NEWS in archivio agosto 2010
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/08/2010


XX Seminario Internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana - Camerino 2010

1 - 5 agosto 2010, Camerino (Mc)
Il Seminario di Camerino ha finalità formative, di aggiornamento e approfondimento nel campo della ricerca e della pratica, nel confronto fra Università, Professione e Società civile, con spirito libero e aperto al reciproco apprendimento. I temi proposti riguardano la trasformazione dei paesaggi costruiti alla ricerca della qualità architettonica e della sostenibilità ambientale. PREMESSA_ Gli spazi che una certa cultura architettonica contemporanea propone appaiono sempre più frammentati e astratti, espressioni di luoghi vaghi e immateriali, creati per un mondo di relazioni virtuali. Il XX seminario di Camerino prospetta una riflessione sulla possibile deriva dell’architettura verso universi immaginari e sostiene la riaffermazione di un mondo fisico in cui poter esercitare tutte le percezioni sensoriali. Obiettivo del seminario è la ricerca di architetture per luoghi antropici, differenti fra loro in rapporto alle varietà geografiche, storiche e relazionali; in grado di coniugare contestualmente il frutto delle conoscenze globali con i caratteri locali, mantenendo viva ogni opportunità di interazione fra le diverse culture. Quella esposta è un’idea di luoghi segnati da direttrici, allineamenti, intersezioni e centri gravitazionali, alternanza di spazi chiusi e aperti, densi e rarefatti; figure fisiche di società in cammino, di viaggi e approdi, di incontri personali e collettivi; geometrie di paesaggi costruiti in armonia fra natura e artificio. È un’idea di luoghi in cui tradizione e innovazione si incontrano con naturalezza per dare corso al divenire della storia; in cui materiali e tecniche costruttive hanno la loro ragione di essere nel rapporto con il contesto. Gli indirizzi esposti in premessa sono sintetizzati nei seguenti temi di progetto e di conversazione che il seminario propone: - Locale/Globale. Il regionalismo critico | - Naturale/artificiale. Il progetto di paesaggio | - Tradizionale/Innovativo. Materiali e tecniche costruttive ecologiche | PROGRAMMA_ Le giornate di studio comprenderanno sessioni con brevi relazioni programmate, comunicazioni e conversazioni interdisciplinari alternate a laboratori all’interno dei quali tutti gli iscritti potranno presentare i loro lavori e confrontarsi sui diversi aspetti dei temi progettuali proposti. Sarà allestita la mostra delle opere presentate dai partecipanti al premio con relativo catalogo a diffusione interna. Nella giornata conclusiva, saranno assegnati gli attestati di partecipazione e i premi CAMERINO 2010. Come sempre il seminario comprenderà la Festa camerte dell’Architettura con eventi d’arte, allestimenti e incontri conviviali. Una monografia del seminario sarà pubblicata su ARCHITETTURA e CITTÀ, Di Baio Editore. Info: e-mail: giovanni.marucci@unicam.it - www.unicam.it/culturaurbana

European Architecture Prize

[deadline: 1/08/2010]
In 2010, The European Centre for Architecture, Art, Design and Urban Studies will inaugurate the first “European Architecture Prize”. The European Architecture Prize is to be given annually to any living architect whose built work exemplifies the highest ideals of European civilization and embodies vision, commitment, and a profound respect for humanity and for the social and physical environment. The European Architecture Prize today continues Europe’s ongoing contribution to world history and culture and encourages our present generation of practitioners to embrace the true art of architecture together with its humanistic and social pursuits in order to make our European cities and nations true centers of advanced culture and civilization. Nominations are encouraged from all nations inside the European Union, as well as non EU states. Nominations are invited from architects, writers, critics, academicians, government officials, architectural societies and associations, museums, developers, corporate executives, professionals in the building industry, and the general public at large—and any individual who has an interest in advancing great architecture. The prize is awarded irrespectively of nationality, gender, race, creed, or ideology. Candidates for the Prize are drawn from the professions of architecture, landscape architecture or urban planning who have profoundly impacted or influenced contemporary architecture philosophy and design ideas today. Nominations are submitted to the Chairman of The European Centre for consideration by the jury of The European Architecture Prize. Info: tel/fax +353 01 6708781 e-mail: info@europeanarch.eu - www.europeanarch.eu

