architects e inaugurata il 31 maggio 2012, sono presentati una selezione di progetti di architettura contemporanea finlandese, interessanti non solo per le loro qualità funzionali, tecniche ed estetiche ma anche per la particolare attenzione ai bisogni dell’essere umano. L’esposizione è arricchita anche da installazioni di design selezionati tra i pezzi classici della collezione Alvar Aalto e le ultime novità firmate da giovani designer finlandesi prodotti dalle rinomate aziende Artek e Iittala. Quest’ultima presenterà inoltre la nuova collezione Sarjaton firmata Harri Koskinen, Aleksi Kuokka, Samuji e Musata. L’iniziativa è curata dall’architetto Arianna Callocchia, promossa dall’ATL – Association of Finnish Architects’ Offices, con il patrocinio dell’Ambasciata di Finlandia in Italia, della Regione Piemonte, dell’Ordine degli Architetti P.P.C. di Torino e dell’INArch – Istituto Nazionale di Architettura. Info: www.regione.piemonte.it

2/06/2012


Istanbul Design Biennial 2012 - open call

13 ottobre - 12 dicembre 2012, Istanbul >[deadline: 2/06/2012]
The first edition of the Istanbul Design Biennial will be realized between 13 October–12 December 2012 by the Istanbul Foundation for Culture and Arts (IKSV), and will comprise a wide range of events, workshops, conferences and screenings centred around its exhibitions program. The Biennial’s two curators, Emre Arolat and Joseph Grima, will independently curate two exhibitions within the framework of the biennial theme, Imperfection, adopted at the suggestion of Deyan Sudjic, Director of The Design Museum in London and a member of the Biennial’s advisory board. The Biennial solicits submissions, proposals and recommendations for each of the exhibitions. The full exhibition outlines and submission guidelines can be reviewed on the website of the Istanbul Design Biennial. Adhocracy (curated by Joseph Grima) Musibet (curated by Emre Arolat). Istanbul Design Biennial explores a wide range of fields, from urban design (environmental, urban and regional planning) to architecture, photography, industrial, graphic, fashion, textile and interaction design, and all related creative fields. There are therefore no disciplinary or geographic limitations to the projects that can be submitted for inclusion in the Biennial. The deadline for submissions is June 2nd, 2012. Info: www.iksv.org

4/06/2012


InstantHouse - Temporary housing 2012

[deadline: 4/06/2012]
Federlegno Arredo Srl in occasione di MADE Expo Milano Architettura Design Edilizia, manifestazione fieristica che avrà luogo dal 17 al 20 ottobre 2012 presso Fiera Milano Rho, intende promuovere un Concorso finalizzato alla selezione di progetti che, affrontino il problema dell’abitare in relazione ad un uso temporaneo della città. Il progetto di architettura dovrà riflettere sulle diverse modalità di abitare il territorio metropolitano sviluppando proposte sensibili all’ambiente e al territorio, alla sostenibilità, alle esigenze di benessere e alle qualità della vita. Il Concorso è rivolto a studenti e a neolaureati delle facoltà di architettura e ingegneria e industrial design (italiane e straniere) in possesso dei requisiti di cui al presente bando. Obiettivo del Concorso è la sperimentazione di strategie residenziali che rispondano alle nuove domande di residenza generata da utenti caratterizzati da una elevata mobilità territoriale. La figura dei city-users in particolare pone problemi rilevanti, a cui le strutture tradizionali di accoglienza non riescono a dare risposte soddisfacenti sia in termini economici sia in termini di organizzazione spaziale. I progetti vincitori, e gli altri progetti segnalati come meritevoli verranno esposti al MADE Expo. É intenzione, dell’Ente Banditore, realizzare un modulo abitativo in scala reale ove la proposta progettuale incontri l’interesse dei produttori per l’originalità architettonica, per la tecnica costruttiva e per il valore economico dell’opera. Info: www.instanthouse.it

Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa - Meeting a Carbonia

4 - 5 giugno 2012, Carbonia (CI)
In occasione dell’undicesimo Meeting del Consiglio d’Europa per l’implementazione della Convenzione Europea del Paesaggio, si terrà il 4/5 giugno 2012 a Carbonia (CI) il Forum delle Selezioni Nazionali del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa edizioni 2008-2009 e 2010-2011 organizzato dal Consiglio d’Europa e dalla Direzione generale PaBAAC / Servizio Architettura e arte contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il Comune di Carbonia, la Provincia di Carbonia-Iglesias e la Regione Sardegna. Il premio, a cadenza biennale, è aperto alle pubbliche amministrazioni, ONG, consorzi ed altri soggetti che abbiano sviluppato sul territorio azioni, politiche o realizzato progetti secondo i principi della Convenzione stessa. Vista la particolare rilevanza dell’evento ed il coinvolgimento di tante rappresentanze internazionali, il MiBAC organizza un tavolo di lavoro nazionale, “Laboratorio Italia”, che consentirà il confronto tra gli enti e le associazioni territoriali che hanno partecipato alla selezione italiana del Premio del Paesaggio e che potranno, così condividere l’esperienza comune confrontarsi con i soggetti pubblici, le associazioni e gli esperti che a vario titolo si occupano delle trasformazioni del territorio e dell’ambiente di vita della popolazione, anche in vista della procedura per la terza edizione del Premio che sarà attivata dalla Direzione nel corso del 2012. Attraverso mostre, workshop, conferenze e pubblicazioni che permetteranno di comparare per la prima volta i progetti italiani e stranieri partecipanti alle prime due edizioni del premio, si intende attivare un dibattito aperto ai rappresentanti dei governi delle comunità locali che operano quotidianamente sul territorio e delle istituzioni nazionali e internazionali coinvolti nella tutela e valorizzazione del paesaggio. Info: www.acmaweb.com

