NEWS in archivio agosto 2011
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|news|

1/08/2011


INTERSEZIONI - Attraverso la costa, 6 occasioni per fare città

4 - 10 settembre 2011, Catania >[deadline: 01/08/2011]
La fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Catania è lieta di presentare il workshop internazionale di progettazione architettonica e urban design che si svolgerà a Catania presso la sede di Palazzo Platamone dal 4 all’10 settembre 2011. Le aree urbane oggetto di studio sono sei e corrispondono ciascuna ad una porta di attraversamento tra il mare e la città; per ciascuna di esse un gruppo di progettisti, coadiuvato da progettisti e studenti provenienti da tutta Europa, elaborerà un’ipotesi di trasformazione urbana. Ogni area di progetto è affidata ad una coppia di architetti - un visiting e un resident - ad un tutor e ad un gruppo di 10 partecipanti. I team di progetto saranno coordinati da: Piero Bruno (Berlin), Carlo Palazzolo (Venezia) | Gonçalo Byrne (Lisboa), Gianfranco Gianfriddo (Siracusa) | Giacomo Leone (Catania), Giovanni Leone (Venezia) | João Nunes (Lisboa), Nicola Piazza (Palermo) | Martin Ostermann (Berlin), Roberto Forte e Andrea Guardo (Catania) | Luigi Snozzi (Locarno), Emanuele Fidone (Siracusa) | Al workshop sono invitati a partecipare tutti gli studenti, i laureati e i dottorandi delle Facoltà di Architettura e Ingegneria dei paesi membri dell’Unione Europea. Sono invitati a partecipare anche gli studenti delle Accademie di Belle Arti e delle Scuole di Specializzazione e dei Master delle discipline di architettura del paesaggio e arte dei giardini. Le lingue ufficiali sono l’italiano e l’inglese. Info: www.intersectionsworkshop.com

Living: the expanded house

1 - 6 agosto 2011, Vico Morcote (Svizzera)
Secondo appuntamento correlato alla nuova serie Infrarealities - unraveling the management and maintenance of the urban condition, programma di workshop ed eventi che studierà come l’architettura possa influenzare la gestione e il mantenimento della condizione urbana contemporanea. In questa occasione i2a - istituto internazionale di architettura, ha invitato Frederic Levrat, dalla Columbia University GSAPP (New York, USA), e Oliviero Godi, dal Politecnico di Milano (Milano, I), a sviluppare una breve ricerca in forma di workshop dal titolo Living: The Expanded House, il cui obiettivo sarà investigare lo stile di vita contemporaneo. Una serie di eventi / conferenze serali sono state organizzate al fine di chiarire ulteriormente gli interrogativi della ricerca e di consentire ai ricercatori il confronto con diversi approcci rispetto al tema. Se non diversamente indicato, tutti gli eventi / conferenze serali saranno aperti al pubblico e trasmessi in live-streaming su www.i2a.ch

5/08/2011


Mittelmeerland 2

5 - 15 settembre 2011, Tangeri (Marocco) >[deadline: 05/08/2011]
Mittelmeerland will investigate the future of the Mediterranean and research six different cities over three years. In the second workshop we will study the dynamic territory of Tangier and the mutual dependencies of land and water. The history of Tangier is very rich due to the historical presence of many civilisations and cultures. Today the city is undergoing rapid development and modernisation benefiting greatly from the new Tanger Med port. Tangier is turning from an urban wasteland into a great cultural and commercial gateway between Africa and Europe. The project is part of the economic policy orienting Morocco towards exports, with particular emphasis on the free trade agreement with the European Union to be implemented by 2012. Tanger Med is located about 40km from old Tangier. Both ports are linked by a new highway along the coast. Tanger Med’s administrative centre was designed by Jean Nouvel. Planned on an empty site, it is the largest port on the Mediterranean and went into service in 2007. The concept is to use the port’s location – just 14km from Spain – to attract shipping traffic between east and west, passing through the Strait of Gibraltar. The success of the port has attracted many investors: a new city is starting to develop behind the port. How is the rapid growth of global trade affecting Mediterranean ports? What can Tangier do to turn the Mediterranean from one of the world’s largest hotspots into a vibrant ecospot? We will work on five different areas along the coastline analysing existing conditions and future projections, playfully utilising small-scale phenomena, translating found conditions into large-scale urban interven- tions and envisioning future changes. We will produce architectural por- traits, urban biographies, video narratives and imaginative axonometric collages, which will culminate in a publication of the workshop’s research. During the workshop a two-day symposium will be held on 9 and 10 September, to examine ’social aspects’ of the Mediterranean Sea ’territory’. This ’territory’ is subject to specific dynamics and experiences, which have resulted in many artistic reflections. Speakers will include local experts, international artists and urban researchers. Info: www.aaschool.ac.uk - www.mittelmeerland.org