space RE:solutions – Intervention and Research in Visual Culture

21 - 23 ottobre 2010, Vienna (Austria) >[deadline: 1/08/2010]
Marking ten years of Visual Culture studies at Vienna University of Technology, this conference aims to bring together a diverse group of researchers and practitioners interested in the dynamics between emergent spatial phenomena and new modes of theoretical inquiry. What has emerged over the last decade as one of the most significant aspects of work in Visual Culture is a persistent desire for both a critical sensitivity toward its theoretical underpinnings and an experimental elasticity in its methodological approaches. This drive is giving rise to a plethora of new investigative practices and multi-directional engagements, particularly vis-a-vis matters of geopolitical urgency and their cultural and spatial implications. Examining the blurring roles of intervention and research, the conference seeks to debate how critical and creative work in Visual Culture negotiates unexpected transitions and oscillations between individual and collective, real and virtual, center and periphery, and activism and academy. We invite submission of papers that address the current liminalities of theory and practice in Visual Culture. Participation from graduate students and early career academics is especially welcome. Topics may range from investigating the intimate, indiscreet or collaborative architectures of globalisation to discussing the genealogy of ideas, implemented utopias or unperformed failures. Current shifts in global politics and economy – financial crises, protest movements, natural disasters, worldwide migrations of people and concepts, new shadow economies – contain a myriad of micro and macro processes whose contingent interactions may offer new perspectives for an emerging culture of research as intervention […] Info: www.kunst.tuwien.ac.at

2/08/2010


Festival dei Popoli 2010

13 - 20 novembre 2010, Firenze >[deadline: 15/05/2010 | 2/08/2010]
La 51. edizione del Festival dei Popoli – Festival Internazionale del Film Documentario – si svolgerà a Firenze dal 13 al 20 novembre 2010. Lo scopo del Festival dei Popoli è promuovere e diffondere il cinema documentario d’autore, favorire il confronto tra esperienze di ricerca diverse, proporsi come punto di incontro per chi si interessa al documentario. Il festival è organizzato dal Festival dei Popoli – Istituto italiano per il film di documentazione sociale ONLUS – con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Direzione Generale per il Cinema), della Regione Toscana, della Provincia di Firenze, del Comune di Firenze (Assessorato alla Cultura) e con il supporto del programma MEDIA dell’unione europea. A questi contributi si aggiungono interventi di sponsor privati. Il festival si articola in più sezioni: Selezione ufficiale, omaggi/retrospettive, seminari, tavole rotonde, eventi speciali. Possono partecipare alla selezione film documentari di qualsiasi nazionalità in Prima mondiale, Internazionale, Europea o Italiana, completati dopo il 1 ottobre 2009. In caso di selezione, il formato per la proiezione può essere: 35mm, Betacam SP PAL, Beta Digitale. Eventuali altri formati dovranno essere concordati con l’Ufficio Programmazione del Festival. Per questa sezione non possono essere richieste spese di noleggio. L’iscrizione del film alla pre-selezione è gratuita. L’iscrizione dovrà essere effettuata entro e non oltre il 15 giugno 2010 per i film con data di produzione antecedente al 30 aprile 2010; entro e non oltre il 2 agosto 2010 per i film con data di produzione posteriore al 30 aprile 2010 o in fase di lavorazione. Info: tel 055 244778 fax 055 241364 e-mail: festivaldeipopoli@festivaldeipopoli.191.it - www.festivaldeipopoli.org