BSI Swiss Architectural Award 2010 - mostra + lectio Diébédo Francis Kéré

4 - 17 giugno 2012, Ferrara
All’interno di XfafX festival “To design Today” – celebrazione culturale del ventannale di fondazione della Facoltà di Architettura di Ferrara – il 4 giugno 2012 s’inaugura a Ferrara la mostra BSI Swiss Architectural Award 2010 allestita negli spazi di Palazzo Tassoni Estense sede di rappresentanza della Facoltà di Architettura di Ferrara. Nel Salone d’Onore di Palazzo Tassoni Estense, il vincitore della seconda edizione del premio BSI Swiss Architectural Award, l’architetto burkinabé Diébédo Francis Kéré, terrà la Lectio magistralis “Bridging the gap” quale conferenza inaugurale della mostra. Per l’occasione saranno esposti al pubblico i lavori presentati dai 28 candidati all’edizione 2010, affiancati da una sezione monografica dedicata al vincitore. Interverranno Alfonso Acocella e Gabriele Lelli della Facoltà di Architettura dell’Università degli studi di Ferrara e Nicola Navone dell’Archivio del Moderno – Accademia di Architettura di Mendrisio (Università della Svizzera italiana). La mostra, promossa da BSI Architectural Foundation, è organizzata, a Ferrara, dalla Facoltà di architettura dell’Università degli Studi di Ferrara e dall’Archivio del Moderno di Mendrisio, con il patrocinio dell’Accademia di Architettura dell’Università della Svizzera italiana. Il premio, promosso con cadenza biennale da BSI Architectural Foundation, il premio internazionale d’architettura BSI Swiss Architectural Award si propone di segnalare, all’attenzione del pubblico, architetti di tutto il mondo che abbiano offerto, attraverso il loro lavoro, un contributo rilevante alla cultura architettonica contemporanea, dimostrando particolare sensibilità nei riguardi dell’equilibrio ambientale. Info: www.xfafx.it - www.materialdesign.it

6/06/2012


Roma Tre Film Festival 2012

6 - 10 giugno 2012, Roma
Sarà il regista Carlo Lizzani ad inaugurare, mercoledì 6 giugno presso il Teatro Palladium a Roma, la settima edizione del “Roma Tre Film Festival”, un vero e proprio Festival con proiezioni, concerti, incontri e convegni promosso dall’Università Roma Tre che proseguirà fino a domenica 10 giugno. Ideato da Vito Zagarrio e curato insieme a Marco Maria Gazzano, il Roma Tre Film Festival, è ormai uno degli appuntamenti più importanti e rappresentativi in Italia per la riflessione a 360° sui linguaggi artistici (musica, cinema, teatro, videoarte in primis) e sulle loro ricadute professionali e di mercato. Dichiarano i curatori: “E’ un appuntamento aperto alla città, di spettacolo e cinema intesi in senso ampio e dunque anche di ricerca scientifica. Abbiamo sviluppato un programma che permette ai visitatori di assistere ad incontri, proiezioni, performances gratuitamente per l’intera giornata dalle 9 alle 24″. Info: www.dicospe.uniroma3.it - Facebook

7/06/2012


FUTURE CITIES. Planning for the 90 per cent

[deadline: 7/06/2012]
FUTURE CITIES è un concorso internazionale che invita artisti ed architetti ad immaginare il mondo fra quarant’anni, quando sette dei nove miliardi di abitanti vivranno in città. Quando quasi la metà della popolazione si troverà costretta a vivere in abitazioni informali. Il concorso vuole far riflettere sulla necessità e l’urgenza di migliorare i meccanismi vitali della metropoli attraverso la ri-progettazione di situazioni e ambienti solitamente considerati “d’emergenza” e che, attraverso una progettazione innovativa potrebbero rivelare risorse inattese nelle dinamiche di comunità. PLANNING FOR THE 90 PER CENT invita i partecipanti a gettare uno sguardo più approfondito sulla città reale, impegnandosi a immaginare gli importanti miglioramenti che potrebbero essere apportati grazie a soluzioni creative e ponderate ai problemi di tutti i giorni. I primi dieci progetti selezionati verranno presentati all’inaugurazione della mostra che si terrà a Venezia – Magazzini del Sale, Punta della Dogana – durante la 13a Biennale di Architettura di Venezia, 27 agosto – 1 settembre 2012. PLANNING FOR THE 90 PER CENT è stato ideato e curato da Connecting Cultures in collaborazione con Celeste Network’s 1st FUTURE CITIES Award. In occasione della mostra PLANNING FOR THE 90 PER CENT si terrà una tavola rotonda internazionale a cui parteciperanno artisti, architetti, designer e urbanisti. Info: http://premioceleste.it/futurecities - www.connectingcultures.info

Media City: new spaces, new aesthetics

7 - 9 giugno 2012, Milano
Per la prima volta a Milano studiosi di comunicazione, media, architettura e urbanistica si incontrano per discutere, comprendere e capire quale strada ha intrapreso lo sviluppo della città. Quali nuove forme assumono gli spazi pubblici e privati, sotto la spinta di una crescente presenza dei media? Quali nuove forme di bellezza emergono, in un paesaggio che tende spesso ad apparire trasandato e casuale? Quali nuovi servizi si impongono ai cittadini? Quali nuove pratiche sociali? Quali forme di cittadinanza? Media City: new spaces, new aesthetics è un seminario internazionale che cerca di rispondere a queste domande. E’ un contributo al fatto che in un momento di grande svolta la città comincia a ripensare se stessa e a ridefinire il tradizionale spazio urbano. E vuol testimoniare come media non siano più solo strumenti, ma guidino i movimenti e le scelte dei cittadini e generino anche nuove forme di estetica urbana. Il seminario è promosso dalla Triennale di Milano che si propone ancora una volta di decifrare nella sua complessità la città contemporanea e del futuro. Importanti guru come Henry Jenkins, architetti affermati come Kurt W. Forster, Mirko Zardini, Pierluigi Nicolin, giovani architetti di Yale, studiosi di media e contesti urbani come Vinzenz Hediger e Will Staw (responsabile del maggior laboratorio canadese su media e città), tecnologi come Alfonso Fuggetta, studiosi dell’organizzazione urbana come Giuliano Noci, studiosi di estetica come Mauro Carbone, per la prima volta insieme cercano di fare il punto su uno dei temi più attuali e discussi di questi anni. Il convegno è coordinato per la Triennale da Francesco Casetti, professore di cinema e media alla Yale University. Info: www.triennale.org

