ITALIAN ARCHITECTURE

back to Architecture

 

Patrizia Ferri+Fabio Briguglio|L'utopia praticabile_ipertesti metropolitani
L'utopia praticabile pone l'attenzione su quelle problematiche e dinamiche generate dal continuo modificarsi dell'identità metropolitana, guardando ad auspicabili trasformazioni sociali responsabili nella prospettiva di una nuova estetica urbana capace di incidere realisticamente su una riprogettazione delle politiche culturali nei termini di una nuova sperimentazione. La manifestazione è un confronto a vari livelli (attraverso installazioni, progetti, video, fotografie, performance, documentazioni…) che apre a un'ipotesi di attraversamento tra vari campi disciplinari attraverso otto gruppi di ricerca che hanno elaborato proposte che vanno dalla periferia più estrema agli spazi interstiziali

Speciale architettura italiana|Camillo Botticini
Dopo la pausa estiva continua lo speciale sull'architettura italiana, qui presentiamo il lavoro di Camillo Botticini. L'architetto bresciano indaga con efficacia l'utilizzo di materiali "poveri" dimostrando che la qualità architettonica si misura non con la pregevolezza dei materiali e i budget elevati, ma bensì con la ricerca progettuale.
Ciò è evidente sia nelle residenze pubbliche a basso costo per l'ente A.l.e.r di Brescia ma anche nella Palestra di Sarezzo. Quattro sono i progetti che costituiscono lo speciale:Palestra a Sarezzo, Mensa a Roncadelle, Alloggi A.l.e.r, Piscina a Mompiano

Audissoni|Cavallo|Cerruti|Micheletti|La Regina|Volpone|L'isola che non c'è_un ponte mobile a Venezia
Misurarsi su sottili presenze, trasparenti estese, pensare che qualcosa ci sia e poi sparisca per sempre o per qualche minuto primo, come inghiottito dalle acque profonde; lasciare che tutto sia come prima, ma solo per qualche spazio di tempo. Nel vagare, con la pioggia o col sole, tra l'odore d'acqua di canale e le lievi stasi del vento, si può davvero pensare di rimanere per ore. Nessuno impedisce i facili movimenti orizzontali del spostarsi con voglia lenta, fatta per osservare Venezia e il suo Arsenale

Vincenzo Latina|Il giardino di Artemide a Ortigia
Vincenzo Latina, ritorna ad operare nel contesto storico di Ortigia dopo il recupero della corte ai Bottari. "La realizzazione del giardino di Artemide è solo la prima fase di un intervento globale, che riguarda anche l'assetto dell'area "libera" su via Minerva tramite la realizzazione di un padiglione di accesso agli scavi del Tempio Ionico. Tali reperti, di inestimabile interesse archeologico, sono situati all'interno dei sotterranei di alcuni uffici comunali e sino ad oggi sono poco accessibili..."

Speciale Land-I [eng]
Land-I, il gruppo di architetti-paesaggisti romani composto da Marco Antonini, Roberto Capecci e Raffaella Sini, é oggetto dello speciale sull'architettura italiana che la nostra rivista propone ai suoi lettori. In Italia la figura dell'architetto-paesaggista non ha ancora raggiunto la considerazione, da parte della committenza pubblica e privata, che ha in altre realtà europee come Francia e Germania. Non é un caso, infatti, che il gruppo Land-I operi proprio in quelle regioni e nel Nordamerica. Il verde diviene l'elemento della sua poetica e sensibilità architettonica attraverso idee "semplici", nella forma, ma efficaci e complesse nella loro applicazione

tam associati: la partecipazione che si fa architettura
tamassociati è una organizzazione professionale attiva nel campo dell’elaborazione di progetti e realizzazioni per l’architettura e la comunicazione sociale.
nasce, oltre che dalle esperienze dei propri componenti, dalla volontà collettiva di rendere sempre più diffuse ed incisive le tecniche di intervento sul territorio mirate a favorire politiche partecipative. tamassociati aspira, con il proprio lavoro, ad attivare risorse umane e sociali

altro-studio|G.R.A: A Town Landmark
Progettare un nuovo monumento per Roma, come veniva chiesto nel bando del concorso, non poteva prescindere da un lato dalla presenza ingombrante delle sue testimonianze intoccabili e millenarie e dall' altro dal G.R.A. che, simbolo di quella Roma che vuole essere metropolitana, è già di per se monumento della città. Ecco quindi nascere per estrusione dal suo profilo un Grande Muro Anulare, unito ed unico come il Grande Raccordo Anulare, un muro indefinito nella sua consistenza, ma concreto per la sua presenza, con dimensioni tali da potersi confrontare sia con la forza evocativa dell' infrastruttura che contiene, sia con la Città.