26/08/2010


12. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia

26 agosto - 21 novembre 2010, Venezia
Sarà aperta al pubblico da domenica 29 agosto a domenica 21 novembre 2010, ai Giardini della Biennale e all’Arsenale, la 12. Mostra Internazionale di Architettura dal titolo People meet in architecture, diretta da Kazuyo Sejima e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La vernice avrà luogo nei giorni 26, 27 e 28 agosto 2010. Dopo una serie di Biennali affidate a eminenti critici o storici, questo Settore e’ nuovamente affidato a un architetto, Kazuyo Sejima. Prima donna a dirigere la Biennale Architettura, Sejima e’ stata recentemente insignita del prestigioso Pritzker Architecture Prize 2010 (insieme a Ryue Nishizawa). La mostra People meet in architecture sarà allestita al Palazzo delle Esposizioni della Biennale (Giardini) e all’Arsenale formando un unico percorso espositivo, con 48 partecipanti tra studi, architetti, ingegneri e artisti da tutto il mondo. La Mostra sarà affiancata, come di consueto, negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia, da 55 Partecipazioni nazionali. Ailati. Riflessi dal futuro e’ il tema del Padiglione Italia all’Arsenale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il PaBAAC - Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee, e curato da Luca Molinari. Le nazioni presenti per la prima volta saranno Albania, Bahrain, Iran, Malesia, Marocco, Ruanda e Tailandia. Numerosi Eventi collaterali saranno proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiranno le loro mostre e le loro iniziative in vari luoghi della città in concomitanza con la Biennale. […] La cerimonia di inaugurazione e di premiazione della 12. Mostra avrà luogo sabato 28 agosto ai Giardini, con la consegna dei premi ufficiali assegnati dalla giuria internazionale. La Giuria internazionale assegnerà i seguenti premi: Leone d’Oro per la migliore Partecipazione nazionale della 12. Mostra, Leone d’Oro per il miglior architetto/artista della Mostra People meet in architecture, Leone d’Argento per il piu’ promettente giovane architetto della Mostra People meet in architecture. In occasione della 12. Mostra, saranno banditi tre concorsi online attraverso il sito relazionale www.labiennalechannel.org, ovvero: - People meet in architecture - Fotografia: la miglior foto della Mostra (concorso aperto esclusivamente ai fotografi accreditati) | - People meet in architecture - Saggio: il miglior testo critico sulla Mostra | - People meet in architecture - Videoclip: il miglior video sul tema della Mostra | Info: tel +39 041 5218849 fax +39 041 5218812 e-mail: infoarchitettura@labiennale.org - www.labiennale.org
www.labiennalechannel.org

Detour / Mapping Contemporary Venice

26 agosto - 20 settembre 2010, Venezia
Undici studi di architettura internazionali, un antropologo, un designer, sei atenei con sede a Venezia e due fondazioni sono stati chiamati a cimentarsi sul tema Mapping Contemporary Venice, su invito di VIU, Venice International University e di Moleskine ®. La mostra che nasce da quest’esperienza è un evento collaterale della 12. Mostra Internazionale di Architettura. Il tema assegnato dalla curatrice della mostra Raffaella Guidobono alla selezione di professionisti è la città di Venezia “detournata”, esaminata nella sua dimensione ultracontemporanea di città metropolitana, fuori dal pittoresco, e poi mappata e reinterpretata su taccuini Moleskine. Si tratta della settima tappa del progetto Detour, già passato per New York, Londra, Parigi, Berlino, Istanbul e Tokyo. Dopo Venezia sarà la volta di Shanghai ad ottobre. Nuovi contributi si aggiungono di città in città, creando un grande archivio di taccuini d’autore, donati dai loro creatori alla Fondazione non profit lettera27. Gli autori invitati delineano un paesaggio concettuale verso i possibili futuri di questo territorio, incoraggiando un confronto tra sviluppo economico e innovazione sostenibile. Un luogo mutante pronto a mollare gli ormeggi, lasciandosi condure dall’estro degli autori coinvolti. Hanno partecipato 5+1AA, Alterstudio Partners, ASA/Flavio Albanese, ArandaLasch, Giancarlo Carnevale, FGMF Arquitetos, Yona Friedman, Andrés Jacque, JDS Architects, Francis Diébédo Kéré, Franco La Cecla, QANATGiuseppe Amato, Rojkind Arquitectos. Gli autori affiancano al taccuino una concreta visione del disegno preparatorio, con maquette, foto e video. I taccuini sono presentati all’interno di teche trasparenti. Indossando guanti di cotone, il pubblico potrà sfogliarli per stabilire una connessione diretta con il progetto creativo e seguirne lo sviluppo pagina per pagina. Tra gli architetti che hanno partecipato alle tappe precedenti di Detour ci sono Toyo Ito, Massmiliano Fuksas, Italo Rota, Michael Graves, Odile Decq e Kazuyo Sejima, direttore della 12esima Mostra Internazionale di Architettura. Info: www.mappingvenice.org - www.univiu.org