FestArch 2012

7 - 10 giugno 2012, Perugia
Abitare, la rivista che organizza FestArch, il Festival Internazionale di Architettura, lancia la IV edizione della manifestazione che si svolgerà a Perugia, confermando l’Umbria quale luogo ideale per accogliere la task force di pensiero e cultura che animerà la rassegna. «Le Città nella città», il tema al centro della IV edizione, verrà “raccontato” da una giovane generazione di architetti, affiancata da alcune tra le più grandi firme del panorama urbanistico e architettonico contemporaneo e da un selezionato gruppo di sociologi, studiosi, scrittori, amministratori, fotografi e giornalisti, che condivideranno le loro esperienze e conoscenze in un approccio multidisciplinare teso ad avvicinare i cittadini all’attuale tematica, per comprendere la natura delle metropoli contemporanee in tutte le sue sfaccettature: dall’opportunità alla conflittualità. «Le Città nella città» richiama infatti il moltiplicarsi – all’interno delle metropoli – di luoghi urbani che nascono come sistemi sociali ed economici chiusi, sospesi tra una condizione di autosufficienza e una di esclusione sociale e spaziale. Ogni anno, ogni mese, tante piccole «città» nascono nel corpo della conurbazione consolidata: favelas, townships, insediamenti informali, ma anche distretti sanitari, tecnologici o culturali, interi quartieri che si depositano dopo i grandi eventi, new town, gated community. E ancora: architetture introverse e autosufficienti, infrastrutture perimetrate come stazioni, aeroporti e parcheggi, recinti commerciali e aree militari. FestArch condurrà il pubblico in un vero e proprio viaggio attraverso le maggiori realtà mondiali: San Paolo, Roma, Mumbai, Medellín, Nairobi, Mosca, Pechino, Baghdad, Santiago, Tijuana, Seul e molte altre città. Info: www.abitare.it

8/06/2012


Marco Bertozzi - Profughi a Cinecittà a Roma

Venerdi 8 giugno 2012 alle ore 21 al Teatro Palladium di Roma si svolgerà l’anteprima romana di “Profughi a Cinecittà” di Marco Bertozzi all’interno del Roma3 Film Festival. Scritto dall’autore insieme a Noa Steimatsky il film è prodotto da Cinecittà Luce e Vivo film, con il patrocinio di UNHCR-Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in collaborazione con Cinecittà Studios e Roma Lazio Film Commission e con il sostegno di MiBAC- DG per il cinema. La conversione di Cinecittà in campo profughi, voluta dagli Alleati alla fine della seconda guerra mondiale, è il soggetto di un film documentario basato su originali ricerche d’archivio. Il campo di Cinecittà emerge come un’incredibile allegoria dei nostri tempi, in cui gli spazi della finzione cinematografica diventano luoghi di vite scampate al massacro. Il film esplora le condizioni umane, storiche e politiche di quel momento storico, sino alla ripresa delle attività cinematografiche nel 1950. Quando migliaia di profughi di guerra si trovarono a fare le comparse nel mitico Quo Vadis. Info: www.dicospe.uniroma3.it

9/06/2012


Emanuele Piccardo - Fango

Sabato 9 giugno 2012, alle ore 20.30 al Teatro Pavone di Perugia, sarà presentato all’interno di Festarch, il documentario di Emanuele Piccardo “Fango”. “Fango” è il film documentario sull’alluvione alle Cinque Terre. L’obiettivo è stato raccontare la tragedia, prima con i turisti spaventati a riprendere con gli smarthphone la furia dell’acqua; poi, il giorno dopo, a Vernazza i volontari spalano i detriti a testimoniare il lento ritorno alla normalità. Normalità rappresentata da una famiglia di Riomaggiore, paese non colpito dall’alluvione, che ci accompagna in una dimensione altra a scoprire le Cinque Terre, il ritorno alla terra e alla cura della vigna e del paesaggio. Monito estremo contro l’abbandono che ha causato la distruzione del paesaggio. Il documentario ha già ottenuto un importante riconoscimento internazionale: si tratta dell’Award of Excellence conferito dal Los Angeles Movie Awards 2012 per la categoria Documentari brevi. Regia: Emanuele Piccardo; sceneggiatura: Chiara Rolandi; montaggio: Francesco Balbi; montaggio mixaggio suono musiche: Stefano Tedesco; grafica: Artiva Design; produzione: plug_in, Consiglio Nazionale Architetti, Ordine Architetti PPC di Genova; anno: 2012; durata: 30′. Info: www.abitare.it/festarch-2012

10/06/2012


TeMA vol.5 n.2 (2012) - Resilient cities

[deadline: 10/06/2012]
TeMA, la rivista del Laboratorio Territorio Mobilità Ambiente del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio dell’Università “Federico II” di Napoli, lancia una call for papers sul tema delle Città Resilienti. Il concetto di resilienza è stato oggetto di approfondimenti in differenti ambiti disciplinari fin dagli anni Settanta. È però solo nell’ultimo decennio che tale concetto ha assunto crescente rilevanza nel campo della prevenzione e mitigazione dei rischi. In tale campo, la resilienza è stata definita come “capacità di un sistema, una comunità o una società esposta a fattori di pericolosità, di resistere, assorbire, adattarsi e riprendersi dagli effetti di un agente di pericolosità in maniera rapida ed efficiente, anche attraverso la salvaguardia e il recupero delle sue strutture e funzioni di base” (ISDR, 2009). In riferimento a tale filone di studi, questo numero di TeMA focalizza l’attenzione sulle strategie e sulle azioni messe in campo sia in ambito europeo che in diversi contesti nazionali ed urbani, per incrementare la resilienza urbana a fronte dei principali fattori perturbativi che ne minacciano lo sviluppo e, in particolare, a fronte dei fenomeni di cambiamento climatico, dei rischi naturali ad essi connessi, e della scarsità delle risorse energetiche. In particolare, vengono sollecitati contributi volti ad esplorare le seguenti tematiche: - individuazione e modellizzazione delle caratteristiche di resilienza dei sistemi urbani e territoriali a fronte di diversi fattori di perturbazione | - strategie e politiche per accrescere la resilienza urbana | - il ruolo della mobilità nella costruzione di città resilienti | - iniziative e pratiche di successo in ambito europeo e internazionale per la costruzione di città resilienti | Info: www.tema.unina.it