An Anthology of Moving Image | Scolpire il tempo

5 - 7 agosto 2011, Pietrasanta (Lu)
Da venerdì 5 agosto 2011 a partire dalle ore 19 fino alle 24, il MuSA, Museo Multimediale della Scultura e dell’Architettura ospita una kermesse di video art animata dai principali artisti internazionali, promossa dal Centro Arti Visive, in collaborazione con la Camera di Commercio di Lucca e la Cosmave. Il MuSA, che diventerà in autunno uno spazio dedicato alla promozione della produzione territoriale legata alla scultura e all’architettura, promuove in questa fase iniziative culturali legate all’arte contemporanea e in particolare alle produzioni multimediali, facendo leva sulla sua vocazione tecnologica e sulla dotazione tecnica d’avanguardia. Le proiezioni fanno parte della rassegna “Scolpire il Tempo” promossa dal Centro Arti Visive, curata da Alessandro Romanini, nell’ambito delle iniziative di Pietrasanta Contemporanea. “An Anthology of Moving Image” è il titolo e raccoglie undici produzioni video realizzate da altrettanti artisti, mostrando i differenti approcci al mezzo video, riunendo artisti di due generazioni, dimostrando allo stesso tempo la longevità del mezzo espressivo video e come quest’ultimo sia diventato un contenitore di forme espressive diverse, dall’happening, alla sperimentazione musicale, a quella teatrale e performativa o più prettamente pittorica. La rassegna riunisce artisti storici, veri e propri pionieri come Gary Hill (ha iniziato a produrre video nel 1973), Joan Jonas (classe 1936) e Paul McCarthy, accanto alla cosiddetta generazione di passaggio con Pierre Huyghe, Isaac Julien, David Claerbout e Douglas Gordon, fino ai giovani come Anri Sala, Pipilotti Rist e Francis Alys e il sudafricano William Kentridge.

15/08/2011


SIMULTAN ‘11 - Imaginary

6 - 8 ottobre 2011, Timsoara, Romania >[deadline: 15/08/2011]
The Simultan Festival is an annual festival for video, media art, experimental music and a/v projects. The festival wishes to sustain and to stimulate the creative ways of the most modern visions of perceiving and recording the cultural realities in contemporary art. It presents the current processes and the way in which technology and society give rise to new forms of artistic expression by using the new media. Based on a different theme every year, the festival presents video art projections, music live performances, interdisciplinary works, installations, lectures. This year’s edition runs under the theme “imaginary” and will take place between 6-8 OCT.. 2011, in Timisoara, Romania. Those interested may apply with a maximum number of 2 works; each of them must not exceed 10 minutes in length, in the following categories: - video art, experimental video | - motion graphics and experimental animation | - generative video based on sound and image manipulation - programmed data visualization | Works must be sent in avi or quicktime format, with dv-pal compression (4:3 or 16:9) and 48kh sound, on data DVD. Info: www.simultan.org