Speciale Andrea Stipa
Continua lo speciale sugli architetti italiani con la ricerca progettuale di Andrea Stipa. Quattro sono i progetti presentati che dimostrano la validità del suo operare nel re-interpretare alcuni caratteri fondativi dell'architettura romana moderna come il muro e la copertura evidenti sia nel progetto del parcheggio dei monti Tiburtini (realizzato insieme a Giovanni D'Ambrosio) che nella Chiesa di Monteroni. Nel concorso "Abitare a Milano" ripensa la residenza, grande tema del Novecento, con un sistema di blocchi volumetrici materici (pieni) alternati ai vuoti dei balconi aggettanti in vetro che definiscono una plasticità a tutto l'insieme.

Speciale Mario Cucinella
Dopo il primo speciale dedicato a Cino Zucchi, il nostro approfondimento riguarda l'architetto Mario Cucinella. Vengono presentati cinque progetti: e-Bo padiglione espositivo e la sede unica comunale a Bologna, la sede comunale di Piacenza, la stazione marittima di Otranto e il complesso residenze-uffici a Rimini. Cucinella, fin dagli esordi con Renzo Piano, ha sempre mostrato attenzione ai fenomeni ambientali e alla sostenibilità in architettura in questa occasione confrontiamo progetti che si relazionano con differenti contesti: dal mare di Otranto al centro storico bolognese. Autore di e-Bo, l'urban center di Bologna, ha subito l'offesa della demolizione della sua architettura ad opera della nuova amministrazione comunale "progressista" senza che l'Ordine degli Architetti, in carica un anno fa, abbia difeso un'opera di architettura contemporanea.

Speciale Cino Zucchi
Archphoto inizia con Cino Zucchi un approfondimento degli architetti italiani più interessanti per temi di ricerca affrontati.
Nato nel 1955 a Milano è uno dei pochi architetti della sua generazione che è riuscito a elaborare un linguaggio architettonico autonomo a partire da elementi, tipologie e forme dell'architettura moderna italiana (Gardella, Caccia Dominioni, Moretti, De Renzi e Muratori, Albini....solo per citarne alcuni). Nel 2001 un suo progetto viene riconosciuto meritevole dall'European Union Prize for Contemporary Architecture-Fundaciò Mies Van der Rohe. In questa occasione presentiamo cinque progetti: Ex-Junghans edificio B, Ex-Junghans edificio D, Nuovo Portello, Quartiere Gratosoglio, Masterplan per Helsinki

studioata-concorso per il nuovo Municipio di Caselle Torinese
Nell'affrontare la progettazione del Nuovo Municipio del Comune di Caselle Torinese ci si interroga sulle potenzialità espressive e simboliche legate al tema proposto: l'interesse si sofferma sul concetto di Municipio come "town hall", "hotel de ville", "agorà", luogo della comunità, punto di incontro e comunicazione tra Amministrazione e Cittadino, tra istituzione e collettività.

XXL_ARCHITETTURE|Progetto di alloggi per la Caserma Salvo D'Acquisto a Roma
Il gioco di volumi fa spazio centralmente ad una piazza d'arme contemporanea che evidenzia e facilita le relazioni sociali all'interno di questa comunità che ritrova in questo luogo quelle sensazioni di appartenenza e di sicurezza proprie dello stile di vita militare e che diventa ludus area per i bambini e centro visivo e prospettico del progetto.
Gli alloggi sono tutti di tipo simplex, posti al piano terreno, ed al piano primo, tutti con giardino antistante, o terrazza.

Open Building Research
Tre progetti dello studio genovese che indagano tre temi: l'abitare nel concorso europan 6, la città nel progetto per Sistema Reggio est a Reggio Emilia, il paesaggio nel concorso per il Tomihiro Museum ad Azuma in Giappone segnalato con una menzione

Un evento in una cappa.
Contamicrazione alla Stazione Termini di Roma

Darò & Darò presentano l'evento di lancio della Nissan Micra
avvenuto nella cornice della cappa mazzoniana