11/06/2012


New York CityVision Competition

[deadline: 11/06/2012]
CityVision Architecture Competition is an annual competition held by the homonymous journal of architecture CityVision Magazine that invites architects, designers, students, artists and creatives to develop urban and visionary proposals with the aim of stimulating new ideas for the contemporary city. All through innovative ideas and methodologies that can improve the connection between the historical, contemporary and future city vocation, thus promoting a positive evolution of the critical architectural historiography. Globalization, environmental concerns, new economic and cultural politics, adaptability to the existing context combined with the use of vibrant ideas, original technologies and new softwares for representation are some of the key elements that should be taken into account to formulate the most original project proposal. New York CityVision is the fourth international ideas competition launched by CityVision. The competition wants you to imagine New York in its future if the manipulation of the urban context and its architectural objects, joined with its inhabitants, will be influenced by SPACE and TIME. The New York ideas will be judged by an international jury which will have as president Joshua Prince-Ramus, founder of the office REX and again Eva Franch i Gilabert, Roland Snooks, Shohei Shigematsu, Alessandro Orsini and Mitchell Joachim, all of whom are distingueshed by the large experimentation willingness in their work. Inside this issue you will have the opportunity to virtually meet some of them, their ideas and their philosophies and to have a look to their work’s images. Info: www.cityvision-competition.com/newyork/

13/06/2012


Ugo Mulas. Esposizioni: dalle biennali alla vitalità del negativo

14 giugno - 26 agosto 2012, Milano
Mercoledì 13 giugno 2012 alle ore 18.30, presso la Triennale di Milano, si terrà l’inaugurazione della mostra Ugo Mulas. Esposizioni: dalle biennali a vitalità del negativo. L’attenzione di Mulas per le consuetudini legate alla fruizione dell’arte permette di attraversare i musei, le gallerie, le collezioni private d’Europa e d’America, di osservare il rapporto dei visitatori con le opere negli spazi pubblici e gli interni delle abitazioni dove gli oggetti d’arte sono legati ancora ad un rito intimo, condiviso dal collezionista con i suoi ospiti. Le inaugurazioni delle Biennali, il pubblico dei grandi musei francesi, russi e tedeschi (1959-60), l’invasione delle opere nelle strade e nelle piazze di Spoleto per la mostra Sculture nella città (1962) sono esempi di una visione critica che porta Mulas a leggere le trasformazioni delle esposizioni negli anni Sessanta. Dal 1964 iniziano i viaggi negli Stati Uniti, dove Mulas coglie l’atmosfera delle gallerie e delle case dei collezionisti americani, accompagna Marcel Duchamp a rivedere le sue opere nelle sale del MoMA e racconta l’inaugurazione della personale di Alexander Calder al Guggenheim (1964). La Biennale del ‘68 segna la fine di una stagione, la crisi delle istituzioni museali, la critica al collezionismo e alla privatizzazione dell’arte. Con le mostre Campo Urbano (1969), Amore Mio (1970) e la rassegna per il decimo anniversario del Nouveau Réalisme a Milano (1970) Mulas segue il tentativo delle neo avanguardie di coinvolgere gli spettatori in eventi estetici, condivisi ed effimeri. Nel 1970 a Roma Vitalità del negativo sarà il grande evento riassuntivo del decennio, in questo periodo Mulas prende le distanze dalla stagione degli anni Sessanta per concepire una nuova visione fotografica. Info: www.triennale.it

14/06/2012


La luce e i suoi percorsi passionali

14 - 16 giugno 2012, Venezia
Si terrà presso la sede di Palazzetto Tito della Fondazione Bevilacqua La Masa, a Venezia, il convegno La luce e i suoi percorsi passionali, promosso dall’Università Iuav di Venezia, dall’Unità di Ricerca LISaV dell’Università IUAV di Venezia, da Osram e dall’AIDI, volto a indagare i modi in cui l’arte, la scienza, il cinema, l’architettura, la moda e il design si interrogano sulla percezione e sul ruolo della luce. L’evento fa seguito ai convegni Estetiche del Camouflage (2008), Diafano. Vedere Attraverso (2010) e Back to Black. La nerezza del nero (2011), che hanno interrogato il visibile a partire dalle sue condizioni limite. Il compito della luce è quello di far emergere dalle tenebre il visibile, attribuendogli valenze diverse. La luce evoca, seleziona, configura, dinamizza lo spazio rendendolo eterogeneo, caratterizzato da morfologie talvolta discordi e dando vita a configurazioni incerte, problematiche, non stabilizzate. Proprio contro una visione omologante, appiattente e dispotica della luce, il convegno La luce e i suoi percorsi passionali, s’interroga sul modo in cui oggi la scienza, l’arte, il cinema, l’architettura e il design, mettano in scena le origini oscure della luce e come questa si muova ai margini del buio. Il convegno, a cura di Patrizia Magli e Angela Vettese, si propone di rivelare i percorsi di una luce che, a fatica, si fa strada nell’ombra, una luce che vagamente brilla attraverso i suoi interstizi, che dissemina macchie luminose e chiare nello spazio della notte votato al nero e che molto ha da dirci sulle passioni, sulle incertezze. Info: www.bevilacqualamasa.it

15/06/2012


Marco Bertozzi - Profughi a Cinecittà a Venezia

Venerdì 15 giugno 2012 alle ore 19.30 all’Ateneo Veneto di Venezia, si svolgerà l’anteprima veneziana di “Profughi a Cinecittà” di Marco Bertozzi, all’interno del convegno internazionale “La luce e i suoi percorsi passionali” (14-16/06 alla Fondazione Bevilacqua La Masa - Palazzetto Tito). Scritto dall’autore insieme a Noa Steimatsky il film è prodotto da Cinecittà Luce e Vivo film, con il patrocinio di UNHCR-Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in collaborazione con Cinecittà Studios e Roma Lazio Film Commission e con il sostegno di MiBAC- DG per il cinema. La conversione di Cinecittà in campo profughi, voluta dagli Alleati alla fine della seconda guerra mondiale, è il soggetto di un film documentario basato su originali ricerche d’archivio. Il campo di Cinecittà emerge come un’incredibile allegoria dei nostri tempi, in cui gli spazi della finzione cinematografica diventano luoghi di vite scampate al massacro. Il film esplora le condizioni umane, storiche e politiche di quel momento storico, sino alla ripresa delle attività cinematografiche nel 1950. Quando migliaia di profughi di guerra si trovarono a fare le comparse nel mitico Quo Vadis. Info: www.bevilacqualamasa.it

Carlo Scarpa_Guido Guidi - L’architettura può essere poesia?

