NEWS
by Luisa Siotto
contact news@archphoto.it
vai su>|anteprima|

30/04/2013


Landworks Sardinia 2013

23 maggio-2 giugno 2013, arcipelago de La Maddalena (Ss) >[deadline: 30/04/2013]
Aperte le iscrizioni per il workshop estivo coordinato da MMLU@AA_Master in Mediterranean Landscape Urbanism e DADU, Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica - Università di Sassari. Realizzazioni effimero-sperimentali per la riqualificazione e valorizzazione paesaggistico-ambientale dei territori con particolari caratteristiche storico-antropologiche all’interno del territorio della Sardegna, quali il paesaggio difensivo dei siti e manufatti ottocenteschi ricadenti nell’ambito del patrimonio del Parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena, nell’area di Punta Rossa, Isola di Caprera. Il workshop operativo si svolgerà in Sardegna, nell’estrema costa nord, zona ricadente entro i limiti amministrativi del Parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena, incomparabile patrimonio naturalistico dell’aera protetta, tra le meglio preservate dell’Isola. Nello specifico, l’area degli interventi sarà concentrata intorno dell’ex comparto fortificato di Punta Rossa, dove risiedeva l’antica fortificazione ottocentesca, parte del sistema difensivo della costa nord dell’Isola e arcipelago della Maddalena. Il Paesaggio all’interno del quale avrà luogo l’Iniziativa per l’edizione 2013, è unico e incomparabile per patrimonio naturalistico, storico e culturale, in quanto vi si trovano i resti dei manufatti difensivi dell’intero sistema a protezione della costa durante l’ottocentesco, in un’ area (estrema propaggine costa nord) che da sempre ha rivestito importanza strategica all’interno del sistema storico-difensivo dell’isola dei sardi, rappresentando un vero e proprio museo storico-naturalistico a cielo aperto. Il workshop prevede la realizzazione d’interventi paesaggistici effimeri in situ con alcuni dei grandi protagonisti del panorama dell’architettura del paesaggio europea e con la stretta collaborazione degli attori locali. Info: www.architettura.uniss.it

TAB 2013 Vision Competition: Recycling Socialism

4 – 8 settembre 2013, Tallinn (Estonia) >[deadline:30/04/2013]
The Estonian Centre of Architecture in collaboration with the City of Tallinn has announced the Tallinn Architecture Biennale 2013 Vision Competition: Recycling Socialism. According to the curators of TAB 2013, the aim of the open international vision competition is to gather architectural ideas and methods to enhance the current life quality as well as to envision the future of the iconic block-housing district of Väike-Õismäe (”Little Blossom Hill”) in Tallinn. The deadline of the competition entries is April 30th, 2013. JURY: Bjarke Ingels – BIG, Founding Partner | Endrik Mänd – City of Tallinn, Chief Architect | Inga Raukas – Allianss Arhitektid, Founding Partner | PRIZES: 1st place 5,000 eur | 2nd place 2,000 eur | 3rd place 1,000 eur | + five honorary mentions | TAB: Tallinn Architecture Biennale is an architecture and urban planning forum that continues the tradition of the former Nordic-Baltic Architecture Triennale bringing together theory and practice, experience and innovation in order to spark fruitful discussion. This year’s biennale is curated by b210, a team of young architects (Karin Tõugu, Kadri Klementi, Aet Ader, Kaidi Õis, Mari Hunt), and is organised by the Estonian Centre of Architecture. Info: www.tab.ee