20/08/2011


Lezioni di paesaggio #3_ abitare il dentro, abitare il fuori

12 - 17 settembre 2011, Castello di Camogli (Ge) >[deadline: 20/08/2011]
Lezioni di paesaggio è un progetto dell’associazione culturale plug_in che nasce nel 2008 nella colonia montana di Renesso a Savignone con l’obiettivo di definire il termine paesaggio attraverso mostre, happening, installazioni e conferenze tematiche. Un invito rivolto ad artisti, architetti, filosofi, storici dell’arte, curatori e direttori di musei, fotografi, geografi. Gli esiti della prima edizione del progetto Lezioni di paesaggio, è stata raccolta in una pubblicazione bilingue, con saggi tra gli altri del geografo Massimo Quaini, dell’architetto Brunetto De Batté, della direttrice della Fondazione Baruchello Carla Subrizi, dello storico del cinema Marco Bertozzi, della direttrice del Centre Internationale d’Art et du paysage de l’Ile de Vassiviere Chiara Parisi, accompagnato da un corpus iconografico realizzato dai fotografi italiani più noti tra i quali si ricordano Guido Guidi e Vittore Fossati. Nel 2009 Lezioni di paesaggio #2 ha affrontato il rapporto tra arte e architettura in forma di workshop aperto agli studenti e ai neolaureati delle Facoltà di Architettura e delle Accademie, tenuto dall’artista Stefano Boccalini e dall’architetto Mario Galvagni. Dopo le prime due edizioni svoltesi a Savignone, nel 2011 il terzo appuntamento con Lezioni di Paesaggio avverrà a Camogli. Cambia il contesto dall’appennino alla costa, cambia il tema che nel 2011 sarà l’abitare. L’abitare verrà affrontato con il tema “abitare il dentro, abitare il fuori”, pensato in forma di workshop a cui potranno partecipare studenti e neolaureati delle Facoltà di Architettura e Ingegneria e delle Accademie di Belle Arti, sia della Regione che dell’intero territorio nazionale. Il tema è abitare un luogo partendo dal punto di vista dell’architetto che affronterà la questione dell’unità abitativa minima in relazione al particolare contesto paesaggistico del monte di Portofino. Il workshop sarà tenuto da Anna Rita Emili/altro_studio (www.altro-studio.it), docente di progettazione architettonica presso l’Università di Camerino sede di Ascoli Piceno, che da vent’anni concentra la sua ricerca sul tema dell’abitare. Ha partecipato a importanti simposi e mostre tra le quali si ricordano la mostra “La Casa per tutti” alla Triennale di Milano nel 2008, e nel 2006 la mostra “Follydock” al Nederland Architecture Institute di Rotterdam. Il workshop è previsto per la settimana dal 12 al 17 settembre 2011 all’interno degli spazi del Castello di Camogli. A corollario del workshop saranno organizzate conferenze di architetti, fotografi, artisti. Info: e-mail: info@plugin-lab.it - www.plugin-lab.it

26/08/2011


YUL-MTL: Moving landscape

[deadline: 26/08/2011]
The Chair in Landscape and Environmental Design at University of Montreal (CPEUM) is launching an international urban design ideas competition for the gateway corridor linking Montreal-Trudeau International Airport (YUL) to its downtown area (MTL) along Autoroute 20. The 17 km gateway corridor, which is mostly made up of transport infrastructures and brownfields, is witnessing a large number of development infrastructural projects, thus offering considerable urban innovation potential. The International Ideas Competition wants to seize this re-qualification opportunity to propose planning options to structure a coherent vision aiming at creating an expressive gateway based on Montreal’s identity as a UNESCO City of Design, a designation of which Montreal is celebrating the 5th anniversary in 2011. The proposals should revolve along three work streams: - An evolving and emblematic landscape project for the metropolitan area | - A scenographic composition of the corridor experiences | - A collaborative approach to sustainable urban development | To attain this goal, contestants should reflect on design elements as much for the corridor as for the adjacent areas. The resulting vision will offer coherent guidelines for the different interventions to come by ensuring a better-balanced interaction between transport infrastructures and the adjacent living environments. The International Ideas Competition YUL-MTL: Moving Landscapes is an open and anonymous ideas competition. Held in one stage, at the international level, it is opened to planning and design professionals alike. At the end of the competition, laureates will be invited on November 20th and 21st to present their ideas at the Montréal 2011 Workshop_atelier/terrain (WAT), an international design workshop that will further explore the gateway corridor potentials. This workshop is organised by the UNESCO Chair in Landscape and Environmental Design at the University of Montreal. During this visit, laureates will also present their proposal within work-groups with the public stakeholders. A total of $100,000 CAN will be awarded to and shared between 3 laureates. Info: http://mtlunescodesign.com

vai su>|news|