16 giugno 2012 – 13 gennaio 2013, Roma
Inaugura il 15 giugno 2012 alle ore 20 presso il MAXXI di Roma, la mostra dedicata alla Tomba Brion di San Vito d’Altivole, capolavoro dell’architetto Carlo Scarpa. L’esposizione si articola in due diverse sezioni: disegni e fotografie. Da una parte i disegni originali e i prototipi del maestro veneziano relativi al monumento, dall’altra un lavoro fotografico realizzato dal grande fotografo italiano Guido Guidi, che ha lavorato sul tema della Tomba Brion realizzando oltre 600 fotografie. Sia i disegni che le fotografie sono parte delle Collezioni del MAXXI Architettura. Info: www.fondazionemaxxi.it

YAP MAXXI 2012

16 giugno - 23 settembre 2012, Roma
Inaugura il 15 giugno 2012 alle ore 20 presso la piazza del MAXXI di Roma, UNIRE/UNITE, installazione dello studio newyorkese-romano Urban Movement Design, vincitore di YAP MAXXI 2012. Un nastro lungo e sinuoso, fatto di legno e prato, attraverserà a partire dal 16 giugno la piazza del MAXXI offrendo ai visitatori sedute, ombre e acqua per stimolare l’interazione del corpo umano con l’architettura del museo. Le sue complesse forme saranno realizzate in costolature di compensato marino e in parte rivestite in concrete canvas, un’innovativa tela in cemento che, grazie alle sue qualità plastiche, avvolgerà le curve dell’installazione. Lo spazio ospiterà le tante attività estive del museo, tra cui incontri con architetti e designer e lezioni di yoga. L’utilizzo di UNIRE/UNITE proseguirà anche dopo la stagione estiva: al termine del loro utilizzo, le diverse parti dell’installazione potranno essere smontate e ricollocate altrove, estendendo il rapporto tra il MAXXI, il suo quartiere e la città. Le proposte finaliste per il MoMA/MoMA PS1, per Constructo e per il MAXXI saranno documentate in una mostra ospitata nella Galleria 1 del Museo. YAP MAXXI è il programma annuale di promozione e sostegno della giovane architettura nato dalla partnership tra MAXXI e MoMA/MoMA PS1. Il programma, che per questa nuova edizione si arricchisce della collaborazione dell’istituzione culturale Constructo di Santiago del Cile, prevede che ogni anno uno studio di architettura emergente progetti un’installazione capace di fornire uno spazio per ospitare gli eventi estivi del museo e un luogo con “ombra, acqua e spazi per il relax” ai visitatori. Info: www.fondazionemaxxi.it

17/06/2012


Passeggiate romane 2012 - Corviale

Al via domenica 17 giugno 2012 alle ore 11.30 il quinto appuntamento delle passeggiate romane con la visita al ‘Corviale: un oggetto di riflessione’ attraverso la lettura di Alessandra Montenero, autrice, con altri, del progetto e docente di Urbanistica, oggi libero professionista, e per molti anni Direttore di uffici tecnici del Comune di Roma e del Dipartimento Lavori Pubblici e Manutenzione Urbana. La visita guidata è l’occasione per ripercorrere le tappe degli interventi post bellici dell’INA-CASA e poi della GESCAL il cui primo e significativo finanziamento pubblico per l’edilizia sovvenzionata a Roma in attuazione della legge 167/62, datato all’inizio degli anni settanta, mette in cantiere tre comprensori, Corviale, Laurentino e Vigne nuove, vincolati con la stessa legge e compresi in quello che fu definito il più grande Piano di Edilizia Residenziale Pubblica d’Italia, previsto per circa 700.000 abitanti. Le Passeggiate romane, ideate da Marina Natoli, Valentina Piscitelli e Roberto Veneziani, sono promosse dall’IN/ARCH Lazio. Info: www.inarchlazio.it

20/06/2012


Mestre Film Fest 2012

[deadline: 20/06/2012]
E’ aperto il bando per la 15. edizione del Mestre Film Fest che si svolgerà al Centro Culturale Candiani di Mestre (Ve) dal 18 al 20 ottobre 2012. Importante novità di quest’anno la Sezione Viaggi in Corto, suggerita dal crescente interesse suscitato dal tema del viaggio soprattutto a seguito della mostra Matite in Viaggio (Esposizione di Carnet di Viaggio) realizzata al Centro Candiani lo scorso ottobre che ha riscontrato un eccezionale successo di pubblico tanto da decidere di riproporla il prossimo autunno. Il premio messo in palio da Lions Club Mestre Castelvecchio sarà assegnato all’opera che meglio saprà raccontare percorsi di viaggio lontani o vicini, e promuovere una dimensione del viaggio come esperienza esistenziale, conoscenza dell’altro e consapevolezza di sé. Saranno sempre presenti le sezioni SHORT STORIES, VIDEOFORKIDS, SGUARDO ALTRO, MACHINIMA. Info: www.centroculturalecandiani.it - www.shortinvenice.net

Beyond Urbanization: nuove prospettive di sviluppo urbano

20 giugno - 25 luglio 2012, Vico Morcote (Lugano)
i2a istituto internazionale di architettura inaugura mercoledì 20 giugno 2012 alle ore 20.00 nella sua sede di Vico Morcote (Lugano) una mostra dal titolo Beyond Urbanization: nuove prospettive di sviluppo urbano che presenterà lavori commissionati da i2a ad alcuni ricercatori sul polo intermodale della piana del Vedeggio (Lugano) e sull’urbanizzazione lungo la linea FLP (Ferrovie Luganesi che collegano Lugano con Ponte Tresa), ma che permetterà anche un confronto con progetti in Svizzera e all’estero per mettere in evidenza quanto il discorso sullo spazio pubblico in relazione alle infrastrutture e alla mobilità sia un tema estremamente attuale. Per l’occasione sarà promossa una tavola rotonda con Alberto Figuccio e Mehdi Aouabed di Fil Rouge Architecture (Ginevra), laureati Europan 10 e 11 con il progetto di ridefinizione dell’area urbana di Nyon (Canton Vaud) e di Monthey (Canton Vallese); Vincenzo Cribari e Marco Malossini di Q-Field Landscape, Urban Design & Environmental Services (Rovereto) che hanno elaborato uno studio, su commissione pubblica, sulle aree industriali in Trentino; Francesca Mazzone e Valentina Grasso, architetti e ricercatrici di i2a, come pure Francesco Messina di Bodàr – bottega d’architettura che propongono progetti rispettivamente sulla piana del Vedeggio e lungo la linea FLP sotto la direzione di i2a. La mostra e la tavola rotonda – accompagnate da una pubblicazione – si inseriscono in un programma di studio sulle infrastrutture e sul territorio urbano contemporaneo avviato da i2a nel 2011 dal titolo infrarealities e diretto da Jachen Könz, architetto e urbanista, e Alessandro Martinelli, researcher in residence e curator di i2a. Grazie alla vastità e capillarità della sua rete infrastrutturale, il territorio di indagine prescelto è l’area che unisce Lugano, la piana del Vedeggio e il valico di Ponte Tresa, un vero e proprio case study d’eccellenza. Info: www.i2a.ch