24/04/2013


Luigi Ghirri. Pensare per immagini

24 aprile – 27 ottobre 2013, Roma
Il MAXXI dedica all’opera di Luigi Ghirri, tra i maestri indiscussi della fotografia in Italia, una grande mostra antologica, nata dalla collaborazione tra il Museo e il Comune di Reggio Emilia, la città dove il fotografo ha vissuto e alla quale ha lasciato il suo archivio. E proprio dai materiali originali – fotografie, menabò, libri, cataloghi e negativi – oggi conservati presso la Biblioteca Panizzi, partner istituzionale del progetto, la mostra intende partire per raccontare i diversi profili di questa complessa figura di artista. L’esposizione presenta un percorso inedito nell’opera del fotografo attraverso oltre 300 scatti, con particolare attenzione ai vintage prints stampati direttamente dall’autore. Accanto alle fotografie verranno presentati anche i menabò dei cataloghi, i libri pubblicati, le riviste, le recensioni che testimoniano la sua attività di editore, critico e curatore; una selezione di fotografie e libri d’artista che documentano l’incontro e la collaborazione con gli artisti concettuali modenesi nei primi anni ‘70; le cartoline illustrate e le fotografie anonime che Ghirri collezionava; una selezione di libri tratti dalla biblioteca personale di Ghirri che raccontano dei suoi interessi e dei riferimenti culturali e artistici; le copertine dei dischi che testimoniano l’interesse di Ghirri per la musica e il rapporto con musicisti come i CCCP e Lucio Dalla. Mostra a cura di Francesca Fabiani, Laura Gasparini, Giuliano Sergio. Info: www.fondazionemaxxi.it

21/04/2013


Passenger in a landscape

30 aprile - 4 maggio 2013, Ferrara >[deadline: 21/04/2013]
Cluster Theory e Basso Profilo organizzano Passenger in a landscape, un workshop internazionale che si terrà presso il Dipartimento di Architettura e gli spazi di Wunderkammer a Ferrara. Obiettivo del workshop è costruire un percorso di indagine focalizzato sulla progettazione del territorio attraverso l utilizzo di strumenti come il cinema, la video-arte, la mappatura e la comunicazione virale. Tre macro aree di indagine, partendo dalla conoscenza dei materiali disponibili in loco: la città di Ferrara, l’archivio Antonioni, film e documentari. Il workshop si focalizza sulla esplorazione dell area urbana cercando di percepirla - come in una promenade situazionista - attraverso il sistema della mappatura. Capovolgendo i cliché legati alla lettura della città storica si vuole facilitare un approccio alla comprensione del paesaggio inteso come dispositivo per l incontro di culture. I partecipanti saranno sollecitati ad utilizzare strumenti legati alle pratiche artistiche contemporanee con lo scopo di restituire al pubblico un percorso di riletture dello spazio intriso di suggestioni filmiche e narrative. Attraverso differenti metodi di indagine - analisi del paesaggio, osservazione dei documenti, attraversamenti del territorio, shooting, registrazione video, soundscape - si cercherà di utilizzare, in maniera più specifica, una comunicazione utile a rilanciare il territorio. Facendo riferimento agli strumenti tipici del guerrilla marketing i partecipanti al workshop progetteranno un sistema di promozione di ambienti banali o iper-frequentati. Il workshop è rivolto a studenti e laureati provenienti da differenti percorsi - Architettura, Urbanistica, Accademie, DAMS, Lettere e Filosofia, Scienze della Comunicazione ecc. - che abbiano il desiderio di esplorare il sistema-progetto attraverso l utilizzo di linguaggi non convenzionali. Tutor e ospiti: Alterazioni Video | Marco Brizzi | Maria Livia Brunelli | Carlorattiassociati | Tomas Ghisellini | [im]possible living | Guido Incerti | Pier Pierucci | Elvira Vannini | Info: www.clustertheory.eu - www.bassoprofilo.org

Alternative Milano - Agriturismo urbano: tre differenti realtà nel Parco delle Cave