27/08/2010


AsoloArtFilmFestival 2010

27 agosto - 5 settembre 2010, Asolo (Tv)
L’edizione 2010 di AsoloArtFilmFestival si svolgerà ad Asolo (TV) dal 27 agosto al 5 settembre. AsoloArtFilmFestival si inserisce nella tradizione culturale del Festival Internazionale del Film sull’Arte e di Biografie d’Artista, rappresentandone l’ideale continuità. Fondato da Flavia Paulon nel 1973, il festival ebbe per oltre due decenni grande riscontro internazionale, fino alla sua cessazione nella metà degli anni Novanta. Rifondato nel 2001 da A.I.A.F., AsoloArtFilmFestival ripropone anche in quest’edizione, a 36 anni dalla sua fondazione, la sua annuale rassegna di produzione cinematografica internazionale dedicata alle arti, intese nella molteplicità delle loro espressioni. Il concorso si articola in sei sezioni: - FILM SULL’ARTE per opere dedicate all’arte in tutte le sue forme | - BIOGRAFIE D’ARTISTA per lavori di ricostruzione storica e interpretazione critica dedicati all’arte in tutte le sue forme | - FILM SULL’ARCHITETTURA E DESIGN per lavori dedicati a storia, movimenti, protagonisti opere e progetti appartenenti al mondo dell’architettura, dell’urbanistica e del design | - VIDEO ARTE e COMPUTER ART per opere connesse all’utilizzo di tecnologie tradizionali, elettroniche o informatiche come strumento di espressione artistica | - PRODUZIONI DI SCUOLE DI CINEMA per lavori relativi all’arte in tutte le sue forme, realizzati da Scuole di Cinema, Istituti Superiori Specializzati e Università | - ARMONIA E TERRITORIO per opere che documentano lo sviluppo armonico del territorio e le sue contraddizioni, valorizzandone potenzialità e risorse nel rispetto della cultura e dell’ambiente | Il Festival è ideato e organizzato dall’Associazione culturale Asolo International Art Festival (A.I.A.F.), Ente Culturale non profit con personalità giuridica privata (D.G.R. del Veneto N. 59/41.03 del 18/04/03). Info: tel 0423 1995235 e-mail: info@asolofilmfestival.it - www.asolofilmfestival.it