21/06/2012


Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana 2012 - finalisti

La Triennale di Milano in collaborazione con il MiBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con MADE expo annuncia i finalisti del Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana. La giuria, composta da Ennio Brion (presidente), Cecilia Bolognesi, Ole Bouman, Alberto Ferlenga, Massimiliano Fuksas, Fulvio Irace, Luca Molinari, riunitasi il 20 giugno 2012 ha scelto i finalisti del Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana. Martedì 16 ottobre alla Triennale di Milano si svolgerà la premiazione della Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana 2012 e saranno assegnati i premi speciali e le Menzioni d’Onore. In quell’occasione verranno annunciati i vincitori di tutte le categorie. Il Premio ha cadenza triennale ed è ripartito in Medaglia d’Oro all’opera, Premio Speciale all’opera prima, Premio Speciale alla committenza, Premio Speciale alla ricerca. Sono, inoltre, previste sei Menzioni d’Onore relative ad altrettante sezioni del costruire: Nuovi edifici, Parchi e giardini, Infrastrutture, Riconversione e restauro, Architettura ed emergenza, Architettura, progettazione e futuro. La giuria ha inoltre deliberato di assegnare tre Medaglie d’Oro alla Carriera a Gae Aulenti, Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Vittorio Gregotti. Info: www.triennale.org

Apre a Barcellona la Fundacio Enric Miralles

Il 21 giugno 2012 alle 20 a Barcellona (Spagna) si inaugura lo spazio della Fundacio Enric Miralles. All’evento parteciperanno gli architetti Rafael Moneo e Oriol Bohigas membri onorifici della Fondazione e l’architetto Mohsen Mostafavi Decano della Facoltà di Design di Harvard. La Fundacio Enric Miralles, sulla base del modo di fare e di pensare di Enric Miralles, è un centro per la sperimentazione di architettura contemporanea ed è concepito come una piattaforma per la promozione della conoscenza. Oltre ad ospitare l’archivio di Enric Miralles, la Fondazione è uno spazio aperto in cui l’eredità del pensiero e architettura di Enric possano continuare ad ispirare nuove generazioni di architetti per sperimentare ed esplorare. Architetti e studenti sono invitati a partecipare a programmi di residenza, workshop, corsi, convegni, conferenze e scambi internazionali presso la Fondazione. La sede della Fondazione si trova a Barcellona nello stesso edificio dello studio di architettura EMBT-Miralles Tagliabue. Info: www.fundacioenricmiralles.com

La utopia és possible

21 giugno 2012 - 20 gennaio 2013, Barcellona
Del 14 al 16 d’octubre de 1971 va tenir lloc a Eivissa el VII Congrés de l’International Council of Societies of Industrial Design (ICSID), organitzat per l’Agrupació de Disseny Industrial del Foment de les Arts Decoratives (ADI/FAD). El que podia haver estat una trobada professional convencional es va convertir en un esdeveniment sense precedents a l’Estat espanyol. En tres dies, no només es va fer un congrés obert que potenciava l’intercanvi i les discussions entre professionals i estudiants; l’ICSID d’Eivissa es va concebre com un punt de confluència entre el disseny i les formes més experimentals de l’art i l’arquitectura de l’època en el nostre país. En aquest sentit, va precedir els Encuentros de Pamplona, que es van celebrar l’any següent i van prolongar en un context urbà l’esperit innovador que l’ICSID inseria en un entorn natural. L’exposició pretén rememorar el que va ser aquell esdeveniment i les idees que poden ser útils avui: sostenibilitat, participació, solidaritat, noves relacions indústria-societat i el paper alliberador de l’experiència de l’art. L’exposició es compon de material documental, fotografies i pel·lícules, procedents de diversos arxius i de fons del MACBA. Info: www.macba.cat

23/06/2012


cyberGARDENing the city

7 - 17 luglio 2012, Milano >[deadline: 23/06/2012]
The Architectural Association (AA) will conduct a summer school set within the emergent bio-farming network on the outskirts of Milan, site of the 2015 World Expo. ‘Cyber-GARDENing the city’ proposes a new form of bio-architectural design laboratory where multiple growing practices are explored as the means to critically assess the future of urban agriculture and its potential to evolve into new bio-architectural landscapes and radical urban lifestyles. The teaching model of the lab is grounded in the experimental tradition of the AA and the design philosophy of ecoLogicStudio, who will run the workshop. Set within the emergent bio-farming network on the outskirts of Milan, our first productive atelier will embark on a series of ‘growing’ experiments inspired by the achievements of the Slow Food movement, but radicalising its efforts through the deliberate crosscontamination of the traditional and the futuristic, the natural and the bio-engineered. Aspiring cyber-gardeners will be able to explore and invent new hybrid design practices by combining digital growth simulations with biological sensing, robotic actuation with hydroponic cultivation, and cutting-edge rapid prototyping with traditional crochet. These bio-architectural playgrounds will materialise as 1:1 prototypical spaces embedded with biological life, sensing and actuating potential and digital computational power. The workshop will be supported by a series of seminars, growing sessions with invited specialists, and dedicated algorithmic modelling and prototyping tutorials. Info: www.aaschool.ac.uk - www.ecologicstudio.com

London Festival of Architecture 2012

23 giugno - 8 luglio 2012, London
The London Festival of Architecture is a city-wide celebration of architecture and architectural talent in the UK capital. It brings architects and communities together to examine how we make London a better place. Organised by four leading architectural and cultural institutions, The Architecture Foundation, the British Council, New London Architecture and RIBA London, the London Festival of Architecture will examine the playful city and will focus on three London areas over three weekends. The theme for LFA 2012 will be ‘The Playful City’, proposing ways in which both Londoners and visitors can be active participants in the city. From reinterpreting familiar places through new installations and animations, redesigning public spaces to encourage physical fitness in the spirit of the Olympic Games, to testing interactive forms of consultation and planning for future urban development, festival participants will be encouraged to play in, and play with, the city around them. Throughout the Festival the Royal Docks in East London will also be transformed into ‘London’s Pleasure Gardens’, next to the Olympic venue at ExCel, with other events such as architects’ open studios and special exhibitions taking place across the city. Info: www.lfa2012.org