Architettura COEX
Nati nel 1974, Michele Bonino, Subhash Mukerjee, Federica Patti
e Martina Tabò si laureano in architettura a Torino, dopo periodi
di studio a Barcellona, Hong Kong, Oslo, Mosca e Harvard.
Svolgono attività didattica presso il Politecnico di Torino e
tengono corsi di progettazione architettonica nell'ambito dell'USAC,
programma di scambio accademico con gli Stati Uniti.
Nel 2000 aprono lo studio architettura Coex a Torino,
attualmente impegnato nella progettazione di spazi
residenziali, commerciali e allestimenti espositivi

"Il Principe e l'architetto: idee per ripensare la città"
Archphoto presenta il premio ideato dai Comuni di Bologna e Milano
che va alla ricerca dei migliori progetti d'Italia commissionati dai Sindaci
per esaltarne le potenzialità ritrovate e rinnovate attraverso interventi
che danno nuova vivibilità alle città

Polo servizi turistici ex mercato Ortigia, Siracusa
Progetto di Emanuele Fidone
"
L'intervento sulle superfici lapidee ha seguito un criterio
dettato dall'idea della continuità del tempo. Si è operato
cercando di non ripristinare una superficie pseudonuova
e levigata ma lasciando invece inalterata la consunzione del tempo..."

Ricci & Spaini + Studio Associato Seste
Progetto di Concorso per il Museo Nazionale dell'Audiovisivo
a Roma "...
nei termini di un "museo della convergenza",
un luogo in cui gli audiovisivi in senso stretto faranno parte
integrante di ogni altro supporto e linguaggio che la new technology
ha realizzato e realizzerà, quindi di ogni altro prodotto di artigianato
o industria culturale, vale a dire qualsiasi testo, opera, intrattenimento,
gioco, relazione, medium in grado di significare la fluidità delle memorie
individuali e collettive tra passato, presente e futuro della comunicazione"

Boeri studio + Raffaele Cutillo + Beniamino Servino
Progetto di Concorso per la realizzazione del Palazzo Comunale
di Caserta "...
il progetto qui presentato intende fornire un quadro
generale delle possibili dinamiche di evoluzione del territorio
circostante il nuovo Municipio.
Si è in particolare pensato ad un programma di trasformazione
graduale del lotto attualmente occupato dalle caserme che in
conclusione disegni un grande spazio aperto, attrezzato a parco
e contenente diverse funzioni compatibili con quella del nuovo Municipio

Alberto Miotto + Cristina Boghetto
Edificio residenziale a Villorba (Tv)

"Nel 1992 un gruppo di quattro persone decide di costruirsi
l'abitazione con un obiettivo primario: "realizzare la casa dei propri sogni".
Si trattava di persone di estrazione sociale eterogenea, di reddito medio basso,
età tra 25 e 35 anni, conviventi con i genitori dai quali potevano
attingere i risparmi e le risorse. Non convinti di ciò che offriva il mercato
immobiliare, decidono di gestire in proprio non solo la fase di acquisto
ma anche quella di costruzione della casa"

Luca Donner + Francesca Sorcinelli
Concorso per un polo scolastico a
Capiago Intimiano (Co)

Diritto d'autori
Progetto culturale e mostra del milanese Gruppo Ghigos
realizzata alla Facoltà di Architettura di Milano nel 2001
L'avvenimento è stato pensato con la finalità di raccontare
"istantanee di vita" di nove architetti, che hanno svolto
attività didattica all'interno della Facoltà di Architettura,
a cavallo degli anni '60 e '70..

Architettura e arte oggi nel centro storico e nel paesaggio
Accademia Nazionale di San Luca, Darc, Fondazione La Quadriennale
di Roma. Interventi di Alessandro D'Onofrio
Franco Purini e Ludovico Pratesi realizzati in occasione
del convegno che si tenuto a Roma Lunedì 2 e Martedì 3 dicembre 2002

14_02 Incontri per l'architettura italiana
L'iniziativa realizzata da Archphoto insieme al
Senato degli Studenti IUAV e al Comune di Venezia
con
il patrocinio dell'Istituto Nazionale di Architettura

eco0o0o0o
Progetto di Concorso per la Stazione ferroviaria Alta Velocità di Firenze
Ricci & Spaini(capogruppo)con
Frei Otto, Architekturburo Rash + Bradatsch
Massimo Majowiecki, Pippo Ciorra, Q Progetti, RTLK UK, Studio Associato Seste
Frederic Schwartz Architects Rossana M.G. Lamanna. Con la consulenza di
Stefan Tischer, studio eu...

Concorso luce alla luce
studio.eu - Berlino

Progetto per la nuova sede IUAV a Venezia
Benedetta Tagliabue