28/08/2010


Stanley Kubrick. Fotografo

28 agosto - 8 dicembre 2010, Venezia
Dopo il grande successo ottenuto a Palazzo della Ragione di Milano, con oltre 38.000 visitatori, l’Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti - Palazzo Cavalli Franchetti di Venezia ospita la mostra che presenta duecento fotografie, molte delle quali stampate dai negativi originali, realizzate da Stanley Kubrick dal 1945 al 1950 quando, a soli 17 anni, venne assunto dalla rivista americana Look. L’iniziativa s’inaugura in contemporanea con l’apertura della 67^ edizione della Mostra Internazionale del Cinema che, nel 1997, premio’ Kubrick con il Leone d’oro alla carriera. L’esposizione, curata da Rainer Crone, realizzata da Giunti Arte Mostre Musei, in collaborazione con la Library of Congress di Washington e il Museum of the City of New York - che custodiscono un patrimonio ancora sconosciuto di oltre 20.000 negativi di Stanley Kubrick, giovanissimo, ma già grande fotografo - testimonierà la sua capacità di documentare la vita quotidiana dell’America dell’immediato dopoguerra, attraverso le inquadrature fulminanti e ironiche nella New York che si apprestava a diventare la nuova capitale mondiale, o l’epopea dei musicisti dixieland o degli artisti circensi. La mostra indagherà un aspetto finora poco conosciuto della carriera del regista americano, rivelando il suo modo di fare fotografia, una delle passioni che Kubrick, ancora minorenne, ereditò dal padre (l’altra sono gli scacchi), ma che si esaurì nel breve volgere di un quinquennio. Gran parte del senso estetico che ritroviamo nei suoi film veniva già espresso dal suo lavoro di questi anni. Anche ricorrendo a tecniche e punti di vista particolari e mantenendo sempre un certo distacco riesce a far trapelare l’aspetto psicologico dei soggetti ritratti, permettendo così all’osservatore delle foto di costruire una personale interpretazione del carattere delle persone riprese. Info: tel 041 24077111 fax 041 5210598 e-mail: ivsla@istitutoveneto.it - www.istitutoveneto.it - www.mostrakubrick.it

Pier Luigi Nervi – Architettura come Sfida

28 agosto – 14 novembre 2010, Venezia
Permasteelisa apre la sua sede di rappresentanza sul Canal Grande a Venezia, in Palazzo Giustinian Lolin, con una mostra dedicata a Pier Luigi Nervi, dopo che l’anno scorso si è celebrato il trentennale dalla scomparsa del grande architetto. Si tratta della prima grande mostra monografica dedicata alla personalità e all’opera del grande ingegnere e architetto italiano mai realizzata. La mostra è co-prodotta dall’Associazione Pier Luigi Nervi Research and Knowledge Management Project - presieduta dal nipote di Nervi, Marco - e dal CIVA, Centre International pour la Ville, l’Architecture et le Paysage di Bruxelles in collaborazione con l’ANCE Associazione Italiana Costruttori Edili, Permasteelisa e con Italcementi. L’iniziativa si svolge in cooperazione con il MAXXI di Roma e in collaborazione con lo CSAC di Parma. All’esposizione veneziana hanno assicurato il loro apporto il Consorzio Venezia Nuova e la Cassa di Risparmio di Venezia. “Pier Luigi Nervi – Architettura coma Sfida”, curata da Carlo Olmo, è una delle manifestazioni organizzate durante la 12. Mostra Internazionale di Architettura, un collegamento non casuale: il tema della Biennale, “People meet in Architecture”, rende assolutamente attuale il lavoro di Nervi, che nell’arco della sua lunga carriera di progettista e costruttore realizza principalmente grandi strutture a servizio del vivere sociale. La mostra veneziana, inserita in un tour espositivo che, con tagli sempre diversi, è partito da Bruxelles e che con Venezia, Roma e Torino toccherà l’Italia per continuare poi in altre capitali d’Europa e d’America. Uno dei temi che Carlo Olmo ha deciso di approfondire a Palazzo Giustinian Lolin è quello dei progetti non realizzati di Nervi, esemplificato su due tra i suoi edifici più famosi, lo Stadio Berta a Firenze e Palazzo delle Esposizioni a Torino, dei quali si presentano qui gli ampliamenti mai realizzati con l’ausilio di disegni e materiali in parte inediti e proposti per la prima volta al pubblico. Altro tema che verrà cosi affrontato e’ quello del recupero e del restauro dell’architettura monumentale contemporanea, un tema che nel mondo dell’architettura è argomento di enorme interesse proprio a riguardo del materiale utilizzato da Nervi per le sue opere, il cemento armato. Sull’argomento, in parallelo con il congresso IABSE (International Association Bridge e Structural Engineering), è prevista una giornata di studio. Info: tel 049 663499 e-mail: info@studioesseci.net - www.studioesseci.net