Architectural Models by Peter Zumthor

23 giugno - 28 ottobre 2012, Bregenz (Austria)
In presenting Peter Zumthor’s architectural models the Kunsthaus Bregenz is opening a part of its hitherto little-known collection to a broader public. Few are aware that even before the opening of the Kunsthaus in 1997 purchase of works by contemporary Austrian artists as well as works at the crossroad of art and architecture by international artists had already begun. Significant donations by Donald Judd, Per Kirkeby, and others to accompany exhibitions and publications with the KUB have further extended the collection. Moreover, in the past three years there has been a policy of purchasing works from the big solo exhibitions or of artists donating them to the institution as a form of return service. One of the largest groups of works in the collection consists of architectural models by Peter Zumthor. Some of these exhibits have been in storage at the KUB since the architect’s solo exhibition in 2007. Further models have been or are still being added to the collection as permanent loans. As of June 2012 a selection of these models by Peter Zumthor will be on show in the 200 square-meter space on the first floor of the Post Office building directly adjacent to the Kunsthaus Bregenz. The curatorial conception and design of this showcase has been developed in close consultation with Peter Zumthor by Thomas Durisch. Info: www.kunsthaus-bregenz.at

25/06/2012


Premio Internazionale Architettura Sostenibile Fassa Bortolo 2012

Si svolge il 25 giugno 2012, presso il Palazzo Tassoni Estense a Ferrara, la cerimonia di premiazione dei vincitori del Premio Internazionale Architettura Sostenibile Fassa Bortolo. Il premio è nato nel 2003, durante la celebrazione dei primi dieci anni di vita della Facoltà di Architettura di Ferrara; l’istituzione di questo premio è nata proprio all’interno dell’università e vede il patrocinio di Fassa Bortolo per portare all’attenzione dell’opinione pubblica le delicate tematiche del rapporto tra processo edilizio e tutela delle risorse e capacità ambientali. Il Premio è suddiviso in due sezioni: il primo premio nella sezione opere realizzate è stato assegnato al gruppo Paredes Pedrosa arquitectos, per il loro progetto per la scuola UPI in Spagna. Il progetto prevede la conservazione della vegetazione preesistente, integrandola però nel progetto architettonico di composizione e di impianto bioclimatico, realizzando appieno una corrispondenza tra parco e costruito. Il secondo premio vede ex-equo il gruppo Ingenhoven architects + Architectus per l’opera 1 Bligh (Australia) e LAN Architecture per l’opera Cento archivi EDF (Francia) | Il primo premio nella sezione tesi di Laurea è assegnato a due progetti diversi: “Gaay Nagar (Cow District): progetto insediativo di rialloggiamento per un design inclusivo”, tesi di Laura Marcheggiano (Facoltà di Architettura – “Sapienza” Università di Roma), e “Impariamo da Nauru”, tesi di Jemima Retallack e Mitchell Thompson (Facoltà dell’Ambiente Costruito – University of New South Wales, Sydney). Info: www.architetturaecosostenibile.it

27/06/2012


ACMA Viaggi - Olanda. Paesaggi della modernità

27 giugno - 1 luglio 2012, Olanda
L’Olanda rappresenta una meta obbligata per comprendere l’origine dell’architettura moderna. Dalla metà degli anni ’20 fino ai giorni nostri si sono concentrati in modo del tutto straordinario progetti sempre all’avanguardia per materiali, tecnologie e linguaggi architettonici, creando, dai territori per lo più strappati alle acque, paesaggi urbani che nel loro insieme hanno rappresentato un modello per lo sviluppo delle città moderne. Dai piani per Amsterdam di Berlage ai progetti di nuovi quartieri di residenze sociali di Oud, Duiker e i contributi delle avanguardie artistiche di Rietveld, Van Eesteren, Mart Stam fino alle esperienze del dopoguerra di Van Eyck e Hertzberger, ai più recenti sviluppi di Koolhaas, Mecanoo, MVRDV: il lungo filone della cultura architettonica moderna dei Paesi Bassi offre tuttora nuovi spunti per i temi trattati che si estendono dalla gestione degli spazi pubblici delle città contemporanee a un consistente nucleo di progetti sostenibili di architettura del paesaggio di più recente tradizione (West 8, van Gessel, OKRA). ISCRIZIONI_ Il viaggio è rivolto ad architetti, giornalisti, redattori di riviste specializzate, docenti universitari, studiosi e cultori della materia. Sono previste riduzioni per gruppi di almeno cinque persone, per gruppi provenienti dagli ordini professionali convenzionati con ACMA e per i Sostenitori ACMA. Le iscrizioni saranno raccolte fino ad esaurimento dei posti disponibili. Info: www.masterpaesaggio.it

Archintour - trasformazione del fronte del mare di Salerno

6 - 7 luglio 2012, Salerno >[deadline: 27/06/2012]
L’associazione culturale Fedora - Laboratorio Culturale promuove Archintour, un workshop dedicato alla trasformazione del fronte del mare della città di Salerno quale esempio peculiare di riqualificazione frutto di un intervento integrato di pubblico e privato. L’obiettivo del workshop è quello di offrire ai partecipanti l’opportunità di approfondire come la riqualificazione del fronte del mare di una città costiera possa realizzarsi attraverso la sintesi fra processi di pianificazione e sviluppo del territorio, competenza specifica delle amministrazioni e quindi della politica, con gli interventi puntuali e qualificanti di capitali privati, contribuendo - in ultima analisi - ai processi di rivitalizzazione delle aree circostanti favorendone il rilancio economico, sociale, turistico e culturale. Il workshop avrà la durata obbligatoria di due giorni in modo da permettere ai partecipanti di poter approfondire al meglio gli specifici temi trattati per la riqualificazione del “waterfront” salernitano e le opere in via di realizzazione che, progettate da grandi nomi dell’architettura contemporanea, stanno rendendo la città un cantiere di interesse internazionale. Info: www.archintour.it