Domenica 21 aprile 2013 alle ore 14.30, presso Fondazione Falciola / Camplus Rubattino, in via Caduti di Marcinelle 2, Milano, si terrà il dibattito “Agriturismo urbano: tre differenti realtà nel Parco delle Cave”. Indipendentemente dall’esito finale dell’Expo 2015, una cosa sin d’ora è chiara: l’organizzazione a Milano di un evento di tale rilevanza dedicato ad un tema così specifico come l’alimentazione ha prodotto molte attese tra i soggetti che operano nel territorio e ha generato processi spesso inattesi e non del tutto controllati dalle stesse amministrazioni pubbliche promotrici. E’ probabile che molte idee sorte nei momenti iniziali non possano vedere una loro realizzazione pratica a causa della scarsità delle risorse economiche o delle tempistiche imposte dall’organizzazione dell’evento, ma numerosi sono i soggetti, ed in primo luogo gli agricoltori, che si sono attivati nelle più variate forme (cooperative, associazioni, imprese) ponendosi l’obiettivo di ampliare il ventaglio di attività attualmente presenti sul territorio. Realtà rurali marginali ma nel cuore dell’area metropolitana, come il sistema delle cascine Campi/Rizzoli, Caldera, Linterno, legate alla presenza del Parco delle Cave, possono trovare un proprio ruolo offrendo nuovi servizi sia in funzione dell’eccezionalità dell’evento sia nella prospettiva di una loro collocazione adeguata nei confronti dei quartieri popolari di Milano Ovest. Il dibattito fa parte dell’iniziativa “Alternative Milano”, una serie di incontri aperti al pubblico in cui i protagonisti delle più rilevanti esperienze internazionali, esperti e tecnici, giovani paesaggisti e rappresentanti delle istituzioni locali discuteranno su proposte ed elaborazioni progettuali concrete al fine di coinvolgere la cittadinanza sulle scelte per il futuro migliore della città di Milano. Si richiede conferma di partecipazione via mail (acma@acmaweb.com). Info: www.masterpaesaggio.it

19/04/2013


E’ l’arte, bellezza…

19 - 20 aprile 2013, Roma
La Quadriennale di Roma promuove il workshop e la mostra “E’ l’arte, bellezza… E tu non puoi farci niente”: media, art magazines, editoria indipendente. L’obiettivo è stimolare un dibattito su come in Italia negli ultimi dieci anni è cambiato il modo di informare e fare approfondimento sull’arte contemporanea. Sul tema sono invitati a confrontarsi i responsabili dei programmi e delle pagine culturali sui mezzi di comunicazione mainstream (televisione, radio, carta stampata, internet), i direttori delle testate d’arte contemporanea cartacee e su web oggi prodotte in Italia, in dialogo con critici d’arte e specialisti. Il workshop, aperto al pubblico, è accompagnato da una mostra delle principali riviste d’arte contemporanea made in Italy, tratte dalla raccolta del centro di documentazione della Quadriennale, l’ArBiQ. In mostra sarà esposta una selezione (circa un’ottantina) di testate, dalle riviste ormai storiche ai periodici di nuova generazione, free press e non, ai magazine ideati dagli artisti oppure frutto della collaborazione tra artisti e curatori fino ad alcuni esempi di autoproduzioni concepite come oggetti da collezione. Avrà un proprio spazio Let’s Art, la libreria d’arte contemporanea di Valentina Pugliese e Francesco Maenza che da due anni in via del Pellegrino a Roma è un luogo d’incontro con un ampio assortimento di riviste, pubblicazioni, multipli. L’iniziativa rientra nel programma dell’Istituzione di fare di Villa Carpegna un osservatorio dei più significativi fenomeni di attualità culturale legati alle arti visive contemporanee. Info: www.quadriennalediroma.org