Le Arti di Piranesi architetto, incisore, antiquario, vedutista, designer

28 Agosto 2010 - 09 Gennaio 2011, Venezia
Il Centro espositivo dell’Isola di San Giorgio Maggiore, a Venezia, ospita la mostra “Le Arti di Piranesi architetto, incisore, antiquario, vedutista, designer”, ideata dall’architetto Michele De Lucchi e prodotta dalla Fondazione Giorgio Cini insieme a Factum Arte, il laboratorio madrileno di Adam Lowe, con Accenture come partner tecnologico. La mostra è un’esplorazione a tutto tondo della proteiforme attività di Giambattista Piranesi (Venezia 1720 – Roma 1778), personalità artistica tra le più complesse, poliedriche e affascinanti del Settecento europeo. A più di trent’anni dalle esposizioni che l’Istituto di Storia dell’Arte dedicò all’artista in occasione del bicentenario della morte, la Fondazione Giorgio Cini torna a celebrarne l’ingegno e l’immaginazione attraverso un suggestivo percorso espositivo che affianca alle circa trecento stampe, selezionate dal corpus integrale conservato presso le collezioni grafiche della Fondazione Giorgio Cini, una serie di creazioni moderne che restituiscono il linguaggio e lo stile di Piranesi, la sua naturale tendenza alla contaminazione, in alcuni casi declinata sino al parossismo, dei repertori formali antichi e moderni, della sua geniale prassi combinatoria. Il visitatore potrà così accedere nella “mente nera” di Piranesi (secondo la celebre definizione di Marguerite Yourcenar) e intuirne la febbrile inventiva, al limite della paranoia, entrando nella torre che ospita la proiezione in 3D delle Carceri d’Invenzione, architetture mentali e visionarie, in bilico tra scenografia barocca e capriccio di fantasia. Potrà visualizzare e comprenderne l’originalità del pensiero progettuale e del linguaggio decorativo osservando da vicino e toccando le “riproposizioni” in ready made realizzate in esclusiva per la mostra da Adam Lowe e dall’Atelier Factum Arte: restituzioni tridimensionali in materiali preziosi di alcune invenzioni piranesiane, tratte dalla serie delle Diverse Maniere di adornare i Cammini, che evocano la fucina ipertrofica del Piranesi progettista e designer; mentre le “ricreazioni” di alcuni pezzi antichi, prove nienti dalla sua raccolta di antichità destinata al mercato antiquario, defi niscono l’orizzonte visivo entro cui collocare il suo ruolo di anticipatore di un nuovo gusto per l’antico e la conseguente funzione attraente che il suo stile esercitò su un’intera generazione di artisti, architetti e decoratori nell’età neoclassica. Info: www.cini.it

29/08/2010


Premi ufficiali della 12. Mostra Internazionale di Architettura di Venezia

La Giuria internazionale della 12. Mostra Internazionale di Architettura composta da Beatriz Colomina (Spagna) Presidente della Giuria, Francesco Dal Co (Italia), Joseph Grima (Italia), Arata Isozaki (Giappone), Moritz Küng (Svizzera) e Trinh T. Minh-ha (Vietnam), ha deciso di attribuire nel modo seguente i premi ufficiali della Biennale Architettura 2010: - Leone d’Oro per la migliore Partecipazione nazionale al Regno del Bahrain (Padiglione alle Artiglierie, Arsenale) | - Leone d’Oro per il miglior progetto della Mostra People meet in architecture a junya.ishigami+associates (Giappone, espone alle Corderie dell’Arsenale) | - Leone d’Argento per un promettente giovane partecipante alla Mostra People meet in architecture a OFFICE Kersten Geers David Van Severen + Bas Princen (Belgio e Olanda, espongono al Giardino delle Vergini, Arsenale) | La Giuria ha inoltre deciso di assegnare tre Menzioni speciali a: - Amateur Architecture Studio (Cina, espone alle Corderie, Arsenale) | - Studio Mumbai (India, espone alle Corderie, Arsenale) | - Piet Oudolf (Paesi Bassi, espone al Giardino delle Vergini) | Alla cerimonia di premiazione e inaugurazione della 12. Mostra, che si è svolta il 28 agosto a Venezia ai Giardini alle ore 16.00, sono stati inoltre consegnati i Leoni d’Oro assegnati dal Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta, su indicazione del direttore, Kazuyo Sejima: - il Leone d’Oro alla carriera a Rem Koolhaas | - il Leone d’Oro alla memoria a Kazuo Shinohara | Info: www.labiennale.org