13. Mostra Internazionale di Architettura - Leone d’oro alla carriera a Álvaro Siza Vieira

E’ stato attribuito all’architetto portoghese Álvaro Siza Vieira il Leone d’oro alla carriera della 13. Mostra Internazionale di Architettura – Common Ground (Venezia, Giardini e Arsenale, 29 agosto - 25 novembre 2012). La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore David Chipperfield, con la seguente motivazione: “Perché ho la dimensione di ciò che vedo e non la dimensione della mia altezza.” (Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine) | “È difficile pensare a un architetto contemporaneo che abbia mantenuto una presenza coerente nell’ambito della professione quanto Álvaro Siza. Che una tale presenza sia mantenuta proprio da un architetto che vive e lavora all’estremo margine atlantico dell’Europa non fa che mettere in risalto la sua autorità e la sua condizione.” Il riconoscimento ad Álvaro Siza Vieira sarà consegnato ai Giardini della Biennale mercoledì 29 agosto 2012 alle ore 11, nel corso della cerimonia di premiazione e inaugurazione della 13. Mostra Internazionale di Architettura. Info: www.labiennale.org

29/06/2012


Palermo Design Week 2012

29 giugno - 8 luglio 2012, Palermo
La quarta edizione della Palermo Design Week, a cura dell’Associazione ICOD, riflette sullo stato dell’arte del design nel Sud Italia, promuovendo l’iniziativa Il Genio delle due Sicilie e conferisce il Premio alla Carriera a Riccardo Dalisi, dedicandogli una mostra. Il giorno dell’inaugurazione della manifestazione, venerdì 29 giugno presso il Loggiato San Bartolomeo, il maestro sarà presente anche con una sua Lectio Magistralis dal titolo: Un messaggio per Palermo. Per l’occasione verrà proiettato il film “Latta e Caffè, Riccardo Dalisi, Napoli e il teatro della decrescita” di Antonella Matarazzo. Seguirà la consegna del Premio alla carriera a Riccardo Dalisi, la consegna del Premio Palermo Design Week (assegnato al progetto migliore del Genio delle Due Sicilie) e la consegna del Premio Palermo Città del Design (al migliore allestimento del circuito Palermo _Off). Info: www.palermodesignweek.it

30/06/2012


MOBILIciTY - Tirana Multimodal Station

[deadline: 30/06/2012]
AWR - Architecture Workshop in Rome proposes “MOBILIciTY - Tirana Multimodal Station”, an ideas competition. The project for the new Intermodal Train Station in Tirana intends to meet the requirement for an overall renewal of the city, in terms of comprehensive revision of the rail and road mobility. The new pole is intended to become the hub of exchanges and therefore to have the ability of connecting both the urban areas and the areas outside the city, in compatibility with the existing railway network. This is why the municipality of Tirana intends to collect all around the world ideas that could respond to the new needs introduced by the city’s current expansion. New ideas to reinterpret existing mobility systems and the relationship between the machines and men. The presence of such an influential new core within the current urban tissue requires strategic choices that encompass great responsibility, both in terms of reorganization of a major road and railway receptivity. Unlike many European capital cities, where the presence of the railway station already weighs heavily on the central urban contexts, the competition site is located in a completion area, far away from the city centre. One of the problems that the new intermodal system should take into account is the connection with the heart of the city. By establishing easier connections to the main activities and services in the existing urban fabric, the use of new infrastructure at different times of the day will be further improved. The new intermodal centre will not only meet the standard requirements of railway stations, but it will also offer a viable alternative in respect to a functional mix that can best interpret the constant changes taking place in a city like Tirana. Info: http://awrcompetitions.com

Next Landmark - Venice 2012

[deadline: 30/06/2012]
Next Landmark is a contest for young architects all over the world held by Floornature, the portal of achitecture, design and design culture, to shed light on the talents of the future. Next Landmark looks at how originality and eco-sustainability, combined with creative talent, can help improve the relationship between people, architecture and land. In this context, the competition acknowledges and showcases new projects exploring the new horizons of contemporary living. All architects who graduated after January 1, 2000 may contribute by participating in the two competition categories: Debut Work, open to built architectural and urban planning projects, and Research, for unbuilt urban redevelopment projects, ideal buildings, graduating theses and theoretical reflection. The two winners selected by a panel of international experts will be offered an exclusive opportunity to travel to Venice for the opening of the 13th Architecture Biennale and see their projects exhibited during an event organised by Floornature on the same dates as the Biennale to present the results of the competition. Info: http://contest.floornature.com

Urban-promogiovani 4

[deadline: 30/06/2012]
Al via la quarta edizione di Urban-promogiovani, il concorso aperto ai laboratori e corsi universitari di tutte le Facoltà italiane di Architettura ed Ingegneria impegnati in attività di progettazione urbanistica. Ormai consolidato il successo delle scorse edizioni, il
concorso si amplia e si rinnova: quest’anno i bandi sono due, “Urban-promogiovani 4 - Rigenerazione urbana” e “Urban-promogiovani 4 - Social Housing”. Urban-promogiovani è ormai un’iniziativa chiave nell’ambito di Urbanpromo, l’evento di riferimento per il marketing urbano e territoriale organizzato dall’Istituto Nazionale e da Urbit. Urbanpromo è in programma a Bologna dal 7 al 10 novembre prossimi. A Torino, l’11 e il 12 ottobre prossimi, avrà luogo una preview dedicata al social housing. “Urban-promogiovani 4 - Rigenerazione urbana” invita gli studenti a elaborare una proposta progettuale relativa a due aree - chiave del waterfront di Salerno, in particolare l’area di Piazza della Concordia e porto turistico “Masuccio Salernitano” e l’area del “Molo Manfredi”, pertinenza dell’Autorità Portuale. La proposta progettuale dovrà tendere a configurarsi quale intervento di ricucitura urbana, attraverso una rilettura urbanistica, paesaggistica e progettuale degli spazi pubblici posti tra l’orlo urbano, il porto e il mare, con particolare attenzione, per l’area di Molo Manfredi, ad una rilettura urbanistica e progettuale dell’area del porto di Salerno posta ai limiti del contesto storico di Santa Teresa. Il concorso è organizzato in partnership con l’Autorità portuale di Salerno, il Comune di Salerno, e l’Associazione Fedora. “Urban-promogiovani 4 - Social Housing” è organizzato in maniera analoga. Info: www.inu.it - www.urbanpromo.it

vai su>|news|