Festival eme3 2013 - Topias, utopías realizables

27 - 30 giugno 2013, Barcelona >[deadline: 19/04/2013]
Se abre la convocatoria para presentar proyectos al festival internacional de arquitectura eme3. Eme3 se consolida como foro para descubrir, entender y compartir nuevas formas de arquitectura y urbanismo fuertemente vinculadas a las realidades de la sociedad actual. El festival reúne anualmente a los nuevos productores de arquitecturas emergentes, ofrece espacios de experimentación y debate y expone propuestas de vanguardia. La 8ª edición del festival eme3 se celebrará en la Fabra i Coats de Barcelona del 27 al 30 de junio 2013, bajo el lema “TOPIAS”, utopías realizables. Eme3 convoca a arquitectos, urbanistas, diseñadores y artistas a presentar proyectos innovadores, poco convencionales, que escapen a las tendencias comunes en la construcción y la planificación urbana. Eme3 pone sobre la mesa de juego algunos ámbitos de reflexión (nuevos usos del espacio público, la vivienda en situaciones de crisis, el espacio de trabajo en evolución) y dos comodines: los espacios vacíos de la fabrica de creación Fabra i Coats, y el barrio de Sant Andreu donde está situada. Info: www.eme3.org

18/04/2013


Il punto sul Paesaggio - conferenza di Maria Goula

Il 18 aprile 2013 alle ore 18, presso Fondazione Falciola / Camplus Rubattino, in via Caduti di Marcinelle 2 (zona Lambrate-Ventura) a Milano, si terrà la conferenza “Rivelando la geografia: i paesaggi ordinari come identità emergenti” di Maria Goula, docente del workshop di progettazione “Ruralità urbana: nuovi modelli agricoli per la metropoli contemporanea” organizzato da ACMA Centro di Architettura. La conferenza fa parte dell’iniziativa “Il punto sul Paesaggio”, una serie di incontri aperti al pubblico con alcuni paesaggisti, docenti del Master in Architettura del Paesaggio UPC-ACMA con sede a Milano, interpreti delle principali esperienze internazionali: momento di scambio e confronto su tematiche sempre più attuali, non solo per tecnici e professionisti del settore ma anche per la crescita di una consapevolezza diffusa nella società che necessariamente condivide il patrimonio comune del paesaggio. *[Maria Goula_ Laureata presso l’Università Aristotele di Salonicco, dal 1992 vive e lavora a Barcellona. Ha conseguito il Master in Architettura del Paesaggio presso la Escola Tècnica Superior d’Arquitectura di Barcellona, Universitat Politècnica de Catalunya (UPC) e nel 2007 il dottorato di ricerca presso la UPC stessa. Attualmente è professore a contratto del Departamento de Urbanismo y Ordenación del Territorio della ETSAB e ricercatrice principale del CRPPB, Centre de Recerca i Projectes de Paisatge Barcelona, di cui è membro fondatore dal 1994. Coordina il Taller Turismo e Paesaggio del Master in Architettura del Paesaggio della UPC. È membro del comitato organizzatore della Biennale Europea del Paesaggio di Barcellona e del Premio europeo del paesaggio Rosa Barba. Tra i suoi recenti lavori, la partecipazione alla redazione dei Cataloghi del Paesaggio della Piana di Lleida e della Provincia di Girona, l’elaborazione di uno studio pilota sulle Direttrici di Paesaggio in Catalunya e inoltre lo studio di paesaggio per l’identificazione e gestione della “V” verde del Comune di Reus. È membro del gruppo vincitore del primo premio del concorso internazionale per l’estensione del Parco di Alamillo a Siviglia (2005), del secondo premio del concorso internazionale della Ronda Marrubial a Córdoba (2007) e del primo premio del concorso per il connettore ecologico di Cerdanyola del Vallés (2009)]. Info: www.masterpaesaggio.it

17/04/2013


Maria Goula - Ruralità urbana: nuovi modelli agricoli per la metropoli contemporanea