31/08/2010


Premio Active Architecture 2010

[consegna: 31/08/2010]
In occasione dei festeggiamenti indetti da “Il Resto del Carlino” (gruppo editoriale che comprende La Nazione ed Il Giorno) per i 125 anni di vita del giornale, Fiandre ha indetto un premio internazionale di architettura dal titolo “Active Architecture”. Il premio intende stimolare e promuovere una progettazione eco-attiva, un nuovo modo di concepire il progetto nel rispetto dell’ambiente, tramite l’utilizzo di materiali Fiandre, preferibilmente scelti tra quelli environmental-friendly, come Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™. Verranno premiati i professionisti che si sono distinti nella progettazione nell’ambito dell’architettura contemporanea in senso ampio, sia per uso residenziale che non residenziale. I progettisti (architetti, ingegneri, designer, studi tecnici, ecc.) che presentino un progetto che preveda a capitolato l’utilizzo di materiali Fiandre Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™ a pavimento e/o rivestimento potranno presentare il loro progetto dal 1° marzo al 31 agosto 2010. Una sezione speciale sarà dedicata agli studenti delle Facoltà di Architettura, Ingegneria e delle Scuole di Design che presentino progetti nei quali sia previsto l’utilizzo di materiali Fiandre a pavimento e/o rivestimento. Il capitolato d’opera, che preveda l’utilizzo di materiali Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™, dovrà essere redatto in modo preciso e puntuale, specificando formato, cromia e quantità. Saranno assegnati premi legati ad un viaggio all’Expo Universale di Shanghai dove Fiandre è stata scelta dal Commissariato del Governo per pavimentare il Padiglione Italiano. Info: tel +39 0536 819611 e-mail: activearchitecture@granitifiandre.it - www.granitifiandre.com - bando.pdf

11. Premio Ecologia Laura Conti

[deadline: 31/08/2010]
Si rinnova l’appuntamento con il PREMIO LAURA CONTI, annuale concorso che l’Ecoistituto del Veneto Alex Langer promuove per valorizzare tesi di laurea in campo ambientale, ricordando in questo modo la grande giornalista Laura Conti. Il Premio è dedicato alle tesi di laurea su: - Ecologia, parchi, aree protette, turismo naturalistico | - Mobilità intelligente, urbana ed extraurbana | - Rifiuti, urbani e industriali, riduzione e riciclo | - Società sostenibile, problemi planetari e locali | - Legislazione e amministrazione ambientale | - Movimenti e lotte ecologiste e nonviolente | - Natura e restauro ambientale | - Tecnologie appropriate | - Educazione ambientale | - Economia ambientale | - Prevenzione ambientale della salute | - Consumare meno e meglio | - Energie rinnovabili e risparmio energetico | - Rapporto tra specie umana e altre specie animali | - Inquinamenti di acqua, aria e suolo, riduzione e prevenzione | I PREMI: - 1° premio 750,00 euro | - 2° premio 250,00 euro |- 3° premio segnalazione sulla rivista Gaia | Sono ammesse tesi discusse nelle Università italiane, negli anni accademici dal 2000-2001 in poi. La giuria, composta da Michele Boato, Alessandra Cecchetto, Paolo Stevanato, Franco Rigosi, Mao Valpiana e Gianfranco Zavalloni, si riserva di non attribuire il 2° e 3° premio. Info: tel/fax 041 935666 e-mail: info@ecoistituto.veneto.it - www.ecoistituto.veneto.it

vai su>|news|