17 – 21 aprile 2013, Milano
Workshop di progettazione. L’esodo dalle campagne del dopoguerra non è stato solo un fenomeno sociale epocale: l’abbandono dei terreni più impervi per la coltivazione ha prodotto un impoverimento progressivo dei paesaggi, aprendo la strada a fenomeni fino ad ora sconosciuti di desertificazione ed erosione dei suoli che ora minano persino la sicurezza idrogeologica del nostro paese. Ma la resistenza di aziende agricole, spesso a carattere artigianale e familiare, all’adeguamento ai sistemi di produzione industrializzati intensivi sta dando i suoi primi frutti. Importante presidio per il territorio, esse rappresentano infatti, soprattutto in prossimità dei grandi centri urbani, una fonte di consapevolezza civica della “presenza rurale”: imprese capaci di offrire ad un vasto e ricco bacino di utenza non solo prodotti di una riscoperta filiera produttiva locale, ma servizi collettivi, eventi culturali, attività turistiche e sociali di sostegno all’area metropolitana. Si profilano così condizioni per la formazione di nuovi paesaggi connotati dalla natura ibrida, rurale e urbana, di tali contesti. Il potenziamento delle strutture di ospitalità in vista dell’EXPO 2015, e del suo successivo impatto sul territorio, induce alla rigenerazione del sistema delle cascine, introducendo allo stesso tempo il tema dell’impiego del cluster produttivo che ha originato il paesaggio agrario lombardo, ma con nuove e inesplorate finalità. ATTIVITA’/ PROGRAMMA_ Il workshop contempla una serie di apporti teorici giornalieri (lezioni dell’autore attinenti il tema) e si svilupperà in tre fasi pratiche: conoscenza ed interpretazione del luogo (visione dei materiali e dell’area); elaborazione del progetto (singolarmente o in gruppo); dibattito e presentazione delle proposte. ISCRIZIONI_ Il workshop fa parte del programma di Master in Architettura del Paesaggio e di Formazione Permanente della UPC di Barcellona/ACMA Milano. Si configura come un corso intensivo di perfezionamento ed aggiornamento rivolto a: diplomati, studenti e laureati nelle discipline di carattere tecnico-scientifico legate alla gestione del territorio (architettura, architettura del paesaggio, ingegneria, scienze ambientali, scienze naturali, scienze agrarie e forestali, beni culturali, antropologia, sociologia, urbanistica, scienze e politica del territorio ecc.). In particolare è indicato al personale, ai collaboratori e ai consulenti dei parchi e delle soprintendenze, agli studi professionali che operano nelle progettazione ambientale. Le iscrizioni verranno raccolte fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti previsto. Info: www.masterpaesaggio.it

12/04/2013


2013 Buckminster Fuller Challenge

[deadline: 12/04/2013]
The Buckminster Fuller Challenge is an annual international design Challenge awarding $100,000 to support the development and implementation of a strategy that has significant potential to solve humanity’s most pressing problems. Named “Socially-Responsible Design’s Highest Award” by Metropolis Magazine, it attracts bold, visionary, tangible initiatives focused on a well-defined need of critical importance. Winning solutions are regionally specific yet globally applicable and present a truly comprehensive, anticipatory, integrated approach to solving the world’s complex problems. Winning the Buckminster Fuller Challenge requires more than inserting a great stand-alone innovation into a complex ‘problem space’. We are looking for holistic strategies that demonstrate a clear grasp of ‘the big picture’, focused on a well-defined need of critical importance. If for example, your solution emphasizes a new design, material, process, service, tool, technology, or any combination, it is essential that it be part of an integrated strategy that incorporates key social, environmental, and economic factors. We are seeking visions that put forth what Fuller called a preferred state model – one that aims to design a set of initial conditions from inception in order to create over time, the most desirable, sustainable outcome. We are seeking solutions that embody what Fuller referred to as the trimtab principle – demonstrating that a relatively small initiative inserted into a system at the right time and place can achieve maximum leverage for advantageous change. Entries can span the spectrum of scale - from macrostrategies restoring and maintaining ecosystems necessary for life on earth to thrive, to community-based ventures that have global relevance. Entries can also span the spectrum of development stage - from well formulated concept, to proof-of-concept, to proven track record. Competence and commitment of the team behind the idea is more important. Info: challenge.bfi.org